BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI - SONO 251 GLI ATTUALI POSITIVI NEL TERRITORIO: Sono 251 gli attuali positivi . di cui 4 in ospedale, nel territorio Carseolano. Intanto l'amministrazione Comunale ha comunicato per domenica 23 Gennaio, una nuova giornata di screening con tamponi antigenici gratuiti per tutti i ragazzi che frequentano le scuole di L'AQUILA - IN CINQUE ORE DUE SCOSSE DI TERREMOTO IN PROVINCIA: La terra torna a tremare nell'Aqulano, indìfatti nel pomeriggio e nella serata si sono rscontrate due scosse di terremoto, ben distinte dalla popolazione. Alle 16.03 con magnitudine 2.5 con epicentro a Scanno, ed in serata alle 21.47 a Capitignano.Si è FOLDS OF TIME| IL PRIMNO VISEO- ALBUM DI MUMEX TRIO: Louis Siciliano, Roberto Bellatalla e Mauro Salvatore insieme per un Ulisse in musica: un viaggio sperimentale jazz e metafisico. Pensando a John Coltrane Redazione- Un Ulisse della musica che fa della ricerca la sua stessa ragion d’essere. Un viaggio sperimentale per RIGOPIANO, FINA| VICINI AI FAMILIARI DELLE VITTIME, LAVORARE PERCHE' GLI ERRORI NON SIANO RIPETUTI: Redazione- “Nel giorno del quinto anniversario della tragedia di Rigopiano, la comunità del Partito Democratico abruzzese esprime vicinanza ai familiari delle vittime. Il nostro auspicio è che il percorso processuale arrivi fino all’esaurimento, e che emergano in modo chiaro le TERAMO| #NOGREENPASS #NONTOCCATEIMINORI #NAZIONALE: Redazione- In merito all’articolo pubblicato sul messaggero di quest’oggi “Poliziotti come buttafuori: i clienti senza green pass bloccati all'ingresso del locale” []fatti accaduti a Teramo di fronte al locale LA CONTEA di M. Z. Di seguito le dichiarazioni di NICO LIBERATI CASOLI CITTÀ DELLA MEMORIA: L’ambasciatore sloveno inaugurerà il “Memoriale europeo dell’ex campo fascista di Casoli (CH)” il 27 gennaio 2022 in occasione del Giorno della Memoria Redazione- Verrà inaugurato giovedì 27 gennaio 2022, nel pieno rispetto delle norme anti covid-19, in occasione del Giorno LEGA| SPACCIATORE PERCEPIVA SUSSIDIO A PESCARA, RIVEDERE NORME EROGAZIONE: Redazione- “Ennesima truffa del Rdc: questa volta, accusato di percepire indebitamente il sussidio uno spacciatore. Grazie all’ottimo lavoro della Guardia di Finanza di Pescara sono stati sequestrati a casa del presunto pusher 45 chili di marijuana per un valore di ESCE RITRATTO DI UN SOGNO 2| L'ALTA MODA VISTA ATTRAVERSO LE BIOGRAFIE DI 7 STILISTE ITALIANE: Redazione- Il 12 dicembre presso la meravigliosa location dell’hotel Abitart****(Roma) si è tenuta la conferenza stampa per il lancio del nuovo libro Ritratto di un Sogno vol. II edito da SG MEDIA AGENCY e scritto in collaborazione con la fashion TRIBUNALI, DI GIROLAMO (M5S): EMENDAMENTO GRIPPA-M5S ALLA CAMERA PER PROROGA E DOTAZIONE DI PERSONALE: Redazione- Voglio ringraziare la collega parlamentare del Movimento 5 Stelle Carmela Grippa che alla Camera dei Deputati ha presentato un argomentato emendamento al decreto Milleproroghe per mantenere in attività i tribunali abruzzesi di Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto. Alla proposta DIRITTO E MITO NELLA RUBRICA DI MICHELE FINA: Redazione- Nel 94esimo incontro della rubrica di Michele Fina “Dialoghi, la domenica con un libro” sono stati ospiti Luciano Violante (presidente emerito della Camera dei deputati, presidente della Fondazione Leonardo – Civiltà delle Macchine) e Fabrizio Di Marzio (professore ordinario

TEATRO VERDE ROMA| FESTIVAL POPOLARE ITALIANO, VII ED.

