BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
MOVETE| IL PROGETTO RFI DEVASTA IL TERRITORIO E TAGLIA FUORI L'AQUILA: Redazione- Dopo l'iniziale euforia, seguita alla presentazione ufficiale avvenuta a Roma il 7.Ottobre presso il Ministero delle Infrastrutture del progetto relativo alla linea veloce Roma-Pescara, come promesso all'atto della sua costituzione, il MoVeTe-Abruzzo ha iniziato ad esercitare la necessaria funzione CAMBIAMO CULTURA| INSIEME PER DIRE NO ALLA VIOLENZA DI GENERE: Redazione- Il 25 novembre 2020 ricorre la 21ma Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In questo momento storico così complesso, in cui stiamo facendo i conti con la pandemia causata dal Covid-19, anche quello della violenza sulle JO CONTI| SOY SOLO JO: Redazione- Dal 30 ottobre torna Jo Conti e lo fa in grande stile con il suo nuovo lavoro. Cinque canzoni che confessano l’intimità di un ragazzo che per la prima volta sceglie di mettere a nudo tutte le sue fragilità ROMAGAU| GALLERIE URBANE: Redazione- Il museo a cielo aperto di Roma diventa sempre più sostenibile e contemporaneo. Il progetto “La Città Ideale” già artefice dello storytelling urbano “I Nasoni raccontano”, “Shakespeare negli ATER” e “Classici al Mercato” si concentra sull’ambiente per sensibilizzare Roma DI GIROLAMO| TORNANO GLI AIUTI ALIMENTARI PER CHI HA PIÙ BISOGNO: Redazione- È entrato in vigore oggi il Decreto Ristori Ter, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, che stanzia ulteriori 1,95 miliardi di euro per l’emergenza Covid. Tra le misure previste, il Decreto ha individuato ulteriori 400 milioni da erogare ai Comuni DI GIROLAMO, GRIPPA| SODDISFAZIONE NOMINA COMMISSARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA A25-A25: Redazione- “Siamo liete e soddisfatte dell’ufficialità della nomina a Commissario Straordinario per la messa in sicurezza dell’autostrada A24-A25 all'ingegnere e nostro corregionale Maurizio Gentile.Il rilancio economico del Paese passa necessariamente per lo sblocco dei tanti cantieri fermi sul territorio italiano ANGELO MANTONAVELLI| MOSTRA RETROSPETTIVA: Redazione- Programmata per il 24 novembre coincidente con il Centenario della nascita a Trevenzuolo nel veronese, l'inaugurazione della retrospettiva dedicata all'artista veneto Angiolo Mantovanelli scomparso a L'Aquila nel 1981, sarà visitabile alla One Gallery - ubicata nel pieno centro storico L'AQUILA - DA OGGI L'ACCREDITO DELLE PENSIONI NELLA PROVINCIA: Redazione- Poste Italiane comunica che in provincia dell’Aquila le pensioni del mese di dicembre, comprensive di tredicesima, verranno accreditate a partire da mercoledì 25 novembre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution.I METEO - SETTIMANA CON SOLE TIMIDO E TEMPERATURE FREDDE, NEL WEEKEND ARRIVA LA PIOGGIA: Redazione- Dopo l’affondo artico che ha interessato il Lazio e l’Abruzzo nel week end scorso, l’avvio della settimana dovrebbe vedere una momentanea rimonta dell’anticiclone, che incontrerà umide perturbazioni nordatlantiche e aria più fredda di natura continentale.Fino a giovedì temperature fredde, VATICANO - DA DOMENICA 29 CAMBIANO PADRE NOSTRO E GLORIA, LE MODIFICHE DEL MESSALE: Da domenica 29 novembre, prima domenica d'Avvento secondo il calendario liturgico, cambiano Padre Nostro e Gloria. Una piccola rivoluzione durante la celebrazione liturgica a cui dovranno abituarsi i fedeli, con la terza edizione del Messale che sostituisce la precedente del 1983,

MARINELLI| GOVERNO E MAGGIORANZA REGIONALI INADEGUATI

Marinelli Marinelli

Redazione- Mentre la maggioranza che governa la Regione Abruzzo si occupa di aumentare gli stipendi ai dirigenti e di regolare i conti interni dopo le sconfitte elettorali, confezionando un vero e proprio rimpasto in perfetto stile e in piena pandemia, per tutto quello che concerne la gestione dell’emergenza sanitaria, l’Abruzzo è nel caos.

I sindacati confederali parlano di situazione fuori controllo, chiedendo ai vertici regionali che cosa abbiano fatto fino a oggi per scongiurare quello che sta accadendo. Dal sistema di tracciamento alla gestione dei servizi sanitari e ospedalieri – per i malati covid e per tutte le altre patologie – fino al caos registrato nel sistema di trasporto pubblico locale, Marsilio e la sua maggioranza dimostrano ancora una volta di essere totalmente inadeguati. A farne le spese purtroppo sono le cittadine e i cittadini abruzzesi, abbandonati al loro destino mentre il Presidente della Regione e la sua giunta fanno il gioco dello scaricabarile con il Governo nazionale, secondo uno schema già visto e rigettano qualsiasi responsabilità perfino sulla gestione e sulla organizzazione di servizi di stretta competenza regionale.

Naturalmente non trascuriamo il quadro di grande complessità che abbiamo di fronte – e per questa ragione abbiamo più volte chiesto e sollecitato una cabina di regia anche con le forze di opposizione, oltre che il pieno coinvolgimento delle forze sociali ed economiche nella gestione dell’emergenza – ma la verità è che in questi mesi si è perso del tempo prezioso, nell’illusione che il peggio fosse alle spalle, dimenticando di potenziare e adeguare i servizi in vista della seconda ondata. Sul trasporto pubblico locale, nonostante le risorse messe a disposizione dal Governo, non si è fatto praticamente nulla, trascurando così uno dei terreni più sensibili anche per garantire uno svolgimento delle attività scolastiche e lavorative in sicurezza, evitando il rischio che i mezzi pubblici diventassero un canale di diffusione del virus. A nulla servirà, se non si cambia marcia, la decisione di Marsilio di aumentare al 100% la didattica a distanza per le scuole superiori. Nulla è stato fatto per preparare adeguatamente la nostra rete sanitaria e ospedaliera alla seconda ondata, con ritardi incomprensibili su tutto, a partire dall’approvvigionamento delle dosi di vaccino antinfluenzale, passando per la differenziazione dei percorsi negli ospedali, per le USCA e per la medicina territoriale e per l’intero sistema di prevenzione e di cura. Interi territori, che stanno soffrendo in modo più pesante la recrudescenza della pandemia, sono stati lasciati allo sbando e resistono soltanto grazie all’abnegazione e all’encomiabile spirito di servizio del personale sanitario e al senso di responsabilità delle imprese, dei lavoratori e dei cittadini.

L’assenza di ogni genere di programmazione e la scelta scientifica da parte del Presidente della Regione di scaricare le responsabilità sul Governo nazionale lasciano sgomenti. È arrivato il momento di cambiare passo, come giustamente chiedono CGIL, CISL e UIL, perché la sfida che abbiamo di fronte è ancora lunga, complessa e dolorosa; non la vinceremo pensando agli stipendi o alle poltrone ma occupandoci di ospedali, di prevenzione e tracciamento, di trasporti, di mettere in campo – come la Regione Abruzzo non ha fatto efficacemente durante la prima ondata – misure economiche che integrino quelle del Governo e contribuiscano a facilitare la

sopravvivenza e la ripartenza delle nostre attività produttive.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.