BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ORTONA DEI MARSI - CONVEGNO SUL MIELE ITALIANO E SULLA CRISI DEL SETTORE: Si chiama “Tutelare l’ape ligustica e il miele italiano” il convegno in programma domenica 23 giugno alle 9,30 nella sala consiliare del Comune di Ortona dei Marsi, paese del Miele. “Il periodo che l’apicoltura italiana sta attraversando è molto difficile ARSOLI - DISINFESTAZIONE DI TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE: Con un comunicato stampa, l'amministrazione comunale ha avvisato la popolazione di Arsoli, che dalle 01 alle 02.30 di Sabato 22, su tutto il territorio comunale sara' eseguita la disinfestazione. TAGLIACOZZO - NELLA NOTTE RUBATE IN STRADA LE BANDIERE ITALIANE PER IL RADUNO DEGLI ALPINI, ATTO IGNOBILE: Purtroppo la maleducazione non ha linee di delimitazione, e sfocia in atti ignobili, come quelli evidenziati, sulla propria pagina facebook, dal sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Gionìvagnorio. ….alla maleducazione e alla stupidità umana non c’è mai fine. Mentre i nostri Alpini CARSOLI/TAGLIACOZZO - NEL WEEKEND SOTTO CONTROLLO LA SS5, LA POLIZIA STRADALE SANZIONA CINQUE CENTAURI: Ogni weekend la zona tra la piana del Cavaliere e Tagliacozzo, è una vera e propria pista di motociclisti, che purtroppo, rendono la circolazione molto pericolosa. Non si vuole, mettere una nota negativa a tutti i centauri, ma molti automobilisti COLLE DI TORA - CASCATE DELLE VALLOCCHIE, UN ANGOLO DI PARADISO: Ci trovviamo a Castel di Tora, a circa un chilometro dalle sponde del Lago del Turano e a 2,5 chilometri in linea d'aria dalla cima del Monte Navegna. Un panorama mozzafiato, dove lo sguardo si perde nella natura, e nella TAGLIACOZZO - ENCOMIO ALL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DAL PRESIDENTE DELLA " THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE " DI CARSOLI: " non posso non spendere due parole, di encomio, per ringraziare e lodare l'amministrazione comunale di Tagliacozzo, diretta dal Sindaco Vincenzo Giovagnorio, e soprattutto alla dottoressa Amiconi- Sono dieci anni, che la The Soul Flies Accademy Dance, si esibisce, per ISOLA DEL GRAN SASSO - ARRIVA LA PRIMA EDIZIONE DELLA PIZZA CON PORCHETTA: Ad ISOLA DEL GRAN SASSO, arriva dal 20 al 23 Giugno la 1a edizione della SAGRA DELLA PIZZA CON PORCHETTA. IL 20 Giugno presso il parcheggio Terminal Bus San Gabriele, ci sarà 883 tribute band Live, il 21 Giugno REGINA, MONTESILVANO - MUORE GIOVANE MADRE DI 42 ANNI, LASCIA DUE GEMELLE DI DI OTTO ANNI: Grave lutto a mONTESILVANO, un intera citta' in lutto. Un grave malattia porta via LOREDANA D'ONOFRIO, di 42 anni, madre di due gemelle di otto anni. La donna era molto conosciuta, in città, perchè era titolare di una nota agenzia TAGLIACOZZO - FERMENTO PER IL PRIMO RADUNO ALPINI TERZA E QUARTA ZONA: Un paese in fermento, vanno avanti i preparativi per il 1 RADUNO ALPINI DELLA TERZA E QUARTA ZONE. Un’occasione unica, nella quale l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Giovagnorio conferirà la Cittadinanza Onoraria al IX Reggimento Alpini, in seduta di TAGLIACOZZO - AL PALAZZO DUCALE LA MOSTRA " CONTEMPORANEA 24 " DI CESARE BIASINI SELVAGGI: Nel cuore della Marsica, un’esposizione sugli scenari della pittura internazionale, un focus sui giovani artisti abruzzesi e la mostra dei finalisti di Contemporanea Prize 2024 Dal 3 agosto al 10 settembre 2024 si terrà a Tagliacozzo l’undicesima edizione di Contemporanea, manifestazione

