BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
MONDIALI HOCKEY INLINE| L'ITALIA OGGI IN CAMPO CONTRO IL CANADA: Redazione- Dopo la prova maiuscola di ieri contro la Francia, battuta 4 a 1, l’Italia di coach Luca Rigoni dovrà vedersela oggi con il Canada, tra le favorite per la conquista dell’oro. I canadesi hanno nel loro roster giocatori del ISCRIZIONE CORSO LIS 1° LIVELLO A RIETI| PROROGATA AL 7 OTTOBRE 2021: ISCRIZIONE CORSO LIS 1° LIVELLO A RIETI| PROROGATA  AL 7 OTTOBRE 2021 GRUPPO CONSILIARE UNIONE CIVICA PER CARSOLI, GROTTE DI PIETRASECCA| PERCORSI IPOGEI (SOTTOTRACCIA): Redazione- Dal Gruppo Unione Civica per Carsoli, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<L’argomento gestione della Riserva delle Grotte di Pietrasecca meriterebbe un approfondimento particolare per verificare l’esistenza o meno di incongruenze, forzature o addirittura illegittimità che potrebbero essere state perpetrate SECONDA GIORNATA TORNEO MASCHILE HOCKEY INLINE| L'ITALIA AFFRONTA IL CANADA NEL BIG MATCH DELLE 19:00: Redazione- Seconda giornata del torneo maschile nel Mondiale di Hockey Inline di Roccaraso. Alle 8.30 nel primo match in programma, Argentina battuta 1 a 0 dalla Namibia che rimane a punteggio pieno, dopo la vittoria di ieri sull’India. La Lettonia, -LABIRINTO BOSE'- E' IL NUOVO LIBRO DI GIOVANNI VERINI SUPPLIZI: Redazione- Esistono dei personaggi straordinari nella Storia del Novecento che c’hanno traghettato nel nuovo secolo con classe ed eleganza, attraversando diversi linguaggi artistici. È il caso di Miguel Bosé, figlio della bellissima attrice Lucia e del torero Luis Miguel Dominguín. Dall’esordio cinematografico nel 1973 Giovanni I PAPABOYS ISTITUISCONO IL PREMIO DIFFERENT PER LA 78a EDIZIONE DELLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA: TRA I PREMIATI ANCHE: Redazione- Nella splendida cornice del chiostro di San Francesco della Vigna a Venezia, si è tenuta lo scorso 10 settembre la cerimonia di assegnazione dei Premi “Different” istituiti dai Papaboys nell’ambito della 78esima edizione della Mostra del Cinema. Sono stati insigniti -GLI APPETITI DEL PANGOLINO- A -UNA MARINA DI LIBRI- | STORIE DI COLPE, INGIUSTIZIE E RIVALSE SOCIALI: Redazione- La casa editrice Edizioni Ex Libris sarà presente a Palermo alla manifestazione “Una Marina di libri con la presentazione del libro “Gli appetiti del Pangolino – Storie di colpe, ingiustizie, rivalse”; l’appuntamento con i lettori è programmato per sabato ESORDIO CON VITTORIA DEGLI AZZURRI AI MONDIALI DI HOCKEY INLINE: Redazione- Grandissima prova della Nazionale Italiana al torneo maschile dei Mondiali di Hockey Inline 2021 di Roccaraso. Gli Azzurri, grazie ad una prestazione maiuscola, schiantano la Francia con il punteggio di 4 a 1, all’esordio nella manifestazione. Bella gara di MONDIALI HOCKEY INLINE 2021| NEL TORNEO MASCHILE PARTONO BENE CANADA E REPUBBLICA CECA: Redazione- Inizia con una vittoria il Mondiale del Messico che batte, nel quarto incontro di giornata del torneo maschile, Cina Taipei per 2 a 1. Il Canada conferma il pronostico della vigilia, imponendosi per 6 a 3 sulla Slovacchia, nel POSTE ITALIANE: L’AQUILA, NUOVA ILLUMINAZIONE LED PER 11 UFFICI POSTALI DELLA PROVINCIA: Redazione- Proseguono anche in provincia dell’Aquila gli interventi di Poste Italiane che consentiranno all’azienda di raggiungere entro il 2030 l’obiettivo di “zero emissioni nette di anidride carbonica”, come previsto dal Piano strategico “2024 Sustain & Innovate”, che mette al centro della

