BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CALABRIA - DAD PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA, ASSURDITA' O NORMALITA': Da due anni, che il covid ci funesta, tra positivi e assurde avversità di gestione. La scuola, è quella che ha avuto piu' varianti, ma non del virus, ma di gestione, dai banchi a rotella, sfrattati dopo un mese, fino MESSINA - IL SINDACO CONTRO IL GREEN PASS: "Lo Stato ci ha posto sotto sequestro violando il  principio di continuità territoriale! Sì al Super Green Pass per prendere i traghetti ma con gradualità. Io da Villa San Giovanni vado in tutta Europa senza Super Green pass. Dalla Sicilia rimango CONTINUANO GLI AUMENTI, ZUCCHERO E CAFFE', AL BAR CAFFE' AD UN EURO E MEZZO: E' un contnuo di rincari, dall'energia elettrica all'alimentare, senza che il gverno freni questa ecalation asurda. Le quotazioni del caffè arabica sono aumentate dell’80% mentre quelle del robusta sono salite del 70% lo scorso anno ma a crescere sono i prezzi CAMPO FELICE - 2' TROFEO APPENNINO CUP: In questo weekend di metà gennaio si sta tenendo la seconda edizione dell’Appennino Cup di sci alpini, che vedrà oltre 300 ragazzi competere nelle specialità di slalom e gigante.Questa iniziativa è stata organizzata e voluta dagli sci club Livata e Orsello-Magnola CARSOLI - SONO 219 GLI ATTUALI POSITIVI, DI CUI SEI IN OSPEDALE: Ancora in aumento i èpstovo al covid nel territorio Carseolano, infatti sono 219 i positivi, di cui 6 in ospedale. Si parla di circa 200 persone in quarantena, e tra positivi e quarantena, il paese si svuota, con molte attività ROCCA DI BOTTE - ATTUALMENTE SONO 23 I POSITIVI NEL TERRITORIO: Nel territorio comunale di Rocca di Botte risultano 23 persone positive al Covid-19, di cui 14 residenti e 9 domiciliati. Alle persone, già in isolamento da tempo, l'amministrazione comunale una pronta guarigione e raccomandiamo a tutta la popolazione, massima attenzione e RINVIO SPETTACOLI PRESSO IL CASTELLO ORSINI COLONNA DI AVEZZANO E IL TEATRO COMUNALE DI CIVITELLA ROVETO: Redazione- A causa dell’aumento dei contagi da Covid 19 e per permettere a tutto il pubblico di poter vivere con maggiore serenità le diverse programmazioni teatrali previste, la direzione artista del Teatro OFF di Avezzano ha deciso di rinviare la CARSOLI - LUNEDÌ 17 GENNAIO SI TORNA A SCUOLA IN PRESENZA: Redazione- Oggi scadeva l'ordinanza del Sindaco Nazzarro, che le lezioni, dopo la pausa natalizia, sarebbero state in DAD.Da lunedì 17, il dirigente scolastico ha disposto le elezioni in presenza. ABRUZZO - LA REGIONE RESTA IN ZONA GIALLA: Redazione- L’Abruzzo resta in zona gialla, anche se sinceramente sarebbe difficile capire la differenza con quella arancione anche per chi ha scritto i decreti legge. Anche per questo tutte le Regioni stanno chiedendo al Governo di modificare questa classificazione. Chiediamo EFFETTO DRAGHI - A FEBBRAIO ARRIVANO LE " BOLLETTE RAPINA ": Una stangata, per alcuni definitiva, quella delle prossime bollette di luce e gas, che dal primo Gennaio sono aumentate per alcuni casi, addirittura il 58 %. Si parla addirittura di un esborso, per le famiglie, di circa 1300 euro annui.

L’AQUILA, E' DECEDUTO IL PROF.RE PADRE LUDOVICO AURELI

Padre Ludovico Aureli Padre Ludovico Aureli

Redazione-E’ deceduto Padre Ludovico Aureli, famoso docente di latino e greco nel Liceo Classico di L’Aquila dagli anni settanta agli anni novanta. Ricordiamo ancora le sue lezioni che svolgeva con grande rigore filologico e, nel contempo, con grande umanità, mentre recitava, spesso a memoria, passi antologici importanti e, rivolgendosi a noi direttamente in latino, ci insegnava a padroneggiare il nobile idioma. Le sue lezioni erano coì coinvolgenti che non ci rendevamo conto del tempo che trascorreva; le sue letture metriche sapevano dare una “musicalità” al testo che, solo sentendolo da lui recitare, riuscivamo a comprenderne l’intimo significato. Spesso ci ricordava la famosa frase di Cicerone “Non tam praeclarum est scire latine, quam turpe nescire”. Egli aveva studiato “filologia greca e latina” in Germania, di cui conosceva discretamente la lingua e, tornato in Italia, aveva insegnato dapprima nel Liceo dei Padri Gesuiti e poi nel Liceo Statale di L’Aquila. Costanti erano i rapporti con l’Università Cattolica, al fine di tenersi sempre aggiornato nella ricerca filologica. Ogni anno lo incontravamo al convento di San Bernardino e, subito dopo il terremoto del 2009, trasferitosi a Tagliacozzo, andammo a fargli visita, accogliendoci, come sempre, con gentilezza ed umiltà. In varie occasioni abbiamo serenamente parlato con lui di letteratura, storia, filosofia, coinvolgendoci allo stesso modo di quando eravamo suoi studenti; egli, inoltre, ci ha sempre ben consigliato e, in modo davvero empatico, riusciva a capire se uno di noi avesse qualche problema. Viveva la sua religiosità con sincera devozione, mai con fanatismo e tutta la sua vita è stata davvero improntata ad imitazione di quella di Cristo. Era una persona giusta, leale ed in più occasioni ci ha chiesto di rivolgerci a lui con il “Tu”, ma non siamo mai riusciti in tale intento, poiché, al suo cospetto ci sentivamo davvero piccoli. Caro Prof., a Lei dobbiamo davvero molto ,grazie di cuore, se non l’avessimo conosciuta, la nostra vita sarebbe stata meno ricca di cultura e di umanità.

Requiem aeternam dona ei domine et lux perpetua luceat ei.

I Suoi ex studenti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.