BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
WUDROME 2021| TRUST, ETHICS, INTEGRITY: Dal 10 al 12 novembre in Italia la Giornata Mondiale dell’Usabilità con WUDRome a Roma, Milano, Parma e Bari Dal Gender Gap ai dati. Un altro web è possibile? Redazione- Fiducia, Etica e Integrità: nell'anno in cui più che mai è emerso quanto A ENNIO BELLUCCI IL PREMIO ADRIATICO 2021: Redazione- A Ennio Bellucci sarà conferito il Premio Adriatico 2021 per il Giornalismo, nella cerimonia di premiazione che si terrà sabato 30 ottobre alle 17, al porto di Termoli, sulla motonave Zenith. Giunto ormai alla sua terza edizione, con il DRAGHI TROVA IL MURO DEI SINDACATI SULLE PENSIONI ED ABBANDONA LA RIUNIONE: Redazione- Un comportamento poco professionale , e democratico, quello dle premier Draghi durante la riunione con le parti sindacali sulla riforma delle pensioni. Il premier Mario Draghi, secondo fonti governative, è apparso molto risentito della posizione critica (e compatta) dei sindacati.  La PENSIONI - FINALMENTE I SINDACATI TORNATO AD ESSERE SINDACATI: Redazione- Muro dei sindacati, compatti, contro il governo Draghi, ad un ritorno della legge fornero sulle pensioni. Il muro compatto delle sigle CISL CGIL E UIL ha portato ad un nervosismo stizzito del presidente del consiglio Draghi, che non ha IL SOLE 24 ORE CHIUDE LO STABILIMENTO DI CARSOLI: Redazione- La notizia era nell’aria ma ora c’è l’ufficializzazione. Il gruppo Sole 24 Ore chiuderà la stamperia di Carsoli con il conseguente trasferimento di funzioni produttive e personale da Roma a Milano. Da tempo le rotative erano ferme, i dipendenti - IL TOCCO DEL PICCOLO ANGELO-, IL GIALLO/NOIR DI FIORENZA PISTOCCHI| L'INTERVISTA: Redazione- Fiorenza Pistocchi con il giallo/noir “Il tocco del piccolo angelo” uscito nel giugno 2021 per Neos Edizioni, ambientato a Milano, nel quartiere di Lambrate-Città Studi, dove ha abitato, racconta la storia di Linette, giovane, capelli crespi e occhi abbaglianti, MILANO| ALICE! IN WONDERLAND: Il Nouveau Cirque di Alice arriva a Milano. Tecnologia, musica e teatro al servizio della Meraviglia, per dar vita a uno show senza precedenti. Redazione- Da venerdì 29 ottobre sono in vendita i biglietti per Alice! In Wonderland, in scena in - CON LE ALI DELLA LIBERTA'-| PRIMO SPETTACOLO AL TEATRO COMUNALE DI CIVITELLA ROVETO: Redazione- Prende il via la rassegna teatrale organizzata dal Teatro OFF (limits) di Avezzano e Teatranti Tra Tanti, fortemente voluta dal neo sindaco Pierluigi Oddi, in collaborazione con le associazioni FEEL e Assioma e con il patrocinio del Comune di L'ERMA DI BRETSCHNEIDER CELEBRA 125 ANNI DI STORIA: L’editoria scientifico-umanistica attraverso tre secoli Roma, 29 ottobre ore 15,30 Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Senato della Repubblica Redazione- L’Erma di Bretschneider celebra 125 di vita con una pubblicazione speciale e un evento in programma venerdì 29 ottobre 2021 a Roma. Fondata nel ASSOCIAZIONE NAZIONALI COMMERCIALISTI DI SALERNO| DEVOLUTI CONTRIBUTI A FAVORE DELLE MENSE DEI BISOGNOSI SALERNITANE E ALLA LILT: Cuomo: «Ogni anno, sempre vicini ai meno fortunati» Redazione- L’iniziativa solidale dell’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno, anche quest’anno, non tarda nella sua azione benefica e non dimentica i meno fortunati. Questa mattina, infatti, sono stati devoluti importanti sostegni economici alle mense dei bisognosi

BOLOGNA, PD: AGLI ISLAMICI SCONTO DEL 91% SULL'AFFITTO E AGLI ITALIANI AUMENTA IL CANONE SULLE CASE POPOLARI. REGALA, INOLTRE, UN'AREA PER REALIZZARE UNA MOSCHEA

