BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CAMPLI - IL SANTUARIO DELLA SCALA SANTA: Situato dietro Palazzo Farnese, subito accanto alla trecentesca Chiesa di San Paolo, il Santuario della Scala Santa di Campli (TE) richiama ogni anno migliaia di devoti alla scoperta dei luoghi di culto con una tradizione suggestiva e una storia affascinante. ANDRIA - FINTO PRETE 23ENNE TRUFFAVA LE DIOCESI RISCUTENDO DONAZIONI, ANCHE IN ABRUZZO I SUOI COLPI: A 23 anni girava le parrocchie spacciandosi per un prete impegnato nel sociale. E di “collega” in “collega” raccoglieva soldi per i bisognosi quando in realtà le donazioni finivano dritte nelle sue tasche. Un giovane di Andria (Bat) è stato CASTELLI D'ABRUZZO - IL CASTELLO ARAGONESE DI ORTONA: La prima costruzione risale al 1452. La famiglia aragonese lo costruì sopra la vecchia struttura dei Caldora del XIV secolo. Tale struttura tuttavia risale all'epoca angioina del XIII secolo. Secondo le stesse ipotesi Giacomo Caldora avrebbe potuto potenziare il castello SITI ARCHEOLOGICI D'ABRUZZO - PELTUINUM: La fondazione di Peltuinum si colloca intorno alla metà del I secolo a.C., nella piana di Navelli, esattamente tra gli attuali comuni di Prata d’Ansidonia e San Pio delle Camere. Le prime campagne di studio furono avviate tra il 1983 SANTUARIO SAN GABRIELE DELL'ADDOLORATA - 32° RADUNO ALPINI ABRUZZESI: Domenica 3 marzo 2024 dalle ore 9.00 presso il Santuario di San Gabriele 32° Raduno degli Alpini Abruzzesi, in ricordo dei caduti nella campagna di Russia del 1942. L’incontro è organizzato dall’associazione nazionale alpini (A.N.A.) sezione “Abruzzi” e dal Gruppo di SCURCOLA MARSICANA - LA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA: Fu innalzata nell’alto di Scurcola, prima dai De Pontibus e poi dagli Orsini e quindi dai Colonna a fianco della antica Rocca, che prima era di forma quadrangolare: una delle quattro torri dovette essere abbattuta per far posto alla nuova COLLALTO SABINO - DOMANI 2 MARZO SU RAIDUE A "BELLISSIMA ITALIA" IL BORGO E LE SUE RICHEZZE: La Pro-loco, comunica che domani su Raidue alle 16,45 , il paese di Collalto Sabino sarà raccontato, nel programma RAI, BELLISSIMA ITALIA. Ancora una volta, il bellissimo borgo viene raccontatao al piccolo schermo. Le bellezze di una Collalto Sabino incantata, CAPISTRELLO - LADRI CHIUDONO I PROPRIETARI IN UNA STANZA, E FUGGONO CON IL BOTTINO, MOLTA PAURA: Molte sono nelle ultime settimane le segnalazione, di furti, o tentati, nella zona. L'altra sera due malviventi incappucciati,hanno fatto suonare l'allarme di una villa, diverse volte, portando il proprietario a pensare ad un mal funzionamento, staccando lo stesso. I ladri, E BASTA COI MINORI SBATTUTI SUI SOCIAL !: Redazione-  Non se ne può più, ovunque ti giri, on line, vedi immagini di bambini adoperati per far pubblicità ai loro genitori. La Ferragni in questo, detta legge ma se ne contano a centinaia di sue seguaci che mettono in L'AQUILA - COPPIA DI ANZIANI TRUFFATI IN VIA STRINELLA: Redazione-  Una truffa che si ripete, sempre a discapito dei poveri anziani. La coppia ha ricevuto una telefonata in cui qualcuno li avvisava che il figlio, residente fuori regione, aveva avuto un incidente e aveva bisogno di denaro.La trama della

