BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PESCARA - RADUNO FERRARI PER IL TRIBUTO COPPA PESCARA: Sabato 20 e Domenica 21 si svolgerà a Pescara il raduno di Ferrari, Tributo Coppa Pescara centenario vittoria Enzo Ferrari. Un evento che incorona l'Abruzzo, come punto di diamante per il cavallino rampante. Il giorno 20, si partirà da Silvi ROCCASCALEGNA - IL PROFUMO INCANTATO DEL PANE PORCHETTATO, SUBLIME IDENTITA' CULINARIA: Ascoltate l'odore che sotto il castellp avvolge ogni passante, ti prende per mano, ti assorbe, ti novizia in un sol boccone. E' questo che proverete a Roccascalegna, al forno IL BARONE. La signora Maria, o meglio Anna Maria Olivieri, fornaia AVEZZANO - LA MARSICANA MARIA BARBIERI VINCE I CAMPIONATI NAZIONALI DI ITALIANO: Alla 13/a edizione dei Campionati nazionali di Italiano (ex Olimpiadi), vinti dalla straordinaria studentessa Maria Barbieri, proclamata vincitrice della competizione a Ercolano (Napoli): la ragazza, 15 anni, frequenta la classe 2A del Liceo Classico 'Torlonia' di Avezzano ed è arrivata ROCCARASO - NELLA NOTTE IL PAESE SI E' RICOPERTO DI NEVE, ABBASSAMENTO TERMICO: In due giorni n crollo delle temperature significativo, tanto da portare in nottata la neve su Roccaraso. Circa 20 centimetri sono caduti nella notte a quota 1600 metri, imbiancate anche località a 750-800 metri.Questa mattina si sono risvegliate in un'atmosfera ABRUZZO - L'OLIO DEL NOSTRO TERRITORIO APPREZZATO DA INTENDITORI DI TUTTO IL MONDO: L'olio extravergine di oliva conquista la fiducia di buyer e visitatori. E' quanto emerso dal Salone internazionale del Sol, l'esposizione dedicata all'olio di oliva in fase di svolgimento a Verona. L'evento si svolge in concomitanza con il Vinitaly. Sono 15 ABRUZZO - DUE MILIONI A DISPOSIZIONE PER ARCHITETTURA E PAESAGGIO RURALE: "La Regione Abruzzo avrà a disposizione 2 milioni per investire sulla tutela e la valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale, grazie alle risorse stanziate con il Decreto Ministeriale del 7 marzo 2024, n.92. Si tratta di una nuova ripartizione dei L'AQUILA - TERZO INCONTRO IN PREFETTURA PER LA SICUREZZA DI AVEZZANO E DELLA MARSICA: Si è svolta in Prefettura, dando seguito all’iniziativa varata dal Prefetto dell’Aquila, Giancarlo Di Vincenzo, la terza riunione del Tavolo per la sicurezza di Avezzano e della Marsica, organismo costituito per il costante monitoraggio sulla situazione della sicurezza nell’area, allo CATANIA - 31ENNE OPERAIO MUORE SCHIACCIATO DALL'ASCENSORE DURANTE LA MANUTENZIONE: Una tragedia, l'ennesima sul lavoro, questa volta ha perso la vita un giovane di 31 anni. Il giovane, manutentore di ascensori. Il giovane è morto dopo essere rimasto incastrato tra la cabina e la porta di un piano dell'elevatore di CAMPLI FLEGREI - ALLARME DELLA TV SVIZZERA " IMMINENTE ERUZIONE E TERREMOTO, NAPOLI SEPOLTA DA TRENTA METRI DI CENERE ": In un documentario della TV pubblica svizzera Rsi, viene prevista una catastrofe imminente per Napoli e oltre, a causa di un'eruzione ai Campi Flegrei.Gli studiosi intervistati nel programma esprimono preoccupazioni serie riguardo alla portata devastante dell'eruzione, contraddicendo le ipotesi del PESCARA - TORNA LA MOSTRA MERCATO DEL FIORE " FLORVIVA ": Torna a Pescara la grande mostra mercato dei fiorni e delle piante. Giunta alla 46esima edizione, la manifestazione si terrà nel long weekend che va dal 25 al 28 aprile al porto turistico Marina di Pescara. Oltre 150 gli espositori

