BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
STRAORBINARIO| IL GRAND TOUR DELLE VALLI: Redazione- Un contesto unico e romantico farà da palcoscenico alle storie di personaggi ed eventi che hanno caratterizzato il territorio della Valle Roveto. L’esperienza in treno, con “StraorBinario”, su una antica tratta ferroviaria da Avezzano a Canistro, fino a raggiungere 21 GIUGNO| RIAPRE VILLA CA' ZENOBIO: Redazione- Villa Ca’ Zenobio riapre al pubblico. Lo fa con rinnovati spazi e servizi, che andranno ad arricchire il già pregevole contesto seicentesco di questa dimora storica, che l’estate scorsa è stata palcoscenico delle “Serate in villa”.Dal 21 giugno, a DOMINIO PUBBLICO 2021| LA CITTA' DEGLI UNDER 25: Redazione- Dopo un anno di isolamento forzato, in cui a farne le spese sono stati soprattutto i ragazzi e le ragazze, dal 25 giugno al 4 luglio, la città torna agli Under 25 che, con gioia e orgoglio se ne SALERNO| WEBINAR DELL'ODCEC: Redazione- Approfondire l'impatto degli effetti della pandemia sulla redazione dei bilanci e sull'attività di revisione legale attraverso l’analisi delle disposizioni legislative straordinarie emanate tra il 2020 e il 2021: è l’obiettivo del webinar “La Revisione Legale – La formazione del LUCO DEI MARSI| INAUGURATO IL CENTRO SERVIZI SOCIO- CULTURALI: Redazione- Un assolato pomeriggio ha incorniciato l'inaugurazione del "Centro Servizi Socio Culturali" di Luco dei Marsi, nel convento dei cappuccini. Cultura e bellezza gli ingredienti principali dell'evento, nel corso del quale i presenti hanno potuto apprezzare anche un’interessante selezione di ABRUZZO - DA DOMANI ATTIVA LA PIATTAFORMA PER LE AZIENDE PRODUTTIVE: Redazione- Sarà on line da domani mattina la piattaforma telematica regionale riservata alle aziende produttive che vogliono attivare un punto di vaccinazione straordinario riservato ai dipendenti e ai loro familiari all'interno di proprie strutture.Lo comunica l'Assessorato alla Salute.Per accedere alla ABRUZZO - TORNANO I VOUCHER PER UNIVERSITA' E SPECIALIZZAZIONE: Redazione- Tornano i voucher che finanziano l'alta formazione. Lo annuncia l'assessore regionale alle Politiche formative Pietro Quaresimale dopo la decisione della Giunta regionale che ha stanziato circa un milione di euro da destinare ai voucher di Alta Formazione. "Si tratta TRASACCO - RALLENTA LA CURVA EPIDEMIOLOGICA , LOBENE: CHIUSURA MOSCHEA FINO A FINE MESE: Redazione- Nove positività al Covid-19 negli ultimi giorni e andamento epidemiologico in netto miglioramento. Dopo lo screening gratuito effettuato su tutti i dipendenti delle aziende agricole operanti nel territorio di Trasacco, il sindaco Cesidio Lobene esprime la propria soddisfazione per ABRUZZO - DAL PRIMO LUGLIO VACCINAZIONI ANCHE NELLE FARMACIE, CONFRONTO PER ASTRAZENECA: Redazione- Prenderanno il via il prossimo primo luglio le vaccinazioni anti Covid 19 nelle 225 farmacie abruzzesi che hanno aderito alla campagna.Lo comunica l'assessore alla Salute, Nicoletta Verì, dopo la riunione operativa con le associazioni dei farmacisti che si è WEBINAR| LE LINEE GUIDA DI CONFARTIGIANATO PER LE MICRO E PICCOLE IMPRESE: Redazione- Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il Regolamento (UE) 2016/679 – GDPR in materia di Privacy, recepito dal D.Lgs. 10 Agosto 2018 n.101, vigente dal 19/09/2018. Le aziende devono, dunque, affrontare il tema della conformità alla nuova normativa

REFERENDUM: "EURO EXIT ITALIA": "USCIRE DALL'EURO", FIRMA ANCHE TU!

