BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
DI GIROLAMO SU VENDITE RECORD DI BICI ANCHE IN ABRUZZO| MERITO DELLA VISIONE POLITICA DEL M5S: Redazione- Gli operatori economici del settore della bicicletta confermano che anche in Abruzzo si registra una forte crescita delle vendite di questo mezzo di trasporto geniale e sostenibile. Le richieste sono letteralmente esplose in concomitanza del tanto attaccato quanto efficace POSTE ITALIANE: IN PROVINCIA DELL’AQUILA LE PENSIONI DI LUGLIO IN PAGAMENTO DAL 25 GIUGNO: Redazione- Poste Italiane comunica che in provincia dell’Aquila le pensioni del mese di luglio verranno accreditate a partire da venerdì 25 giugno per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I INFRASTRUTTURE, LEGA| GRAZIE AL NOSTRO IMPEGNO AL VIA INTERVENTO SU SS.80 DEL GRAN SASSO D'ITALIA: Redazione- “Con la proposta di nomina del commissario Mucilli, l’Abruzzo accelera sull’intervento SS 80 "del Gran Sasso d'Italia" - Tratta stradale Teramo - Mare: variante alla SS 80 dalla A14 (Mosciano S. Angelo) alla SS16.Ingegnere e dirigente ANAS, Mucilli è AIELLI: DOMANI LA PRESENTAZIONE DELLA CARTOLINA FILATELICA: Redazione- Poste Italiane partecipa alla inaugurazione del murale dedicato a Dante Alighieri, in programma ad Aielli domani, giovedì 24 giugno.Nell’ambito dell’evento, sarà infatti presentata la cartolina dedicata al piccolo comune marsicano, insieme all’annullo filatelico realizzato per l’occasione. Poste Italiane attiverà DA L'AQUILA PARTONO I - MESSAGGERRI D'ABRUZZO NEL MONDO-: Il libro di Dom Serafini sarà presentato il 9 Luglio 2021, ore 18, presso il GSSI Redazione- É vero, all’estero pochi sanno dove si trova l'Abruzzo, ma tutti conoscono L'Aquila, sia per il fatto che d'inverno è la cittá piú fredda POSTE ITALIANE| AL VIA L’HUB PER L’E-COMMERCE PIU’ GRANDE D’ITALIA: Redazione- Poste Italiane inaugura a Landriano (Pavia) il più grande hub d’Italia per l’e-Commerce e i servizi di corriere espresso. L’impianto sorge su una superficie totale di 80 mila metri quadrati, pari a 5 volte Piazza del Duomo a Milano, CONTINUA L'AVVENTURA-COMING & SONGS- DI MAURIZIO FERRANDINI:   Il rocker sanremese propone il videoclip a fumetti «Destinazione America » Redazione- Il 7 giugno è comparso on line "Destinazione America", il secondo singolo tratto dal disco IO NON C'ENTRO COL ROCK di Maurizio Ferrandini che, come un vero e proprio inno di resistenza APPALTI| OLTRE 80MILA LAVORATORI IN ABRUZZO CON PIU' TUTELE E DIRITTI: Redazione- “Sono oltre 80mila le lavoratrici e i lavoratori che in Abruzzo, su un totale di quattro milioni in tutto il Paese, beneficeranno di maggiori tutele e diritti grazie al lavoro del Partito Democratico nell’ambito del percorso parlamentare del decreto VISITE GUIDATA A CA' SPINEDA: Redazione- Sono aperte le prenotazioni per le prossime viste guidate della nuova ala espositiva di Ca’ Spineda, che accoglie la mostra “Pittori a Treviso e nella Marca tra Otto e Novecento con sguardi a Venezia”. I visitatori potranno accedere anche ai SPADAFORA INCONTRA IL FITNESS: Redazione- E’ stato allo Sport Village Campania, l’ex Ministro alle Politiche giovanili e allo sport, Vincenzo Spadafora, per incontrare chi nel fitness ce la sta mettendo davvero tutta in questa ripartenza, dopo tanti mesi di chiusura.Vincenzo Spadafora è da sempre

