BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
BACOLI: SUCCESSO PER LA TAVOLA ROTONDA SUL FUTURO SOSTENIBILE DELLE CITTÀ: Redazione- Un momento di riflessione sul ruolo dell’educazione alla sostenibilità, uno spazio di sintesi per fare il punto su una sfida epocale che ancora necessita di “istruzioni”, un laboratorio di casi di studio, un punto di partenza per aprire un ALICE! IN WONDERLAND| ELISA CANTA LA TITLE TRACK: L’intensa voce di Elisa sarà protagonista del grande show di nouveau cirque che debutta il 9 dicembre a Milano Redazione- Elisa, una delle voci più belle della scena musicale mondiale, canterà la title track di “Alice! in Wonderland” composta da John PD E GD| ABRUZZO REGIONE UNIVERSITARIA CON IL PNRR, AL VIA UNA CONFERENZA PROGRAMMATICA: Redazione- Oggi, venerdì 26 novembre, si è svolta una Conferenza stampa dei Giovani Democratici e del Partito Democratico regionali per parlare del futuro delle università in Abruzzo.  “Per la ripartenza della nostra regione, il sistema universitario e le studentesse e gli ROMA, VALDRADA TEATRO| LE INTELLETTUALI DI PIAZZA VITTORIO: Lo spettacolo è in replica anche il 28 novembre al Teatro San Michele Arcangelo di Montopoli Sabina (RI) e poi il 12 dicembre al Teatro Caesar di San Vito Romano, il 19 dicembre al Teatro Tognazzi di Velletri, il 22 dicembre al Teatro FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI SALERNO, GRAN GALA' DI CHIUSURA ALLA STAZIONE MARITTINA ZAHA HADID: Domani, alle ore 19.30, premiazioni dei vincitori 2021 con ospiti speciali come Nunzia Schiano, Rosaria De Cicco, Sonia Barbadoro, Pietro Masotti, Michele Zampino e tanti altri Redazione- È partito ufficialmente il countdown della serata finale della 75esima edizione del Festival Internazionale #NOGREENPASS #NONTOCCATEIMINORI NUOVE MANIFESTAZIONI SABATO 27 NOVEMBRE 2021| -PESCARA-AVEZZANO-L'AQUILA: Redazione- Si inasprisce la protesta contro il green pass e la vaccinazione minorile. Si sono riuniti mercoledì gli abruzzesi intorno al leader della protesta Stefano PUZZER, e tornano a riunirsi anche domani sabato: ad Avezzano con Max MASSIMI e Daniele AI GIOVEDI' DELLA CULTURA SI PARLERA' DI LUCREZIA| VITA E MORTE DI UNA MATRONA ROMANA: Redazione- Prosegue il ciclo di conferenze della Fondazione Cassamarca dedicato a due grandi temi, “Classico” e “Universo”, che saranno affrontati, nelle loro molteplici declinazioni, da personalità della cultura e della scienza. L’appuntamento del 2 dicembre 2121, ore 18, sarà dedicato alla CAGNANO AMITERNO| LE ROCCE, LE DONNE E LA STORIA: Redazione- “Le Rocce. Le donne e la storia”, campagna culturale nata dalla collaborazione CNA provincia dell’Aquila e la libera associazione “TerraMadre”, fa tappa a Cagnano Amiterno, in provincia dell’Aquila.“Con entusiasmo abbiamo accolto la campagna “Rocce, le donne e la storia” DOMENICA 27 NOVEMBRE LA RUBRICA DI MICHELE FINA CON DOMENICO PARIS: Redazione- Sarà Domenico Paris (giornalista e scrittore) l’ospite dell’87esimo incontro della rubrica di Michele Fina “Dialoghi, la domenica con un libro”. Si discuterà del libro di Paris “Il massimo della passione” (Absolutely Free). Il dialogo sarà trasmesso su Facebook domenica 28 novembre alle 18 sulla SULMONA, RISCONOSCIMENTO CISL ALLA 3G SPA: L’azienda premiata per l'impegno quotidiano contro la violenza sulle donne Redazione-  / “Crediamo fortemente nella differenza di genere, che rappresenta un valore aggiunto per la nostra realtà. Avere una presenza femminile importante nell’azienda da forza al nostro lavoro”. Ha così commentato

NELLA RUBRICA DI MICHELE FINA IL TEMA DELLA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

Fina,Vianello,Delia Fina,Vianello,Delia

Redazione- Nell’82esimo incontro della rubrica di Michele Fina “Dialoghi, la domenica con un libro” è stato presentato il libro “In fondo al desiderio. Dieci storie di Procreazione assistita” (Fandango). Assieme all’autrice, la scrittrice ed esperta di politiche di genere Maddalena Vianello, è intervenuta Cecilia D’Elia, Portavoce della Conferenza nazionale delle Democratiche.