In evidenza Locandina Evento Locandina Evento

Redazione- Il 9 dicembre a Roma alle ore 21, con il concerto di Ziad Trabelsi, torna il Festival Popolare italiano, la rassegna dedicata alla ricchezza della musica popolare, folk, etnica e world..Il festival nasce nel Centro di accoglienza Baobab nel 2015 e alla sua chiusura si trasferisce al Teatro Villa Pamphilj dove si svolge per cinque edizioni. Per la grande richiesta di pubblico, la settima edizione approda allo storico Teatro Verde di Circonvallazione Gianicolense

Sotto la direzione artistica di Stefano Saletti (polistrumentista e compositore, alla guida della Banda Ikona e di diversi ensemble internazionali di world music), artisti della scena italiana – e non solo – faranno conoscere la forza di una tradizione musicale che si rinnova continuamente e mantiene intatto il suo fascino.

Il Festival, realizzato con il contributo della Regione Lazio, vuole testimoniare la varietà di sonorità, di strumenti e di stili che da sempre caratterizzano la musica popolare. E’ la musica dell’incontro, che fa dialogare tradizioni regionali differenti, ritmi e dialetti anche distanti, ma capaci di aprirsi al mondo e di contaminarsi creando nuovi linguaggi espressivi che arrivano a interessare e coinvolgere un pubblico variegato e di ogni fascia d’età. Anche la scelta di realizzare questa edizione al Teatro Verde, da sempre luogo di riferimento del teatro per bambini e famiglie, intende andare nella direzione di una maggiore diffusione e conoscenza della musica popolare verso un pubblico sempre più ampio.

Il Festival presenta in questa edizione sei appuntamenti con grandi nomi della scena nazionale e internazionale: il 9 dicembre si apre con le sonorità mediorientali di Ziad Trabelsi voce e oud dell’Orchestra di Piazza Vittorio, il 14 dicembre un doppio appuntamento: alle ore 21 in scena il Camera Ensemble Trio di Giovanni PalomboGabriele Coen e Benny Penazzi e alle ore 22 il progetto Mesudì che riunisce i ritmi del percussionista Simone Pulvano con le voci di un trio guidato dalla cantante Elisa Surace.
Il 16 dicembre si prosegue con un viaggio sul Bosforo con la cantante italo-turca Yasemin Sannino; il 22 dicembre di scena la vocalità prorompente di Davide Ambrogio.  La chiusura di questa settima edizione, il 23 dicembre, è affidata alla tradizione umbra e sarda di Sara Marini

Un insieme di musiche e di storie che rappresentano un patrimonio da tramandare e riscoprire, per non perdere la memoria musicale - vero elemento identificativo di una comunità e di una nazione - ma pronto a reinventarsi, ad aprirsi al mondo, alle musiche che arrivano dai tanti migranti e artisti che vivono ormai stabilmente in Italia, di dialogare con le altre sponde del Mediterraneo e oltre. Un Festival che si propone da sempre come “spazio-contenitore” per la musica popolare, folk, etnica, world a Roma. Un laboratorio di idee che nel nome dell’incontro e dello scambio si vuole affermare come una vera e propria officina creativa.

In passato ha visto la partecipazione di alcuni dei più importanti rappresentanti della scena popolare italiana, tra i quali Lucilla Galeazzi, Riccardo Tesi, Banda Ikona, Luigi Cinque, Têtes de Bois, Canio Loguercio & Alessandro D’Alessandro, Agricantus, Fanfara Station, Lamorivostri, Cafè Loti, Rocco De Rosa, Novalia, Orchestra Bottoni, Enrico Fink & Arlo Bigazzi, TaMa Trio di Nando Citarella, Mauro Palmas e Pietro Cernuto, i Kabìla, Lavinia Mancuso & Semilla, Giuliana De Donno e Gabriella Aiello, Unavantaluna, Raffaella Misiti e le Romane, Elva Lutza, Radicanto, Eleonora Bordonaro, , Luisa Cottifogli, Giuliano Gabriele, Giovanni Seneca & Anissa Gouizi, Bottega Folk: Vanessa Cremaschi, Susanna Buffa e Giovanna Famulari, Clara Graziano & Valentina Ferraiuolo.

Il Festival Popolare Italiano, organizzato da Associazione Ikona in collaborazione con Menti Associate, con la direzione artistica di Stefano Saletti e la direzione organizzativa di Gilda Petronelli è un’iniziativa finanziata con fondi della Regione Lazio - Avviso concorrenziale per il sostegno alla ripartenza delle attività di promozione culturale e animazione territoriale.

