BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
POSTE ITALIANE: L’ORSO BRUNO MARSICANO NE -IL LIBRO DEI FRANCOBOLLI 2021-: È possibile richiedere il volume sul sito poste.it e negli uffici postali di Avezzano (via Cavalieri di Vittorio Veneto) e Tagliacozzo     Redazione– C’è anche il francobollo celebrativo dedicato all’orso bruno marsicano, emesso lo scorso 15 novembre, ne “Il Libro dei DOMENICA 23 GENNAIO LA RUBRICA DI MICHELE FINA CON ARNALDO COLASANTI, ANDREA CATERINI E BALDISSERA DI MAURO: Redazione- Saranno gli scrittori e critici letterari Arnaldo Colasanti e Andrea Caterini e il saggista, già dirigente della pubblica amministrazione, Baldissera Di Mauro gli ospiti del 95esimo incontro della rubrica di Michele Fina “Dialoghi, la domenica con un libro”. Si presenterà il libro di RECISIONI E SUTURE | LA POESIA COME -TAGLIO E CUCITO DEI SENTIMENTI-: Redazione - “Recisioni e suture”. E’ il libro di poesie scritto da Giuseppe Castrillo, docente di Lettere italiane e latine, originario di Pietravairano (Caserta), dove ha vissuto quasi ininterrottamente per più di cinquant’anni e, attualmente, residente a Piedimonte Matese (sempre I-CALZINI- DI PAOLO BALDONI TRA CINEMA MUTO E COUNTRY MUSIC: http://www.dailymotion.com/video/x86xegj Redazione- Il 21 gennaio è il giorno del compleanno di Paolo Baldoni, nato nel 1961 a Mantova.Parafrasando la serie televisiva americana “Resurrection”, lo potremmo magicamente definire un “ritornato”. Risorto dalle ceneri, seppur con successo tardivo, pareva una meteora. Invece no. “Sono sempre CONTINUANO GLI AUMENTI PER I CONSUMATORI, LA PASTA A +38 %: Redazione- Una situazione alla deriva, quello del caro prezzi che i cittadini si trovano giorno per giorno. Con l'inizio dell'anno prezzi da capogiro su moltissimi prodotti, mentre il governo pensa alle elezioni del Presidnete della Repubblica, il costo della apsta APPENNINO ABRUZZESE - LA PRESENZA DEL RARO GATTO SELVATICO FELIX SILVESTRIS: Redazione- Il Gatto selvatico è un animale molto raro da incontrare sulla nostra Penisola, specialmente in territorio appenninico, il Felix Silvestris è specialmente legato alle foreste di Latifoglie o alla macchia mediterranea, anche per situazioni limitanti che il gatto non CARSOLI - SCREENING CON TAMPONI ANTIGENICI GRATUITI DOMENICA 23 GENNAIO: Redazione- Giornata di screening con tamponi antigenici gratuiti per tutti i tutti i ragazzi e il personale delle scuole di Carsoli e per i residenti nel nostro Comune. Dalle ore 9,30 alle ore 13,00 presso i locali della Sala Polifunzionale di SCOPERTA IN FRANCA L'OSTRICA PIU' GRANDE AL MONDO, PESA 2,2 KG: Redazione- La famiglia di Gireg Berder alleva ostriche da quattro generazioni. L’azienda di famiglia, Huîtres de Penn al Lann è stata fondata nel 1935 e si trova a Carantec, nel nord della Francia, in Bretagna, più o meno di fronte al Regno Unito. Berder lo scorso dicembre ha ROCCA DI BOTTE - SONO 34 GLI ATTUALI POSITIVI: Redazione- Con una nota dell'amministrazione comunale, si evidenzia che il numero di positivi nel territorio di Rocca di Botte è di 34 persone , di cui 27 residenti e 7 domiciliati. TERRITORI MONATANI, LUCENTINI LEGA| MAGGIORE ATTENZIONE PER ECONOMIA TURISTICA: Redazione- “Abbiamo presentato un emendamento al Milleproroghe affinché venga rinviata di un anno la vita tecnica degli impianti di risalita, rimasti inutilizzati dopo la crisi sismica e la pandemia da Covid-19 nelle regioni Marche e Abruzzo. Per garantire la massima

