BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
- INTELLIGENZA ARTIFICIALE E NUOVE TECNOLOGIE PER I DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO- ORGANIZZATO DALLA FONDAZIONE CARLO MENDOZZI: VENERDÌ 24 MAGGIO DALLE ORE 9.00 ALLE 13.30 PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI SALERNO IN VIA ROMA 29 Redazione-  Il convegno "INTELLIGENZA ARTIFICIALE E NUOVE TECNOLOGIE per i disturbi dello SPETTRO DELL'AUTISMO", promosso dalla Fondazione Carlo Mendozzi ETS, si terrà CAMPLI FLEGREI - NUOVA SCOSSA DI 3.6, CON EPICENTRO NEL GOLFO DI POZZUOLI, EVACUATE LE SCUOLE A PROCIDA: Redazione-  Non si arresta la linea di allerta nella zona dei Campli Flegrei, soprattutto dopo la nuova scossa di questa mattina delle 8.28 l'Osservatorio Vesuviano ha rilevato un terremoto di magnitudo 3.6 con epicentro localizzato nel golfo di Pozzuoli a NERETO - CONSIGLIERE PROVINCIALE RAGGIUNTO DA PALLINI DA ARMA DA FUOCO: Redazione-  Un passante, senza futili motivi, all’ora di pranzo, ha esploso alcuni colpi di una scacciacani nei confronti di un consigliere comunale di Martinsicuro e che è anche consigliere in Provincia (Luciano Giansante), che è stato raggiunto ad una gamba CASTEL DI SANGRO - PREPARATE AREE DI ACCOGLIENZA, SE NECESSARIO, PER SFOLLATI DEI CAMPLI FLEGREI: Redazione-  Il Comune di Castel di Sangro (L'Aquila) metterà a disposizione, qualora fosse necessario, tre aree di accoglienza per eventuali sfollati dalla zona dei Campi Flegrei dove da lunedì è in corso uno sciame sismico.Il sindaco Angelo Caruco, presidnete anche CARSOLI - GIORNI DA INCUBO PER LA RETE MOBILE VODAFONE: Redzione-  Giorni d'inferno per i possessori di telefoni mobili, con la compagnia telefonica VODAFONE. Nella giornata di oggi, dalle 17.50 fino a qualche minuto fa, le linee erano isolate, e la stessa situaizone c'è stata qualche giorno fa, restando per CARSOLI - GRANDE SERATA EVENTO DI PIZZICA CON MUSICA DAL VIVO CON GLI ERRESEI: Redazione-  Domenica 9 Giugno, a Carsoli , presso la Pizzeria 7Capocce, grande serata evento di danze popolari del centro sud italia, e della Dea delle danze meridionali , la PIZZICA. La serata sara' allietata dalla musica dal vivo, e dallo CARSOLI - ESAMI DI FINE ANNO ACCADEMICO PER LE ALLIEVE DELLA THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE DEL MAESTRO D'ALBA: Redazione-  Giornata di esami, di fine anno accademico, per le allieve della scuola di danza THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE del maestro D'ALBA. Come ogni anno, un mese prima della chiusura delle lezioni, le allieve della scuola eseguono gli esami, CARSOLI - APPELLO DELLA CRI, SACCHI DI VESTITI LASCIATI ALL'INGRESSO DELLA STRUTTURA, SMALTITI PERCHE' NON ADDETTI ALL'APERTURA DEI SACCHI SIGILLATI: Redazione-  Questa è la sorpresa che i volontari hanno trovato questa mattina davanti alla porta della Sede ed è un'azione indecente che è perpetrata ogni cambio stagione, sia davanti la sede sia davanti al garage della Croce Rossa. Purtroppo, il LICENZA - SABATO DI DIVERTIMENTO, CON I BALLI DI GRUPPO E DI COPPIA,DA LUISELLA DANCING, CON MUSICA DAL VIVO: Redazione-  La febbre del Sabato sera, si fa sentire da LUISELLA DANCING a Licenza RM, in via Licinese 22. Sabato 25 dalle ore 20 SIIIIII BALLLLLAAAAA con la musica dal vivo degli starordinari LISCIO BY NIGHT Pasqualino e Max. Oltre SPETTACOLO MOZZAFIATO DELLE FRECCE TRICOLORI A GIULIANOVA DURANTE L'AIR SHOW ( VIDEO ): Redazione-  Nella giornata di domenica 19 maggio 2024, nel tratto di mare antistante lo chalet "Smeraldo" di Giulianova, si è tenuta un'indimenticabile esibizione delle Frecce Tricolori, la celebre pattuglia acrobatica dell'Aeronautica Militare. Nonostante le avverse condizioni meteo con pioggia, migliaia

ADDIO A VITTORIO EMANUELE DI SAVOIA, FIGLIO DELL'ULTIMO RE D'ITALIA

Re Vittorio Emanuele Re Vittorio Emanuele

 Redazone- Se n'è andato a quasi 87 anni Vittorio Emanuele di Savoia, figlio dell'ultimo re d'Italia ma soprattutto figura controversa che ha attraversato quasi un secolo di storia, passando per l'esilio, il sogno del ritorno, i guai giudiziari, le contraddizioni, la mondanità.

