BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'AQUILA - L'AQUILA 1927 FEMMINILE SI RITIRA DAL CAMPIONATO DI SERIE C FEMMINILE: L'Aquila 1927 femminile non scenderà più in campo almeno fino al termine della stagione di serie C.Lo si apprende da una comunicazione ufficiale della società riportata anche sui propri canali social. "Nel sottolineare che i propri impegni sono stati onorati sotto GIULIANOVA - TRAGEDIA,FRATELLO E SORELLA MUOIONO LO STESSO GIORNO IN CIRCOSTANZE DIVERSE: Una tragedia che ha sconvolto un intero paese, quello di Giulianova. Un noto commerciante della zona, di 67 anni, si è tolto la vita all'interno della propria vettura in circostanze drammatiche. Subito dopo, una nipote appresa la notizia, ha cercato COCULLO - IL RITO DEI SERPARI, AL VIA L'ITER PER LA CANDITATURA UNESCO: Redazione-  Riprende con nuovo impulso l'iter per la candidatura a patrimonio immateriale Unesco della festa di san Domenico abate di Cocullo, più conosciuta come "Rito dei Serpari", ritenuta non solo una vetrina per il piccolo borgo, ma anche per gli PROFUMI D'ABRUZZO - POMODORO PERA D'ABRUZZO VARIETA' ANTICA E PREZIOSA: Redazione-  Il pomodoro pera abruzzese ha sostenuto l’economia della regione per secoli. Ma negli anni ’70, con l’arrivo del pomodoro ibrido industriale, più resistente e facile da coltivare, questa varietà stava andando perduta. Grazie al progetto di recupero della Regione ABRUZZO IN TAVOLA - LA PIZZA SCIMA ANTICA RICETTA DEL 600: Redazione-  La storia della pizza scema parte da lontano. Nella ricetta si fondono le influenze della panificazione romana e la tradizione gastronomica giudaica. A partire dalla fine del 1600 infatti, in seguito a un terribile maremoto che decimò le popolazioni COSENZA - GRANDE EVENTO DI PIZZICA SALENTINA A LATTARICO: Redazione-  Grande evento di Pizzica Salentina a Lattarico, in provincia di Cosenza. LA SCUOLA DELLE NOSTRE TRADIZIONI di Valentina Donato e Fortunato Stillittano, presenta Stage di Pizzica Salentina con i maestri STEFANO CAMPAGNA ( BALLERINO della notte della Taranta ) PARCO NAZIONALE D'ABRUZZO - I CUCCIOLI DELL'ORSA AMARENA SONO DUE MASCHI E SONO USCITI DAL LETARGO: Redazione-  Sono usciti allo scoperto, dopo il periodo del letargo e stanno bene i due orsi figli di Amarena, uccisa a fucilate il 31 agosto scorso a San Benedetto dei Marsi, a pochi passi dai due cuccioli di pochi mesi SCURCOLA MARSICANA - LA SCOSSA DI TERREMOTO IN SERATA BEN DISTINTA SUL TERRITORIO: La scossa di terremoto alle 22.11 a 4 km di profondità, con 3.1 di magnitudo, è stata ben distinta dalla popolazione, ma anche nel territorio di Tagliacozzo, Carsoli ed addirittura ad Agosta in provincia di Roma. Una scosssa ben distinta, SCURCOLA MARSICANA - TRE LE SCOSSE DI TERREMOTO NELLA GIORNATA: Redazione-  Sono tre le scosse di terremoto avvertite nella giornata di oggi a Scurcola Marsicana. La prima scossa è stata registrata alle 11.56 a 5 km di profondità, con 1.3 di magnitudo. In serata due scosse, una ben distinta dalla PIANA DEL CAVALIERE - DOPO I LIMITI DI VELOCITA' VOLUTI DALL'ANAS SULLA SS83 MARSICANA, QUANDO ARRIVERA' L'ORDINANZA PER LA TIBURTINA: L'Anas nella giornata di oggi a emesso l'ordinanza 55/2024/AQ per ridurre il limite di velocita' a 50 km/h e divieto assoluto di sorpasso, su gran poarte della SS 83 Marsicana, per le continue scorribande dei centauri nel fine settimana. Il

