BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ABRUZZO - L'OLIO DEL NOSTRO TERRITORIO APPREZZATO DA INTENDITORI DI TUTTO IL MONDO: L'olio extravergine di oliva conquista la fiducia di buyer e visitatori. E' quanto emerso dal Salone internazionale del Sol, l'esposizione dedicata all'olio di oliva in fase di svolgimento a Verona. L'evento si svolge in concomitanza con il Vinitaly. Sono 15 ABRUZZO - DUE MILIONI A DISPOSIZIONE PER ARCHITETTURA E PAESAGGIO RURALE: "La Regione Abruzzo avrà a disposizione 2 milioni per investire sulla tutela e la valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale, grazie alle risorse stanziate con il Decreto Ministeriale del 7 marzo 2024, n.92. Si tratta di una nuova ripartizione dei L'AQUILA - TERZO INCONTRO IN PREFETTURA PER LA SICUREZZA DI AVEZZANO E DELLA MARSICA: Si è svolta in Prefettura, dando seguito all’iniziativa varata dal Prefetto dell’Aquila, Giancarlo Di Vincenzo, la terza riunione del Tavolo per la sicurezza di Avezzano e della Marsica, organismo costituito per il costante monitoraggio sulla situazione della sicurezza nell’area, allo CATANIA - 31ENNE OPERAIO MUORE SCHIACCIATO DALL'ASCENSORE DURANTE LA MANUTENZIONE: Una tragedia, l'ennesima sul lavoro, questa volta ha perso la vita un giovane di 31 anni. Il giovane, manutentore di ascensori. Il giovane è morto dopo essere rimasto incastrato tra la cabina e la porta di un piano dell'elevatore di CAMPLI FLEGREI - ALLARME DELLA TV SVIZZERA " IMMINENTE ERUZIONE E TERREMOTO, NAPOLI SEPOLTA DA TRENTA METRI DI CENERE ": In un documentario della TV pubblica svizzera Rsi, viene prevista una catastrofe imminente per Napoli e oltre, a causa di un'eruzione ai Campi Flegrei.Gli studiosi intervistati nel programma esprimono preoccupazioni serie riguardo alla portata devastante dell'eruzione, contraddicendo le ipotesi del PESCARA - TORNA LA MOSTRA MERCATO DEL FIORE " FLORVIVA ": Torna a Pescara la grande mostra mercato dei fiorni e delle piante. Giunta alla 46esima edizione, la manifestazione si terrà nel long weekend che va dal 25 al 28 aprile al porto turistico Marina di Pescara. Oltre 150 gli espositori CARSOLI, CI HA LASCIATO ENZO MARCELLI ( SICILIANO PER TUTTI I CARSOLANI ): Redazione- Ci ha lasciato Enzo Marcelli, (Siciliano per tutti noi carsolani ) icona storica del nostro paese. Carnaby Street, il mercante della moda. Fai buon viaggio zio Enzo (Siciliano) e che la terra ti sia lieve. Un abbraccio forte sentite LILCIU | VORREI SAPER: Redazione-  Dal 19 aprile 2024 è in rotazione radiofonica “Vorrei saper”, il nuovo singolo di LILCIU disponibile su tutte le piattaforme di streaming digitale dal 12 aprile."VORREI SAPER" è un brano che mescola sonorità trap e house, con un pizzico ARTI MARZIALI: “EXECUTIVE FIVE TRAINING AL CENTRO TECNICO FEDERALE DELLA FIJLKAM LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI CARLO MASSONI E MARCO: Redazione-  “Executive five training, esercizi per la prevenzione degli infortuni negli sport di combattimento e nelle arti marziali è il volume scritto dal medico Carlo Massoni e dal personal trainer Carlo Mancini, che sarà presentato giovedì 18 aprile, alle ore POSTE ITALIANE: MOMPEO E ORVINIO, ARRIVANO ANCHE IN ALTRI DUE UFFICI POSTALI REATINI I SERVIZI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Redazione-  Poste Italiane comunica che da oggi gli uffici postali di Mompeo (viale Regillo, 21) e Orvinio (Piazza del Comune 3), sono interessati dagli interventi previsti da “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, il progetto aziendale per rendere semplice e

