BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ULTIM'ORA L'AQUILA - TROVATO GIOVANE CON FERITA DA TAGLIO ALLA GOLA IN UN RISTORANTE GIAPPONESE: E’ stato trovato un giovane ferito con profondo taglio alla gola, in corso accertamenti e rilievi da parte della polizia dell’Aquila. Tempestivo l’intervento dei soccorsi che hanno portato il giovane al San Salvatore. NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO  ABRUZZO - RIVOLUZIONE DELLA SEMPLIFICAZIONE: ABOLITO METODO DEI TRE PREVENTIVI PER RICHIESTE DI FINANZIAMENTO:  La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente con delega all'Agricoltura, Emanuele Imprudente, ha approvato il manuale operativo del "Prezzario dei costi massimi di riferimento per macchine ed attrezzature agricole per la regione Abruzzo" che, tra le altre cose, prevede l'adozione LA NOTTE DELLA TARANTA VOLA IN ALGERIA PER I GIOCHI DEL MEDITERRANEO: Sarà il Corpo di Ballo Notte della Taranta a rappresentare la Cultura italiana nel folk dance show in programma ai GIOCHI DEL MEDITERRANEO 2022 di Orano, in Algeria. Danzatorə di pizzica si esibiranno il 2 luglio alle 20:00, nel teatro della RAGAZZA 22ENNE IN STATO DI GRAVIDANZA CADE DAL BALCONE AL SECONDO PIANO E PERDE LA VITA: Redazione- Una 22enne è deceduta dopo essere precipitata dal balcone al secondo piano della sua abitazione a Brugherio, in provincia di Monza Brianza. Secondo una prima ricostruzione, la ragazza era incinta e si sarebbe lanciata in seguito a una lite. Lunedì ALLA BORSA DI MILANO SIGLATO L’ACCORDO PER LA RINASCITA DEL PAESE: Per la prima volta i giovani innovatori incontrano a Milano le istituzioni, le imprese e le parti sociali per ridisegnare il futuro dell’Italia   Giunto anche l’augurio del Presidente del Consiglio Mario Draghi per continuare nella realizzazione della mission prefissata da ANGI   Redazione- Straordinario POSTE ITALIANE | ANCHE IN ESTATE PENSIONI REGOLARMENTE IN PAGAMENTO IN PROVINCIA DELL’AQUILA: Per chi ha scelto l’accredito resta possibile il ritiro da uno dei 72 ATM Postamat della provincia        Redazione – Poste Italiane comunica che in provincia dell’Aquila anche durante il periodo estivo le pensioni saranno accreditate regolarmente dal primo giorno del mese PIACENZA | IL MONDO GIURASSICO PER LA PRIMA VOLTA IN EUROPA CON - DINOSAURI IN CITTA'-: Redazione- Il mondo giurassico per la prima volta in Europa con un grande evento, all’insegna della preistoria e magia, è la produzione animata di giganteschi dinosauri e draghi, “Dinosauri in città”  dall'1 al 10 luglio a Piacenza. Nell’ambito di scambi culturali SCIOLTI I CANAPI E' PARTITA LA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO -ASSOSINDERESI AWARDS-: Narrativa-Poesia-Saggistica: 30 novembre 2022 il termine per l’invio delle opere Redazione- Sciolti i canapi è partita la seconda edizione del Premio Letterario “Assosinderesi Awards”, promosso dall’Associazione Assosinderesi, la Community creata e presieduta da Donatella Rampado (direttrice Risorse Umane, formatrice, scrittrice, esperta CARSOLI, AMMINISTRAZIONE BARCOLLANTE E FUORI CONTROLLO: Redazione- Dal gruppo consilisare  della lista civica "Unione Civica per Carsoli" , riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Dopo la figuraccia rimediata a seguito di quanto emerso sui valori eccessivi delle aree fabbricabili e dei numerosissimi errori di calcolo dell’IMU negli avvisi SICCITA' - APICOLTORI IN CRISI, PRODUZIONE RIDOTTA DEL 50%: Redazione- "A causa del caldo improvviso, in Abruzzo la produzione di miele, negli ultimi cinque anni è scesa del 50%", lancia l'allarme il comparto degli apicoltori. "Le fioriture sono passate da 15/20 giorni a 7 giorniI fiori sbocciano troppo presto, ma

