BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AL VIA LE CANDIDATURE PER LA 2^ EDIZIONE DI - UNA VOCE PER SAN MARINO-: Redazione- Media Evolution srl è lieta di annunciare, in collaborazione con la Segreteria di Stato per il Turismo, Poste, Cooperazione ed Expo della Repubblica di San Marino, e con San Marino RTV, la Radiotelevisione della Repubblica di San Marino, l'apertura DAL 1° OTTOBRE AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI TEATRO RAGAZZI AL TEATRO VERDE DI ROMA: Redazione- Il Teatro Verde di Roma riapre le sue porte al pubblico sabato 1° ottobre con lo spettacolo “Il Gatto con gli Stivali” di Roberto Marafante e la regia di Emanuela La Torre che inaugura la nuova stagione della Rassegna I NUOVI APPUNTAMENTI DELL'ESTATE ROMANA 2022 | DAL 28 SETTEMBRE AL 4 OTTOBRE: Redazione- In partenza una nuova settimana di interessanti appuntamenti di Roma Culture. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle iniziative offerte dalle istituzioni culturali cittadine e dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico triennale Estate Romana 2020-2021-2022 e dell’avviso pubblico annuale Estate CON LA RASSEGNA -NUOVE VARIANTI- IL 2 OTTOBRE PRENDE IL VIA LA STAGIONE AUTUNNALE DEL TEATRO VILLA PAMPHILJ DI: Redazione- Dalla Commedia dell'Arte alla formazione per gli studenti, dalla scuola di teatro per ragazzi al laboratorio sul Clown Teatrale, dalla musica alla prosa, questi tutti gli appuntamenti della nuova stagione del Teatro Villa Pamphilj di Roma, spazio appartenente alla ZAR | VENERE: Redazione- Dal 30 settembre 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Venere” (LaPOP), il nuovo singolo di ZAR, che anticipa il suo primo album.“Venere” è un brano che si presenta come una ballad orchestrale, AL VIA LA 13ᵃ EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO: Redazione- Torna a Roma dal 29 settembre al 2 ottobre il Festival della Letteratura di Viaggio, come sempre dedicato al racconto del mondo, vicino e lontano, attraverso diverse forme di narrazione di luoghi e culture: dalla geografia all’antropologia, dalla filosofia A VILLA CA' ZENOBIO CELEBRAZIONE DELLA XXI EDIZIONE DELLA GIORNTA EUROPEA DELLE FONDAZIONI: Redazione- Anche quest’anno la Fondazione Cassamarca aderisce alla “Giornata Europea delle Fondazioni”, che viene a coincidere on la 21^ edizione di “Invito a Palazzo”. Per celebrare le due ricorrenze sono state organizzate una serie di iniziative, che saranno ospitate a Villa CONCLUSI CON SUCCESSO A MENTONE, IN FRANCIA, GLI EVENTI DI ALTER ITALIA: Italia Eterna, 16-17-18 Settembre, tre giorni di riflessione sull’italianità nel mondo Redazione- Si è conclusa con grande successo a Mentone, splendida città francese sulla Costa Azzurra, la manifestazione “Italia Eterna”, promossa e organizzata da Alter Italia dell’imprenditore Mauro Marabini, che da STEFANIA DI PADOVA ELETTA, FINA | GRANDE SODDISFAZIONE: Redazione- “La notizia ufficiale che apprendiamo dal Ministero dell’Interno è quella dell’elezione di Stefania Di Padova alla Camera dei Deputati. La nostra soddisfazione è grande, per tutto quello che questa elezione significa. Ci abbiamo creduto e investito le energie di DONNA DI MARANO EQUO PARTORISCE DUE GEMELLI IN AMBULANZA SULL’A24: Redazione- Nella notte di domenica 25 settembre, lungo la corsia di emergenza dell’autostrada in un’ambulanza, nascono due gemelli: sono settimini, un maschio e una femmina, e sono in buone condizioni. Ora sono sani e salvi al reparto di Neonatologia del

UNA SENTENZA CHOC STA DESTANDO SCANDALO IN FRANCIA, ASSOLTO UN RIFUGIATO STUPRATORE DI MINORENNI: -INFLUENZATO DALLA CULTURA DEL SUO PAESE-

