BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ABRUZZO - L'OLIO DEL NOSTRO TERRITORIO APPREZZATO DA INTENDITORI DI TUTTO IL MONDO: L'olio extravergine di oliva conquista la fiducia di buyer e visitatori. E' quanto emerso dal Salone internazionale del Sol, l'esposizione dedicata all'olio di oliva in fase di svolgimento a Verona. L'evento si svolge in concomitanza con il Vinitaly. Sono 15 ABRUZZO - DUE MILIONI A DISPOSIZIONE PER ARCHITETTURA E PAESAGGIO RURALE: "La Regione Abruzzo avrà a disposizione 2 milioni per investire sulla tutela e la valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale, grazie alle risorse stanziate con il Decreto Ministeriale del 7 marzo 2024, n.92. Si tratta di una nuova ripartizione dei L'AQUILA - TERZO INCONTRO IN PREFETTURA PER LA SICUREZZA DI AVEZZANO E DELLA MARSICA: Si è svolta in Prefettura, dando seguito all’iniziativa varata dal Prefetto dell’Aquila, Giancarlo Di Vincenzo, la terza riunione del Tavolo per la sicurezza di Avezzano e della Marsica, organismo costituito per il costante monitoraggio sulla situazione della sicurezza nell’area, allo CATANIA - 31ENNE OPERAIO MUORE SCHIACCIATO DALL'ASCENSORE DURANTE LA MANUTENZIONE: Una tragedia, l'ennesima sul lavoro, questa volta ha perso la vita un giovane di 31 anni. Il giovane, manutentore di ascensori. Il giovane è morto dopo essere rimasto incastrato tra la cabina e la porta di un piano dell'elevatore di CAMPLI FLEGREI - ALLARME DELLA TV SVIZZERA " IMMINENTE ERUZIONE E TERREMOTO, NAPOLI SEPOLTA DA TRENTA METRI DI CENERE ": In un documentario della TV pubblica svizzera Rsi, viene prevista una catastrofe imminente per Napoli e oltre, a causa di un'eruzione ai Campi Flegrei.Gli studiosi intervistati nel programma esprimono preoccupazioni serie riguardo alla portata devastante dell'eruzione, contraddicendo le ipotesi del PESCARA - TORNA LA MOSTRA MERCATO DEL FIORE " FLORVIVA ": Torna a Pescara la grande mostra mercato dei fiorni e delle piante. Giunta alla 46esima edizione, la manifestazione si terrà nel long weekend che va dal 25 al 28 aprile al porto turistico Marina di Pescara. Oltre 150 gli espositori CARSOLI, CI HA LASCIATO ENZO MARCELLI ( SICILIANO PER TUTTI I CARSOLANI ): Redazione- Ci ha lasciato Enzo Marcelli, (Siciliano per tutti noi carsolani ) icona storica del nostro paese. Carnaby Street, il mercante della moda. Fai buon viaggio zio Enzo (Siciliano) e che la terra ti sia lieve. Un abbraccio forte sentite LILCIU | VORREI SAPER: Redazione-  Dal 19 aprile 2024 è in rotazione radiofonica “Vorrei saper”, il nuovo singolo di LILCIU disponibile su tutte le piattaforme di streaming digitale dal 12 aprile."VORREI SAPER" è un brano che mescola sonorità trap e house, con un pizzico ARTI MARZIALI: “EXECUTIVE FIVE TRAINING AL CENTRO TECNICO FEDERALE DELLA FIJLKAM LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI CARLO MASSONI E MARCO: Redazione-  “Executive five training, esercizi per la prevenzione degli infortuni negli sport di combattimento e nelle arti marziali è il volume scritto dal medico Carlo Massoni e dal personal trainer Carlo Mancini, che sarà presentato giovedì 18 aprile, alle ore POSTE ITALIANE: MOMPEO E ORVINIO, ARRIVANO ANCHE IN ALTRI DUE UFFICI POSTALI REATINI I SERVIZI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Redazione-  Poste Italiane comunica che da oggi gli uffici postali di Mompeo (viale Regillo, 21) e Orvinio (Piazza del Comune 3), sono interessati dagli interventi previsti da “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, il progetto aziendale per rendere semplice e

L'INADEGUATEZZA DEI DATI SULLE INTERRUZIONI DI GRAVIDANZA NELLA RUBRICA DIALOGHI | I DATI ABRUZZESI

Locandina Evento Locandina Evento

Redazione- Nel 147esimo incontro della rubrica “Dialoghi, la domenica con un libro” Marielisa Serone D’Alò ha presentato con le autrici il libro di Chiara Lalli (giornalista e docente di Storia della medicina e Deontologia – Sapienza) e Sonia Montegiove (giornalista e informatica) “Mai dati. Dati aperti (sulla 194) – Perché sono nostri e perché ci servono per scegliere” (Fandango Libri).


Serone D’Alò ha detto che “il libro è uscito nel giugno 2022, prima delle elezioni e del cambio di governo. L’argomento sta già nel titolo sotto forma di domanda, è la legge 194 che non è di poco conto perché è complesso, mai abbastanza compreso: parliamo di diritto all’aborto ma sarebbe corretto dire che in Italia c’è solo una depenalizzazione di quell’azione. Il lavoro delle autrici si concentra sulla parte della 194 che riguarda l’obiezione di coscienza del personale sanitario. Hanno provato a capire cosa significa nel nostro Paese accedere a una struttura pubblica per praticare l’aborto”.

 
Lalli ha spiegato: “Abbiamo ripescato l’idea di disegnare una mappa con i dati della 194, riferiti alle singole strutture dato che la relazione di attuazione li presenta solo per media regionale, ma questo è solo parzialmente utile perché le dinamiche reali rischiano di venire nascoste, e per di più la relazione si avvale di informazioni vecchie di almeno due anni. Su questo aspetto della condivisione dei dati da parte della pubblica amministrazione abbiamo notato un miscuglio di sciatteria e disattenzione. Per discutere in modo sensato occorrono informazioni, ed è un fatto che parliamo da decenni dell’applicazione della 194 senza averle. Le responsabilità non sono chiaramente solo di questo governo, siamo arrivati qui per il disinteresse comune. Di fatto abbiamo una legge mediocre e un’applicazione disastrosa, e come sempre chi lo sconta maggiormente sono le persone con meno strumenti materiali”.

 
Montegiove ha raccontato il metodo seguito e le difficoltà incontrate: “Abbiamo interpellato per primo il Ministero della Salute, ma non sono mai arrivate risposte, neanche sui dati più basilari. Abbiamo quindi fatto degli accessi civici alle singole strutture sanitarie e ha risposto circa il sessanta per cento di queste, ma in modalità di dettaglio e accuratezza molto diverse. In una seconda fase abbiamo scritto anche alle Regioni, ma anche in questo caso abbiamo avuto riscontro solo da una parte di esse. Nel libro si racconta quindi anche la fatica di interagire con le pubbliche amministrazioni, la diversità delle loro risposte alle stesse domande. L’altro elemento preoccupante è che il Ministero ha questi dati ma non c’è una volontà politica di ‘aprirli’ e condividerli”. Per quanto riguarda la situazione dell’Abruzzo, qui “una sola struttura ha il 100 per cento di obiezione di coscienza, diverse altre sono sopra il 70. Su quindici ospedali solo sette sono ivg, ovvero praticano l’interruzione volontaria di gravidanza, gli altri non lo fanno se non per ragioni di urgenza o chiedendo in prestito personale da altre strutture. Sono state fatte nel 2021 in Abruzzo 1334 interruzioni di gravidanza”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.