L'ITALIA RISALE LA CHINA MA RESTA L'ALLARME POVERTA'

L'ITALIA RISALE LA CHINA MA RESTA L'ALLARME POVERTA' Anziana Povera

Redazione-In Italia dal 2015 sono tornati crescita ed investimenti, dopo tre anni di recessione. Resta però l'allarme povertà, soprattutto al Sud: l'indice di deprivazione economica nazionale si è stabilizzato all'11,5%, ma il Mezzogiorno presenta il triplo di famiglie povere rispetto al Nord Italia. E sul fronte economico incombe il rallentamento emerso nel primo trimestre del 2016 anche nel commercio estero, uno dei 'motori' della nostra economia. E' pieno di luci e ombre il quadro che emerge nell'analisi sull'evoluzione della nostra economia nel Rapporto annuale Istat.

Sul fronte macro, l'Istat ricorda come dopo la contrazione degli ultimi tre anni, nel 2015 il Pil in volume ha segnato una moderata crescita (+0,8%) e nel primo trimestre 2016 si è confermato un miglioramento dello 0,3% . A sostenere questa ripresina la spesa per consumi delle famiglie, cresciuta dello 0,9%, grazie all’incremento del potere d’acquisto, che ha beneficiato della dinamica positiva dei redditi nominali (+0,9%) e della sostanziale stabilità dei prezzi al consumo.

Ma è sul fronte della povertà, dopo il brusco peggioramento del biennio 2013-2014, che si confermano gli indizi più preoccupanti: il disagio economico si mantiene su livelli alti per le famiglie con a capo una persona in cerca di occupazione, in altra condizione professionale (diversa dai ritirati dal lavoro) o con occupazione part time.

Sul fronte degli investimenti, nel 2015 quelli fissi sono tornati a crescere moderatamente (+0,8% dal -3,4% del 2014) interrompendo la contrazione registrata nei tre anni precedenti in cui era calata anche la produzione industriale che invece lo scorso anno ha registrato un incremento dell’1,1%, grazie all'andamento positivo dei beni strumentali (+3,6%) e dell’energia (+2,3%). Il fatturato industriale è rimasto pressoché invariato nel 2015 (+0,3%).

Notizie moderatamente positive anche sul fronte occupazione. Dopo sette anni di aumento ininterrotto, nel 2015 il numero dei senza lavoro è tornato a scendere anche in Italia: il tasso di disoccupazione ha raggiunto l’11,9% (-0,8 punti percentuali) e i disoccupati sono scesi a poco più di 3 milioni (-6,3%, -203 mila unità). È calaoo anche il tasso di mancata partecipazione (che comprende disoccupati e inattivi disponibili a lavorare), dal 22,9% del 2014 al 22,5%, però ancora molto sopra il livello medio Ue (12,7%). Sommando i disoccupati e le forze di lavoro potenziali, le persone che vorrebbero lavorare sono 6,5 milioni nel 2015.

Sono invece più di 2,3 milioni nel 2015 i giovani di 15-29 anni non occupati e non in formazione (Neet), di cui tre su quattro vorrebbero lavorare. I Neet sono aumentati di oltre mezzo milione rispetto al 2008 ma sono diminuiti di 64 mila unità nell’ultimo anno (-2,7%). La condizione di Neet è più diffusa tra gli stranieri (35,4%), nel Mezzogiorno (35,3%) e tra le donne (27,1%), specie se madri (64,9%).

Preoccupa - rispetto al periodo pre-crisi - la crescita dei nuclei 'jobless', ossia quelli in cui nessuno è occupato, passate dal 10,0% del 2008 al 14,2% delle famiglie con almeno un componente di 15-64 anni e senza pensionati.(Fonte:Adnkronos)

 

Povertà

Ultima modifica ilMercoledì, 25 Maggio 2016 12:38

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.