In evidenza REFERENDUM: "EURO EXIT ITALIA": "USCIRE DALL'EURO", FIRMA ANCHE TU! Euro Exit

Raccolta firme per indire il Referendum per l’uscita dell’Euro, che non è solo una moneta, ma un sistema di governo, ovvero, IL MALE DI TUTTI I MALI

 

 

Redazione-L’iniziativa popolare, nasce per ELIMINARE ‘EURO e ridare quindi speranza ad un popolo umiliato, offeso, indignato e vilipeso che da anni viene tartassato a causa dell’euro-sistema che, per desovranizzare gli Stati e schiavizzare i popoli, ha creato ad hoc questa crisi economica che porta miseria e disperazione e di cui non si vede la fine.

La raccolta firme, che è iniziata il 15 giugno 2016 e terminerà a fine agosto, è finalizzata ad indire il Referendum Abrogativo per l’abolizione dell’euro, cioè ‘il male’, la ‘metastasi’, il maggior responsabile dei problemi europei, IL MALE DI TUTTI I MALI

Per indire il Referendum “EURO EXIT ITALIA”: “Uscire dall’Euro”, si può firmare in tutti i Comuni d’Italia. Servono 500 mila firme. Pare un cifra impossibile da raggiungere, ma se si considera che oltre un italiano su due vuole la sua abolizione, i 90 giorni che ci sono a disposizione a partire dal primo giugno, potranno essere sufficienti, e per questo dobbiamo raccogliere le firme al più presto possibile e dare così vita al referendum abrogativo “EURO EXIT ITALIA”: “Uscire dall’Euro”

Quesito 1: Volete Voi che sia abrogata interamente la Legge 17 dicembre 1997 n. 433, pubblicata nella G.U. n. 295 del 19 dicembre 1997, dal titolo: “Delega al Governo per l’introduzione dell’Euro”»?

Quesito 2: Volete Voi che sia abrogato interamente il dlgs. n 213 del 24 giugno 1998 dal titolo: “Disposizioni per l’introduzione dell’Euro nell’Ordinamento Nazionale a norma dell’art 1 comma 1 della legge 17 dicembre 1997 n. 433″, pubblicato nella G.U. n. 157 del 8 luglio 1998 – Supplemento Ordinario n. 116»

Con questi due quesiti (pubblicato su G.U. n. 207 del 4 settembre 2013) si intende uscire definitivamente dall’euro ritornando al sistema monetario antecedente (lira), abrogando tutte le disposizioni relative e conseguenti alla introduzione dell’Euro in Italia.

Sostanzialmente, la raccolta firme è nata per chiedere l’abrogazione di queste due leggi ordinarie dello Stato e ritornare dunque al sistema preesistente con tecnica inversa a quella che lo ha introdotto, leggi che dipendono dal Trattato di Maastricht.

L’euro è una moneta difforme da quella sottoscritta con la ratifica del Trattato: infatti tra la sottoscrizione del Trattato che è del 1992, nelle more dell’introduzione in Italia, e dicembre 1997 e giugno 1998, intervenne il Regolamento 1466/97 che modificò totalmente la “Natura giuridica ” della moneta unica.

Inoltre, il Trattato di Lisbona, all’art. 50, consente l’Uscita degli Stati dalla moneta Unica: pertanto ciò che è riconosciuto da un Trattato di diritto allo Stato NON PUO’ essere negato ai suoi cittadini perché un Governo democratico è legittimo solo se votato dai cittadini.

La richiesta di referendum abrogativo ai sensi degli articoli 7 e 27 della legge 25 maggio 1970, n. 352, è stata annunciata alla cancelleria della Corte Suprema di Cassazione, in data 16 maggio 2016, ha raccolto a verbale e dato atto della dichiarazione resa da 16 cittadini italiani, muniti dei certificati comprovanti la loro iscrizione nelle liste elettorali, di voler promuovere una richiesta di referendum popolare, previsto dall’art. 75 della Costituzione(Fonte:imolaoggi.it)

 

Referendum Abrogativo

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.