BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
WUDROME 2021| TRUST, ETHICS, INTEGRITY: Dal 10 al 12 novembre in Italia la Giornata Mondiale dell’Usabilità con WUDRome a Roma, Milano, Parma e Bari Dal Gender Gap ai dati. Un altro web è possibile? Redazione- Fiducia, Etica e Integrità: nell'anno in cui più che mai è emerso quanto A ENNIO BELLUCCI IL PREMIO ADRIATICO 2021: Redazione- A Ennio Bellucci sarà conferito il Premio Adriatico 2021 per il Giornalismo, nella cerimonia di premiazione che si terrà sabato 30 ottobre alle 17, al porto di Termoli, sulla motonave Zenith. Giunto ormai alla sua terza edizione, con il DRAGHI TROVA IL MURO DEI SINDACATI SULLE PENSIONI ED ABBANDONA LA RIUNIONE: Redazione- Un comportamento poco professionale , e democratico, quello dle premier Draghi durante la riunione con le parti sindacali sulla riforma delle pensioni. Il premier Mario Draghi, secondo fonti governative, è apparso molto risentito della posizione critica (e compatta) dei sindacati.  La PENSIONI - FINALMENTE I SINDACATI TORNATO AD ESSERE SINDACATI: Redazione- Muro dei sindacati, compatti, contro il governo Draghi, ad un ritorno della legge fornero sulle pensioni. Il muro compatto delle sigle CISL CGIL E UIL ha portato ad un nervosismo stizzito del presidente del consiglio Draghi, che non ha IL SOLE 24 ORE CHIUDE LO STABILIMENTO DI CARSOLI: Redazione- La notizia era nell’aria ma ora c’è l’ufficializzazione. Il gruppo Sole 24 Ore chiuderà la stamperia di Carsoli con il conseguente trasferimento di funzioni produttive e personale da Roma a Milano. Da tempo le rotative erano ferme, i dipendenti - IL TOCCO DEL PICCOLO ANGELO-, IL GIALLO/NOIR DI FIORENZA PISTOCCHI| L'INTERVISTA: Redazione- Fiorenza Pistocchi con il giallo/noir “Il tocco del piccolo angelo” uscito nel giugno 2021 per Neos Edizioni, ambientato a Milano, nel quartiere di Lambrate-Città Studi, dove ha abitato, racconta la storia di Linette, giovane, capelli crespi e occhi abbaglianti, MILANO| ALICE! IN WONDERLAND: Il Nouveau Cirque di Alice arriva a Milano. Tecnologia, musica e teatro al servizio della Meraviglia, per dar vita a uno show senza precedenti. Redazione- Da venerdì 29 ottobre sono in vendita i biglietti per Alice! In Wonderland, in scena in - CON LE ALI DELLA LIBERTA'-| PRIMO SPETTACOLO AL TEATRO COMUNALE DI CIVITELLA ROVETO: Redazione- Prende il via la rassegna teatrale organizzata dal Teatro OFF (limits) di Avezzano e Teatranti Tra Tanti, fortemente voluta dal neo sindaco Pierluigi Oddi, in collaborazione con le associazioni FEEL e Assioma e con il patrocinio del Comune di L'ERMA DI BRETSCHNEIDER CELEBRA 125 ANNI DI STORIA: L’editoria scientifico-umanistica attraverso tre secoli Roma, 29 ottobre ore 15,30 Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Senato della Repubblica Redazione- L’Erma di Bretschneider celebra 125 di vita con una pubblicazione speciale e un evento in programma venerdì 29 ottobre 2021 a Roma. Fondata nel ASSOCIAZIONE NAZIONALI COMMERCIALISTI DI SALERNO| DEVOLUTI CONTRIBUTI A FAVORE DELLE MENSE DEI BISOGNOSI SALERNITANE E ALLA LILT: Cuomo: «Ogni anno, sempre vicini ai meno fortunati» Redazione- L’iniziativa solidale dell’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno, anche quest’anno, non tarda nella sua azione benefica e non dimentica i meno fortunati. Questa mattina, infatti, sono stati devoluti importanti sostegni economici alle mense dei bisognosi

ISLAM, L'EUROPA SI ACCORGE CHE ESISTE IN RITARDO: -CACCIARE GLI IMAM E CHIUDERE LE MOSCHEE CHE INCITANO ALL'ODIO E ALLA JIHAD-

