BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SULMONA - SCOPERTE OLTRE CENTO TOMBE RISALENTI AD ALCUNI SECOLI AVANTI CRISTO: Durante gli scavi SNAM, sono state rinvenute oltre cento tombe di alcuni secoli avanti cristo,nel sito di Case Pente di Sulmona.Il sito, vicino al cimitero di Sulmona, rileva un concentramento di civiltà dell'antichità.Nelle tombe sono stati trovati molti oggetti quali LUCO DEI MARSI - CHIUSA ZONA DEL PAESE PER IL RITROVAMENTO DI UN ORDIGNO INESPLOSO: Nella mattinata di oggi, la Polizia Locale del Comune di Luco dei Marsi, tramite un ordinanza ha disposto il divieto di transito a pedoni e mezzi in via D'Amuro,dopo una segnalazione di un cittadino. La zona, sarà interdetta fino al SULMONA - XVIII EDIZIONE DEL CONCORSO DEL BUON OLIO PELIGNO IL 21 APRILE A PREZZA: Al via la dicottesima edizione di FRANTOLIO, concorso del buon olio peligno. In questa edizione, le iscrizioni sono oltre ottanta, ben il doppio della scorsa edizone, dedicato all’esclusiva varietà locale,della valle Peligna, l’oliva “Rustica e gentile”.La cerimonia di premiazione si CASTROVALVA - IL PICCOLO BORGO GIOIELLO D'ABRUZZO: Castrovalva è una frazione di Anversa degli Abruzzi, nell’aquilano e si è meritato il titolo di borgo più piccolo d’Italia poiché conta solo 14 abitanti.L’accesso al paese è solo a piedi, l’automobile va necessariamente parcheggiata poco prima di entrare. Attenzione CHIETI SCALO - I LOVE REPTILES LA FIERA DEGLI ANIMALI DA COMPAGNIA: I LOVE REPTILES, fiera Internazionale di animali esotici, organizzata dalla “ILR International” è giunta ormai alla sua trentunesima edizione, è un evento unico nel suo genere che ospita espositori provenienti da LICENZA - GRANDE SERATA DI BALLI DI GRUPPO DA LUISELLA DANCING CON " I FIGLI DELLE STELLE ": Grande serata di Balli di Gruppo, da LUISELLA DANCING, a Licenza, con musica dal vivo con gli splenditi I FIGLI DELLE STELLE. Una serata all'insegna dei balli, armonia e buona musica . Il 20 Aprile, dalle ore 20, si inizieranno CARSOLI - ERA IL 25 MAGGIO DEL 1944, UN COLPO ALLA TESTA DI UN NAZISTA, TOLSE LA VITA A FERRANTE: Il 25 maggio 1944 fu uccisa con un colpo di pistola Elvira Ferrante, legata a formazioni partigiane(nella zona operava la banda partigiana Madonna del Monte). L’episodio avvenne a Carsoli,presso il ponte: la località era già da tempo luogo di internamento CARSOLI - OTTANTANNI FA IL PAESE, SOTTO I BOMBARDAMENTI, VENNE RASO AL SUOLO: Era il 16 Aprile del 1944, Carsoli venne bombardata ripetutamente, riportando molte perdite civili, ed il paese bìvenne raso al suolo per la totalità. Nel 2004, il presidente della Repubblica Italiana conferi' alla cittadinanza di Carsoli, la medaglia d'Argento al CAMPLI FLEGREI - LA TERRA NON HA PACE, CONTINUANO LE SCOSSE DI TERREMOTO: Uno sciame sismico intenso, quello che in queste ore si sta registrando nel Napoletano, nella zona dei Campli Freglei. Una lista lunghissima, infatti,dalle 9.35, che ha contato oltre 70 eventi di varia intensità in un lasso di tempo ridotto, e MUORE IL CALCIATORE MATTEO GIANI, AVEVA AVUTO UN ARRESTO CARDIACO IN CAMPO, AVEVA 26 ANNI: Purtroppo questa mattina il cuore di Mattia Giani, ha smesso di battere. La gravità dell’accaduto, durante la partita di calcio, è stato subito chiaro a tutti i presenti allo stadio di Campi Bisenzio, struttura che ospitava il Castelfiorentino. Mattia, 26