"Alle ore 7.05 di questa mattina 3 febbraio 2024 sua altezza reale Vittorio Emanuele, duca di Savoia e Principe di Napoli, circondato dalla sua famiglia, si è serenamente spento in Ginevra" è stato l'annuncio ufficiale dato con una nota dalla 'Real Casa di Savoia'. I funerali dovrebbero tenersi sabato prossimo 10 febbraio alle 15 a Superga, il luogo dove "Vittorio Emanuele vuole essere sepolto" aggiunge il presidente della Guardia d'Onore del Pantheon, Ugo D'Atri dopo aver parlato con il figlio Emanuele Filiberto. 

Figlio di Umberto II, e di Maria José, nasce a Napoli e viene battezzato con i nomi Vittorio Emanuele Alberto, Carlo Teodoro Umberto Bonifacio Amedeo Damiano Bernardino Gennaro Maria. In Italia restò però poco visto che all'età di 6 anni, nel giorno dell'armistizio dell'8 settembre del '43, partì da Roma insieme alla madre e, da subito dopo il referendum del 1946 che sancì la vittoria della Repubblica, visse in esilio. Ci rimase fino al marzo del 2003, quando fu cancellata la disposizione che vietava il rientro dei discendenti maschi di casa Savoia in Italia. Come prima tappa del suo ritorno scelse Napoli, la città in cui era nato. "È il più bel giorno della mia vita", disse quando rimise piede in Italia. Erano passati 57 anni dall'ultima volta.

nnamorato perdutamente di Marina Doria, nemmeno una punta di sangue blu ma campionessa di sci di d'acqua di due anni più grande di lui, arrivò ai ferri corti col padre Umberto II che continuava a presentargli altre discendenti nobili pretendendo un matrimonio da re. Ma Vittorio Emanuele non rinunciò al suo sogno e, senza nemmeno chiedere il permesso al padre e facendogli capire che era pronto a rinunciare al trono, la sposò l'11 gennaio 1970 a Las Vegas e con rito religioso il 7 ottobre 1971 a Teheran. Un amore durato 70 anni e dalla cui unione è nato Emanuele Filiberto di Savoia.

Sette anni dopo quelle nozze, nell'estate del 1978, arriva l'episodio che condizionò tutta la sua vita: il colpo partito dalla sua carabina - nel corso di un'accesa lite con dei vicini di yatch a Cavallo, in Corsica - ferì mortalmente lo studente Dirk Hamer. La famiglia del 19enne tedesco iniziò una lunga battaglia legale per ottenere giustizia ma alla fine del 1991 Vittorio Emanuele venne assolto dall'accusa di omicidio volontario dai giudici francesi, con formula piena.

I suoi guai non finirono però a Cavallo. C'è la tessera numero 1621 della P2 e c'è, e nel 2006, 'Vallettopoli', l'indagine su un giro di corruzione e tangenti della procura di Potenza. Il pm Henry John Woodcock arresta Vittorio Emanuele, che passa in carcere sette giorni. Verrà prosciolto e otterrà dallo stato 40mila euro di risarcimento, una piccola vittoria della monarchia sulla Repubblica, Ma in quel breve periodo in cella Vittorio Emanuele, che non sapeva di essere ascoltato da una microspia, rivelerà a un coimputato una cosa sulla morte di Hamer: "Anche se avevo torto, devo dire che li ho fregati", disse riferendosi ai giudici francesi. Ma era stato già assolto e non poté essere nuovamente perseguito.


Impossibile poi dimenticare l'onta delle leggi razziali che ha accompagnato da sempre gli eredi Savoia, tra gaffe, prese di distanza, scuse indirette. Nel 2002 Vittorio Emanuele definì "una macchia indelebile per la nostra famiglia" la firma sotto le persecuzioni degli ebrei. Ma cinque anni prima se ne era uscito sostenendo che quelle erano leggi "non così terribili", per poi tornare ad apostrofarle come "un grave errore". Sarà il figlio Emanuele Filiberto a porgere 'scuse solenni' alla Comunità ebraica, nel 2021.

Nel 2007 i legali di casa Savoia chiesero il risarcimento allo Stato di 260 milioni di euro per l'esilio e la restituzione dei beni confiscati nel 1948 ma l'Italia non lo riconobbe.

Resterà celebre la lettera aperta che scrisse in occasione del 160° anniversario dell'Unità d'Italia in cui parlava di un nuovo nemico, "un'oppressione straniera subdola e invisibile: il Covid-19". Nel 2022 Vittorio Emanuele ha chiesto, invece, la restituzione dei gioielli di famiglia, che furono confiscati nel 1946 e sono custoditi nei forzieri della Banca d'Italia: diademi, orecchini e collier con oltre seimila brillanti e duemila perle del valore di svariati milioni di euro. Si rivolsero alla Consulta, ma anche stavolta lo Stato disse no.

 

Sabato prossimo ci saranno i funerali e poi sarà sepolto a Superga. Su quella "collina bellissima", disse una volta il 'mancato re' che si sentiva italiano e che tifò Napoli per tutta la sua vita. 

Ultima modifica ilSabato, 10 Febbraio 2024 19:53

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.