BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AL VIA LE CANDIDATURE PER LA 2^ EDIZIONE DI - UNA VOCE PER SAN MARINO-: Redazione- Media Evolution srl è lieta di annunciare, in collaborazione con la Segreteria di Stato per il Turismo, Poste, Cooperazione ed Expo della Repubblica di San Marino, e con San Marino RTV, la Radiotelevisione della Repubblica di San Marino, l'apertura DAL 1° OTTOBRE AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI TEATRO RAGAZZI AL TEATRO VERDE DI ROMA: Redazione- Il Teatro Verde di Roma riapre le sue porte al pubblico sabato 1° ottobre con lo spettacolo “Il Gatto con gli Stivali” di Roberto Marafante e la regia di Emanuela La Torre che inaugura la nuova stagione della Rassegna I NUOVI APPUNTAMENTI DELL'ESTATE ROMANA 2022 | DAL 28 SETTEMBRE AL 4 OTTOBRE: Redazione- In partenza una nuova settimana di interessanti appuntamenti di Roma Culture. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle iniziative offerte dalle istituzioni culturali cittadine e dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico triennale Estate Romana 2020-2021-2022 e dell’avviso pubblico annuale Estate CON LA RASSEGNA -NUOVE VARIANTI- IL 2 OTTOBRE PRENDE IL VIA LA STAGIONE AUTUNNALE DEL TEATRO VILLA PAMPHILJ DI: Redazione- Dalla Commedia dell'Arte alla formazione per gli studenti, dalla scuola di teatro per ragazzi al laboratorio sul Clown Teatrale, dalla musica alla prosa, questi tutti gli appuntamenti della nuova stagione del Teatro Villa Pamphilj di Roma, spazio appartenente alla ZAR | VENERE: Redazione- Dal 30 settembre 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Venere” (LaPOP), il nuovo singolo di ZAR, che anticipa il suo primo album.“Venere” è un brano che si presenta come una ballad orchestrale, AL VIA LA 13ᵃ EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO: Redazione- Torna a Roma dal 29 settembre al 2 ottobre il Festival della Letteratura di Viaggio, come sempre dedicato al racconto del mondo, vicino e lontano, attraverso diverse forme di narrazione di luoghi e culture: dalla geografia all’antropologia, dalla filosofia A VILLA CA' ZENOBIO CELEBRAZIONE DELLA XXI EDIZIONE DELLA GIORNTA EUROPEA DELLE FONDAZIONI: Redazione- Anche quest’anno la Fondazione Cassamarca aderisce alla “Giornata Europea delle Fondazioni”, che viene a coincidere on la 21^ edizione di “Invito a Palazzo”. Per celebrare le due ricorrenze sono state organizzate una serie di iniziative, che saranno ospitate a Villa CONCLUSI CON SUCCESSO A MENTONE, IN FRANCIA, GLI EVENTI DI ALTER ITALIA: Italia Eterna, 16-17-18 Settembre, tre giorni di riflessione sull’italianità nel mondo Redazione- Si è conclusa con grande successo a Mentone, splendida città francese sulla Costa Azzurra, la manifestazione “Italia Eterna”, promossa e organizzata da Alter Italia dell’imprenditore Mauro Marabini, che da STEFANIA DI PADOVA ELETTA, FINA | GRANDE SODDISFAZIONE: Redazione- “La notizia ufficiale che apprendiamo dal Ministero dell’Interno è quella dell’elezione di Stefania Di Padova alla Camera dei Deputati. La nostra soddisfazione è grande, per tutto quello che questa elezione significa. Ci abbiamo creduto e investito le energie di DONNA DI MARANO EQUO PARTORISCE DUE GEMELLI IN AMBULANZA SULL’A24: Redazione- Nella notte di domenica 25 settembre, lungo la corsia di emergenza dell’autostrada in un’ambulanza, nascono due gemelli: sono settimini, un maschio e una femmina, e sono in buone condizioni. Ora sono sani e salvi al reparto di Neonatologia del

ANTONIO SOCCI: -SALVINI DIFENDE LE RADICI CRISTIANE. I VESCOVI LA BONINO-

In evidenza Matteo Salvini Matteo Salvini

Redazione-Antonio Socci su Libero infrange i dogmi del politicamente corretto e plaude alla scelta di Matteo Salvini, il quale sabato scorso durante la grande manifestazione di piazza Duomo ha giurato sul Vangelo e sulla Costituzione. L’intellettuale segnala le contraddizioni che attraversano una parte della Chiesa: “È il mondo alla rovescia. In piazza Duomo nel corso degli anni si è visto di tutto. Dalle bandiere rosse delle manifestazioni comuniste a quelle lgbt, alle folle di musulmani a pregare Allah rivolti verso la Mecca. Eppure a far insorgere a velocità supersonica un vescovo ambrosiano è stato Matteo Salvini, “reo” di aver evocato il Vangelo, in particolare le parole di Gesù “gli ultimi saranno i primi” riferendole agli italiani oggi trattati da stranieri in patria”.Per Socci è bizzarra la reazione del vescovo milanese: “Immediatamente è insorto monsignor Mario Delpini: ‘Nei comizi si parli di politica’. Il vescovo di Milano invece di criticare partiti e politici che avanzano programmi anti-cristiani, si scaglia contro un leader che afferma di voler difendere le radici cristiane dell’Italia. Per bocca del vescovo, la Chiesa sembra affermare che i politici dovrebbero dimenticarsi di essere cristiani”.Quindi l’affondo: “In effetti i vescovi si dimenticano di annunciare il Vangelo e finendo per assomigliare alla Bonino fanno solo comizi per l’emigrazione e per l’abbraccio con l’Islam. Il Vangelo è un patrimonio di valori e di identità per tutti, specie in Italia. Salvini dunque si è richiamato al pilastro dell’identità italiana e della vera identità europea, un pilastro che oggi si vorrebbe abbattere in nome di un multiculturalismo devastante. Il Vangelo fu la culla della libertà e della dignità della persona, quindi della democrazia. Non a caso negli Stati Uniti i presidenti usano fare giuramento sulla bibbia ed evocano Dio in ogni discorso solenne”.Socci si sofferma anche sulla carta costituzionale, fino a pochi anni fa agitata dalla sinistra come feticcio da contrapporre al centrodestra, salvo volerla stravolgere attraverso la riforma Boschi-Renzi, poi respinta con forza dagli italiani nelle urne a fine 2016: “Citare la Costituzione insieme al Vangelo, come ha fatto Salvini, significa poi ricordare l’impronta cattolica presente nella Carta. E proprio quella Costituzione, brandita anni fa contro il centrodestra, rappresenta oggi la più formidabile bandiera per i sovranisti come Salvini. Infatti proclama all’articolo 1 che “la sovranità” in Italia non spetta alla Commissione europea, né alla Merkel o Macron, né alla Bce né ai “mercati”, ma spetta solo al popolo italiano. E all’articolo 11 – come ha ben spiegato Giuseppe Palma – non consente cessioni di sovranità all’Europa, ma solo limitazioni riferite all’Onu per le diatribe internazionali sulla pace e la guerra.

Quindi Salvini ha scelto due simboli perfetti”.

Fonte:ilpopulista.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.