BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ANDRIA - FINTO PRETE 23ENNE TRUFFAVA LE DIOCESI RISCUTENDO DONAZIONI, ANCHE IN ABRUZZO I SUOI COLPI: A 23 anni girava le parrocchie spacciandosi per un prete impegnato nel sociale. E di “collega” in “collega” raccoglieva soldi per i bisognosi quando in realtà le donazioni finivano dritte nelle sue tasche. Un giovane di Andria (Bat) è stato CASTELLI D'ABRUZZO - IL CASTELLO ARAGONESE DI ORTONA: La prima costruzione risale al 1452. La famiglia aragonese lo costruì sopra la vecchia struttura dei Caldora del XIV secolo. Tale struttura tuttavia risale all'epoca angioina del XIII secolo. Secondo le stesse ipotesi Giacomo Caldora avrebbe potuto potenziare il castello SITI ARCHEOLOGICI D'ABRUZZO - PELTUINUM: La fondazione di Peltuinum si colloca intorno alla metà del I secolo a.C., nella piana di Navelli, esattamente tra gli attuali comuni di Prata d’Ansidonia e San Pio delle Camere. Le prime campagne di studio furono avviate tra il 1983 SANTUARIO SAN GABRIELE DELL'ADDOLORATA - 32° RADUNO ALPINI ABRUZZESI: Domenica 3 marzo 2024 dalle ore 9.00 presso il Santuario di San Gabriele 32° Raduno degli Alpini Abruzzesi, in ricordo dei caduti nella campagna di Russia del 1942. L’incontro è organizzato dall’associazione nazionale alpini (A.N.A.) sezione “Abruzzi” e dal Gruppo di SCURCOLA MARSICANA - LA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA: Fu innalzata nell’alto di Scurcola, prima dai De Pontibus e poi dagli Orsini e quindi dai Colonna a fianco della antica Rocca, che prima era di forma quadrangolare: una delle quattro torri dovette essere abbattuta per far posto alla nuova COLLALTO SABINO - DOMANI 2 MARZO SU RAIDUE A "BELLISSIMA ITALIA" IL BORGO E LE SUE RICHEZZE: La Pro-loco, comunica che domani su Raidue alle 16,45 , il paese di Collalto Sabino sarà raccontato, nel programma RAI, BELLISSIMA ITALIA. Ancora una volta, il bellissimo borgo viene raccontatao al piccolo schermo. Le bellezze di una Collalto Sabino incantata, CAPISTRELLO - LADRI CHIUDONO I PROPRIETARI IN UNA STANZA, E FUGGONO CON IL BOTTINO, MOLTA PAURA: Molte sono nelle ultime settimane le segnalazione, di furti, o tentati, nella zona. L'altra sera due malviventi incappucciati,hanno fatto suonare l'allarme di una villa, diverse volte, portando il proprietario a pensare ad un mal funzionamento, staccando lo stesso. I ladri, E BASTA COI MINORI SBATTUTI SUI SOCIAL !: Redazione-  Non se ne può più, ovunque ti giri, on line, vedi immagini di bambini adoperati per far pubblicità ai loro genitori. La Ferragni in questo, detta legge ma se ne contano a centinaia di sue seguaci che mettono in L'AQUILA - COPPIA DI ANZIANI TRUFFATI IN VIA STRINELLA: Redazione-  Una truffa che si ripete, sempre a discapito dei poveri anziani. La coppia ha ricevuto una telefonata in cui qualcuno li avvisava che il figlio, residente fuori regione, aveva avuto un incidente e aveva bisogno di denaro.La trama della VILLALAGO - UNA GIOVANE CERVA CURIOSA ENTRA NELLA VERANDA DI UN BAR: Redazione-  Il paese di Villalago, luogo incantato dalla natura, dove l'uomo osserva la natura, senza disturbare, in un connubio emblematico. Qualche giorno fa, una giovane cerva, forse incuriosita, dai rumori, è entrata in una veranda di un bar. Questa è

BOLSENA FISH | DEGUSTAZIONI, SHOW COOKING, EVENTI

In evidenza COMITISSA_069ANDREAFEDERICIPHOTO COMITISSA_069ANDREAFEDERICIPHOTO

Redazione- Ha ispirato versi di Dante e Petrarca, con il suo patrimonio ittico ha conquistato già nel medioevo (e in epoche precedenti) il palato di Papi e persone comuni: nel 2022 dal 17 al 18 settembre, il Lago di Bolsena (VT), con la sua storia, i suoi colori, la sua biodiversità e le sue ricchezze, diventa protagonista di Bolsena Fish, due giornate per accendere i riflettori sul pesce di lago, tra street food e momenti spettacolo, con ospiti stellati e il coinvolgimento di professionisti dell’enogastronomia e operatori del settore ittico, senza tralasciare la cultura e la tradizione del territorio. 

