BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LAGO DEL FUCINO - STORIA DI UN GRANDE LAGO: La storia del Lago del Fucino comincia in epoca glaciale. La sua superficie, ad oggi, si stima raggiungesse i 155 Km² con una profondità massima di ventidue metri. Era il terzo lago in Italia per estensione, dopo il Lago di Garda e il CARSOLI - LA SCUOLA DI DANZA " THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE " PRESENTA L'ANNO ACCADEMICO DI DANZA 2022/2023 NEL: Con un comunicato stampa, la direzione della scuola di danza di Carsoli , THE SOUL FLIES ACCADEMY DANC , ha presentato il nuovo anno accademico del corso di danza moderna del maestro Umberto D'Alba. Il nuovo anno accademico, è in ABRUZZO - DA OGGI POSSIBILE PRESENTARE LA DOMANDA PER RIMBORSO TASSE UNIVERSITARIE: La Regione Abruzzo contribuirà al pagamento delle tasse per i corsi universitari, per i master di primo e secondo livello e per i corsi di specializzazione post lauream. È quanto prevede l'ultimo avviso pubblicato oggi sullo sportello digitale della Regione BRIONI, FINA | A OTTOBRE TAVOLO AL MISE SU ESUBERI, SCONGIURARE USCITE FORZATE E DISCUTERE DEL FUTURO DELL'AZIENDA: Redazione- “Grazie alle interlocuzioni con i Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico sulla crisi della Brioni abbiamo ottenuto rassicurazioni che a ottobre verrà riconvocato al MISE il tavolo con azienda e rappresentanti delle lavoratrici e dei lavoratori, come richiesto IN TREMILA PER SWING SOTTO LE STELLE | AD AIELLI LA FESTA VINTAGE PIU' DIVERTENTE DELL'ESTATE MARSICANA: Redazione- La seconda edizione di Swing sotto le Stelle è stata un successo. L’appuntamento, tra i più attesi dell’estate abruzzese, ha fatto registrare circa tremila presenze. Il pubblico, proveniente da ogni angolo d’Abruzzo e da fuori Regione si è lasciato FINA SU CARENZA SERVIZIO 118 NEL PNALM | QUESTIONE NON PIU' ELUDIBILE DALLA REGIONE: Redazione- “Sono senza dubbio un messaggio chiaro alla Regione Abruzzo, le centinaia di firme raccolte a Pescasseroli e tra le comunità del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise: la questione del ripristino della piena operatività del servizio di 118 con DOMENICA 14 AGOSTO NELLA RUBRICA DIALOGHI LA STORIA DELLA FILLEA: Redazione- Nel 124esimo incontro della rubrica “Dialoghi, la domenica con un libro” Michele Fina presenterà con Marielisa Serone D’Alò (filosofa e ideatrice di contenuti audiovisivi) e Alessandro Genovesi (segretario generale FILLEA CGIL) il libro di Serone D’Alò “136 giorni di battaglie. La storia della FILLEA CGIL POSTE ITALIANE: COLLELONGO, ANNULLO FILATELICO PER LA FESTA PATRONALE DI SAN ROCCO: Redazione- In occasione della Festa Patronale di San Rocco a Collelongo, martedì 16 agosto, su richiesta del Comitato Feste Patronali Maria SS. Assunta e San Rocco, Poste Italiane attiverà un servizio postale temporaneo con bollo speciale. Presso la postazione, allestita in RIVOGLIO I MATIA CON ANTONELLA RUGGERO | L'ULTIMO ROMANZO DI DARIO ZIZZO: Redazione- "Rivoglio i Matia, con Antonella Ruggiero" di Dario Zizzo è un romanzo di narrativa generale   in   forma   di   lettera,   scritta, il trenta aprile del 2019, dal protagonista, il quarantottenne Agilulfo, aspirante scrittore, ad Arianna da cui è stato lasciato; BAMBINO DI OTTO ANNI LASCIATO DA SOLO PER ORE IN MACCHINA DALLA NONNA | ERA IN SALA BINGO: Redazione- I genitori avevano pianificato una vacanza e avevano deciso di lasciare loro figlio dalla nonna. Lo stesso bambino di 8 anni che proprio la nonnina ha dimenticato in auto per ore perché troppo presa da altri pensieri. E dalla

L’ABRUZZO DA SCOPRIRE – EREMO DELLA MADONNA DI PIETRABONA

Eremo Abruzzese Eremo Abruzzese

Redazione- Il santuario della Madonna di Pietrabona nella Valle Subequana, è situato in una piccola gola,tra i paesi di Castel di Ieri e Goriano Sicoli. Le prime notizie sull’eremo risalgono alla fine del XII secolo e sono contenute nelle Bolle papali di Lucio III (1183) e di Clemente III (1188) dove compare “ecclesiam Sancte Sarie in Pietrabona cum hominibus er pertinentiis suis“. Venne di nuovo citato nel 1223, in una bolla di papa Onorio III. Tra la folta vegetazione una grezza croce lignea annuncia l’ingresso al santuario, che sfrutta un terrazzo roccioso completamente occupato dagli edifici costruiti tra le pareti ed il ciglio del burrone. L’accesso al terrazzo è chiuso da un alto muro, come un recinto fortificato. Un’ampia gradinata porta sul sagrato della chiesa, dalla quale si gode un magnifico paesaggio, e di fronte all’ingresso una cisterna raccoglie l’acqua piovana.La chiesa presenta una facciata quadrata, in cui l’ingresso e le finestre sono contornate da semplici cornici lisce. Anche l’interno, che si sviluppa in un unico corpo longitudinale sormontato da volta a botte, è molto semplice e la linearità delle pareti nude viene interrotta solo dall’acquasantiera e dalla cassetta dell’elemosina litiche. Sulla parete di fondo della chiesa si conserva un affresco di modesto livello. Di lato all’altare un corridoio stretto, ricavato nello spessore del muro esterno, conduce in due stanze comunicanti individuate come sagrestia. Da qui, attraverso una botola posta sul pavimento, si scende in un’ampia grotta,illuminata da due piccole aperture nella roccia. L’accesso alla zona abitativa, posta al piano superiore, avviene attraverso un ingresso laterale alla chiesa. Da un’anticamera ricavata nella roccia si accede in due ambienti e, attraverso un breve cunicolo, si può arrivare nella parte posteriore del complesso, dove un piccolo orto occupa quanto rimane del terrazzo roccioso. Sulla parete di roccia a monte della chiesa un grosso arco dà l’accesso ad un altro ambiente, che in tempi passati, doveva essere dotato di un piano superiore o di un piccolo soppalco ligneo. Questi ambienti, insieme al vano di accesso alla parte abitativa, costituivano il nucleo originario del santuario. La leggenda di fondazione del Santuario è legata al voto di un fedele contadino scampato ad un’alluvione grazie all’invocazione della Madonna della Pietra, da cui deriverebbe la denominazione Madonna della Pietrabona. Nonostante la leggenda si può ipotizzare una sovrapposizione del culto cristiano su un antico santuario dedicato alla dea Bona, visto che la zona era densamente popolata e che scavi archeologici hanno riportato alla luce resti di un tempio votivo. 

” In un angolo di roccia, dove la luce s’affaccia a tempo, solo il calore dell’immensa fede armonizza il tempio, antico e mistico al centro della terra ” 

Ultima modifica ilGiovedì, 28 Luglio 2022 16:57

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.