BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ITALIA COVID - SUPERATI I 100MILA MORTI, SI VALUTANO NUOVE MISURE: Il totale delle persone uccise dal virus ha raggiunto le 100.103.Una riunione del Comitato tecnico scientifico è in programma per martedì mattina per valutare eventuali nuove misure restrittive alla luce della diffusione dei contagi. La riunione, secondo quanto si apprende, sarebbe SCADENZA AUTO - NUOVE PROROGHE PER PATTENTI E REVISIONI: Le proroghe delle scadenze di patenti e revisioni sono state più volte spostate, e l’ultima estensione fino al 30 aprile dello stato di emergenza (datata 14 gennaio 2021) ha ulteriormente decretato la temporanea estensione della validità di patente e revisioni, CARSOLI - SCENDE ANCORA LA CURVA EPIDEMICA: Arrvano buone notizie dal territorio Carseolano, infatti gli attuali positivi sono 20. Dopo un periodo di massima alalerta, dopo che i positivi avevano superato la soglia dei 70 contaggi. In queste settimane, il dato si è notevolmente abbassato,dando una semi VERONICA DE ANGELIS| YOURBAN 2030: Redazione- Con il 2021 si apre il decennio decisivo del cambiamento climatico. La conferenza delle Nazioni Unite nota come COP26, prevista a Glasgow a novembre 2021, segnerà un passaggio fondamentale. Non solo: il 2021 è anche stato dichiarato l’Anno Internazionale dell’Economia MICHELE FINA| LA CITTA' DEI VIVI DI NICOLA LAGIOIA: Redazione- Il 49esimo incontro della rubrica “Un libro, il dialogo, la politica” curata da Michele Fina è stato dedicato al libro “La città dei vivi” di Nicola Lagioia. Fina ha dialogato con l’autore. Ha presentato il libro, che parte dall’omicidio OMERO SABATINI| L’AQUILANO CHE HA SVELATO I PROMESSI SPOSI AGLI AMERICANI: Redazione- Omero Sabatini vive ad Alexandria, in Virginia, in una bella casa piena di libri, ricordi e immagini di ogni parte del mondo. Nell’ottobre 2016, trovandomi a Washington, andai a fargli visita. Alexandria dista appena una quindicina di km dalla VIRGILIO MASINI CI RACCONTA LE DONNE: Redazione- Il Dott Virgilio Masini è letteralmente sommerso di pazienti donne che hanno fiducia assoluta del suo operato. Gli ho chiesto molte volte come facesse ad assecondare anche le richieste più complicate, quando ciò è possibile, elui ha sempre risposto SANTE MARIE - MERCOLEDI 10 MARZO TAMPONI RAPIDI GRATUITI: Redazione- Mercoledì 10 marzo il Comune di Sante Marie in collaborazione con la Protezione Civile comunale di Sante Marie ha organizzato una nuova giornata di screening gratuiti.Verrà allestito un ambulatorio nella sala don Beniamino dove personale sanitario eseguirà i tamponi LA PSICOLOGIA DEI BAMBINI IN LOCKDOWN, AUMENTO ANSIA E REGRESSIONE: Redazione- L’indagine sull’impatto psicologico della pandemia nelle famiglie, promossa dall’Irccs Gaslini di Genova e guidata dal neurologo Lino Nobili, mostra come i più piccoli abbiano risentito dell'emergenza: problematiche comportamentali, disturbi del sonno o mancanza d'aria sono alcuni dei sintomi, spesso COVID - SPERANZA "ENTRO L'ESTATE VACCINATI TUTTI GLI ITALIANI CHE VORRANNO": Redazione- "Pensiamo che il prossimo trimestre sia quello decisivo per le vaccinazioni. Dal 1 aprile inizia il secondo trimestre in cui ci aspettiamo l'arrivo di oltre 50 milioni di dosi, e puntiamo a raggiungere almeno metà della popolazione.Tra queste dosi

IL 20 FEBBRAIO SI FESTEGGIA SANTA GIACINTA MARTO, LA PASTORELLA VEGGENTE DELLA MADONNA DI FATIMA

Santa Giacinta Marto Santa Giacinta Marto

Redazione- Nel giorno della sua morte si festeggia la pastorella della madonna di Fatima. Giacinta Marto, Jacinta de Jesus Marto, settima figlia di Manuel Pedro Marto e Olimpia de Jesus, era una pastorella nata ad Aljustrel, in Portogallo l'11 marzo 1910, ma è diventata famosa, assieme a suo fratello Francisco e alla loro cuginetta Lucia, per essere stata testimone di alcuni eventi miracolosi: le apparizioni della Madonna.Giacinta era una bambina come le altre e conduceva una vita semplice: le piaceva giocare e ballare quando possibile.Ma la sua esistenza cambiò quel 13 maggio 1917 quando, in un luogo chiamato Cova da Iria, nei pressi di Fatima, assistè alla prima apparizione di quella conosciuta in seguito come Madonna di Fatima.Nonostante la sua giovanissima età il cambiamento fu radicale, ella infatti si fece seria e modesta, e il suo spirito di sacrificio divenne parte integrante della sua giovane vita: si privava anche della merenda per aiutare i bambini di due famiglie bisognose, e la sua preoccupazione più grande era la salvezza delle anime dei peccatori, per le quali pregava ininterrottamente.Per i successivi sei mesi da quella prima apparizione, così come aveva loro annunciato la “Signora più brillante del sole” tornarono in quel luogo ogni 13 del mese fino per raccogliere il Suo messaggio.Nella sua semplicità capì che l'inferno era una realtà terribilmente seria e che a lei era chiesto di impegnarsi perché tante persone potessero evitare un castigo così severo. Continuava a chiedere a Lucia: «Non si esce mai di là?» «No». «E dopo tanti e tanti anni?» «No, l'inferno non finisce mai». «E se noi preghiamo molto per i peccatori, Nostro Signore li libererà di lì? Poverini! Dobbiamo fare tanti sacrifici».Giacinta fu vittima dell'epidemia di febbre spagnola che la colpì assieme a tante altre persone e morì all'età di 9 anni il 20 febbraio 1920. Beatificata da Giovanni Paolo II il 13 maggio 2000, è stata proclamata santa da Papa Francesco il 13 maggio 2017, in occasione del centenario della prima apparizione. Il suo corpo attualmente è conservato nel Santuario di Fatima.«Un giorno, quando Giacinto e Francesco avevano ormai contratto la malattia che li costringeva a letto, la Vergine Maria venne a visitarli in casa, come racconta Giacinta: "A me ha chiesto se volevo ancora convertire peccatori. Le ho detto di sì: E, quando si avvicina il momento della dipartita di Francesco, la piccola gli racco-manda: "Da parte mia porta tanti saluti a nostro Signore alla Madonna e di' loro che sono disposta a sopportare tutto quanto vorranno per convertire i peccatori". Giacinto potrebbe benissimo esclamare con san Paolo: "Mi rallegro di soffrire per voi, completando in me stesso quello che manca alle tribolazioni di Cristo a vantaggio del suo corpo che è la Chiesa"» (Giovanni Paolo li).

MARTIROLOGIO ROMANO. In località Aljustrel vicino a Fatima in Portogallo, Santa Giacinta Marto, che, sebbene ancora fanciulla di tenera età, sopportò con pazienza il tormento della malattia da cui era affetta e testimoniò con

fervore la sua devozione alla beata Vergine Maria.

Ultima modifica ilSabato, 20 Febbraio 2021 13:40

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.