BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
DUE MILIONI DI ITALIANI ANCORA SENZA CASSA INTEGRAZIONE, MA IL GOVERNO PENSA AD ELARGIRE SOLDI PER I MIGRANTI: Redazione-  L’estate è ormai entrata nel vivo e le calde temperature unite al fenomeno immigrazione, ne danno chiara testimonianza. In tutti è chiaro il desiderio di mettere alle spalle il pesante periodo caratterizzato dal lockdown.Nonostante la voglia di andare avanti è 28 NUOVI POSITIVI AL COVID-19 NEL LAZIO- 18 DAL BANGLADESH: Redazione- Coronavirus, i dati del Lazio comunicati dall'assessorato alla Sanità della Regione sulla pagina Facebook dedicata, e dall'assessore Alessio D'Amato in conferenza stampa. I nuovi positivi registrati nel Lazio nelle ultime 24 ore sono 28, di cui 22 di importazione (il SPAVENTOSO INCIDENTE AUTOSTRADALE SULL’A25 TRA I CASELLI DI PESCINA E COCULLO: FERITI IN GRAVI CONDIZIONI: Redazione- Grave incidente stradale, alle 19, sull'A25, Roma-Pescara, all'altezza di Pescina, in direzione Cocullo, nel territorio della provincia dell'Aquila. Si sono scontrate tre auto, che erano dirette verso Cocullo. Ci sono tre feriti. Il traffico è bloccato. Sul posto il PD ABRUZZO- URGENTE RIPRISTINARE SERVIZI DELLE BIBLIOTECHE REGIONALI NEI CAPOLUOGHI: Redazione- Le vicende legate all'emergenza Coronavirus e le misure di contenimento atte a limitare la diffusione del CoViD-19 hanno inevitabilmente colpito il sistema bibliotecario nazionale, provocando non solo la sospensione dei normali servizi destinati alla cittadinanza e agli studenti, ma SEN GABRIELLA DI GIROLAMO- UN CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER I COMUNI CON MENO DI 1000 ABITANTI: Redazione- Pochi giorni fa, il Ministro Patuanelli ha firmato un decreto che assegna ad ogni piccolo Comune con popolazione inferiore a 1000 abitanti, 19.330 euro cadauno da spendere per interventi di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile.In Abruzzo sono 124 i ROMA- ASIAN FILM FESTIVAL: Redazione- La diciassettesima edizione dell’Asian Film Festival presenta in anteprima 27 lungometraggi e 3 cortometraggi provenienti da 10 paesi dell’Asia orientale (Giappone, Corea del Sud, Cina, Filippine, Hong Kong, Taiwan, Indonesia, Malesia, Thailandia, Vietnam) e avrà luogo, dal 30 luglio BERLUSCA DICE SI AL MES: Redazione- Berlusconi rompe gli indugi e si dichiara nettamente favorevole al MES. Approfittiamo della Sua Clemenza Sig. Macri’ per capire meglio questa scelta di Berlusconi, tra l’altro contraria alla Lega e ai Fratelli d’Italia. <<Io non vorrei francamente distruggere questa PER EDIZIONI LUMEN, E' USCITA LA RISTAMPA DEL LIBRO IN DIALETTO CARSOLANO ATTECCHIA PO'! DEL PROF. ANGELO BERNARDINI: Redazione- E' uscita in questi giorni, per le Edizioni lumen,  la seconda edizione del libro sul dialetto nel carsolano Attecchia po'! del Prof. Angelo Bernardini che, dopo diciassette anni, nel periodo di riposo forzato per il coronavirus, l'ha ripreso, ampliato CONSUNTIVO SUL POTENZIAMENTO FERROVIA- ORA IL MOVETE EVOLVE IN CENTRO STUDI PER LA RINASCITA DELL'ABRUZZO: Redazione- Oggi, ad un anno da quando l’idea di un progetto per il potenziamento della Roma-Pescaraha iniziato a stimolare i fondatori del MO.VE.TE. di Sulmona, Avezzano, L'Aquila, Chieti e Pescara, le “azioni di governo” iniziano a muovere i primi passi SHEROL DOS SANTOS- ESCE DISARMATA, IL TERZO SINGOLO DELLA CANTANTE: Redazione- Con echi di Mozart che incontrano suoni elettronici e rock, nell’estate 2020 Sherol Dos Santos torna a stupire con Disarmata, il nuovo singolo in uscita l’8 luglio per Instant Crush Records.Dopo il primo inedito più intimo e riflessivo, Pleiadi,

