BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
DOMENICA 17 OTTOBRE LA RUBRICA DI MICHELE FINA CON ELSA FLACCO ED EMMA POMILIO: Redazione- Saranno le scrittrici Emma Pomilio ed Elsa Flacco le ospiti dell’81esimo incontro della rubrica di Michele Fina “Dialoghi, la domenica con un libro”. Si discuterà del libro di Flacco "Italico" (Chiaredizioni). Il dialogo sarà trasmesso su Facebook domenica 17 ottobre alle 18 sulla pagina Immaginaweb. Radio Immagina - FLAUTISSIMO 2021- | LA CITTA' E IL DESIDERIO XXIII EDIZIONE: Redazione- Flautissimo torna con i suoi spettacoli di teatro e musica al Teatro Palladium di Roma per festeggiare i suoi trent’anni e le sue ventitré edizioni. Nato come evento biennale, il festival romano è una manifestazione che affonda le sue radici IL SINDACO DI BOLOGNA INCONTRA I CANDIDATI DEL CENTROSINISTRA IN ABRUZZO: Redazione- Si è svolto un incontro online tra l’appena eletto primo cittadino di Bologna Matteo Lepore e i candidati sindaco e la candidata sindaca del centrosinistra in Abruzzo: Luisa Russo a Francavilla al Mare, Gianfranco Di Piero a Sulmona, Francesco CONTRO IL GREEN PASS E L'OBBLIGO VACCINALE COVID 19 SUI MINORI: Redaziione- Precisano  in  una nota  congiunta  Sonia  ARINA,   Francesco CIATTONI, Nico LIBERATI,  Beatrice MARINELLI , Marco GAMBINI ROSSANO, portavoce  dei  sit-in  ‘No  Green  pass’  in  Abruzzo  e  Marche . "Obbedienti alla costituzione, pacificamente, continuiamo a manifestare  il nostro dissenso, contro il E' ONLINE -DAMMI UNA MANO- DI MAX RASA: Redazione- Ritorna Max Rasa, front man dei “Cani Bastardi Band”, con “Dammi una mano”, un rock melodico intenso e immediato che, raccontato da un videoclip davvero bello, affronta il complesso complicato ed eterno tema dei conflitti generazionali. Il rapporto genitore-figlio PRESENTAZIONE LIBRO| -UNA DONNA IN GABBIA- DI ANTONELLA POLENTA: Redazione- Finalmente Casa Cantoniera riapre le porte al pubblico!!! Domenica 17 ottobre 2021 dalle ore 11:00, la scrittrice Antonella Polenta presenterà il suo libro “Una donna in gabbia”. Noi della Comunità Giovanile di Arsoli TNT vi aspettiamo presso la nostra IL 15 OTTOBRE 1872 NASCEVA IL CORPO DEGLI ALPINI: Redazione- Costituiti il 15 ottobre 1872, gli Alpini propriamente detti sono il più antico Corpo di Fanteria da montagna attivo nel mondo, originariamente creato per proteggere i confini montani settentrionali dell'Italia con Francia, Impero austro-ungarico e Svizzera Nel 1888 gli Alpini furono inviati alla loro prima ABRUZZO SANITA' - DA LUNEDI NUOVE REGOLE PER L'ACCESSO AI REPARTI OSPEDALIERI:  Redazione- Da lunedì 18 ottobre cambiano le modalità di accesso di visitatori e accompagnatori nei reparti ospedalieri, nelle sale d'attesa dei pronto soccorso e nelle strutture residenziali della rete territoriale.Lo comunica l'Assessorato alla Sanità, specificando che le nuove disposizioni saranno GRUPPO CONSILIARE UNIONE CIVICA PER CARSOLI| A TELECAMERE ACCESE: Redazione- Dal Gruppo Unione Civica per Carsoli, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<< Ancora una volta si sono verificati atti vandalici nel nostro territorio che, questa volta, hanno riguardato il nuovo edificio scolastico, inspiegabilmente senza copertura di telecamere, come, sembra, sia POSTE ITALIANE: AD AVEZZANO 6 NUOVI TRICICLI TERMICI “BASSE EMISSIONI” PER LA CONSEGNA DI CORRISPONDENZA E PACCHI: Garantiranno più sicurezza negli spostamenti e maggiore capacità di carico per i portalettere per un servizio di recapito più efficiente      Redazione-– Mezzi ecologici per consegne più “green” e sicure ad Avezzano. Sono entrati in funzione, infatti, 6 nuovi tricicli termici a

ELEZIONI REGIONALI SARDE, PRIMI EXIT POLL: IN TESTA SOLINAS DEL CENTRODESTRA CON IL 37-41%, ZEDDA DEL CENTROSINISTRA 36-40%

Solinas,Zedda Solinas,Zedda

Redazione-Chiuse le urne in Sardegna, oggi al voto per l’elezione del presidente della Regione e dei consiglieri regionali per la XVI Legislatura. Le operazioni di spoglio avranno inizio alle 7 di domani e dovranno concludersi entro le 19. Sette i candidati alla presidenza della Regione, sostenuti da 24 liste.Christian Solinas, candidato del centrodestra, è in testa secondo i primi exit poll 'Consorzio Opinio Italia per Rai', con una percentuale compresa tra il 37% e il 41% e una copertura dell'80%. Segue il candidato di centrosinistra Massimo Zedda tra il 36% e il 40% mentre Francesco Desogus (M5S) è tra il 13 e il 17%.

