BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
I VICINI AVVISANO IL PROPRIETARIO DI UNA VILLETTA CHE CI SONO I LADRI IN CASA | INVECE, INSIEME AI CARABINIERI,: Redazione- Al ladro! O meglio, all’amante! No, non si tratta di una barzelletta che ha come protagonisti i carabinieri, ma della realtà. Un uomo, allontanatosi dalla sua villetta di Ceccano, in provincia di Frosinone, per motivi di lavoro, ha ricevuto ARICCIA | FANTASTICHE VISIONI 2022: Redazione- Una sfida alla rinascita all’interno di un esempio unico in Italia di dimora barocca rimasta inalterata nei secoli. Così si può definire la XII Edizione di Fantastiche Visioni, rassegna di spettacoli inserita nel nutrito calendario di eventi Ariccia da IUS SCHOLAE | BAGNAI, (LEGA), BLOCCARE ITER, ATTEGIAMENTO SINISTRA PREVEDIBILE MA SCONCERTANTE: Redazione- “Abbandonata ormai da anni la difesa del lavoro e dei salari, la sinistra si dedica a battaglie ideologiche su temi divisivi, cercando di serrare i ranghi contro un nemico immaginario. Un atteggiamento prevedibile ma sconcertante perché drammaticamente inattuale a EMISSIONE SEI FRANCOBOLLI SQUADRA VINCITRICE CAMPIONATO CALCIO SERIE A: Redazione- Poste Italiane comunica che oggi 30 giugno 2022 vengono emessi dal Ministero dello Sviluppo Economico sei francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “lo Sport” dedicati alla Squadra vincitrice del Campionato di calcio di serie A, relativi al valore della CARDINELLO FESTIVAL 2022 | PASSION LIVE: Redazione- Lo spettacolo è il concerto inaugurale del Carditello Festival 2022, la kermesse musicale con la direzione artistica di Antonello De Nicola dedicata al rilancio della Reggia Borbonica. Per l'occasione sono previsti Voli gratuiti in Mongolfiera! Sabato - dalle ore 19 BRONZI 1972- 2022 | CINQUANTESIMO DEL RITROVAMENTO DEI BRONZI DI RIACE: Redazione- Presentazione per il pubblico e la stampa delle celebrazioni relative a BRONZI50 1972-2022 - Cinquantesimo Anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace, che si svolgerà il 7 luglio 2022 alle ore 11:30, Camera dei Deputati, Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari - Via MILLE ANNI DI ASSICURAZIONI IN UN VIDEOGIOCO | L’IDEA DI STUDENTI DI GALLARATE TRIONFA A GAME4VALUE:  “The Eagle Game”, progetto incentrato su prevenzione e protezione dal Medioevo a oggi Redazione– Raccontare mille anni di storia dell’assicurazione attraverso un videogioco per smartphone, contribuendo ad aumentare la cultura della prevenzione e della protezione. E’ il cuore di “The Eagle NINO BRUNO, NEO COORDINATORE REGIONALE ABRUZZESE DEL COMITATO DI LIBERAZIONE NAZIONALE UGO MATTEI, SI DIMETTA | MATTEI SI SCUSI CON: Redazione- Ha chiesto di tenere conto della base e dei cittadini abruzzesi (non dei movimenti politici), Nico Liberati attivista dei 'No green pass' e 'Nessuno tocchi i minori', rivolgendosi ai vertici dell'iniziativa politica di Ugo Mattei, Davide Tutino e Maurizio NEL CINQUANTENARIO DELLA MORTE DI ENNIO FLAIANO UN NUOVO LIBRO DI LUCILLA SERGIACOMO SUL GRANDE SCRITTORE ABRUZZESE: Redazione- “Invito alla lettura di Flaiano” (Mursia editore, Milano 2022, pp.384) è il nuovo saggio di Lucilla Sergiacomo sul grande scrittore abruzzese, una rivisitazione ampiamente aggiornata e arricchita d’un precedente testo del 1996, tra le diverse opere che l’autrice ha dedicato ad Ennio Flaiano (Pescara, SANITA' , FINA | PENOSO QUANTO ACCADUTO A CHIETI: Redazione- “E’ penoso quanto visto a Chieti in questi giorni. L’annunciata chiusura del reparto di Geriatria, la mancata partecipazione al Consiglio comunale dei rappresentanti istituzionali della Regione e del direttore della   Asl, la maldestra, sebbene dovuta, retromarcia del direttore su