Fina ha definito il libro “un’importante raccolta di racconti, fa luce su un tema che tende a essere messo in ombra, quando non si riscontra una certa resistenza. Il rapporto con la scienza in particolare in relazione ai diritti delle donne è uno dei crinali più importanti dei conflitti del nostro tempo, in Italia e in generale in Occidente”.

Anche per D’Elia si tratta di “un lavoro importante, uno strumento unico che fa luce su un argomento di cui si parla poco perché ne parlano poco le protagoniste. Maddalena parla di questa esperienza a partire dalla sua storia e interrogando quella di altre. Si parla a partire da sé e andando oltre sé. In primo piano c’è l’esperienza di dieci donne, tra cui lei, con la procreazione medicalmente assistita, la loro difficoltà a dirlo e con il desiderio di diventare madri. Maddalena usa molto grazia, si tratta di racconti, una donna che accoglie il dolore di altre donne: in scena c’è quindi una relazione tra donne. Emergono la questione normativa ma anche come è cambiato il rapporto con la maternità e il desiderio di esplorarsi”. La Portavoce della Conferenza nazionale delle Democratiche ha rilevato che “nell’ambito del femminismo i conti con l’esperienza della procreazione medicalmente assistita non sono stati fatti fino in fondo. In questo libro l’operazione del partire del sé funziona perché trascende la singola esperienza. Vengono messi in gioco orizzonti nuovi, che abbiamo bisogno di elaborare, e viene affrontato il tema dei limiti”. Per D’Elia “il tema è se le scelte del sistema sanitario accompagnano questi desideri o li stigmatizzano. Siamo un Paese in cui la maggioranza delle persone ritiene che quello che una donna debba fare è essere una brava madre e una brava moglie, quando la pancia del Paese dice questo il racconto è difficile: va portata avanti una rivoluzione culturale, spero che i nuovi fondi servano anche per migliorare la sanità pubblica in questo senso, anche per renderla più accogliente. Nella campagna elettorale in parte questi temi sono stati affrontati anche grazie alla generale affermazione delle donne candidate”.

Vianello ha spiegato che “questo libro nasce dal mio silenzio, quando mi sono trovata per la prima volta davanti alla sentenza severa che raccontava di una mia sterilità molto avanzata e prospettava come unica possibilità per andare incontro al mio desiderio di maternità quella della procreazione assistita. Quando lentamente ho sciolto il mio silenzio ho fatto una scoperta che mi ha sorpreso: si trattava di un silenzio collettivo che riguardava molte donne. Mi si sono aperti molti interrogativi e ho sentito che avevo bisogno di prendere parola e che non avrei potuto farlo da sola. Le storie del libro sono diverse tra loro perché sono diverse le donne che le dicono e in modo diverso affrontano il loro desiderio di maternità, il rapporto con le nuove tecnologie, il senso del limite”. L’autrice ha tratto considerazioni generali: “Tra i limiti della legge 40, nonostante i cambiamenti apportati dalla Corte costituzionale, c’è il fatto che non consente l’accesso a donne singole e a donne lesbiche all’interno di una relazione affettiva con un’altra donna. E’ chiaro poi che si affaccia la questione del denaro, spesso le coppie sono costrette a rivolgersi al sistema privato o andare all’estero. In questo Paese c’è quindi una sfida da intraprendere, che riguarda anche l’innalzamento del tasso di natalità”.

La registrazione del dialogo è disponibile qui 

https://www.facebook.com/michelefina78/videos/4373241709396425/?extid=NS-UNK-UNK-UNK-IOS_GK0T-GK1C&ref=sharing

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.