BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ROCCA DI BOTTE - MAXI SCHERMO IN PIAZZA PER GLI EUROPEI DI CALCIO, ORGANIZZATO DALLA PRO-LOCO: Redazione-  Una splendita iniziativa della PRO LOCO di Rocca di Botte, un maxi schermo in piazza, per seguire gli Europei, la nazionale di calcio. ⚽️?In occasione degli Europei 2024, la Pro Loco di Rocca di Botte vi aspetta per tifare NICOLA PIOVANI INAUGURA L’VIII EDIZIONE DELL’ORVIETO FESTIVAL: Redazione-  L’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani diretta da Nicola Piovani sabato 7 settembre alle ore 21 inaugurerà l’VIII edizione dell’Orvieto Festival della Piana del Cavaliere, in programma quest’anno dal 5 al 15 settembre, con il concerto di apertura Tre Fenomeni, realizzato ANGELO SANTANGELO | UN PASSO DALLA LUNA: Redazione- Dal 14 giugno 2024 è in rotazione radiofonica “Un passo dalla luna”, il nuovo singolo di Angelo Santangelo disponibile su tutte le piattaforme digitali di streaming dal 7 giugno. “Un passo dalla luna” è un brano dalle sonorità pop, AL VIA LA MOSTRA ARTISTE A ROMA. PERCORSI TRA SECESSIONE, FUTURISMO E RITORNO ALL’ORDINE | CASINO DEI PRINCIPI DI VILLA: Redazione-  Al Casino dei Principi di Villa Torlonia, dal 14 giugno al 06 ottobre 2024, arriva la mostra Artiste a Roma. Percorsi tra Secessione, Futurismo e Ritorno all’Ordine.L’esposizione, a cura di Federica Pirani, Annapaola Agati, Antonia Rita Arconti e Giulia ESTATE DELL'ARATRO, A PIANELLA OPPORTUNITÀ PER ARTISTI: Redazione-  Per il 30 giugno, in occasione della festa di apertura dell'Estate dell'Aratro del Direttore artistico Franco Mannella a Pianella (PE), Arotron mette a disposizione il palco Gran Sasso per brevi performance da incastrare tra di loro e creare un’armonia ALBERTO BAGNAI (COMMISSIONE ENTI GESTORI) SU SISTEMA PREVIDENZIALE: - AGGRAVIO DELLA SOSTENIBILITA’ DEL SISTEMA DOVUTO A DELIBERATE STRATEGIE DI AUSTERITA’: Redazione-  “La stasi del Pil che ci portiamo dietro dal 2008, e quindi l’aggravio della sostenibilità dei sistemi previdenziali, è stato dovuto a deliberate strategie di austerità”. Lo ha affermato il presidente della Commissione di controllo sull’attività degli Enti Gestori VITTORIO VERTONE DALLA BIENNALE DI VENEZIA ARTE A PESCARA: Redazione-  Sabato 15 giugno dalle ore 17:00, presso lo Stabilimento Balneare “Il nuovo Tramonto” a Pescara sud (Via Primo Vere 27), live performance on the beach con Vittorio Vertone già ospite della 58 Biennale di Venezia Arte 2019, e di TRUMP – SCONFIGGE - BIDEN SUL NUMERO DI GUAI GIUDIZIARI: Redazione-  “Nessuno è al di sopra della legge, nemmeno il figlio del presidente”. Così l'editoriale del Washington Post commentando la recente condanna di Hunter Biden per possesso illegale di un'arma da fuoco. Hunter, il figlio dell'attuale presidente, potrebbe essere condannato L’ENSEMBLE VIVALDI DE “I SOLISTI VENETI” IN CONCERTO PER LA GIORNATA EUROPEA DELLA MUSICA: Redazione-  Venerdì 21 giugno, alle ore 20.45, l’auditorium ex Chiesa di Santa Croce ospiterà un concerto dell’Ensemble Vivaldi de “I Solisti Veneti”. In occasione della Giornata Europea della Musica, l’Ensemble Vivaldi de “I Solisti Veneti” proporrà il seguente programma: Giuseppe Tartini, Sonata A PESCINA IL PRIMO FESTIVAL SILONIANO: A seguire la 27^ed.del Premio Internazionale Ignazio Silone, con gli spettacoli di Massimo Ranieri, Giuliano Palma ed Anna Oxa Redazione-  Nella Città di Pescina (Aq) è prevista una speciale estate 2024, non solo all'insegna della cultura, con la XXVII Ed.del Premio