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

In evidenza L&amp;#039;Italia nell&amp;#039;Euro L'Italia nell'Euro

Redazione-Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d’Europa.L’Italia mostra alcuni segnali di ripresa, ma non ha ancora recuperato il terreno perduto dal 2008 ne’ per il pil ne’ per l’occupazione. Questa e’ la sintesi dell’approfondito studio della Ces (Confederazione Europea Sindacati) e dell’Etui (European Trade Unione Institute).Questa debolezza dell’Italia non rispecchia la situazione della Ue: nel periodo 2008-2016 l’intera Ue ha registrato un aumento del Pil di 4,8 punti, anche se le persone occupate sono scese nello stesso periodo nell’intera Europa di 180mila unita’.

L’Italia, nello stesso periodo 2008-2016, ha perso circa il 5% del pil. Si registra un leggero recupero nel periodo 2015-2016, ma di decimali. Nella classifica Ue l’Italia e’ al quartultimo posto: solo Grecia, devastata dalla Troika, Croazia, rovinata dall’ingresso nella Ue e Cipro, che dichiarò default, hanno fatto peggio.Le migliori performance per il pil 2008-2016 si registrano in Irlanda, Polonia e Malta. Male anche il debito pubblico: l’Italia e’ il secondo peggior Paese della Ue dopo la Grecia.

Dal 2008 al 2016 il rapporto debito/pil e’ peggiorato del 30% circa. I Paesi piu’ virtuosi sono Estonia e Lussemburgo. Nell’intera Ue il rapporto debito/pil e’ cresciuto dal 60% del 2008 all’88,5% del 2014 per poi scendere all’86% nel 2016, in Italia è al 133% del Pil.I dati non sono rosei neppure per l’occupazione.Nell’intera Ue nel 2016 era occupato il 66% circa della popolazione tra i 15 e i 64 anni.L’Italia, nel 2008, occupava il 59% circa della popolazione tra i 15 e i 64 anni. Percentuale che si e’ abbassata nel 2016 al 57%.

Il tasso di disoccupazione nella Ue era al 7% nel 2008, all’11% nel 2013 e all’8,1% nel 2016.In Italia era al 7% nel 2008, oltre il 12% nel 2013, all’11,9% nel 2016.Nella classifica della disoccupazione europea stanno peggio di noi solo Grecia, Spagna, Croazia e Cipro.

I Paesi piu’ virtuosi sono Repubblica Ceca, Germania, Malta e Regno Unito, che nonostante i “profeti di sventura” che previdero il tracollo occupazionale a seguito della Brexit al contrario ha il miglior livello d’occupazione lavorativa degli ultimi settanta anni.Da considerare che nella Ue le ore lavorate non aumentano come gli occupati.Dato 100 il dato del 2002 per ore lavorate e occupati, nel 2015 abbiamo avuto un indice pari a 106,5 per gli occupati e un indice pari a 103 per le ore lavorate.

Se ne desume che ogni lavoratore ha avuto un numero minore di ore lavorate pro capite.Una delle conseguenze e’ che nel periodo 2009-2016 i salari reali in media sono diminuiti di poco in Italia, in maniera piu’ massiccia in Portogallo (-0,74%), Croazia (-1,06%), Grecia (-3,12%). Nel periodo 2001-2008 i salari reali in media in Italia erano cresciuti in misura di poco inferiore all’1%.

Ma il dato significativo è quello, appunto, dell’occupazione lavorativa: in Italia, oggi, è di quasi quattro punti percentuali più bassa della media europea,

benchè i salari siano a loro volta tra i più bassi della Ue.

Fonte:stopeuro.news

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.