BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SALUTE90 - RIGIDITA' MUSCOLARE, CAUSE E RIMEDI: Redazione- La rigidità muscolare è quando i muscoli si sentono contratti e difficili da spostare, in particolare dopo il riposo. La rigidità muscolare può anche essere accompagnata da dolore, crampi e disagio.Di solito non è motivo di preoccupazione e può essere trattato con rimedi casalinghi SALUTE 90 - LA NUOVA RUBRICA DI MEDICINA: Redazione- Nasce una nuova rubrica SALUTE90, per approfondire azioni sintomatiche, malattie, cure , rimedi, medicina tradizionale, medicina alternativa. Un momento per informarsi, ed informare, sulle varie sintomatologie che ci attanagliano. La nostra Salute parte dal nostro sapere.  L'AQUILA - PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA BASKET IN CARROZZINA: Redazione- Saranno presentati domani 20 ottobre alle 11.00, a L'Aquila, nel cortile del colonnato di Palazzo dell'Emiciclo, gli atleti e i dirigenti della squadra di basket in carrozzina "Polisportiva Amicacci" di Giulianova, alla vigilia del fischio d'inizio della prima partita IL CINEMA ITALIANO AL XIII FESTIVAL TASHKENT INTERNATIONAL FILM FESTIVAL: “Ospite d’onore l’attore Franco Nero, presenti anche i registi Alessandro Rossellini, Italo Spinelli e l’attrice Chiara Caselli”     Redazione- Si è svolto a Tashkent, capitale dell’Uzbekistan, la XIII edizione dell’”International Film Festival la Perla della Via della Seta”, che ha visto protagonista non solo il ORSO MORTO IN AUTOSTRADA, DI GIROLAMO (M5S): RIVEDERE SUBITO IL PIANO ECONOMICO DI A24/A25 PER INVESTIRE IN SICUREZZA: Redazione- Mi ha lasciato senza parole la morte del giovane orso investito stanotte sull’Autostrada A25. Il triste destino che ha segnato la vita del povero animale mette ancora una volta in evidenza quanto siano urgenti gli interventi che ho chiesto TRAGEDIA A ROCCA DI BOTTE: PERDE LA VITA UNA BAMBINA DI 5 ANNI NEL CAMPO SPORTIVO: Redazione- Tragedia oggi pomeriggio a Rocca di Botte dove una bambina di 5 anni ha perso la vita mentre stava giocando nel campo sportivo comunale. Sconvolta l’intera comunità roccatana. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti che stanno indagando sulla dinamica ROMA| MAKER MUSIC X YOUTH: Il contest per giovani produttori e giovani musicisti under 35 per diventare la colonna sonora della Carta Giovani Nazionale Redazione- Dopo aver radunato finalmente in presenza innovatori, curiosi e progettisti di futuro, con un’importante sezione dedicata al making della musica e IN MEMORIA DEL SENATORE ACHILLE ACCILI: Centenario della nascita Redazione- Accingendomi a svolgere qualche considerazione sull’eredità politica e morale che Achille Accili ci ha lasciato, ricorrendo oggi il Centenario della nascita, mi resta ancora impresso l’onore avuto il 17 ottobre 2007 – durante il rito funebre nella IL PD ABRUZZO DOPO I BALLOTTAGGI, FIANA | VINCONO LE CITTA': Redazione-.“Vincono le città e viene prima l’Abruzzo, non è nostro costume mettere bandierine come fa il Presidente Marsilio che si conferma più che altro un capo partito, ma se si considera questa tornata elettorale assieme a quella dell’anno scorso, pur MOSTRA DI ANTONIO LONGO ALLA GALLERIA ART&CO.: Redazione- Il 23 ottobre 2021, dalle ore 18:30, presso la galleria d'arte ART&CO di Parma in borgo Palmia 4/B, verrà inaugurata la mostra dell'artista Antonio Longo. L’esposizione, visitabile dal 23 ottobre al 20 novembre 2021, ospita oltre venti delle opere più

AL VIA ALLE 20:24 DI STASERA L'ECLISSI TOTALE DI LUNA PIU' LUNGA DEL SECOLO

Eclissi di Luna Eclissi di Luna

Redazione-L’evento astronomico di oggi venerdì 27 luglio inizierà al calar del Sole. La prima parte dell’eclissi di Luna, ovviamente parziale, prenderà il via alle 20:24 (ora italiana), ma qui dal nostro Paese non potremo assistevi completamente. Per due motivi: la luce diurna non sarà ancora abbastanza affievolita e, soprattutto, la Luna in molte località si troverà ancora appena sotto la linea dell’orizzonte. Dovremo quindi attendere il sorgere della Luna (il cui orario, agli effetti pratici, dipende oltre che dalla posizione geografica anche dagli eventuali ostacoli alla visuale) e il calare della notte per iniziare davvero a goderci lo spettacolo.Per fortuna, ci sarà tempo. L’eclissi totale di Luna, momento clou della nottata, avrà una durata record: ben 103 minuti, per la precisione dalle 21:30 alle 23:13. In quel paio d’ore, nuvole permettendo, l’eclissi sarà perfettamente visibile da ogni punto d’Italia. Per i ritardatari, l’eclissi parziale a chiusura del fenomeno astronomico durerà fin oltre la mezzanotte, protraendosi per i primi 19 minuti di sabato 28 luglio.E poi fino all’una e mezza ci sarà la fase finale di penombra, uno strascico di eclissi certamente meno entusiasmante. Troppi orari da tenere a mente? Ne basta uno semplice da ricordare: le 22:22, momento centrale della fase di eclissi totale.

