BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down
Logo
Stampa questa pagina

INTERVISTA ESCLUSIVA AL CANTANTE NAPOLETANO GENNARO DE CRESCENZO

Gennaro De Crescenzo, Intervista Gennaro De Crescenzo, Intervista

Redazione- Abbiamo voluto intervistare il noto cantante napoletano Gennaro De Crescenzo dopo il suo ultimo singolo "“N’atu sole”:<<

Ciao Gennaro, tu nasci in mezzo alla musica, in una città che è tutta una musica. Come stai vivendo nella tua città questo momento così triste?

 La musica è parte fondamentale della mia vita, mi accompagna sin da quando muovevo i primi passi, partendo da mio padre Luigi sino al mio maestro di canto Savio Arato.

Vivere a Napoli dà una marcia in più perché la nostra città è la culla del bel canto, dell’amore per la canzone melodica, romantica, sentimentale.

Viviamo un momento difficile a livello locale e internazionale, per difenderci dal quale dobbiamo seguire due strade: quella del Governo cioè #iorestoacasa; e quella di ascoltare tanta musica per continuare a sognare ed emozionarci.

Cosa rappresenta la musica per te?

Come dicevo è parte della mia vita, soprattutto in questo periodo mi aiuta molto ad andare avanti e superare il momento negativo del coronavirus.

Tu hai in famiglia artisti di alto livello…sono loro i tuoi riferimenti?

E se sì, quali consigli ti hanno dato per la tua carriera?

Sicuramente sono artisti di livello sia come riferimento musicale che di vita. Li guardo con ammirazione e discrezione; le loro carriere di assoluto spessore sono già una enciclopedia di consigli di cui faccio tesoro. Tuttavia ho cercato nel mio percorso di fare soprattutto affidamento sulle mie forze, sul mio entusiasmo, sulla mia voglia di affermare una mia specifica proposta musicale e artistica.

 “N’atu Sole” è una canzone d’amore, di passione. Quanta importanza ha per te l’amore nella vita?

 Intanto mi sia consentito dire che il brano è scritto da Mikele Buonocore, un artista e soprattutto un amico che ha profuso davvero un grande lavoro straordinario e il risultato è veramente straordinario. Sin dal primo giorno che ci siamo conosciuti è riuscito a capire quello che io volevo trasmettere attraverso la mia musica.

Colgo l’occasione anche per ringraziare l’arrangiatore Ennio Mirra ed i musicisti Maurizio Epoca e Martino Brucale .

L’amore è un pilastro fondamentale nella vita di un uomo, senza l’amore non si può affrontare la vita.

 Il significato del titolo è “Un altro sole”. Non credi che potrebbe essere interpretata anche come un desiderio di ritrovare la serenità, la gioia di vivere in un periodo storico così anomalo come quello che stiamo vivendo?

Sicuramente la musica è uno di quei fattori che invita a guardare avanti con speranza questo drammatico momento del coronavirus. La musica libera i sentimenti più belli e nobili. Ecco con questi sentimenti profondi e ricchi di armonia dobbiamo volgere lo sguardo lontano con la certezza che quella che stiamo vivendo è “solo” una brutta parentesi della nostra vita che presto sarà superata.

La canzone melodica napoletana ha sempre colpito al cuore delle persone.

Hai mai colpito il cuore di una donna cantandogli una serenata?

Sarò banale nella risposta, ma credo che la serenata più bella cantata è stata quella a mia moglie Ivana e poi le ninnenanne sussurrate a mia figlia Claudia.

 Qual è il tuo“sole?”

 Speriamo che ci sia “N’atu sole” per un futuro migliore.

Hai portato in giro su qualche palco il tuo nuovo album?

Il mio album Musica per Napoli uscito nel 2018 è stato ascoltato su molti palchi d’Italia ed anche all’estero .

Il singolo purtroppo ancora no per forza maggiore .

  Ti ha dato soddisfazioni?

 Molte adesioni attraverso la stampa e piattaforme on-line.

Il prossimo sarà un album?

Stiamo lavorando ad un nuovo progetto ma per scaramanzia poi vi farò sapere>>.

Ultima modifica ilGiovedì, 02 Aprile 2020 19:29
Copyright ©2015, All Rights Reserved.Developed by M.M. Cavalierenews è una testata di informazione - Aggregatore news:Xinnovation srl, via Gorizia 70 - 09028 Sestu CA - p. Iva 03789500927