BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CONFCOMMERCIO DI CARSOLI: -SOSPENDERE IMMEDIATAMENTE TASSE E IMPOSTE LOCALI-: Redazione- Il Presidente della Confcommercio Imprese per l’Italia Ascom delegazione di Carsoli, sollecita l’immediata sospensione del pagamento delle tasse ed imposte locali a carico di imprese e famiglie. Il sistema Confcommercio è in prima linea, fin dallo scorso 23 Febbraio, MARI CONTI: -HANGIN’ ON A KISS-: Redazione- “Hangin' on a Kiss”, che tradotto significa aggrappato a un bacio, vuole esprimere in senso metaforico la passione che lega le persone che, anche quando lontane, possono sentirsi comunque vicine grazie al filo sottile che le unisce nel desiderio profondo CELEBRATO RAFFAELLO SANZIO AI MUSEI DI VIBO VALENTIA E DELLA SIBARITIDE: Redazione- Il Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia e il Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide, diretti dalla dottoressa Adele Bonofiglio, afferenti al Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello, hanno celebrato Raffaello Sanzio, in occasione dei BATTISTA, DAL 6 APRILE -LA MENTE CROLLARE-: TERZO INEDITO DEL CANTAUTORE ABRUZZESE: Redazione- Si intitola “La Mente Crollare” il terzo inedito di Pierpaolo BATTISTA, disponibile da oggi su tutti i digital stores e piattaforme streaming. Il cantautore abruzzese, dopo l’uscita di “Ciao” e “Macellaio”, torna sulla scena musicale con un nuovo singolo.E’ COVID19 SULMONA,SALVATI: -LEGA IN PRIMA LINEA, CONFRONTO PERMANENTE NECESSARIO-: Redazione- “È stato un primo passo, dove noi abbiamo avanzato delle proposte all’amministrazione comunale, ora bisogna iniziare a concretizzare. “ esordisce così Roberta Salvati, consigliere e capogruppo della Lega al comune di Sulmona, “auspico che questi incontri avvengano a scadenza POSTE ITALIANE E CARABINIERI INSIEME PER CONSEGNARE LA PENSIONE AGLI ANZIANI: Grazie alla collaborazione tra Poste e l’Arma dei Carabinieri, 23.000 pensionati di età pari o superiore a 75 anni potranno richiedere la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza da Covid-19, evitando così di doversi recare negli NATI DUE GEMELLI IN INDIA: I GENITORI LI CHIAMANO COVID E CORONA: Redazione- Nascono durante il lockdown in India e i genitori decidono di chiamarli Covid e Corona.Una coppia indiana del Chhattisgarh ha ricevuto un grande dono in questo momento così difficile per tutti, e ha deciso di fissare nella memoria questo VIDEOMESSAGGIO DEL PRESIDENTE ING. STEFANO CALAMANI DEL FESTIVAL DELLA PIANA DEL CAVALIERE: Redazione- “Il pessimismo è il male peggiore, peggio del coronavirus che ci lascerà segni forti, ma passerà. Il pessimismo ci rimane nell’anima e ci accompagna nel nostro percorso. Quindi dobbiamo essere positivi e pensare al futuro..riprenderemo presto, meglio di prima.” MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE: PRESTO UN AIUTO O SARA’ TROPPO TARDI: Redazione- Secondo Roberto Donatelli, Presidente della Confcommercio della Provincia di L'Aquila, l'attuale situazione emergenziale, che sta provocando profonde ripercussioni negative nel tessuto economico, richiede azioni immediate a tutela delle imprese del commercio, del turismo, dei servizi, dei trasporti, delle professioni IL NARCISISMO: VERA PATOLOGIA: Redazione- Il mondo é pieno di persone con problemi e disturbi della personalità di vario genere. Capita di incontrare di tutto, anche attraverso semplici conoscenze sui social. Mi é successo di cercare un amico tra i miei contatti Facebook, per

COME DETRARRE DALLE TASSE LE SPESE SOSTENUTE.CONSIGLI UTILI

Redazione-Si parla sempre più spesso di una riforma fiscale che consenta ai contribuenti di scaricare dalle tasse le spese quotidiane, al fine di ridurre l'evasione e incentivare la tracciabilità dei pagamenti. In verità, la tendenza dimostrata dagli ultimi governi è diametralmente opposta, orientata verso una progressiva riduzione delle detrazioni e delle agevolazioni. Peraltro la materia è costellata di così tante norme, ritoccate con cadenza quasi annuale, da rendere particolarmente arduo orientarsi in questa selva. Vediamo dunque nelle prossime slides alcuni pratici consigli per una corretta detrazione delle spese sostenute.

OCCHIO ALL'ANNO D'IMPOSTA

Sono deducibili o detraibili solo le spese sostenute nell'anno al quale si riferisce la dichiarazione dei redditi. È quello che viene detto "criterio di cassa" (cui si contrappone quello "di competenza").