ORICOLA – “OLIM AURICOLA REGNI" L’ANTICA STORIA

Castello di Oricola Castello di Oricola

Redazione-  ” Emergi al contrasto di alture, sia a destra che a sinistra. Somma, risplendi allo scender della nebbia. maestosa osservi tra una valle e l’altra il da farsi.Auricola nel rimembrare antico, Oricola nello splender odierno, al cambiar del nome non versa la tua dominanza” (Cicchetti Ivan) Auricula. Già oppido di Carsoli, era come l’orecchio e la sentinella tra la Valle dell’Aniene e la Piana del Cavaliere. Il motto sullo stemma comunale: “OLIM AURICOLA REGNI”. Già nell’antica Roma era a guardia della città manifatturiera di Civita Carentia, che ebbe mura ciclopiche.Una sentinella tende l’orecchio ed osserva “a difesa”, mentre bada anche alla propria sicurezza, così fu Oricola. Dall’antichissima Civita, degli Equi, si strutturò intorno al colle,con strada a spirale e tre ordini di mura, con Porte, fino al Castello. Qualcuno afferma che la spiegazione dell’orecchio è troppo plausibile, invece il nome significherebbe “Colle del sole”: c’è solo una vaga radice semitica… ma c’è il sole, che illumina uno splendido panorama a trecentosessanta gradi. Si vedono vestigia dirute – come La Prugna di Cervara eCamerata Vecchia; l’Aniene , Anticoli Corrado, Marano Equo, Arsoli, Rocca Canterano e Bellegra, e poi l’intera Piana del Cavaliere-un donodel pianoro alluvionale-, e una corona di monti e paesi della Marsica ricca , dei confini: Carsoli, Pereto, Rocca di Botte… I cippi cilindrici indicanti il confine di Stato tra il Regno e lo Stato Pontificio sono ancora lì, dal Campo della Pietra, presso il Santuario della SS. Trinità, a Camposecco, alla Prugna sopra Cervara: in un lato il giglio borbonico e nell’altro le Chiavi di S. Pietro (“decussate”).Quei cippi e qualche gendarme non bastavano a fermare gli infiltrati in quel valico montano. Ne sanno qualcosa le bande dei briganti di passo, lungo il “confine sensibile”:soprattutto le bande di Curzietto e di Marco Sciarra . La ragion di Stato, fin dal tempo degli Equi, voleva che si esercitasse un “vigile controllo”. Oricola fu abitato dagli Equi ( Equicoli), in seguito, più a Nord-Est, denominati Cicoli (da cui il territorio Cicolano). Fu il periodo di massimo splendore di tutta un’area unitaria in cui ora sorgono Oricola, Rocca di Botte e Pereto. Il bosco SESERA forniva legname per costruire navi romane. Dal 1806 Oricola fu unita a Pereto.Nel 1907 riottenne l’autonomia comunale (vicenda narrata in “Oricola .La (ri)nascita di un Comune”, di Gabriele Alessandri. Il periodo d’oro fu, appunto, quello degli Equi, il piccolo popolo dalla grande storia, debellato dai Romani e recentemente riscoperto attraverso scavi archeologici e studi multidisciplinari Resti di mura ciclopiche sono a Forcella, S. Restituta, Fioio, Valle di Ieri, S. Erasmo e Montanarone.In Civita di Oricola sono stati rinvenuti: vasellame, lucerne,brocche, olle, un intero santuario arcaico, con oggetti votivi di teste e altre parti. Poi c’è lo splendore architettonico del Medioevo. I primi documenti storici datano dal X secolo, quando i Conti dei Marsicedettero il feudo all’Abbazia sublacense.Nel 1242, distrutta Carseoli, gli abitanti si rifugiarono in Oricola, che ereditò popolazione, storie e memorie dell’antichità Equa. Dal 1381 passò ad Adriano Monteneo Orsini e nel 1494 ai Colonna. Seguirono le dominazioni sveva, angioina, aragonese, spagnola e borbonica. Dalla “Università” si originò il Comune, con suoi statuti. Nell’800 la Carboneria ebbe qui una “vendita di carbone” guidata da Gaetano Laurenti.Dopo l’annessione al Regno d’Italia ci fu la sanguinosa reazione borbonica. Seguì la storia nell’Italia unita. Non mancano, come in ogni paese miti e leggende, e non è da meno Oricola.Un mitico cavaliere chiese ai Colonna di sistemare la strada della Piana. Da qui il nome di Piana del Cavaliere!I molti briganti hanno lasciato storie e leggende di rapimenti, fughe e tesori nascosti. Un tesoro sarebbe nella “Grotta delle Fate”. Lupi mannari ( erano malati di rabbia canina?) e streghe nei racconti fantastici. Di notte le streghe si riunivano a Ara Vento e altrove e facevano grandi scorribande con i cavalli presi nelle stalle: la mattina quei cavalli erano sudatissimi e le loro code erano intrecciate incredibilmente.

(Queste streghe si ritrovano in molte leggende paesane: Oltre alle leggende fiera deve esser Oricola per illustri personaggi:I capi degli Equi rappresentanti locali di Poppedio SILONE ( da cui prese lo pseudonimo il grande scrittore Ignazio Silone), che fu uno dei capi della Guerra Sociale contro Roma.Muzio.Le Famiglie De’ Vecchi, Ferrari e Laurenti,Minati, Nitoglia e Dari, Ferrari, De Santis, ; il filosofo Simone Nitoglia;Adriano Montaneo detto “ Il Generale della Montagna”.Livio Mariani Triunviro delle Repubblica Romana del 1849 e storico locale.Alba e Giovannina Miniati, riconosciute dal Governo USA come benemerite, per aver aiutato soldati statunitensi nella II Guerra Mondiale. Carmelo Maggio, benemerito. Livio Laurenti,dirigente scolastico locale e nazionale. Quante emozioni osservando questo paese, pieno di storia e antichi dilemmi, il profumo della storia è immerso nella sua bellezza.

Ultima modifica ilGiovedì, 04 Aprile 2024 10:53

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.