BRUXELLES, LA PAURA DOPO DUE GIORNI DALL'ATTENTATO

Redazione-Anticipati e, di fatto, meno distruttivi di quanto avrebbero dovuto essere: questi alcuni dei dettagli che sono emersi negli ultimi due giorni sui terribili attentati di Bruxelles, cuore di un'Europa già ferita ma decisa a rimanere in piedi. Anticipati poiché il giorno X doveva essere il prossimo lunedì, ovvero il giorno di Pasquetta. Meno distruttivi poiché un fraintendimento durante la chiamata al call center del servizio taxi avrebbe fatto arrivare a Scharbeek, dove abitavano i terroristi, non un minivan ma un'auto di servizio come tante altre, con un bagagliaio decisamente non adatto ad accogliere le cinque valigie che i tre avevano preparato.

Chi ha seminato il terrore?

 

Dietro il martedì di sangue si celano ancora una volta una coppia di fratelli, Ibrahim e Khalid El Bakraoui, e Najim Laachraoui, il terrorista in un primo momento ricercato in tutta Europa, che inizialmente non ha avuto né un nome, né un volto e che, secondo le ultime rivelazioni, si sarebbe fatto saltare in aria proprio all'aeroporto di Zaventem. Najim è stato di fatto identificato come l'artificiere della cellula jihadista belga, tanto da aver ricoperto questo ruolo non solo per i recentissimi attacchi di Bruxelles ma anche per la sanguinosa notte che ha sconvolto Parigi poco più di quattro mesi fa. Il suo dna, infatti, sarebbe stato ritrovato sulle cinture esplosive impiegate al Bataclan e durante l'attacco fuori dallo Stade de France.

 

Parlando di Laachraoui, il contatto con Salah Abdeslam non è affatto un contatto di fantasia. L'artificiere, infatti, sarebbe stato fermato insieme ad Abdeslam a settembre, mentre i due attraversavano in auto il confine tra Austria e Ungheria. Laachraoui è poi entrato nel mirino dell'intelligence il 4 dicembre, sotto falso nome, però, dato che durante i controlli si era fatto identificare come Soufiane Kayal. Un quarto terrorista, invece, sarebbe tutt'ora in fuga.

"Non voglio finire in cella accanto a Salah"

 

Khalid El Bakraoui si è fatto esplodere nel secondo vagone del convoglio che dalla stazione Schuman stava arrivando alla fermata di Maelbeek. Ibrahim El Bakraoui, invece, si è fatto esplodere all'aeroporto di Zaventem. Quest'ultimo, tra l'altro, era già stato fermato in Turchia per poi essere estradato in Belgio, dove era stato rilasciato poiché ritenuto non in contatto con cellule terroriste. Erdogan, invece, ha fatto sapere di aver segnalato fin dall'inizio Ibrahim come "foreign fighter". Khalid, invece, sarebbe stato oggetto di un'allerta di "livello rosso" diramata alle polizie di tutto il mondo.

 

La registrazione - o, com'è stata definita dai media, il testamento - di Ibrahim El Bakraoui, rinvenuta in un computer gettato nella spazzatura, pare fare chiarezza su cosa abbia portato i terroristi ad agire martedì mattina: "Mi devo sbrigare - dice Ibrahim - non so che fare, non sono più sicuro, sono ricercato ovunque. Sono nel panico". Tra le paure di Ibrahim, anche quella di finire in una cella accanto a quella di Salah Abdeslam. Il bilancio delle vittime, ora fermo a 32 morti, potrebbe crescere nelle prossime ore. I feriti in condizioni gravi non sono certo pochi. A questi si aggiungono le persone disperse, come l'italiana Patricia Rizzo, già dipendente dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare e oggi impiegata presso un'agenzia della Commissione Europea. Secondo la Farnesina, però, una delle vittime della metropolitana potrebbe essere italiana.

Ultima modifica ilDomenica, 27 Marzo 2016 19:46

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.