INFOGARDEN - LA PETUNIA, IL FIORE DAI MILLE COLORI, COME COLTIVARLO

Petunie Petunie

Redazione-  La Petunia Surfinia è una delle varietà più facili da incontrare in Italia. Le surfinie, che costituiscono una varietà di petunia, sono state create in Giappone e messe sul mercato negli anni Ottanta. Sembra che questi esemplari siano più resistenti alla pioggia e sopportino meglio l’ombra, dunque possono trovare posto in giardino anche in condizioni non perfettamente ottimali. La sua cascata di colori crea un effetto vivace e travolgente, ideale se si desidera decorare la finestra di casa o il cortile con una pianta facile da gestire, dalle sfumature intense. Ecco qualche dritta per coltivare e mantenere bellissime le tue petunie.Sono circa 40 le specie del genere Petunia: appartenenti alla famiglia delle Solanaceae, sono originarie dell’America Meridionale. Conosci l’origine del nome? Il termine deriva dalla lingua tupi-guaraní, parlata in Amazzonia. La parola pety, in seguito tradotta in portoghese faceva riferimento al tabacco, che presenta alcuni tratti biologici in comune con la petunia e le cui foglie si somigliano.La petunia grandiflora è stata sviluppata negli anni ’50 e si distingue per la grandezza dei fiori, che arrivano a misurare anche 10-12 centimetri. Questi spettacolari fiori però soffrono il caldo, e tendono a diventare molto sottili in piena estate e son quindi consigliate in quelle zone dove le estati sono moderate e con poca umidità.Sono diverse le specie di petunia. La petunia multiflora è molto più piccola della precedente, e lo sono anche i fiori che produce, che però saranno più numerosi. Sia i fiori che gli steli sono molto resistenti, e rendono questa pianta adatta a climi ventosi e piovosi. Questa specie di petunia ha sia la variante singola che la variante doppia.La petunia milliflora è molto piccola, ma estremamente decorativa. Nonostante non superi mai un’altezza di 8-10 centimetri, sono spesso coltivate in cesti o vasi appesi, così che gli steli e i fiori possano ricadere a cascata. Altra particolarità di questa specie, è la fioritura precoce e, non avendo bisogno di particolari cure, è adatta a tutti.Un vaso di petunie è perfetto da posizionare sul davanzale della finestra o in un angolo del balcone, perché trasformerà il solito spazio in un angolo delizioso, ricchissimo di fiori. Le petunie crescono tranquillamente in vaso, anzi sono proprio la pianta ideale da mettere in vaso. Quanto alla posizione: si tratta di un fiore che ha bisogno di luce, anche se bisogna fare attenzione a non lasciarla costantemente in pieno sole, scegliendo una posizione in cui ci sia ombra almeno per una parte della giornata.Il fiore di Petunia soffre in particolar modo il vento, freddo o caldo che sia. Le piantine di petunia vengono sempre vendute in piccoli vasi, e devono quindi essere trapiantate il prima possibile, per evitare colpi di siccità e per fare in modo che la pianta possa svilupparsi bene. La temperatura in questa fase è molto importante, perché le petunie sono molto sensibili al freddo. Assicuriamoci quindi che la temperatura non scenda mai sotto i 10 gradi, anche di notte e soprattutto che non ci siano gelate previste.Altro aspetto molto importante è l’umidità: quando rinvasiamo le petunie, è molto importante che la pianta non sia assetata. Se vediamo che la terra è secca, innaffiamo e aspettiamo un pochino, così da dare il tempo alle radici di diventare più morbide e al terriccio di diventare umido (ma mai troppo bagnato)Per coltivare le petunie occorre un terriccio abbastanza fertile: in generale puoi utilizzare il terriccio universale, arricchito però da corteccia e sabbia affinchè sia drenante e non favorisca ristagni.

Durante la stagione calda meglio continuare a fertilizzare il terriccio a intervalli costanti con del compost o con del concime organico.Come già detto, le petunie sono davvero semplici da tenere, e infatti richiedono pochissime cure. La cosa fondamentale da fare però è innaffiarle tutti i santi giorni, soprattutto con l’alzarsi delle temperature e l’arrivo dell’afa estiva.Bisogna innaffiare bene e in maniera abbondante, preferibilmente al tramonto oppure nelle prime ore del mattino.

Ultima modifica ilMartedì, 09 Aprile 2024 11:15

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.