Libri Islamici Libri Islamici

Redazione-L’ultimo schifo dell’amministrazione disastrosa e anti-italiana di Bologna. Il Comune a guida (ancora per poco) Partito Democratico fa un maxisconto del 91,30% sul canone d’affitto agli islamici della comunità bolognese, con un risparmio di circa 46mila euro. In più gli regala pure l’aria per realizzare la nuova moschea (covo di estremisti e terroristi). Nel frattempo aumentato il canone d’affitto per le case popolari.A Bologna da giorni non si discute d’altro. O quasi: la gente è in ferie, via Rizzoli brulica più di turisti che di abitanti.Eppure la nuova moschea che potrebbe nascere all’ombra delle due torri sta già dividendo la politica locale. E mentre i bolognesi sorseggiano un aperitivo al mare o in montagna, il sindaco “regala” un immobile ad una associzione islamica e, per non farsi mancare nulla, gli fa pure uno sconto del 91,30% sul canone di affitto.

Andiamo con ordine. Nei giorni scorsi la Giunta del comune governato dal Pd ha approvato una delibera per cedere alla comunità musulmana bolognese la zona dove già oggi sorge il centro culturale islamico. Il diritto di superficie durerà 99 anni, mica un giorno. E in cambio il Comune otterrà dall’Ente Gestione Beni islamici d’Italia (con sede a Segrate…) un’area verde nei dintorni del capoluogo emiliano. La permuta sarà alla pari: 305mila euro contro 305mila euro. Non un euro di più. Peccato che l’area ceduta dai musulmani sia utilizzabile solo come parco o giardino e per nient’altro (per ora), visto che “Il Poc non attribuisce diritti edificatori” alla zona. Un immobile contro un pezzo di terra. “Ma che ci fa Bologna con un’altra area verde?”, si chiede giustamente Bignami. Il Comune dice di voler “valorizzare” la zona e magari farci qualche parcheggio in più. Vedremo.

 

Ma non è solo questo a insospettire l’azzurro. Nella delibera è compresa anche la possibilità di una “edificabilità ulteriore”. La normativa infatti “prevede la possibilità, a fronte di documentata esigenza e nel rispetto delle prestazioni richieste” di fare “interventi di nuova costruzione per volume totale non superiore a 7.000 metri cubi una tantum”. Tradotto: “Se un giorno vorranno fare il minareto, una foresteria e anche spazi commerciali- attacca Bignami – nessuno potrà impedirglielo”. E Bologna potrebbe diventare la città delle tre torri.

Terza questione. Nella delibera si legge che se l’Ente decidesse di acquistare la zona, più va avanti va e meno gli costerà. E questo anche se nel frattempo avranno utilizzato il bonus di 7mila metri cubi in più. “Se tra 99 anni decidessero di comprare quell’immobile, lo pagherebbero molto meno di oggi nonostante l’ampliamento. A qual punto riscatteranno non solo l’immobile esistente ma anche quelli di nuova costruzione. È una cosa che non sta né in cielo né in terra”. Tra 10 anni lo stabile di via Pallavicini costerà 250mila euro. Tra sessanta “solo” 110mila. Un bello sconto.

Come se non bastasse, l’associazione islamica ha già goduto di favori da parte della giunta comunale. Su quello stesso immobile, infatti, già sorge un centro culturale musulmano che – dice Bignami – “di fatto è un centro di preghiera”. Per l’affitto dello stabile il Comune dal 2014 concede uno scontro del 91,30% rispetto “canone stimato dal Settore Patrimonio”. A conti fatti significa che i musulmani pagano appena 4mila euro l’anno a fronte dei 46mila euro di affitto che quel luogo potrebbe valere. Il motivo? Il “rilevante valore sociale e culturale delle attività promosse dall’Associazione” culturale islamica bolognese. E questo va avanti dal 2014.

Mentre ai bolognesi aumenta a dismisura l’affitto delle case popolari, i costi e i servizi, al centro islamico facciamo uno sconto di 42.000 €“, attacca Bignami, che promette battaglia. E pensare che per rientrare dei 305mila euro (valore della permuta) basterebbe incassare per 7 anni il canone di affitto non scontato.

C’è un ultimo, importante, fattore. Se la delibera della giunta diventerà realtà, l’associazione islamica diventerà di fatto proprietaria per 99anni dello stabile. Questo significa che se il centrodestra vincesse le prossime elezioni, non potrà avere voce in capitolo su quanto accade all’interno dell’area. “Se volessero costruire il minareto e questo fosse in regola con le leggi catastali, allora nessuno potrà impedirglielo”, spiega Bignami. Che poi conclude:

“È un regalo a tutti gli effetti alla associazione Markaz ath-Thaqafa al-Islamiyya”.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilMartedì, 14 Agosto 2018 23:39

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.