XI EDIZIONE DEL PARMA INTERNATIONAL MUSIC FILM FESTIVAL

In evidenza  I NOSTRI IERI- Francesco Di Leva e Maria Roveran I NOSTRI IERI- Francesco Di Leva e Maria Roveran

Redazione-  L’undicesima edizione del Parma International Music Film Festival si apre con un omaggio alla grande Maria Callas. Lunedì 18 settembre alle ore 17 un concerto lirico, presso la Casa della Musica, con assegnazione del Premio Callas100. Alle 20.30 Mito e icona della lirica e del cinema: incontro con Ninetto Davoli, il M° Alberto Paloscia, M° Simone Maria Marziali, per un viaggio intorno a Maria Callas nel centenario della sua nascita con la proiezione del documentario “L’isola di Medea”, una sorta di backstage sul set di “Medea” ed il racconto dell’amore impossibile tra Pasolini e la Callas. Il regista Sergio Naitza sarà presente all’incontro.

Dal 18 al 22 settembre proiezioni dei film in concorso, incontri ed eventi collaterali. E’ il sentimento nelle diverse declinazioni il tema centrale della selezione dei film italiani in concorso quest’anno: l’amore tossico in “A haunting winter’s tale” di Lorenzo Sicuranza; la famiglia in relazione al carcere e alla giustizia in “I nostri ieri” di Andrea Papini; l’Alzheimer e il timore di perdere il ricordo degli affetti più importanti nella splendida interpretazione di Leo Gullotta protagonista di “Quel posto nel tempo” di Giuseppe Alessio Nuzzo; il superamento delle difficoltà e dei traumi nel cortometraggio “Due passi in avanti” dei registi parmigiani Manuele Carenzi e Mattia Ruggiero; con toni più leggeri l’amicizia improbabile di un giovane regista italiano con il grande James Ivory nel cortometraggio “Brutta figura” di Giorgio Arcelli Fontana e la rimpatriata dei ragazzini protagonisti del celebre “Io speriamo che me la cavo” di Lina Wertmuller nel divertente documentario “Noi ce la siamo cavata” di Giuseppe Marco Albano.

Temi vari e drammatici sono al centro dei film stranieri in concorso: la straziante immagine dei rifugiati curdi nella storia di “Suitcase” dei registi iraniani Saman Hosseinpuor e Ako Zandkarimi e i segreti di un gruppo di compagni di scuola nel film “We started together” della regista ungherese Yvonne Kerékgyártó.

Alcuni lavori in concorso hanno come protagonista la musica: il viaggio sonoro “Four Season” di Michele Villetti, il cortometraggio austriaco “Footsteps, Journey of a song” di Johannes Aitzetmüller che vede come protagonista il musicista e compositore Manu Delago e il lungometraggio musicale americano di Taylor Krauss “Bronx Banda”: Arturo O’Farril & The Bronx in cui le storie di vita del South Bronx sono convertite in pezzi hip-hop-jazz ensemble.

Giovedì 21 settembre il pomeriggio è dedicato ai cortometraggi di danza in concorso per il premio “Dance Award”, alle ore 18 incontro con i due divertenti attori del cortometraggio “Restera”: Jogor Barbazza (volto noto delle fiction TV) e Davide Stefanato.

Sabato 23 settembre alle 17.30 ci sarà il concerto del Coro Voci Bianche di “Parma Musicale” diretto da Beniamina Carretta e accompagnato al pianoforte dal M° Roberto Barrali e alle 18.00 la cerimonia di premiazione della XI edizione del Parma International Music Film Festival che concluderà la manifestazione con l’assegnazione dei premi alle produzioni vincitrici di questa edizione.

Il festival gode del patrocinio e contributo della Film Commission della Regione Emilia Romagna e del Comune di Parma, del patrocinio e collaborazione dell’Università degli Studi di Parma, del Premio Malerba, del Cinedans di Amsterdam e dell’Archivio Claudio Spattini. Media patner “Voce blu”.

L’ingresso a proiezioni, incontri ed eventi collaterali, è libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

Il programma completo sul sito:

http://www.parmamusicfilmfestival.com/

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.