BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AVEZZANO| POSTE ITALIANE CELEBRA LA FESTA DELLE DONNE: Redazione- Anche ad Avezzano Poste Italiane celebra la Festa della Donna con una cartolina filatelica e un annullo speciale.L’immagine della cartolina raffigura il volto di una donna contemporanea che si affaccia al Terzo Millennio, adornata da fiori avvolti in un CARSOLI - CONTINUA A SCENDERE LA CURVA DEI POSITIVI: Redazione- Una buona notiìzia per il territorio Carseolano, la curva epidemica dei positivi continua a scendere.Ora sono 23 gli attuali positivi, dopo un picco di 73 casi. Il sindaco Nazzarro, auspica di azzerare i positivi, arrivando ad una zone free L'AQUILA| IL COMPARTO MODA–RETAIL CHIEDE INTERVENTI STRUTTURALI E RAPIDI: Redazione- I numeri che stiamo registrando sono al tempo stesso tanto chiari quanto impietosi: secondo un'indagine di Federazione Moda Italia-Confcommercio sui saldi invernali, a gennaio il dato delle vendite è sceso in picchiata rispetto a gennaio 2020 con le vendite DOMENICO D'IGNAZIO| CENTENARIO A LUCO DEI MARSI: Redazione- Luco dei Marsi festeggia il secolo di vita di Domenico D'Ignazio. Una mattinata piena di sole ed emozione ha incorniciato ieri, 4 marzo, a Luco dei Marsi, la festa per i 100 anni di Domenico D'Ignazio, cui la sindaca TUSCIA EXPERIENCE| 31 IMPRESE PER LA RIPARTENZA NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE: Redazione- Il rilancio di un territorio passa attraverso il rilancio delle sue imprese, e quando queste imprese uniscono biodiversità, antichi mestieri e tradizione ecco che il rilancio dell'imprenditoria va di pari passo con il nuovo turismo, quello slow tourism riscoperto DEMOCRATICHE ABRUZZESI | SOLIDARIETA' A FRANCESCA BUTTARI E MARIA OLIMPIA MORGANTE: Redazione- Nell’esprimere la massima solidarietà a Francesca Buttari, a cui è stato revocato con un atto vile l’incarico di assessora al Comune di Francavilla a pochi mesi dalla fine del mandato, la Conferenza regionale delle Donne Democratiche vuole sottolineare con INTERVISTA ESCLUSIVA A CRISTIAN CICCI BAGNOLI, FAMOSO CHITARRISTA ITALIANO IN VISTA DELL’USCITA DEL NUOVO BRANO “ACCELERATION CC” IL: Redazione- Cristian Cicci Bagnoli !Classe 1978 ! Romagnolo Doc ! 4 dischi all’attivo come solita ! 30nta , Imprevedibile, Rockambolo e CC ! In questi 4 dischi hanno collaborato nomi prestigiosi del panorama musicale :Claudio Golinelli , Fabrizio Foschini , SANTE MARIE - TEST RAPITI GRATUITI, VENERDI 5 E SABATO 6: Redazione- Il Comune di Sante Marie ha disposto per Venerdì 5 e sabato 6 marzo in collaborazione con la Protezione Civile comunale di Sante Marie ha organizzato degli screening gratuiti per tutti i residenti Verrà allestito un ambulatorio nella sala don Beniamino dove personale ABRUZZO - FONDO PERDUTO ASD, DOPO UN MESE DALLE DOMANDE ANCORA NESSUNA RISPOSTA: Redazione- Sempre piu' nera la situazione per le asd, senza ancora un Ristoro da Gennaio, pur essendo il settore piu' penalizzato con le chiusure.Da alcune segnalazioni, sembra che le asd abruzzesi, che hanno richiesto di concessione di contributi a fondo PREFETTURA DI L'AQUILA| CONTRIBUTO DI CONFCOMMERCIO AL GRUPPO DI LAVORO TEMATICO: Redazione-In qualità di Delegato Confcommercio Sub-Provinciale L’Aquila e Presidente Provinciale FidaConfcommercio (Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione), nel corso della quinta riunione del Gruppo di Lavoro tematico “commercio ed artigianato” costituito per Sua volontà del nell’ambito del “Tavolo di sostegno e rilancio

GEORGE SOROS E IL SUO PROGRAMMA PER L'ITALIA

In evidenza George Soros George Soros

Redazione-Cosa combina la fondazione Open Society di George Soros in Italia? Se lo chiede il giornale online italiano Il Primato Nazionale.Secondo quanto affermato dall’autore dell’articolo Roberto Derta, di cui Sputnik Italia riporta i passaggi principali, per una volta è la stessa fondazione del “filantropo” statunitense magnate della finanza a dircelo in un report pubblicato qualche settimana fa sul loro sito. Si tratta ovviamente di una versione addolcita dell’operato di questa multinazionale della destabilizzazione, ma alcune ammissioni meritano di essere sottolineate.

Leggiamo: “La Open Society Foundations è una delle più grandi fondazioni private al mondo che supportano gruppi per i diritti umani, con un budget annuale di oltre 900 milioni di dollari. Nel 2017 le nostre donazioni per attività in Europa sono state di 65 milioni di dollari”. E in Italia? “I fondi della Open Society Foundations per i progetti in Italia ammontano a circa il 2,5% del totale dei finanziamenti assegnati in Europa nel 2016”, scrive il sito dell’organizzazione sorosiana.

Un grafico rende le cifre più chiare: nel 2016 sono stati finanziati progetti per 2,1 milioni di dollari, sono stati dati fondi a 22 ong italiane, mentre parliamo di 12,8 milioni di dollari di finanziamenti in Italia dal 2008 a oggi.

 

Ma da quando Open Society opera nel nostro Paese? “La Open Society Foundations ha iniziato a lavorare in Italia nel 2008. Il nostro lavoro ha incluso il supporto a battaglie legali conto la concentrazione della proprietà dei media da parte dell’amministrazione Berlusconi, e la riuscita impugnazione di legittimità della legislazione draconiana nei confronti delle minoranze Rom e Sinti in Italia”.

In altre parole c’è una multinazionale privata, con sede all’estero, che è intervenuta per minare un legittimo governo italiano. Decisamente inquietante, a prescindere dall’opinione che ciascuno può farsi sul rapporto tra Berlusconi e i media, che tuttavia rimane pur sempre un problema degli italiani.

Oltre a destabilizzare governi, la Open Society ha un’agenda piuttosto ricca di temi da imporre: “Negli anni successivi, l’obiettivo di combattere le discriminazioni nei confronti delle minoranze si è ampliato per affrontare la crescente sfida di garantire il trattamento umano dei migranti. Abbiamo supportato gruppi impegnati in una campagna per assicurare l’ingresso dei media ai centri di identificazione ed espulsione, e sostenuto gli sforzi per facilitare l’integrazione di nuovi migranti nella società italiana. Allo stesso tempo, abbiamo lavorato con gruppi impegnati in una serie di altre questioni: la riforma della politica sulle droghe, la protezione dei diritti dei gay e la promozione della partecipazione civica e giovanile”.

Immigrati, droghe, gay: ora si sa chi ha scritto l’agenda del pensiero “liberal e benpensante” in voga in Italia e non solo (Europa)

Fonte:stopeuro.org

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.