L'IPOCRITA MACRON INCONTRA PAPA FRANCESCO IN VATICANO: -CORRIDOI UMANITARI PER I MIGRANTI-. SALVINI: -LUI E' BUONO, NOI NO-

Papa Bergoglio e Macron Papa Bergoglio e Macron

Redazione-L’ipocrita Emmanuel Macron, che respinge con la forza i migranti in Italia, incontra l’ipocrita Bergoglio, che invita gli Stati ad accogliere tranne al Vaticano: “Occorre aprire i corridoi umanitari per i migranti”. La replica irritata di Salvini: ““Oggi c’è in visita a Roma quel gentiluomo di Macron, sarà sicuramente lui in grado di accogliere tutti quelli che scappano. Lui è buono, non è come noi”.Una stretta di mano ha segnato l’incontro tra Emmanuel Macron e il Papa. La discesa del presidente francese a Roma, nel bel mezzo delle polemiche legate all’emergenza immigrazione, prevede una tappa in Vaticano, per farsi insignire del titolo di protocanonico d’onore del Capitolo lateranense.

Un titolo riconosciuto dai tempi dell’abiura del protestantesimo di Enrico VI a qualsiasi Capo di Stato francese, che contrasta però con lo spirito della legge del 1905 in base alla quale la Repubblica francese non riconosce né finanzia alcun culto religioso. Non a caso le polemiche non sono mancate, Oltralpe, nei confronti di Macron che ha accettato tale titolo. Dopotutto non va dimenticato che fu proprio il liceo gesuita dove studiò il giovinetto Macron il luogo dell’incontro con la futura moglie, Brigitte, all’epoca sua insegnante.

Oltre agli impegni vaticani, nessun altro incontro in agenda che preveda relazioni con i politici italiani. “Oggi c’è in visita a Roma quel gentiluomo di Macron, sarà sicuramente lui in grado di accogliere tutti quelli che scappano. Lui è buono, non è come noi”, ha dichiarato il ministro dell’Interno Matto Salvini. E ancora: “La Francia fino ad oggi ha parlato tanto ma ha combinato poco”. L’unico incontro romano di Macron oltre a quello con il Papa è stato quello con  delegazione della Comunità di Sant’Egidio, a Palazzo Farnese, poco prima di arrivare in Vaticano. Giusto il tempo di ricevere le giuste dritte, probabilmente, da un altro paladino del buonismo immigrazionista Andrea Riccardi, prima di andare a colloquio da Bergoglio.

Dopo l’incontro con la comunità di Sant’Egidio il suo presidente, Marco Impagliazzo, ha riferito che “Il presidente Macron ha menzionato i corridoi umanitari come un modello della politica di immigrazione legale, soprattutto per le persone che hanno bisogno di protezione umanitaria”.

Quel che è curioso è che l’incontro privato tra Bergoglio e Macron, durato una cinquantina di minuti. Un incontro insolitamente lungo, rispetto agli standard dei colloqui del Papa con i capi di Stato. Solo Obama si era intrattenuto più a lungo. Ed è stato caratterizzato da un clima amichevole, con tanto di abbraccio finale, nonostante le abissali differenze che separano i due. Paladino dell’immigrazionismo il primo, il re dei respingimenti l’altro. Una nota di colore, interpretabile come una frecciata dal Santo Padre al presidente francese, è stata data dal sacerdote della Segreteria di Stato Vaticana, incaricato di fare da interprete tra i due. Il Papa lo ha presentato al suo ospite affermando: “è stato molto tempo in Africa”. Quasi a voler ricordare il passato coloniale francese nel continente nero.Macron incassa e passa oltre. Del resto quel che importa a lui è trovare una sponda in tema di immigrazione, per poter continuare a respingere i barconi carichi di immigrati, e lasciare all’Italia l’onere dell’accoglienza. Con l’avvallo del Papa che non perde occasione per ricordare

i doveri cristiani, ma solo agli italiani.

Fonte:Anna Pedri-ilprimatonazionale.it

Ultima modifica ilMartedì, 03 Luglio 2018 21:51

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.