PAPA FRANCESCO INVITA AD ACCOGLIERE I MIGRANTI, MA I SACERDOTI DICONO DI -NO-

In evidenza Papa Bergoglio Papa Bergoglio

Redazione-Papa Francesco ha invitato i sacerdoti di Roma ad accogliere i migranti, ma solo un prete su dieci ha risposto all'appello del pontefice argentino.Jorge Mario Bergoglio è anche vescovo di Roma, ma nella diocesi che presiede le sue volontà non sembrano essere state rispettate a dovere. Gli appelli fatti non si contano più. Dall'inizio del pontificato ad oggi Papa Francesco ha fatto riferimento a due temi su tutti: la misericordia e l'accoglienza. Qualcuno li ha definiti "mantra". La "Chiesa in uscita", quella attenta più alle periferie esistenziali ed ecclesiastiche del pianeta piuttosto che al "centro", è stata spesso tacciata di "immigrazionismo". Il Papa non ha sentito ragione e ha continuato con la sua "linea". L'Europa, abituata a pontificati meno pragmatici, ha spesso "alzato il tiro" su questa tematica. L'argentino venuto dai "confini del mondo" ha messo comunque al centro della sua azione la bontà dell'accoglienza.

"Aprire le porte ai nostri fratelli migranti" risuona da quasi cinque anni da piazza San Pietro. Stando a quanto si legge questa mattina su Il Tempo, però, solo trentotto parrocchie romane hanno dato la loro disponibilità ad accogliere persone provenienti da altre nazioni. Molti sacerdoti, quindi, non si sarebbero mossi. Altri avrebbero tentato, ma si sarebbero scontrati con le difficoltà dovute alla burocrazia. Gli altri soggetti dediti all'apertura delle porte sono gli istituti religiosi che operano sul territorio di Roma. Centoventuno, invece, sarebbero i migranti ospitati secondo i dati del giugno dello scorso anno riportati dal quotidiano citato.

Si consideri, poi, che le parrocchie romane risultano essere trecentotrentadue. Se questi numeri venissero confermati, in fin dei conti, emergerebbe come, nonostante gli appelli del pontefice argentino, le chiese appartenenti alla diocesi della Capitale non si siano date troppo da fare sul tema dell'accoglienza. Un altro discorso andrebbe fatto in relazione agli altri enti, come la Caritas o il Centro Astalli, che invece hanno fatto registrare statische diverse.

Qualcuno, per le chiese, parla di stime al ribasso, ma il dato complessivo è stato reso noto dal Vicariato. Difficile, insomma, sostenere l'erroneità dei numeri in questione. Gli spazi sono quelli che sono. Le difficoltà sono palesi. Anche la Chiesa, nonostante le parole del pontefice, non riesce ad accogliere tutti. Così come lo stato italiano. Non c'è tanto da stupirsi. Già in passato era emerso come le parrocchie avessero "tradito" Bergoglio sull'immigrazione. Ogni parrocchia, aveva detto l'ex arcivescovo di Buenos Aires, deve accogliere almeno una famiglia di profughi. Uno dei problemi è relativo al rapporto con i fedeli: non tutti sono d'accordo con un'accoglienza senza limiti.

I sacerdoti sono dunque chiamati a modificare il "rapporto" stabilito all'interno delle parrocchie. Il rischio è che le chiese si riempiano di migranti, ma si svuotino durante le celebrazioni ecuaristiche e le altre attività parrocchiali. Aspetti che possono solo essere sussurati, la cui rilevanza, però, è sotto gli occhi di tutti. Sembra sicuro, in definitiva, che le Chiese di Roma non riescano a mettere in pratica quanto richiesto dal loro vescovo.

"Accogliere tutti" resta un miraggio.

Fonte:ilgiornale.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.