Una manifestazione densa di appuntamenti per far luce sulla cultura ittica, sull’educazione al cibo e sulla biodiversità, esplorando gli aspetti ambientali, territoriali e di sostenibilità, con show cooking, incontri, presentazioni di libri e degustazioni che abbinano al prodotto principe dell’evento, il pesce, altri prodotti del territorio – legumi, patate, EVO e vini. 

Il lago di Bolsena è incredibilmente ricco di storia e biodiversità: habitat naturale di una fauna che annovera il luccio, la tinca, la carpa, il lattarino, l’anguilla, il coregone e la trota. Le anguille di Bolsena furono molto apprezzate già dai Papi: nelle fonti si narra di Martino IV che, per esaltarne il sapore, prescriveva di affogarle nella vernaccia dopo averle allevate nel latte. Dante nominava il Pontefice nel cerchio dei Golosi: “Ebbe la Santa chiesa in su le braccia dal torso fu, e purga per digiuno, le anguille di Bolsena e la vernaccia” (Purg. Canto XXIV). Anche Petrarca arrivò a citare le anguille di Bolsena tra i vantaggi che avrebbe avuto il Pontefice se fosse ritornato in Italia da Avignone.

Tra storia, patrimonio, biodiversità e cultura, Bolsena Fish per due giorni fitti di appuntamenti, riunirà in un unico evento ospiti d’eccezione, che da tempo hanno intrapreso percorsi di valorizzazione del pesce di acqua dolce, invitati a condurre show cooking e incontri con il pubblico. Tante anche le donne Chef protagoniste di questa riscoperta del pesce di lago: Maria Agostini, Edi Dottori e Assunta Stacchiotti, esperte di suggestioni, sapori e i saperi e di tutte le materie prime presenti nelle cucine del territorio.


Si comincia il 17 Settembre con due Show Cooking Fish dedicati al pesce di lago in cucina: alle ore 11.00 la Chef Maria Agostini dell’Oasi del Pescatore di Gradoli e alle ore 12.00 sarà possibile assistere ad uno show cooking sullo stesso tema tenuto dallo Chef Sandro Serva. E’ lui al comando della cucina de La Trota di Rivodutri, ristorante della provincia di Rieti premiato da due stelle Michelin. Sempre sabato, alle 16.00, sarà possibile seguire il Laboratorio La trasformazione del pesce del Lago di Bolsena con Paola Dottarelli (Lago Vivo Bolsena) e a seguire lo Show Cooking sempre dedicato al pesce di lago tenuto da Andrea Amorosi (Ristorante il Gabbiano, Bolsena). Alle ore 18.15 avrà luogo, con la partecipazione di Antonio Quattranni la presentazione del libro “Il pesce di lago. Ricette, curiosità, sagre” (Annulli Editore). Chiude la prima giornata della manifestazione l’incontro dedicato ai Legumi, Con le radici nelle terre del vulcano Assaggi, sfizi e curiosità alle ore 19.30, e dalle ore 20.45 in scena la degustazione dedicata ai vini Nouvelle Vague: un’onda naturale sul Lago curata dall’esperto Carlo Zucchetti, l'Enogastronomo con il Cappello, figura di riferimento per ciò che concerne la ristorazione e l’enologia del territorio.

Domenica 18 Settembre si riprende alle 11.00 con uno show cooking sul pesce di lago tenuto da Giorgio Bufalari, Chef presso Giò Ristocantina a Bolsena. Alle 12 si potrà assistere allo show cooking sul medesimo tema di Andrea Lo Cicero, ex stella del rugby italiano e oggi noto conduttore televisivo. Segue la degustazione di vini curata da Carlo Zucchetti alle ore 12.30. Il pomeriggio prevede due incontri: Legumi. Con le radici nelle terre del vulcano, Assaggi, sfizi e curiosità, ore 13.45, e EVOcare la bellezza del lago; l’Extra-Vergine di Oliva a Bolsena previsto alle ore 15.30.

Il pomeriggio di domenica 18 settembre, alle ore 16.45, spazio a Edi Dottori con lo Show Cooking Fish tenuto dalla Chef della Sala della Comitissa di Bolsena. Alle 18.00 incontro con l'autore Antonio Quattranni per il libro Vivere sul lago, La pesca e i pescatori del lago di Bolsena (Annulli editore).

Il programma degli eventi si conclude alle 19.00 con l’ultimo Show Cooking Fish tenuto da Assunta Stacchiotti, Chef presso la Trattoria del Cimino da Colombo, luogo di ristorazione selezionato dalla prestigiosa guida Osterie d'Italia Slow Food e che vanta prestigiosi premi della Chiocciola.

Bolsena Fish è organizzato dalla Camera di Commercio Rieti-Viterbo e dal Comune di Bolsena e finanziata dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali con il fondo FEAMP.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.