Violenza Minorile Violenza Minorile

Redazione-Una sentenza choc sta destando scandalo in tutta la Francia: uno stupratore finto profugo del Bangladesh è stato assolto dalle accuse di stupro ai danni di due minorenni francesi perché, secondo i comunisti in toga, “il soggetto (la bestia islamica) è stato influenzato dalla cultura (sottocultura) del suo Paese d’origine. Sinistra e femministe vergognosamente in silenzio.La Corte d’assise della Manica, nel nord-ovest del Paese, ha assolto un giovane rifugiato del Bangladesh che nel 2015 era stato arrestato per lo stupro di una quindicenne di Saint-Lô.Nello stesso processo, l’uomo è stato invece condannato, ma soltanto a due anni di reclusione (e con la condizionale), per l’aggressione sessuale realizzata nei confronti di un’altra minorenne, a distanza di poche settimane dalla prima, e sempre a Saint-Lô.Al processo, secondo quanto scrive il quotidiano Le Figaro, l’avvocato difensore ha invocato come motivo per l’assoluzione i “codici interpretativi” del suo cliente,sostenendo che l’immigrato, in quanto proveniente dal Bangladesh, “non ha gli strumenti culturali” per rendersi conto di avere imposto un rapporto sessuale alle due minorenni. E i giudici gli hanno dato ragione.

Il giornale cita anche la testimonianza di un capitano della polizia del dipartimento di Saint-Lô: “Nell’interrogatorio in carcere dell’imputato” ha riferito l’ufficiale “ho dovuto mettere un brigadiere tra l’interprete (che era una donna, ndr) e l’imputato, perché quest’ultimo stava cercando di toccarle le cosce”. Secondo il capitano, l’accusato “considera le donne francesi come prostitute, si comporta insomma come un predatore“.I periti del tribunale hanno descritto il rifugiato come “narcisistico ed egocentrico”, ma hanno sottolineato soprattutto quanto sia influenzato dalla cultura maschile del suo Paese d’origine, dove “le donne sono relegate allo status di oggetti sessuali”.Le Figaro ha dato voce anche all’avvocato della seconda ragazzina violentata, quella la cui denuncia non ha avuto effetto: “Dopo la sentenza” ha dichiarato il penalista “il presidente del tribunale ha detto alla mia cliente che era stata creduta, ma che il tribunale aveva ritenuto che i fatti non fossero sufficientemente accertati per stabilire l’esistenza del reato”.Secondo il codice penale francese, per essere considerato reato lo stupro deve essere compiuto “con violenza, coercizione, minaccia o sorpresa”. Nel caso in questione, secondo la sentenza, l’adolescente francese avrebbe manifestato il suo rifiuto all’uomo ma, “in stato di stupore”, non si sarebbe opposta all’atto con sufficiente determinazione.Inizialmente, la sua denuncia era stata respinta senza nemmeno un supplemento di indagini. Era stata riaperta soltanto quando una seconda minorenne aveva denunciato l’aggressione sessuale subita dallo stesso uomo, per l’appunto l’immigrato del Bangladesh. “Ulteriori indagini avrebbero dovuto essere effettuate fin dall’inizio. Il suo caso non è stato trattato come avrebbe dovuto”, sottolinea oggi il suo avvocato.Il caso giudiziario, in Francia, si è trasformato in scandalo, e non soltanto perché è esploso nelle immediate vicinanze della marcia del 24 novembre contro la violenza di genere e sessuale. Come al solito in questi casi, la sinistra e il mondo femminista purtroppo hanno taciuto, in evidente imbarazzo.Il centrodestra francese, al contrario, è insorto: “Non è possibile tollerare che in Francia sia ammessa una cultura che permette agli uomini di violentare le donne”, ha scritto Valérie Boyer, parlamentare repubblicana, in una lettera inviata al primo ministro. E Nicolas Bay, segretario del Rassemblement nationale (erede del Front nationale), ha aggiunto:

“Il silenzio delle femministe è più assordante che mai“.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilMartedì, 04 Dicembre 2018 19:03

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.