IL TELEGRAPH IN PRIMA PAGINA: "L'ITALIA STA PER FALLIRE, DEVE USCIRE DALL'EURO"

IL TELEGRAPH IN PRIMA PAGINA: "L'ITALIA STA PER FALLIRE, DEVE USCIRE DALL'EURO" Eurouscita

Redazione-La situazione di alcuni Stati, come l’Italia – scrive l’economista Roger Bootle, presidente esecutivo di Capital Economics, sul quotidiano britannico The Telegraph – esemplifica bene i problemi dell’Unione Europea. Il fallimento economico del paese, con il default, sarebbe molto piu’ pericoloso di quello della Grecia: si tratta dell’ottava potenza del mondo, con una presenza in importanti settori industriali“.

Queste esatte parole campeggiano oggi in prima pagina sul quotidiano britannico, che senza mezzi termini mette in grande evidenza la bancarotta dell’Italia, dandola come un evento non solo possibile, ma probabile.

“Dal lancio dell’euro, nel 1999 – prosegue l’articolo – il prodotto interno lordo dell’Italia e’ cresciuto complessivamente del tre per cento, che è un dato umiliante. Nello stesso periodo, per fare un confronto, quello spagnolo e’ aumentato del 30 per cento e quello statunitense del 35 per cento (con eleganza, l’economista evita di citare la crescita del Pil britannico negli ultimi 16 anni, ma basti dire che dal gennaio del 2015 è cresciuto fino ad oggi di oltre il 5%)”.

“La modesta performance dell’Italia – continua l’economista – comporta varie conseguenze. La più grave delle quali è la disoccupazione nel paese: il tasso nazionale italiano di disoccupazione e’ dell’undici per cento ma al Sud si arriva al venti e tra i giovani al 35″. Ed è interessante osservare come il Jobs Act non venga neppure preso in considerazione, data la sua totale inefficacia.

Ma l’economista Roger Bootle non si ferma alla disoccupazione per tratteggiare il quadro di un’Italia avviata al default: “Il debito pubblico italiano è al 130 per cento del Pil. I prestiti non performanti delle banche sono il 17 per cento, contro il due per cento della Germania e il quattro della Francia. Le cause hanno principalmente radici interne, in un sistema politico che sembra incapace di attuare riforme radicali, ma la ragione principale è un’altra: l’adozione della moneta unica e’ stata un disastro per un paese non competitivo che ha perso la possibilita’ di svalutare la propria moneta“.

Parole chiare e nette, analisi centrata al cento per cento e come sempre ignorata in Italia.

Infine, la conclusione di Bootle sulla prima pagina del Telegraph, uno dei più autorevoli e seguiti quotidiani britannici: La combinazione tra le pratiche italiane e i valori tedeschi è stata devastante per l’Italia. Il caso italiano dimostra anche che vari presunti fattori di miglioramento delle performance economiche offerti dall’Ue non sono poi cosi’ rilevanti. L’Italia fa parte del mercato unico, siede al tavolo delle decisioni, non ha barriere doganali e tariffe, ha alcune compagnie di successo ed e’ stata a lungo tra i paesi piu’ euroentusiasti. Ora, pero’, la situazione sta cambiando profondamente, la crisi la sta avviando al fallimento e l’euroscetticismo e’ in crescita. Lasciare l’euro a questo punto arrivata, per l’Italia sarebbe la salvezza e sarebbe un buon inizio di rinascita” conclude Bootle.

Micidiale. E come sempre, del tutto ignorato dalla stampa italiana a senso unico a sinistra

 

(Fonte:imolaoggi.it)

 

 

Euro

Ultima modifica ilSabato, 18 Giugno 2016 22:12

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.