In base ai primi exit poll 'Consorzio Opinio Italia per Rai' il centrodestra è saldamente in testa. In particolare la coalizione che sostiene Christian Solinas (Lega, Forza Italia, Psd’Az, Udc, Fdi, Riformatori Sardi, Energie per l’Italia, Unione Democratica Sarda, Sardegna 20Venti, Sardegna Civica, Frtza Paris) si attesta tra il 42 e il 46%, 14 punti sopra la coalizione di centrosinistra a sostegno di Massimo Zedda (‘Noi, la Sardegna con Massimo Zedda’, Campo Progressista, Leu, Pd, Cristiano Popolari Socialisti, Sardegna in Comune, Progetto Comunista e Futuro Comune). Il M5S è tra il 14 e il 18%.

Secondo i primi exit poll, inoltre, con una copertura dell'80%, il Movimento 5 Stelle è il primo partito con una percentuale compresa tra il 14 e il 18%, a seguire il Pd tra il 13 e il 17% mentre la Lega è tra il 12 e il 16%. Forza Italia è tra il 6 e il 10% mentre Fdi è tra il 2 e il 5%.

Alle 19 l'affluenza era del 43,78%. E' quanto riporta il sito della Regione Sardegna. Il numero complessivo dei votanti, registrato alle 19, su 1 milione 470mila 404 elettori, era di 643.842 unità. Nelle precedenti consultazioni regionali del 2014 (erano 1 milione 480mila 332 i sardi chiamati al voto) alle 19 avevano votato 607.246 elettori, ovvero il 41,02% degli aventi diritto. Sale dunque la soglia di oltre 2 punti percentuali.

Sono otto le circoscrizioni elettorali nelle quali sono candidati i sette aspiranti presidenti con 1.364 candidati, suddivisi in 24 liste, che aspirano a diventare consiglieri regionali: in 58 andranno a sedersi sui banchi del Palazzo di via Roma a Cagliari, due posti sono riservati al presidente eletto ed al candidato presidente della coalizione che arriva seconda. I collegi sono quelli di Cagliari, che elegge 20 consiglieri, Medio Campidano (3), Iglesias Carbonia (4), Oristano (6), Ogliastra (2), Nuoro (6), Olbia Tempio (6) e Sassari 12.

Sono 24 le liste a sostegno dei sette candidati: 11, con 643 candidati, sostengono Christian Solinas, candidato del centrodestra per Lega, Forza Italia, Psd’Az, Udc, Fdi, Riformatori Sardi, Energie per l’Italia, Unione Democratica Sarda, Sardegna 20Venti, Sardegna Civica, Frtza Paris. Il centrosinistra sostiene Massimo Zedda con 8 liste per un totale di 433 candidati: ‘Noi, la Sardegna con Massimo Zedda’, Campo Progressista, Leu, Pd, Cristiano Popolari Socialisti, Sardegna in Comune, Progetto Comunista e Futuro Comune. M5S sostiene Francesco Desogus; Mauro Pili è il candidato di 'Sardi Liberi', Paolo Maninchedda per il Partito dei Sardi e Andrea Murgia con autodeterminazione (tutti con 60 candidati) mentre Vindice Lecis - sostenuto da Sinistra Sarda, Rifondazione, Comunisti Italiani - ha 48 candidati.

Il candidato presidente che riporta il maggior numero di voti viene eletto e la coalizione vincitrice ha diritto al premio di maggioranza in ragione del 55% dei seggi in Consiglio, cioè 33 consiglieri se riporta una vittoria tra il 25 e il 40%. Superando la soglia del 40% il premio di maggioranza è del 60%, pari a 36 seggi. Potrebbe accadere, come successo nelle elezioni del 2014, che la coalizione perdente vinca per numero di consiglieri, che comunque non tutti vengono eletti perché rappresentanti di una coalizione perdente. Per essere rappresentata in Consiglio regionale una coalizione o un partito, dev’essere superato lo sbarramento rispettivamente del 10 e del 5%. E’ possibile esprimere una preferenza ma all’interno della stessa lista può essere aggiunto il voto ad un candidato di genere diverso.

DESOGUS - Francesco Desogus, impiegato 58enne di Sestu (Cagliari), è il candidato per il M5S: laureato in Agraria all’Università di Sassari è un funzionario della Città Metropolitana di Cagliari. Desogus è risultato il vincitore delle Regionarie con 450 voti, dopo che l’ex sindaco di Assemini (Cagliari) Mario Puddu rinunciò alla candidatura per una recente condanna in primo grado per abuso d’ufficio.

ZEDDA - Il sindaco di Cagliari Zedda è in campo per il centrosinistra. Nato a Cagliari 43 anni fa, diploma di maturità classica al Liceo ‘Siotto’ di Cagliari, è stato consigliere regionale da marzo 2009, nel gruppo consiliare Sinistra Ecologia e Libertà - Comunisti – Indipendentistas. Consigliere del Comune di Cagliari da giugno 2006, nel gruppo consiliare La Sinistra - Rossomori è stato eletto sindaco di Cagliari a giugno 2011 per la prima consiliatura e confermato sindaco alle comunali di giugno 2016. E’ tutt’ora il primo cittadino in carica.

SOLINAS - E' il segretario nazionale del Partito Sardo d’Azione, Christian Solinas, il candidato della coalizione di centrodestra. Nato a Cagliari 42 anni fa è stato consigliere regionale nella XIV e XV legislatura con il Partito Sardo d’Azione, si è dimesso il 30 aprile 2018 perché eletto senatore con la Lega. Solinas ha ricoperto l’incarico di assessore dei trasporti della Giunta guidata da Ugo Cappellacci (Fi) dal 28 febbraio 2011 al 7 marzo 2013. E’ segretario nazionale del Psd’Az dal 25 ottobre 2015. A Palazzo Madama ricopre l’incarico di vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle

altre associazioni criminali, anche straniere.

 

Fonte:adnkronos.com

Ultima modifica ilLunedì, 04 Marzo 2019 23:06

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.