PRESEPE ISLAMICO IN CHIESA: MARIA CON IL BURQA E GIUSEPPE MUSSULMANO

Il Presepe Islamico Il Presepe Islamico

Redazione-Un presepe “islamico”, con Maria e Giuseppe che indossano copricapo e vestiti che richiamano le tradizioni arabe. Maria è coperta fino agli occhi da una sorta di burqa. Quando nelle rappresentazioni tradizionali la madre di Gesù viene sempre raffigurata velata ma a volto scoperto. Mentre Giuseppe ha le sembianze di un imam dell'impero ottomano. Quindi la grotta di Betlemme è sostituita da una tenda sulla quale campeggia lo slogan “Costruiamo ponti non muri”, ancor più pregnante in tempi di terrorismo islamico. Poi spunta una bandiera della pace. Mentre una barca con a bordo persone di colore attraversa uno specchio d’acqua, forse a simboleggiare i barconi di clandestini.

Quel che risulta più chiaro è il muro alle spalle di Gesù Bambino, che nella bizzarra concezione dell’autore rappresenterebbe l’egoismo populista dei popoli che erigono barriere. Un muro punteggiato da scritte come “state a casa vostra” e “che venite a fare da noi”. Ricapitolando, gli immigrati sarebbero Gesù, Giuseppe e Maria respinti dal mondo opulento, con case al posto delle tende, popolato da persone ricche, ignoranti, cattive e probabilmente razziste. L’interpretazione della Natività in chiave politica, con effetti che rasentano la comicità, è allestita nella chiesa di Sant’Anna a Potenza da un parroco particolarmente creativo e ansioso di colpevolizzare i fedeli che nutrono qualche dubbio sull’accoglienza indiscriminata.

“Accordandogli il beneficio dell’innocenza, ci limitiamo a dire che il parroco in questione ha preso un abbaglio – spiega Marialuisa Bonomo, coordinatrice di “Prima i lucani” - Perché tutti i profeti menzionati nel corano sono musulmani. Quindi il Gesù coranico che si prostra ad Allah e indica Maometto come “il Sigillo della profezia” non ha nulla a che fare con il nostro Gesù Cristo. Lo stesso è per la Vergine Maria, San Giuseppe, ma anche per Abramo. Non c’è nulla in comune tra il Cristianesimo e l’Islam. All’opposto l’Islam condanna il Cristianesimo considerandolo un culto politeista, proprio perché si fonda sulla fede del Dio fatto Uomo e sulla Trinità. Nel Corano Allah prescrive che ebrei e cristiani devono essere uccisi”.

“Ma se di tutto ciò il parroco fosse già edotto, ebbene allora si meriterebbe una sonora scomunica perché legittimando l’islam ha delegittimato il cristianesimo. Non a caso la Chiesa per 1400 anni ha condannato l’islam, Maometto e il Corano. L’errore in cui è caduta la Chiesa, a partire dal documento “Nostra Aetate” del 1965, è la sovrapposizione della dimensione della persona con la dimensione della religione, immaginando che per amare cristianamente i musulmani come persone, si debba legittimare l’islam come religione a prescindere dai suoi contenuti violenti. – aggiunge Bonomo - Possiamo sperare in un intervento chiarificatore di Papa Francesco a difesa del “Natale Cristiano” come lui stesso ha precisato in una telefonata a sorpresa a Uno Mattina su Raiuno? Possiamo sperare che il parroco metta da parte la sua islamofilia e conceda a noi cristiani il presepe cristiano abolendo questo teatrino islamico?”.(Fonte:ilpopulista.it)

Islam

Ultima modifica ilLunedì, 02 Gennaio 2017 17:54

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.