BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CALABRIA - DAD PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA, ASSURDITA' O NORMALITA': Da due anni, che il covid ci funesta, tra positivi e assurde avversità di gestione. La scuola, è quella che ha avuto piu' varianti, ma non del virus, ma di gestione, dai banchi a rotella, sfrattati dopo un mese, fino MESSINA - IL SINDACO CONTRO IL GREEN PASS: "Lo Stato ci ha posto sotto sequestro violando il  principio di continuità territoriale! Sì al Super Green Pass per prendere i traghetti ma con gradualità. Io da Villa San Giovanni vado in tutta Europa senza Super Green pass. Dalla Sicilia rimango CONTINUANO GLI AUMENTI, ZUCCHERO E CAFFE', AL BAR CAFFE' AD UN EURO E MEZZO: E' un contnuo di rincari, dall'energia elettrica all'alimentare, senza che il gverno freni questa ecalation asurda. Le quotazioni del caffè arabica sono aumentate dell’80% mentre quelle del robusta sono salite del 70% lo scorso anno ma a crescere sono i prezzi CAMPO FELICE - 2' TROFEO APPENNINO CUP: In questo weekend di metà gennaio si sta tenendo la seconda edizione dell’Appennino Cup di sci alpini, che vedrà oltre 300 ragazzi competere nelle specialità di slalom e gigante.Questa iniziativa è stata organizzata e voluta dagli sci club Livata e Orsello-Magnola CARSOLI - SONO 219 GLI ATTUALI POSITIVI, DI CUI SEI IN OSPEDALE: Ancora in aumento i èpstovo al covid nel territorio Carseolano, infatti sono 219 i positivi, di cui 6 in ospedale. Si parla di circa 200 persone in quarantena, e tra positivi e quarantena, il paese si svuota, con molte attività ROCCA DI BOTTE - ATTUALMENTE SONO 23 I POSITIVI NEL TERRITORIO: Nel territorio comunale di Rocca di Botte risultano 23 persone positive al Covid-19, di cui 14 residenti e 9 domiciliati. Alle persone, già in isolamento da tempo, l'amministrazione comunale una pronta guarigione e raccomandiamo a tutta la popolazione, massima attenzione e RINVIO SPETTACOLI PRESSO IL CASTELLO ORSINI COLONNA DI AVEZZANO E IL TEATRO COMUNALE DI CIVITELLA ROVETO: Redazione- A causa dell’aumento dei contagi da Covid 19 e per permettere a tutto il pubblico di poter vivere con maggiore serenità le diverse programmazioni teatrali previste, la direzione artista del Teatro OFF di Avezzano ha deciso di rinviare la CARSOLI - LUNEDÌ 17 GENNAIO SI TORNA A SCUOLA IN PRESENZA: Redazione- Oggi scadeva l'ordinanza del Sindaco Nazzarro, che le lezioni, dopo la pausa natalizia, sarebbero state in DAD.Da lunedì 17, il dirigente scolastico ha disposto le elezioni in presenza. ABRUZZO - LA REGIONE RESTA IN ZONA GIALLA: Redazione- L’Abruzzo resta in zona gialla, anche se sinceramente sarebbe difficile capire la differenza con quella arancione anche per chi ha scritto i decreti legge. Anche per questo tutte le Regioni stanno chiedendo al Governo di modificare questa classificazione. Chiediamo EFFETTO DRAGHI - A FEBBRAIO ARRIVANO LE " BOLLETTE RAPINA ": Una stangata, per alcuni definitiva, quella delle prossime bollette di luce e gas, che dal primo Gennaio sono aumentate per alcuni casi, addirittura il 58 %. Si parla addirittura di un esborso, per le famiglie, di circa 1300 euro annui.

SPI CGIL L'AQUILA, IL PROF.RE ORANTE VENTI RIELETTO SEGRATRIO GENERALE

Il Prof.re Orante Venti Il Prof.re Orante Venti

Redazione-Il professor Orante Venti di Luco dei Marsi è stato rieletto segretario generale dello Spi Cgil L’Aquila. L'Assemblea provinciale ne ha sancito la riconferma nel corso del 5° congresso provinciale del Sindacato Pensionati Italiani (SPI) della CGIL, tenutosi giovedì scorso nel ristorante l’Officina del Gusto ad Avezzano.

