BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
MONDIALI HOCKEY INLINE| L'ITALIA OGGI IN CAMPO CONTRO IL CANADA: Redazione- Dopo la prova maiuscola di ieri contro la Francia, battuta 4 a 1, l’Italia di coach Luca Rigoni dovrà vedersela oggi con il Canada, tra le favorite per la conquista dell’oro. I canadesi hanno nel loro roster giocatori del ISCRIZIONE CORSO LIS 1° LIVELLO A RIETI| PROROGATA AL 7 OTTOBRE 2021: ISCRIZIONE CORSO LIS 1° LIVELLO A RIETI| PROROGATA  AL 7 OTTOBRE 2021 GRUPPO CONSILIARE UNIONE CIVICA PER CARSOLI, GROTTE DI PIETRASECCA| PERCORSI IPOGEI (SOTTOTRACCIA): Redazione- Dal Gruppo Unione Civica per Carsoli, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<L’argomento gestione della Riserva delle Grotte di Pietrasecca meriterebbe un approfondimento particolare per verificare l’esistenza o meno di incongruenze, forzature o addirittura illegittimità che potrebbero essere state perpetrate SECONDA GIORNATA TORNEO MASCHILE HOCKEY INLINE| L'ITALIA AFFRONTA IL CANADA NEL BIG MATCH DELLE 19:00: Redazione- Seconda giornata del torneo maschile nel Mondiale di Hockey Inline di Roccaraso. Alle 8.30 nel primo match in programma, Argentina battuta 1 a 0 dalla Namibia che rimane a punteggio pieno, dopo la vittoria di ieri sull’India. La Lettonia, -LABIRINTO BOSE'- E' IL NUOVO LIBRO DI GIOVANNI VERINI SUPPLIZI: Redazione- Esistono dei personaggi straordinari nella Storia del Novecento che c’hanno traghettato nel nuovo secolo con classe ed eleganza, attraversando diversi linguaggi artistici. È il caso di Miguel Bosé, figlio della bellissima attrice Lucia e del torero Luis Miguel Dominguín. Dall’esordio cinematografico nel 1973 Giovanni I PAPABOYS ISTITUISCONO IL PREMIO DIFFERENT PER LA 78a EDIZIONE DELLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA: TRA I PREMIATI ANCHE: Redazione- Nella splendida cornice del chiostro di San Francesco della Vigna a Venezia, si è tenuta lo scorso 10 settembre la cerimonia di assegnazione dei Premi “Different” istituiti dai Papaboys nell’ambito della 78esima edizione della Mostra del Cinema. Sono stati insigniti -GLI APPETITI DEL PANGOLINO- A -UNA MARINA DI LIBRI- | STORIE DI COLPE, INGIUSTIZIE E RIVALSE SOCIALI: Redazione- La casa editrice Edizioni Ex Libris sarà presente a Palermo alla manifestazione “Una Marina di libri con la presentazione del libro “Gli appetiti del Pangolino – Storie di colpe, ingiustizie, rivalse”; l’appuntamento con i lettori è programmato per sabato ESORDIO CON VITTORIA DEGLI AZZURRI AI MONDIALI DI HOCKEY INLINE: Redazione- Grandissima prova della Nazionale Italiana al torneo maschile dei Mondiali di Hockey Inline 2021 di Roccaraso. Gli Azzurri, grazie ad una prestazione maiuscola, schiantano la Francia con il punteggio di 4 a 1, all’esordio nella manifestazione. Bella gara di MONDIALI HOCKEY INLINE 2021| NEL TORNEO MASCHILE PARTONO BENE CANADA E REPUBBLICA CECA: Redazione- Inizia con una vittoria il Mondiale del Messico che batte, nel quarto incontro di giornata del torneo maschile, Cina Taipei per 2 a 1. Il Canada conferma il pronostico della vigilia, imponendosi per 6 a 3 sulla Slovacchia, nel POSTE ITALIANE: L’AQUILA, NUOVA ILLUMINAZIONE LED PER 11 UFFICI POSTALI DELLA PROVINCIA: Redazione- Proseguono anche in provincia dell’Aquila gli interventi di Poste Italiane che consentiranno all’azienda di raggiungere entro il 2030 l’obiettivo di “zero emissioni nette di anidride carbonica”, come previsto dal Piano strategico “2024 Sustain & Innovate”, che mette al centro della

