BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
STRAORBINARIO| IL GRAND TOUR DELLE VALLI: Redazione- Un contesto unico e romantico farà da palcoscenico alle storie di personaggi ed eventi che hanno caratterizzato il territorio della Valle Roveto. L’esperienza in treno, con “StraorBinario”, su una antica tratta ferroviaria da Avezzano a Canistro, fino a raggiungere 21 GIUGNO| RIAPRE VILLA CA' ZENOBIO: Redazione- Villa Ca’ Zenobio riapre al pubblico. Lo fa con rinnovati spazi e servizi, che andranno ad arricchire il già pregevole contesto seicentesco di questa dimora storica, che l’estate scorsa è stata palcoscenico delle “Serate in villa”.Dal 21 giugno, a DOMINIO PUBBLICO 2021| LA CITTA' DEGLI UNDER 25: Redazione- Dopo un anno di isolamento forzato, in cui a farne le spese sono stati soprattutto i ragazzi e le ragazze, dal 25 giugno al 4 luglio, la città torna agli Under 25 che, con gioia e orgoglio se ne SALERNO| WEBINAR DELL'ODCEC: Redazione- Approfondire l'impatto degli effetti della pandemia sulla redazione dei bilanci e sull'attività di revisione legale attraverso l’analisi delle disposizioni legislative straordinarie emanate tra il 2020 e il 2021: è l’obiettivo del webinar “La Revisione Legale – La formazione del LUCO DEI MARSI| INAUGURATO IL CENTRO SERVIZI SOCIO- CULTURALI: Redazione- Un assolato pomeriggio ha incorniciato l'inaugurazione del "Centro Servizi Socio Culturali" di Luco dei Marsi, nel convento dei cappuccini. Cultura e bellezza gli ingredienti principali dell'evento, nel corso del quale i presenti hanno potuto apprezzare anche un’interessante selezione di ABRUZZO - DA DOMANI ATTIVA LA PIATTAFORMA PER LE AZIENDE PRODUTTIVE: Redazione- Sarà on line da domani mattina la piattaforma telematica regionale riservata alle aziende produttive che vogliono attivare un punto di vaccinazione straordinario riservato ai dipendenti e ai loro familiari all'interno di proprie strutture.Lo comunica l'Assessorato alla Salute.Per accedere alla ABRUZZO - TORNANO I VOUCHER PER UNIVERSITA' E SPECIALIZZAZIONE: Redazione- Tornano i voucher che finanziano l'alta formazione. Lo annuncia l'assessore regionale alle Politiche formative Pietro Quaresimale dopo la decisione della Giunta regionale che ha stanziato circa un milione di euro da destinare ai voucher di Alta Formazione. "Si tratta TRASACCO - RALLENTA LA CURVA EPIDEMIOLOGICA , LOBENE: CHIUSURA MOSCHEA FINO A FINE MESE: Redazione- Nove positività al Covid-19 negli ultimi giorni e andamento epidemiologico in netto miglioramento. Dopo lo screening gratuito effettuato su tutti i dipendenti delle aziende agricole operanti nel territorio di Trasacco, il sindaco Cesidio Lobene esprime la propria soddisfazione per ABRUZZO - DAL PRIMO LUGLIO VACCINAZIONI ANCHE NELLE FARMACIE, CONFRONTO PER ASTRAZENECA: Redazione- Prenderanno il via il prossimo primo luglio le vaccinazioni anti Covid 19 nelle 225 farmacie abruzzesi che hanno aderito alla campagna.Lo comunica l'assessore alla Salute, Nicoletta Verì, dopo la riunione operativa con le associazioni dei farmacisti che si è WEBINAR| LE LINEE GUIDA DI CONFARTIGIANATO PER LE MICRO E PICCOLE IMPRESE: Redazione- Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il Regolamento (UE) 2016/679 – GDPR in materia di Privacy, recepito dal D.Lgs. 10 Agosto 2018 n.101, vigente dal 19/09/2018. Le aziende devono, dunque, affrontare il tema della conformità alla nuova normativa