L’Assemblea, che ha approvato all'unanimità la relazione del Segretario, ha visto la partecipazione di 81 delegati da tutta la provincia dell’Aquila, alla presenza di Bruno Pierozzi, SPI CGIL nazionale; Luciano Fratoni, segretario regionale SPI CGIL; Federica Benedetti, segretaria provinciale CGIL L’Aquila, e Anna Maria Di Felice che ha portato il saluto della UIL pensionati.

Il Congresso è stato preceduto da 22 assemblee precongressuali - 7 Area Marsica, 7 Area Peligna, 6 Area Aquilana, 2 Alto Sangro - e 6 assemblee di lega: Valle del Giovenco, Alto Aterno, Sangro Aquilano, Area Peligna, Area Marsica, Area Aquilana. Nelle assemblee sono state affrontate le tematiche proposte dai documenti congressuali, dal piano del lavoro alla carta dei diritti, dalla sicurezza sul lavoro - dall’inizio dell’anno sono state superate le 500 morti sul lavoro – ai temi relativi alla dimensione locale: l’occupazione, le zone terremotate, le aree interne di Abruzzo e Molise e in particolare della provincia aquilana, interessate ormai da decenni da una continua caduta demografica, un progressivo invecchiamento della popolazione e una forte riduzione del presidio e della manutenzione del suolo, dei boschi e degli edifici, con effetti gravi che si ripercuotono anche sugli altri territori. Sono le aree con sistemi stradali insufficienti e pericolosi, lontane dai servizi di base come scuole e ospedali, e con indici mediamente più elevati per quanto riguarda invecchiamento della popolazione, disoccupazione, disagi dovuti alla mancanza di presidi socio-sanitari, isolamento. L'analisi ha evidenziato elementi peculiari, veri segnali d'allarme, per quanto attiene alla condizione, particolarmente difficile, degli anziani soli che vivono nei piccoli centri colpiti dal terremoto.

Al centro del Congresso provinciale, svoltosi dalle 9.30 alle 18.00, i temi del lavoro e dello sviluppo, le peculiari problematiche dei pensionati, il focus sull'attuale fase politica ed economica in Italia, l'immigrazione e le derive xenofobe e razziste, le problematiche relative alla regione e alle aree interne, con particolare riguardo alla provincia aquilana e alle zone colpite dal sisma, la qualità della vita delle fasce più deboli. Il confronto, molto partecipato, ha offerto una rilevante varietà di spunti di riflessione e dibattito, dall’analisi politica alle prospettive socioeconomiche territoriali ai punti all’ODG; tra gli elementi analizzati e ampiamente condivisi dall'Assemblea , l’attenzione alle fasce più deboli della popolazione, la necessità di ripristinare il diritto alla rivalutazione delle pensioni e l’attenzione alle pensioni sociali e quelle al minimo perché sono quelle delle persone che si trovano più in difficoltà. A conclusione dei lavori sono stati eletti il nuovo Comitato direttivo provinciale - 42 componenti - e l’Assemblea provinciale - 53 componenti - e, dopo l'approvazione della relazione del Segretario, è stata approvata una mozione a sostegno del cosiddetto “Modello Riace” per l’integrazione. "Lo SPI rappresenta la categoria che conta il più alto numero di iscritti del Sindacato, e la riconferma alla Rappresentanza provinciale è una responsabilità che mi onora", ha affermato il professor Venti, "Le problematiche, tanto nella dimensione locale che su quella nazionale, sono tante e per molti aspetti ancor più complesse che in passato, ma dobbiamo essere capaci di cogliere, negli ostacoli, le opportunità, consapevoli delle difficoltà ma anche

capaci di procedere con fiducia”.

Ultima modifica ilMercoledì, 24 Ottobre 2018 17:27

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.