ITALIA: DUE DECENNI PERSI NELLA CRISI ECONOMICA E PROSPETTIVE AL RIBASSO PER IL 2016

In evidenza ITALIA: DUE DECENNI PERSI NELLA CRISI ECONOMICA E PROSPETTIVE AL RIBASSO PER IL 2016 Fondo Monetario Internazionale

Redazione-Crescita fragile e modesta, taglio delle stime del PIL, fardello pesante di crediti deteriorati, debito troppo alto, disoccupazione persistente, vulnerabilità di bilancio: è questo il triste quadro dell’economia italiana disegnato dal Fondo Monetario Internazionale nel suo report sul Belpaese. Una storia completamente diversa rispetto a quella che il Governo Renzi sta raccontando da qualche mese a son di hashtag #lasvoltabuona e #italiariparte.

Al centro delle preoccupazioni del FMI ci sono, in particolare, due temi: le difficoltà del comparto bancario italiano appensantito da una quantità di crediti deteriorati che non ha eguali tra i colleghi europei e le turbolenze economiche e finanziarie legate al referendum inglese che ha decretato l’uscita del Regno Unito dall’Unione.

Secondo il FMI l’Italia non tornerà ai livelli pre-crisi prima della metà degli anni 2020: ciò significa che la crisi economica del 2007 ha comportato per il Belpaese quasi due decenni di crisi economica, “due decenni perduti, un crescente divario di reddito con i partner della zona euro, e un lungo periodo di vulnerabilità di bilancio”. Questa è l’eredità lasciato dallo scoppio della bolla immobiliare e dal crollo della Lehman Brothers negli Stati Uniti.

 

FMI taglia le stime del PIL

La crescita italiana resterà sotto l’1% ancora per un paio d’anni: altro che svolta buona, il Balpaese continua ad andare a rilento superato a destra dagli altri membri dell’UE.

Il Fondo americano ha tagliato le stime sulla crescita dell’Italia: ad aprile stimava una crescita pari all’1% per il 2016 e all’1,25% per il 2017; mentre adesso vede un PIL ancora sotto l’1% nell’anno in corso e intorno all’1% nel 2017. Ma il vero problema è che anche questo scenario presenta rischi al ribasso. Ciò significa che per centrare queste stime, ben più basse di quelle fatte qualche mese fa e di quelle ottimiste del Governo, tutto dovrà andare per il meglio.

Rischi per l’Italia

I fattori di rischio che il FMI vede all’orizzonte non sono cose di poco conto. Al primo soffio di vento contro l’economia italiana anche le stime al ribasso sul PIL del Belpaese potrebbero diventare irraggiungibili. L’andamento dell’economia globale resta zoppicante, l’eurozona è alle prese con sfide importanti come l’immigrazione e la condizione della Grecia, per non parlare dei problemi per la realizzazione dell’Unione bancaria con Germania e Olanda in testa contrari alla condivisione dei rischi. Ma i due fattori che maggiormente possono mettere il crisi l’Italia sono le conseguenze della Brexit in campo economico e finanziario europeo e la situazione delle banche italiane.

Il FMI vede la situazione così complessa da invitare l’Italia e l’UE a considerare l’intervento dello Stato nel salvataggio delle banche più in difficoltà. Sottolinea, infatti, che la direttiva europea sulle risoluzioni bancarie, la BRRD, prevede una certa flessibilità: in caso di rischio sistemico la direttiva prevede la possibilità di utilizzare una “ricapitalizzazione precauzionale” per mettere al riparo le banche in dissesto, una delle ipotesi sul tavolo per il salvataggio di MPS.

Insomma, dopo l’uscita dalla recessione nel 2015, il 2016 sarebbe dovuto essere l’anno delle svolta, dell’accelerazione verso la vera ripresa. Invece il 2016 sarà un anno di tristi conferme: la crescita sarà ancora debole, la disoccupazione alta e i rischi al ribasso resteranno dietro l’angolo.

(di Marta Panicucci da http://it.ibtimes.com/)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.