BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
MOVETE| IL PROGETTO RFI DEVASTA IL TERRITORIO E TAGLIA FUORI L'AQUILA: Redazione- Dopo l'iniziale euforia, seguita alla presentazione ufficiale avvenuta a Roma il 7.Ottobre presso il Ministero delle Infrastrutture del progetto relativo alla linea veloce Roma-Pescara, come promesso all'atto della sua costituzione, il MoVeTe-Abruzzo ha iniziato ad esercitare la necessaria funzione CAMBIAMO CULTURA| INSIEME PER DIRE NO ALLA VIOLENZA DI GENERE: Redazione- Il 25 novembre 2020 ricorre la 21ma Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In questo momento storico così complesso, in cui stiamo facendo i conti con la pandemia causata dal Covid-19, anche quello della violenza sulle JO CONTI| SOY SOLO JO: Redazione- Dal 30 ottobre torna Jo Conti e lo fa in grande stile con il suo nuovo lavoro. Cinque canzoni che confessano l’intimità di un ragazzo che per la prima volta sceglie di mettere a nudo tutte le sue fragilità ROMAGAU| GALLERIE URBANE: Redazione- Il museo a cielo aperto di Roma diventa sempre più sostenibile e contemporaneo. Il progetto “La Città Ideale” già artefice dello storytelling urbano “I Nasoni raccontano”, “Shakespeare negli ATER” e “Classici al Mercato” si concentra sull’ambiente per sensibilizzare Roma DI GIROLAMO| TORNANO GLI AIUTI ALIMENTARI PER CHI HA PIÙ BISOGNO: Redazione- È entrato in vigore oggi il Decreto Ristori Ter, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, che stanzia ulteriori 1,95 miliardi di euro per l’emergenza Covid. Tra le misure previste, il Decreto ha individuato ulteriori 400 milioni da erogare ai Comuni DI GIROLAMO, GRIPPA| SODDISFAZIONE NOMINA COMMISSARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA A25-A25: Redazione- “Siamo liete e soddisfatte dell’ufficialità della nomina a Commissario Straordinario per la messa in sicurezza dell’autostrada A24-A25 all'ingegnere e nostro corregionale Maurizio Gentile.Il rilancio economico del Paese passa necessariamente per lo sblocco dei tanti cantieri fermi sul territorio italiano ANGELO MANTONAVELLI| MOSTRA RETROSPETTIVA: Redazione- Programmata per il 24 novembre coincidente con il Centenario della nascita a Trevenzuolo nel veronese, l'inaugurazione della retrospettiva dedicata all'artista veneto Angiolo Mantovanelli scomparso a L'Aquila nel 1981, sarà visitabile alla One Gallery - ubicata nel pieno centro storico L'AQUILA - DA OGGI L'ACCREDITO DELLE PENSIONI NELLA PROVINCIA: Redazione- Poste Italiane comunica che in provincia dell’Aquila le pensioni del mese di dicembre, comprensive di tredicesima, verranno accreditate a partire da mercoledì 25 novembre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution.I METEO - SETTIMANA CON SOLE TIMIDO E TEMPERATURE FREDDE, NEL WEEKEND ARRIVA LA PIOGGIA: Redazione- Dopo l’affondo artico che ha interessato il Lazio e l’Abruzzo nel week end scorso, l’avvio della settimana dovrebbe vedere una momentanea rimonta dell’anticiclone, che incontrerà umide perturbazioni nordatlantiche e aria più fredda di natura continentale.Fino a giovedì temperature fredde, VATICANO - DA DOMENICA 29 CAMBIANO PADRE NOSTRO E GLORIA, LE MODIFICHE DEL MESSALE: Da domenica 29 novembre, prima domenica d'Avvento secondo il calendario liturgico, cambiano Padre Nostro e Gloria. Una piccola rivoluzione durante la celebrazione liturgica a cui dovranno abituarsi i fedeli, con la terza edizione del Messale che sostituisce la precedente del 1983,

ISIS TORNA ALL'ATTACCO| FRANCIA E AUSTRIA NEL MIRINO

In evidenza Macrì,Austria,Francia Macrì,Austria,Francia

Redazione – Poniamo oggi a Francesco Macri’, esperto di Intelligence e Geopolitica, alcune domande in merito alla recrudescenza di azioni terroristiche dello Stato Islamico. Intanto ci domandiamo tutti per quale ragione il bersaglio principale di questi attacchi rimane sempre la Francia, il perche’ e’ stata coinvolta anche l’ Austria e, soprattutto, per quale motivo l’ Italia e’ uscita sempre indenne e al riparo dal fondamentalismo islamico?<<

Domande apparentemente semplici, ma in realtà molto complesse,   parto cmq dalla prima, ovvero per quale motivo la Francia ha subito piu’ degli altri Stati questi innumerevoli ed efferati attacchi. Sicuramente in molti non sanno, tranne gli “addetti” ai lavori, che la Francia non ha mai del tutto dimenticato e abbandonato le sue antiche mire espanzionistiche, che includevano nel suo Impero gli attuali stati della Mauritania, del Senegal, della Guinea, del Mali, della Costa d'Avorio, del Benin, del Niger, del Ciad, della Repubblica Centrafricana, del Congo, oltre all'enclave di Gibuti nell'Africa orientale (Somalia francese). In pratica questo strapotere geopolitico e territoriale francese non poteva non andare in conflitto con le varie anime religiose indipendentiste di questi Stati che, tramite le ali piu’ estreme fondamentaliste, altro non hanno fatto che cercare negli anni di colpire la Francia direttamente al cuore ovvero dentro i suoi confini. In realtà l’ Intelligence Francese e’ sempre stata ben consapevole delle motivazioni politiche che hanno armato i suoi nemici, esponendola di conseguenza a quanto tristemente sta accadendo. Dobbiamo però anche sottolineare, che al di là delle ingiustificabili ( a mio parere) vignette su Maometto, i Servizi Francesi godono all’estero di una mera reputazione, proprio in merito alla “brutalita’ operativa” figlia di un antica cultura coloniale. Il perche’ questa volta e’ toccato all’ Austria e’ semplicissimo: negli ulltimi tre anni il governo austriaco ha chiuso decine di moschee, e rispedito oltre confine moltissimi Imam. Una scelta politica e del tutto rispettabile, ma probabilmente davvero mal gestita. Ultima domanda, sul perche’ il ns Paese e’ stato fino ad ora “rispettato”. Semplicemente per due motivi: il primo che l’ Italia rimane la porta di accesso a tutto il continente africano/mediorientale e di conseguenza qualsiasi attacco avrebbe compromesso la chiusura di questo strategico Varco, il secondo, è che i nostri Governi hanno sapientemente adottato da sempre una politica di dialogo e cooperazione, rispettando le varie religioni e soprattutto sostenendo economicamente tutti coloro ( Imam in primis) che hanno deciso di collaborare per la pace e rispetto delle ns regole democratiche. Una vera e propria scelta di

Intelligence che alla lunga ha sempre pagato!>>.

Ultima modifica ilGiovedì, 05 Novembre 2020 22:40

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.