Imam in Moschea Imam in Moschea

L’Europa inizia a svegliarsi ma è troppo tardi, il cancro islamico ha messo le radici in Occidente e sarà difficile sradicarle. Ma alcuni piccoli passi per fermare l’irreparabile si stanno facendo, anche grazie alle vittorie populiste a partire dall’Austria. La commissione antiterrorismo del Parlamento europeo ha invitato a cacciare gli imam predicatori d’odio e chiudere le moschee in odore di estremismo.Espellere o respingere i «predicatori d’odio», chiudere le moschee che incitano al terrorismo, garantire la trasparenza nei finanziamenti dei luoghi di culto.E «tollerare solo le pratiche dell’islam» che siano conformi ai valori europei. È il pesante giro di vite che si va profilando in Europa contro la minaccia jihadista. Le misure sono contenute nel «draft report» della Commissione speciale sul terrorismo che sta per compiere un anno di lavoro al Parlamento europeo (è partita a settembre).

La premessa di questo lavoro è ovviamente quella che viene definita l’«ondata senza precedenti di attentati terroristici». In 20 anni, si calcola, le vittime in Europa sono state 6.652 (713 morti e 5.939 feriti). Prima attribuibili soprattutto a organizzazioni come Ira ed Eta, adesso «in «vasta maggioranza» al terrorismo islamico. Dopo un anno di audizioni, missioni e indagini, il progetto di report firmato dalle relatrici (la tedesca Monika Hohlmeier dei Cristiano sociali bavaresi e la belga Helga Stevens dei Conservatori e riformisti) stima che nell’Ue siano presenti fra i 50mila e i 70mila jihadisti, ma parla di «carenze pratiche e legislative nella lotta al terrorismo» e deplora in «determinati Stati membri» i «bassi tassi di condanna» e le sentenze «inadeguate». La bozza denuncia anche «gravi carenze nella politica europea di controllo delle frontiere esterne, poiché almeno 8 autori di tali attentati fra il 2015 e il 2016 sono entrati in Grecia attraverso flussi irregolari a luglio, agosto e ottobre 2015». Quindi si chiede una svolta per proteggere meglio le frontiere esterne, e si avverte: «Uno spazio Schengen senza frontiere interne è sostenibile solo se si provvede efficacemente alla sicurezza e alla protezione delle frontiere esterne». La relazione descrive un «ecosistema della radicalizzazione» che si traduce in discorsi intolleranti verso le religioni, aperto antisemitismo o nel rifiuto dell’uguaglianza fra uomo e donna, dei valori europei, del pluralismo o della scienza. Questo ecosistema si nutre e di prediche d’odio, di contenuti estremisti cartacei e on line, social media, e di un «focolaio» particolare nelle carceri. La proposta indica un lungo elenco di misure che potrebbero o dovrebbero essere adottate dagli Stati membri. Intanto esorta gli Stati a incoraggiare e tollerare solo le «pratiche dell’islam» che siano pienamente conformi ai valori dell’Ue, quindi invita non solo a intervenire contro la letteratura religiosa e i canali televisivi che diffondono l’odio, ma chiede di «chiudere senza indugio» le moschee e i luoghi di culto che non aderiscono ai valori europei e incitano alla violenza o alla jihad. Misure «alla austriaca» si potrebbe dire, pensando all’ondata di espulsioni e chiusure decise a giugno dal governo del popolare Sebastian Kurtz a Vienna.

La bozza sarà votata e poi sottoposta alla «plenaria». Possibili le modifiche: «Mi auguro che questa impostazione venga mantenuta – dice una delle commissarie italiane, Elisabetta Gardini (Fi) – noi vogliamo strumenti più incisivi, fondamentali per proteggere i cittadini, ma la sinistra in passato li ha annacquati facendo prevalere la privacy per esempio, eppure una limitazione regolata di alcune libertà serve a preservare la libertà e solo i malitenzionati possono volersi schermare». In Italia, a Milano, si discute di un piano per aprire o sanare moschee. A Strasburgo, come in Italia, il centrodestra spinge in direzione opposta: «L’Europa fino ad ora ha fatto troppo poco – spiega il deputato Stefano Maullu (Fi) – iniziative come questa devono essere il segno di un cambiamento, di un’Europa che voglia e sappia annientare chi la vorrebbe distruggere dopo aver avuto ospitalità.

Un approccio di questo tipo è assolutamente auspicabile».

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilSabato, 04 Agosto 2018 13:57

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.