CALENDARIO

Giovedì 9 Dicembre 2021 - ore 21

ZIAD TRABELSI "Carthage Mosaïk"

Ziad Trabelsi: oud, voce

Emanuele Bultrini: chitarre

Voce e oud dell’Orchestra di Piazza Vittorio, Ziad Trabelsi è naturalmente attratto dalle sonorità della musica occidentale e dalle alchimie sonore che scaturiscono dall’incontro tra musicisti provenienti da differenti latitudini. Un progetto di musica di tradizione, d’autore e di ricerca, dal forte impatto ritmico, tra improvvisazione e contaminazione.

Martedì 14 Dicembre 2021 - ore 21

CAMERA ENSEMBLE TRIO "Taccuino di jazz popolare"

Giovanni Palombo: chitarra acustica e classica

Gabriele Coen: sax, clarinetto

Benny Penazzi: violoncello

Tre grandi musicisti, Giovanni Palombo, Gabriele Coen, Benny Penazzi, riuniti in un progetto che fonde jazz, musica popolare, scrittura cameristica. In molti anni di attività il gruppo ha maturato un proprio suono, sottolineato dalle composizioni originali, ricche di cantabilità e aperte all’improvvisazione e al virtuosismo esecutivo.

Martedì 14 Dicembre 2021 - ore 22

MESUDì "Nodi"

Elisa Surace: voce, chitarra, percussioni

Francesca Flotta: voce, percussioni

Claudia Ugenti: voce, percussioni

Simone Pulvano: percussioni, voce

Il progetto nasce dall’incontro tra il trio vocale ideato dalla cantante Elisa Surace e il percussionista Simone Pulvano. La voce e il tamburo dialogano insieme unendo racconti, tradizioni, esperienze artistiche diverse tra loro. La polifonia classica incontra la tradizione orale del centro e sud Italia, il canto a cappella si intreccia con il mondo arabo, la voce scandaglia nuove possibilità e diventa strumento ritmico.

Giovedì 16 Dicembre 2021 - ore 21

YASEMIN SANNINO "Viaggio a Istanbul e dintorni"

Yasemin Sannino: voce

Cristiano Califano: chitarra e bouzouki

Gianluca Casadei: fisarmonica

Una delle voci più interessanti della scena world e popolare, la cantante italo-turca Yasemin Sannino presenta un percorso musicale che partendo da Istanbul tocca il Mar Nero ed i Balcani. Canti tra contemporaneità e tradizione popolare, espressione delle influenze che le varie culture hanno avuto le une sulle altre durante l’Impero Ottomano.

Mercoledì 22 Dicembre 2021 - ore 21

DAVIDE AMBROGIO "Evocazioni e invocazioni"

Davide Ambrogio: voce, lira, chitarra, tamburo a cornice, zumpettana, live electronics

Walter Laureti: live electronics, tastiere

Valeria Taccone: voce

Artista rivelazione della nuova scena popolare italiana, Davide Ambrogio presenta un racconto che risale alla radice del suono, cuore dell’intero progetto, per collegarlo al corpo sonoro che lo emette, al rito che lo evoca e lo invoca, perché si faccia presente. Dotato di una vocalità prorompente, l’artista in questo concerto, unendo elettronica e strumenti arcaici, recupera le molteplici funzioni del canto capace di tradurre un’espressione vocale legata alla tradizione orale Aspromontana calabrese in elementi sonori contemporanei.

Giovedì 23 Dicembre 2021 - ore 21

SARA MARINI "Torreandomo, ritorno a casa"

Sara Marini: voce

Goffredo Degli Esposti: kaval, zampogna, flauto tamburo

Lorenzo Cannelli: laouto cretese, pianoforte

Finalista alle Targhe Tenco 2020, Sara Marini presenta un racconto, in musica e parole, per un viaggio attraverso le origini e tra due isole: la Sardegna circondata dal mare, con la sua sensazione di infinito e di apertura totale verso l’ignoto, e l’Umbria, “isola” circondata dai monti che si ergono maestosi e protettivi. Con lei sul palco Lorenzo Cannelli e Goffredo Degli Esposti fondatore dello storico ensemble Micrologus.

Festival Popolare italiano VII edizione

Dal 9 al 23 dicembre 2021 ore 21 - Ingresso: 5 euro

Direzione artistica: Stefano Saletti

Direzione organizzativa: Gilda Petronelli

Info e prenotazioni: 0697602968 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luogo dei concerti: Teatro Verde - Circonvallazione Gianicolense 10 – Roma

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.