UN DIALOGO RELIGIOSO CON L’ISLAM? NON PUO’ ESISTERE

In evidenza UN DIALOGO RELIGIOSO CON L’ISLAM? NON PUO’ ESISTERE

Redazione-Risale a pochi giorni fa quella drammatica uscita di Papa Bergoglio sull’«invasione araba» dell’Europa che potrebbe anche non essere un male. Oggi, quasi come nemesi, siamo a piangere le vittime di un attentato, l’ennesimo, di matrice – diciamolo chiaramente – islamica.Eppure l’euforia che contraddistingue le gerarchie ecclesiali quando si parla di altre religioni – e, quindi, anche di islam – non è cosa nuova. Da circa cinquant’anni a questa parte, in seguito alla rivoluzione dottrinale operata dal Concilio Vaticano II, la Chiesa ha iniziato a insegnare che in tutte le religioni sono presenti «elementi di verità» (Lumen gentium), che tutte sono ugualmente vere. Da qui al considerare, come ha più volte fatto Bergoglio, una «grazia» l’interreligiosità, il percorso è stato graduale ma costante. La tiepidezza insegnata ai cattolici dalle gerarchie è stata letale, e i risultati si vedono: ieri, il segretario della CEI Nunzio Galantino, con parole identiche a quelle di Saviano, si è subito stracciato le vesti sul dovere di «integrazione» dei musulmani e sul pericolo dei soliti pericolosi «muri».

 

Ridurre, però, le esternazioni di questa chiesa a semplice filo-islamismo o umanitarismo sarebbe semplicistico. La radice di tale filantropismo a-cattolico risiede più che altro nell’eresia modernista – «sintesi di tutte le eresie», l’ha definita Pio X – della quale la chiesa è imbevuta sino al midollo.Galantino non spunta come un fungo, ma arriva da quella che appare come una lenta metamorfosi teologica: si pensi a Paolo VI che dichiarò la «stima per i musulmani che adorano l’unico Dio vivente» fino a riuscire a dire di «essere in comunione con voi [musulmani] quando imploriamo l’Altissimo»; si pensi allo scandaloso bacio che Woytjla diede al Corano, ovvero al libro che impugnano le mani dei kamikaze imbottiti di tritolo; si pensi alle innumerevoli lodi di Ratzinger (che fu anche ben altro rispetto a Ratisbona) verso cattolici e musulmani che «adorano lo stesso Dio». E oggi siamo a Bergoglio per il quale «molti pensano in modo diverso, sentono in modo diverso, cercano Dio o trovano Dio diversi modi. In questa moltitudine, in questa ampia gamma di religioni, vi è una sola certezza per noi: siamo tutti figli di Dio». Ma tutto ciò è teologicamente vero?

 

Non voglio addentrarmi in questioni geopolitiche e affini. Voglio solamente limitarmi a dimostrare come, in un’ottica dottrinale cattolica, sia impossibile dialogare con l’islam. Il perché lo afferma Gesù Cristo stesso: «Chi non è con me è contro di me; chi non raccoglie con me, disperde» (Mt 12, 30).Che il Dio dei cattolici non sia il Dio dell’islam è un’ovvietà. Quello cattolico è un Dio incarnato nel Figlio, morto e risorto per la redenzione degli uomini; il nostro Dio è il Dio trinitario rivelatosi, attraverso la Rivelazione, nella Scrittura e nella Tradizione della Chiesa. E’ vero che Dio Padre è uno solo, ma il Dio dei cattolici è anche e ugualmente nel Figlio Gesù Cristo e nello Spirito Santo che, le altre religioni, non adorano. Allah non è Cristo e non è Spirito Santo, non è il Dio trinitario nel quale noi crediamo. Lo dice chiaramente san Giovanni: «Chi non ha il Figlio, non ha il Padre. Colui che non onora il Figlio, non onora il Padre» (I Gv 2, 23).

 

Ecco perché non è vero che cristiani, ebrei e musulmani hanno lo stesso Dio ed ecco perché un dialogo con l’islam è teologicamente impossibile. Invece, per mons. Galantino bisogna accogliere, accogliere, accogliere e integrare, integrare, integrare. Ma l’evangelista san Giovanni, che Galantino dovrebbe conoscere, ammonisce che «se qualcuno viene da voi e non porta questa dottrina, non ricevetelo in casa e non salutatelo nemmeno» (II Gv, 10). Ai cattolici scegliere con chi stare.

Ultima modifica ilVenerdì, 25 Marzo 2016 12:56

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.