PIETAS E HUMANITAS | UN VIAGGIO NEL MONDO DEL QUOTIDIANO

In evidenza Flavia Vanessa Cappa Flavia Vanessa Cappa

Redazione- Si apre in queste pagine una finestra sul mondo dell'autrice, che attraverso la poesia racconta il suo rapporto con l'esistenza dall'età adolescenziale sino al presente, in un intreccio continuo fra micro e macrocosmo. Flavia Vanessa Cappa in “Pietas e Humanitas”, raccolta di liriche pubblicata nella collana “I Diamanti della Poesia” dell’Aletti editore, racconta la sua personale visione del mondo e si sofferma - come suggerisce il titolo - sul concetto di umanità, rivolgendo particolare attenzione ai disegni del divino. Fra storie di vita quotidiana e familiare, rapporti umani e sentimenti, riflessioni sul mondo che ci circonda e su ciò che invece lo trascende, difficoltà e desideri di una persona comune.

La raccolta si suddivide in due parti: Poesie di gioventù e Poesie dell’età adultaPeculiare è la presenza di liriche tradotte anche in tedesco, spagnolo, giapponese, persino in dialetto lombardo. «Sebbene la mia conoscenza non sia perfetta - spiega l’autrice che vive a Tromello, in provincia di Pavia - mi piacciono le lingue e “ci traffico” da anni. Anche il dialetto è una lingua a tutti gli effetti e personalmente lo trovo un fenomeno affascinante. Inoltre, alcune poesie mi venivano proprio in una determinata lingua, piuttosto che in italiano». 

Alle liriche sono correlate delle illustrazioni, quasi tutti scatti ad opera dell’autrice, che ritraggono, ad esempio, i soggetti protagonisti oppure l’ambientazione. In diverse poesie si ritrova uno stile lievemente classicheggiante con la manipolazione di alcuni suoni e della sintassi, ma anche qualche micro-contaminazione da altre lingue. Le tematiche principali affrontate nei versi riguardano i rapporti umani problematici, il rapporto con soggetti non-umani (animali o luoghi), le culture e le civiltà, il destino, nonché il Bene, il Male e l’umanità. Il tutto condizionato dalla realtà, che può piacere o meno. «Si viene sempre ispirati da situazioni o persone reali. Fra tutte, vorrei ricordarne una, il cui pensiero ha contribuito a ispirarmi nella poesia Vegetale lo ved’io ovvero lo scrittore Adam Kadmon, un autore di incredibile spessore e cultura - anche poeta - che invito tutti a leggere. Ecco, senza il suo pensiero, certamente quella poesia non sarebbe mai nata».

«Si giunge alle ultime pagine dell’opera - scrive Francesco Gazzè nella Prefazione -con la sensazione neanche tanto vaga che Flavia Vanessa Cappa possieda quel proverbiale dono innato di poetare sempre guardando dritto negli occhi il lettore, di prenderlo letteralmente per mano e accompagnarlo nel di lei mondo favoloso e utopistico in cui poi ci si ritrova sbalorditi a mettersi a nudo come d’istinto, senza sapere il come e soprattutto senza domandarsi il perché». Ed è proprio questo che l’autrice vuole trasmettere al lettore. «Intendo semplicemente mostrare il mondo attraverso i miei occhi - racconta Flavia -. Ognuno poi trarrà le sue

conclusioni. Ma soprattutto il mio desiderio più grande è quello di lasciare qualcosa a coloro che verranno, ai posteri».

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.