IL COMMERCIO AL DETTAGLIO E' SEMPRE PIU' IN CRISI: VENDITE GIU' DEL 7.7%

Vendite In Calo Vendite In Calo

Redazione-La crisi del commercio al dettaglio non si ferma: nel 2016 il settore ha registrato, rispetto al 2010, una diminuzione delle vendite di circa 7,7 miliardi, pari a quasi 300 euro di spesa in meno per famiglia. È quanto emerge da un'analisi dell'ufficio economico Confesercenti diffusa sabato, basata sull'elaborazione dei dati sulle vendite del commercio al dettaglio Istat, secondo cui a crollare sono soprattutto le vendite dei negozi di piccole superfici, diminuite di 6,9 miliardi (-9,5%); nella grande distribuzione la flessione è stata invece pari a 0,8 miliardi (-1,2%). Negli ultimi cinque anni - spiega l'ufficio economico Confesercenti - il commercio tradizionale cumula una riduzione di quasi 10 punti percentuali del valore delle vendite, con perdite rilevanti sia sul fronte dei beni alimentari (-11%, circa 2,4 miliardi di euro in meno) che su quello del no food (-9,3%, pari ad una riduzione di circa 4,5 miliardi di euro). Di conseguenza si è ridotta ulteriormente la quota di mercato degli esercizi di minori dimensioni, ormai pari a circa il 27% sul totale ed al 16/17% nel comparto grocery.

La grande distribuzione registra una contrazione rilevante (-6,5% per circa 3,1 miliardi in meno) delle vendite di prodotti non alimentari. I consumatori italiani - sottolinea Confesercenti - sembrano aver tagliato tutti i possibili acquisti nei negozi. A parte le vendite alimentari, che però crescono solo dello 0,1%, tutte le altre voci appaiono quindi negative. Perfino le spese per farmaci e prodotti terapeutici, un tempo ritenute incomprimibili, hanno registrato una flessione del 7,4%, ma a perdere più di tutti sono state le vendite di libri, giornali, riviste e prodotti di cartoleria, che segnano una contrazione del 15,6%. Picchi negativi anche per le vendite degli elettrodomestici, in discesa del 10,4%, e dei prodotti moda: abbigliamento e pellicceria sono scesi del 7,9%, mentre le vendite di calzature e articoli in cuoio hanno lasciato sul campo il 7,5%.

A causa delle tasse che soffocano famiglie ed imprese, anche le nuove tecnologie sono al palo: l'informatica e la telefonia hanno mostrato una flessione del 12,6%. Limitano i danni i prodotti di profumeria e per la cura della persona (-0,4%) e i giochi, giocattoli, articoli per lo sport e il campeggio (-0,3%). "Durante questi anni di crisi - spiega Mauro Bussoni, segretario generale Confesercenti - la recessione ed i cambiamenti nei comportamenti di spesa delle famiglie hanno fatto sì che si riducessero molto le vendite del commercio in sede fissa e si mettesse in atto una redistribuzione interna delle stesse. Oltre la crisi, ha pesato certamente l'accresciuta incidenza dell'e-commerce, ed è sempre più probabile che il futuro sia caratterizzato da una fase di concorrenza fra le varie reti distributive: grande distribuzione, distribuzione tradizionale e commercio on line, con la vittoria finale delle imprese che riusciranno ad ibridarsi meglio. Nel frattempo, però, c'è bisogno di interventi mirati al sostegno dei negozi tradizionali: il rischio è che la rete salti prima di riuscire a modernizzarsi".(Fonte:ilpopulista.it)

Crisi

Ultima modifica ilVenerdì, 10 Marzo 2017 20:21

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.