BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ROMA - PAPA FRANCESCO IN VISITA A SORPRESA AD UNA PARROCCHIA DELLA BORGHESIANA: “Segreto quasi mantenuto”. Così papa Francesco ha commentato la sua visita a sorpresa, questo pomeriggio, a una parrocchia della periferia romana, San Giovanni Maria Vianney del quartiere Borghesiana, dove si è intrattenuto per un’ora con quasi 200 bambini del catechismo. GIULIANOVA - RINVENUTA NAVE ROMANA CON IL SUO CARICO AL LARGO: Una notizia fantastica, quella che ci arriva da Giulianova, infatti sembra eser stata seganalata al largo di Giulianova la presenza di una nave romana con il suo carico.la nave trasportava un carico considerevole di anfore, di cui alcune furono recuperate SANTE MARIE - ORSO GOLOSO DISTRUGGE APIARI: Con una nota, il Comune ha segnalato l'incursione di un Orso Marsicano, nel territorio di Sante Marie, in un campo dove c’erano delle arnie distruggendo i favi e disperdendo le api. Con l'improvviso alzamento delle temperature, ed il brusco calo EMISSIONE FRANCOBOLLO VESPA CLUB: Redazione-  Poste Italiane comunica che oggi 20 aprile 2024 viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato al Vespa Club d’Italia, relativo al - LE ESPERIENZE DEL PICCOLO OCTO- | QUEL POLPO CHE INSEGNA LA DIVERSITÀ A GRANDI E BAMBINI: Redazione-  E’ un piccolo polpo grigiastro, molliccio e appiccicoso, con i suoi otto tentacoli e un gran testone, il protagonista del libro di Giovanna Candiani, dal titolo “Le esperienze del piccolo Octo”, edito da Aletti. “Una nuova amica” è il TAVOLA ROTONDA - A PROPOSITO DEL GRUPPO 70: CODICI, PAROLE, INTERAZIONI | GALLERIA D’ARTE MODERNA, MARTEDÌ 23 APRILE: Redazione-  Nell'ambito della mostra «La poesia ti guarda». Omaggio al Gruppo70 (1963-2023), a cura di Daniela Vasta, in corso alla Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, il museo propone ai visitatori, martedì 23 aprile ore 18.00, una tavola rotonda di LA LETTURA CONTRO L'ATTESA, A FRANCAVILLA LA TUA COLLABORA CON "LIBRIDINE": Redazione-  C'è sempre più la necessità per le storie di essere trasversali, di abitare nei libri e non solo. Sempre più assistiamo a nuove modalità di fruizione delle storie, basti pensare agli audiolibri o al kindle. Alla luce di ciò, POSTE ITALIANE: MORINO, L’UFFICIO POSTALE SI PREPARA AD ACCOGLIERE I SERVIZI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Redazione-  Poste Italiane comunica che l’ufficio postale di Morino da oggi, venerdì 19 aprile, è interessato da interventi di ammodernamento per migliorare la qualità dei servizi e dell’accoglienza. La sede infatti è inserita nell’ambito di “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, POSTE ITALIANE: NELLA GIORNATA CELEBRATIVA DEL 90° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ REALIZZATI UN ANNULLO SPECIALE E UNA: Redazione-  In occasione del 90° Anniversario della Fondazione dell’Istituto Superiore di Sanità, domani sabato 20 aprile, presso il Palazzo di viale Regina Elena a Roma si svolgerà una manifestazione celebrativa alla quale parteciperà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Poste Italiane POSTE ITALIANE: I CONSIGLI AI CITTADINI PER OPERARE ONLINE IN SICUREZZA: Redazione-  Tra le molteplici iniziative per contrastare il fenomeno, l’Azienda ha realizzato un vademecum contenente poche e semplici regole per operare in sicurezza ed evitare spiacevoli sorprese quando si utilizza il conto online di Poste Italiane. I consigli sono disponibili sul

PIETAS E HUMANITAS | UN VIAGGIO NEL MONDO DEL QUOTIDIANO

In evidenza Flavia Vanessa Cappa Flavia Vanessa Cappa

Redazione- Si apre in queste pagine una finestra sul mondo dell'autrice, che attraverso la poesia racconta il suo rapporto con l'esistenza dall'età adolescenziale sino al presente, in un intreccio continuo fra micro e macrocosmo. Flavia Vanessa Cappa in “Pietas e Humanitas”, raccolta di liriche pubblicata nella collana “I Diamanti della Poesia” dell’Aletti editore, racconta la sua personale visione del mondo e si sofferma - come suggerisce il titolo - sul concetto di umanità, rivolgendo particolare attenzione ai disegni del divino. Fra storie di vita quotidiana e familiare, rapporti umani e sentimenti, riflessioni sul mondo che ci circonda e su ciò che invece lo trascende, difficoltà e desideri di una persona comune.

La raccolta si suddivide in due parti: Poesie di gioventù e Poesie dell’età adultaPeculiare è la presenza di liriche tradotte anche in tedesco, spagnolo, giapponese, persino in dialetto lombardo. «Sebbene la mia conoscenza non sia perfetta - spiega l’autrice che vive a Tromello, in provincia di Pavia - mi piacciono le lingue e “ci traffico” da anni. Anche il dialetto è una lingua a tutti gli effetti e personalmente lo trovo un fenomeno affascinante. Inoltre, alcune poesie mi venivano proprio in una determinata lingua, piuttosto che in italiano». 

Alle liriche sono correlate delle illustrazioni, quasi tutti scatti ad opera dell’autrice, che ritraggono, ad esempio, i soggetti protagonisti oppure l’ambientazione. In diverse poesie si ritrova uno stile lievemente classicheggiante con la manipolazione di alcuni suoni e della sintassi, ma anche qualche micro-contaminazione da altre lingue. Le tematiche principali affrontate nei versi riguardano i rapporti umani problematici, il rapporto con soggetti non-umani (animali o luoghi), le culture e le civiltà, il destino, nonché il Bene, il Male e l’umanità. Il tutto condizionato dalla realtà, che può piacere o meno. «Si viene sempre ispirati da situazioni o persone reali. Fra tutte, vorrei ricordarne una, il cui pensiero ha contribuito a ispirarmi nella poesia Vegetale lo ved’io ovvero lo scrittore Adam Kadmon, un autore di incredibile spessore e cultura - anche poeta - che invito tutti a leggere. Ecco, senza il suo pensiero, certamente quella poesia non sarebbe mai nata».

«Si giunge alle ultime pagine dell’opera - scrive Francesco Gazzè nella Prefazione -con la sensazione neanche tanto vaga che Flavia Vanessa Cappa possieda quel proverbiale dono innato di poetare sempre guardando dritto negli occhi il lettore, di prenderlo letteralmente per mano e accompagnarlo nel di lei mondo favoloso e utopistico in cui poi ci si ritrova sbalorditi a mettersi a nudo come d’istinto, senza sapere il come e soprattutto senza domandarsi il perché». Ed è proprio questo che l’autrice vuole trasmettere al lettore. «Intendo semplicemente mostrare il mondo attraverso i miei occhi - racconta Flavia -. Ognuno poi trarrà le sue

conclusioni. Ma soprattutto il mio desiderio più grande è quello di lasciare qualcosa a coloro che verranno, ai posteri».

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.