ITALIA: DUE DECENNI PERSI NELLA CRISI ECONOMICA E PROSPETTIVE AL RIBASSO PER IL 2016

In evidenza ITALIA: DUE DECENNI PERSI NELLA CRISI ECONOMICA E PROSPETTIVE AL RIBASSO PER IL 2016 Fondo Monetario Internazionale

Redazione-Crescita fragile e modesta, taglio delle stime del PIL, fardello pesante di crediti deteriorati, debito troppo alto, disoccupazione persistente, vulnerabilità di bilancio: è questo il triste quadro dell’economia italiana disegnato dal Fondo Monetario Internazionale nel suo report sul Belpaese. Una storia completamente diversa rispetto a quella che il Governo Renzi sta raccontando da qualche mese a son di hashtag #lasvoltabuona e #italiariparte.

Al centro delle preoccupazioni del FMI ci sono, in particolare, due temi: le difficoltà del comparto bancario italiano appensantito da una quantità di crediti deteriorati che non ha eguali tra i colleghi europei e le turbolenze economiche e finanziarie legate al referendum inglese che ha decretato l’uscita del Regno Unito dall’Unione.

Secondo il FMI l’Italia non tornerà ai livelli pre-crisi prima della metà degli anni 2020: ciò significa che la crisi economica del 2007 ha comportato per il Belpaese quasi due decenni di crisi economica, “due decenni perduti, un crescente divario di reddito con i partner della zona euro, e un lungo periodo di vulnerabilità di bilancio”. Questa è l’eredità lasciato dallo scoppio della bolla immobiliare e dal crollo della Lehman Brothers negli Stati Uniti.

 

FMI taglia le stime del PIL

La crescita italiana resterà sotto l’1% ancora per un paio d’anni: altro che svolta buona, il Balpaese continua ad andare a rilento superato a destra dagli altri membri dell’UE.

Il Fondo americano ha tagliato le stime sulla crescita dell’Italia: ad aprile stimava una crescita pari all’1% per il 2016 e all’1,25% per il 2017; mentre adesso vede un PIL ancora sotto l’1% nell’anno in corso e intorno all’1% nel 2017. Ma il vero problema è che anche questo scenario presenta rischi al ribasso. Ciò significa che per centrare queste stime, ben più basse di quelle fatte qualche mese fa e di quelle ottimiste del Governo, tutto dovrà andare per il meglio.

Rischi per l’Italia

I fattori di rischio che il FMI vede all’orizzonte non sono cose di poco conto. Al primo soffio di vento contro l’economia italiana anche le stime al ribasso sul PIL del Belpaese potrebbero diventare irraggiungibili. L’andamento dell’economia globale resta zoppicante, l’eurozona è alle prese con sfide importanti come l’immigrazione e la condizione della Grecia, per non parlare dei problemi per la realizzazione dell’Unione bancaria con Germania e Olanda in testa contrari alla condivisione dei rischi. Ma i due fattori che maggiormente possono mettere il crisi l’Italia sono le conseguenze della Brexit in campo economico e finanziario europeo e la situazione delle banche italiane.

Il FMI vede la situazione così complessa da invitare l’Italia e l’UE a considerare l’intervento dello Stato nel salvataggio delle banche più in difficoltà. Sottolinea, infatti, che la direttiva europea sulle risoluzioni bancarie, la BRRD, prevede una certa flessibilità: in caso di rischio sistemico la direttiva prevede la possibilità di utilizzare una “ricapitalizzazione precauzionale” per mettere al riparo le banche in dissesto, una delle ipotesi sul tavolo per il salvataggio di MPS.

Insomma, dopo l’uscita dalla recessione nel 2015, il 2016 sarebbe dovuto essere l’anno delle svolta, dell’accelerazione verso la vera ripresa. Invece il 2016 sarà un anno di tristi conferme: la crescita sarà ancora debole, la disoccupazione alta e i rischi al ribasso resteranno dietro l’angolo.

(di Marta Panicucci da http://it.ibtimes.com/)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.