Che cosa accade nello Spazio e cosa vedremo
L’eclissi di Luna si verifica ogni volta che la Terra si interpone tra il Sole e il nostro satellite naturale, ossia quando la Luna passa attraverso il cono d’ombra proiettato dalla Terra nello Spazio.Quando la Luna si trova solo in parte oscurata dalla presenza del nostro pianeta, si parla ovviamente di eclissi parziale, mentre l’eclissi è totale quando sulla Luna scende la completa oscurità.Ciò che osserveremo nel cielo non sarà però un disco nero, bensì vedremo per la superficie lunare una colorazione rosso scuro. Qualcuno ne parla come Luna rossa o addirittura Luna rosso sangue (ma niente paura, non c’è alcun elemento horror in questa storia), a volte imputando la colorazione al Pianeta Rosso Marte, ma in realtà la spiegazione parte proprio dalla Terra. La responsabile della colorazione della Luna, infatti, è l’atmosfera terrestre: i raggi luminosi provenienti dal Sole vengono infatti diffusi (ossia sparpagliati) dall’atmosfera, ma in modo diverso a seconda della colorazione, ossia della loro frequenza e lunghezza d’onda. I colori più diffusi sono infatti quelli tra il blu e il violetto – e questo è il motivo per cui di giorno il cielo ci sembra blu – mentre quelli delle tonalità del rosso vengono appena deviati e possono raggiungere anche la superficie della Luna, illuminandola quindi con una debole luce rossa.Questa spiegazione fisica giustifica la colorazione della Luna, che può quindi essere raggiunta dai raggi solari opportunamente deviati dall’atmosfera anche durante la fase di eclissi totale, ma apparirà comunque nettamente meno illuminata del solito.

Non solo la Luna

Limitarsi a guardare la Luna sarebbe un peccato. Approfittando dell’eclissi totale e quindi della minor luminosità del cielo, infatti, ci sarà anche una straordinaria opportunità per vedere Marte, che – dalla nostra prospettiva terrestre – nel momento perfetto si troverà proprio a ridosso della Luna, a una distanza angolare di appena 7 gradi. Marte sarà anche quasi alla minima distanza dalla Terra (57,5 milioni di chilometri, con un minimo possibile di 56 milioni), e in fase di grande opposizione, ossia dalla parte opposta al Sole rispetto alla Terra. Il Pianeta Rosso, ben illuminato dal Sole, dovrebbe essere visibile anche a occhio nudo, sarà uno degli astri più luminosi del cielo e avrà una colorazione rosso rubino.Nel cielo saranno complessivamente visibili, anche senza strumenti particolari, 4 pianeti: oltre a Marte, ci si potrà divertire a identificare Venere, Giove e Saturno.

Perché è un eclissi da record
Con la sua durata di un’ora e 43 minuti, sarà l’eclissi totale più lunga del Ventunesimo secolo, circa 40 minuti più duratura della media. Il motivo sta nella distanza Terra-Luna: il nostro satellite naturale si troverà alla massima distanza possibile da noi (detta apogeo, circa 406mila chilometri), e di conseguenza per una questione di conservazione del momento angolare si muoverà più lentamente. Perciò rimarrà più a lungo all’interno del cono d’ombra proiettato dalla Terra, prolungando sia la durata della fase di eclissi totale sia di quelle parziali.

Come prepararsi al meglio
L’elemento fondamentale, come per tutti i fenomeni astronomici, saranno le condizioni meteo. Oltre a incrociare le dita, i più appassionati possono quindi programmare una trasferta per raggiungere località in cui le previsioni meteo siano ottimiste.Il secondo elemento da tenere in conto è l’inquinamento luminoso, che può interferire con una buona visione del cielo. Il consiglio è dunque di uscire dalle città e di allontanarsi dalle fonti luminose, raggiungendo magari un’area poco abitata (l’ideale sarebbe spostarsi in mare aperto o in alta montagna, ma non è certo la scelta più semplice).C’è poi una questione di prospettiva: soprattutto nella parte iniziale del fenomeno la Luna sarà molto bassa sull’orizzonte, quindi edifici, montagne o altri elementi paesaggistici potrebbero impedire la visione dei primi istanti dell’eclissi. In questo senso può essere utile ricordare da che parte sorgerà la Luna: in Italia il 27 luglio apparirà da Est-Sudest, a un angolo azimutale compreso tra 116° e 118°.

Dal punto di vista degli strumenti, va bene tutto. Già a occhio nudo si riuscirà a vedere bene la Luna e a scorgere anche Marte. Il Pianeta Rosso va cercato (nella fase centrale dell’eclissi) a poco meno di un pugno di distanza dalla Luna, mantenendo il braccio completamente disteso di fronte a sé. Ovviamente con un binocolo si riusciranno a cogliere molti più particolari, e un telescopio dovrebbe permettere perfino di riconoscere dettagli come i deserti di Marte.Per il resto, luci spente, abbigliamento adatto e un po’ di pazienza per aspettare che gli occhi si abituino al meglio all’oscurità della notte.L’eclissi di oggi sarà inoltre un’eclissi centrale, un caso abbastanza raro in cui la Luna passa proprio per il centro del cono d’ombra della Terra. In queste condizioni, l’eclissi risulta particolarmente scura. L’ultima volta che accadde era il giugno del 2011, mentre capiterà per due volte nel 2022 (a maggio e a novembre). Questa volta la magnitudine di eclissi sarà di 1,613: un altro modo utilizzato dai più esperti per quantificare l’intensità del fenomeno.Una volta arrivati a sabato mattina, per quest’anno con le eclissi totali di Luna avremo concluso. I prossimi eventi, visibili anche dall’Italia saranno il 20 gennaio e il 16 luglio 2019.

In mezzo, però, c’è l’appuntamento con gli sciami di stelle cadenti di agosto.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.