Ad esempio, la rata del mutuo con scadenza 31 dicembre 2014, pagata in ritardo, il 5 gennaio 2015, può essere sfruttata solo ed esclusivamente nella denuncia dei redditi relativi al 2015, quindi nel 2016. Al contrario, le somme in scadenza a gennaio 2015, ma pagate a dicembre 2014 dovranno essere obbligatoriamente inserite nel modello Unico o nel 730 da presentare nel 2015 per l'anno 2014, altrimenti andranno perse e non potranno più essere detratte.

Fanno eccezione le spese per le quali è consentita o vincolante la ripartizione in rate: la prima tranche si sconta per cassa, le altre a seguire. È il caso delle spese per interventi di recupero edilizio o per il risparmio energetico, o quando si sceglie di 'spalmare' in quattro annualità la detrazione della spesa per l'acquisto dell'automobile per il disabile.

LE SPESE PER FAMILIARI A CARICO

Di norma si possono scaricare solo le spese relative alla propria persona, ossia nel proprio interesse. Tuttavia, è prevista un'eccezione con riferimento ai cosiddetti familiari a carico, ossia per quelle spese sostenute nell'interesse di uno stretto parente che:

- sia convivente

- e non abbia reddito o abbia un reddito non superiore a 2.840,51 euro (al lordo degli oneri deducibili).

Proprio per queste due ragioni il familiare viene detto "a carico". Gli esempi classici di spese per familiari a carico sono quelle per il dentista e, comunque, tutte le spese mediche; le spese di istruzione; le spese per i portatori di handicap; le polizze vita e infortuni; i contributi previdenziali volontari. In ogni caso, la spesa deve essere rimasta effettivamente a carico del contribuente che si scarica il costo dalla dichiarazione dei redditi: deve essere quindi solo quest'ultimo l'intestatario della ricevuta, fattura o altro documento. Pertanto è necessario che l'importo non sia stato corrisposto - anche solo formalmente - dal familiare "a carico".

DEFINIZIONE DI FAMILIARI A CARICO

I familiari a carico sono, in ordine:

- il coniuge anche se legalmente separato;

- i figli, anche se maggiorenni, anche se adottivi, affidati o affiliati;

- i discendenti dei figli;

- i genitori, anche se adottivi;

- i generi e le nuore;

- il suocero e la suocera;

- i fratelli e le sorelle, anche unilaterali;

- i nonni e le nonne.

SPESA RIMBORSATA

Se c'è stato un parziale rimborso della spesa, lo sconto fiscale spetta solo sulla quota eccedente tale rimborso che è rimasta quindi scoperta

LA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

In realtà, oggi non è più richiesto, in sede di invio della dichiarazione dei redditi, anche l'inoltro (in allegato) della documentazione relativa alle spese (la dichiarazione, infatti, viene inviata in forma telematica). Tuttavia, è bene che tali fatture, ricevute, quietanze di pagamento, bollettini di pagamento vengano comunque conservati per il caso di un eventuale controllo da parte dell'Agenzia delle Entrate che, come noto, potrebbe sempre svegliarsi e chiedere chiarimenti (nei limiti, comunque, della prescrizione pari al 31 dicembre del quarto anno successivo alla presentazione della dichiarazione).

LA PRESCRIZIONE

Quali sono i tempi entro cui il fisco si deve attivare per riscuotere le somme?:

- entro il terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, ovvero a quello di scadenza del versamento dell'unica o ultima rata se il termine per il versamento delle somme risultanti dalla dichiarazione scade oltre il 31 dicembre dell'anno in cui la dichiarazione è presentata;

- entro il quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, per le somme che risultano dovute a seguito dell'attività di controllo formale;

- entro il secondo anno successivo a quello in cui l'accertamento è divenuto definitivo, per le somme dovute in base agli accertamenti dell'ufficio.

Ciò detto, è chiaro che il contribuente dovrà conservare la documentazione attestante le spese sostenute per massimo cinque anni. Per esempio, per i modelli Unico e 730 da presentare nel 2015, l'obbligo permane fino al 31 dicembre 2019 (meglio qualche mese più tardi visto che il Fisco ha l'abitudine di inviare le cartelle esattoriali solo all'ultimo momento).

IL CONTROLLO FORMALE

L'Agenzia delle Entrate, entro i suddetti termini, può quindi chiedere chiarimenti al contribuente attraverso il cosiddetto 'controllo formale', attraverso il quale l'Agenzia delle Entrate può (nei limiti della prescrizione relativa agli accertamenti) chiedere chiarimenti e verificare la fondatezza di quanto riportato sui modelli 730 e Unico, specie riguardo il capitolo caldo delle spese detraibili e deducibili, sulle quali si registra il maggior numero di abusi.

Ultima modifica ilDomenica, 17 Maggio 2015 20:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.