BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
- FRENTAUTO SUMMER TOUR -, L’EVENTO CHE ABBINA LE NOVITÀ NEL SETTORE AUTO ALLA PROMOZIONE DEL TERRITORIO: Redazione-  Continua il Summer Tour organizzato da Frentauto, azienda leader nel settore automobilistico in Abruzzo, Marche e Molise.L’evento, iniziato a giugno e che si conclude ad ottobre, ha come obiettivi presentare le novità proposte da Frentauto group e creare sinergie AL VIA SQUILIBRI, TUTTO PRONTO PER LA TERZA EDIZIONE DEL FESTIVAL DI FRANCAVILLA AL MARE: Redazione-  Manca poco per l'avvio del Festival SquiLibri che tornerà ad animare il cuore di Francavilla al Mare per il terzo anno consecutivo: dal 21 al 23 giugno sarà ampio lo spazio dedicato alla cultura in varie forme, ai grandi nomi della L'ELEGGIBILITÀ AL VOTO NEGLI USA: SOLO PER CITTADINI ?: Redazione-  “Sappiamo intuitivamente che molti clandestini votano nelle elezioni federali. Ma non è possibile provarlo facilmente. Non abbiamo i numeri”. Queste le parole dello speaker della Camera Mike Johnson, repubblicano della Louisiana, terza carica del governo americano. Johnson in realtà non LA COMUNITÀ GIOVANILE TESTENONTRATTABILI DI ARSOLI ORGANIZZA LA SETTIMA EDIZIONE DEL CONTEST - R(EVOL)UTION SOUND -: Redazione-  La splendida location della scalinata del Castello di Arsoli farà da cornice alla serata. Dalle 21:00 del 22 Giugno 4 band provenienti da tutto il Centro Italia si sfideranno a colpi di brani originali! A decretare il Vincitore saranno EMISSIONE FRANCOBOLLO MARCO POLO NEL 700° ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA: Redazione-  Poste Italiane comunica che oggi 17 giugno 2024 viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo celebrativo dedicato a Marco Polo, nel 700° anniversario della scomparsa, relativo alla tariffa B zona 2 50g pari FOLKSTONE | RACCONTI DA TABERNA: Redazione-  “RACCONTI DA TABERNA” è il nuovo vinile dei FOLKSTONE, che verrà pubblicato solo in formato fisico e sarà disponibile dal 22 giugno 2024 durante il “Non ho tempo di aspettare TOUR”. L’LP “Racconti da Taberna” raccoglie alcuni dei successi della GRANDE PARTECIPAZIONE DI PUBBLICO ALLA SECONDA EDIZIONE DELLA FESTA DELLA DANZA DI ROMA – CORPO LIBERO: Redazione-  Si è conclusa ieri, con le ultime esibizioni a piazza Vittorio, a Testaccio, al Pontile di Ostia e al Centro Anziani di via Vitellia, la Festa della Danza di Roma – Corpo Libero 2024, la grande kermesse dedicata alla - MENTAL WELLNESS - A COLLECORVINO CHE APRE LE PORTE AI TURISTI: CULTURA, CONOSCENZA E DEGUSTAZIONI: Redazione-  Una domenica all'insegna della qualità dei prodotti e del gusto, del benessere psico-fisico e della conoscenza del territorio ha caratterizzato il territorio del comune vestino di Collecorvino (Pe) che ha aperto le porte ai tanti visitatori in occasione della LA CAMERIERA DI PUCCINI ALLA BIBLIOTECA DI SESTO FIORENTINO | VITA E OPERE DEL GRANDE COMPOSITORE, ATTRAVERSO I RACCONTI DELLA: Redazione-  Un giornalista bussa alla porta di Villa Puccini per intervistare il Maestro, lo accoglie la cameriera di casa... Inizia così “La cameriera di Puccini”, spettacolo sospeso tra musica e teatro in scena mercoledì 19 giugno nel Cortile della Biblioteca CONCLUSE LE PRIME FASI DI CASTING DI EUROPEAN VOICE & SOUND E DI LIVE PER TRENTINO SPETTACOLO & MUSICA ALLA: Redazione-  Dall'11 al 13 giugno presso la Trentino Music Arena a Trento si sono svolti i casting e le masterclass del contest European Voice & Sound e i live di Trentino Spettacolo & Musica.La Trentino Music Arena, l'unica arena in

DAL 6 GIUGNO AL MUSEO CARLO BILOTTI ARANCIERA DI VILLA BORGHESE LA MOSTRA GENIUS LOCI TTOZOI

Opere Opere

Redazione-  Genius Loci, il progetto artistico di carattere sperimentale del duo campano TTOZOI formato da Stefano Forgione e Pino Rossi, torna a fare tappa a Roma con una mostra antologica ospitata dal 6 giugno al 15 settembre 2024 al Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese. L’esposizione, curata da Gianluca Marziani, è promossa da Roma Capitale, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzata da WEM Gallery. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Genius Loci è anche il titolo del viaggio che ha connesso il duo artistico TTOZOI alla cultura archeologica italiana. Il progetto Genius Loci, patrocinato dal Ministero per i Beni Culturali e curato da Gianluca Marziani, è stato presentato a Roma nel 2017, a Palazzo Massimo, per poi attraversare l’Italia. Nella loro produzione figurano quadri, dalle dimensioni più svariate, “dipinti”, fra gli altri, nell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, nel Museo italo-americano di San Francisco e nella Casa Romana di Spoleto.

Ogni luogo è un sito a sé, dove il tempo, la storia e la polvere del tempo, che lo hanno attraversato, imprimono qualcosa di magico e ogni volta differente sulle nostre opere. Ma l’emozione più grande è stata ripercorrere la storia di Roma e poter “dipingere” all’interno del suo monumento più significativo - Ricordano, con una punta di orgoglio, i TTOZOI.

Saranno esposte in mostra 30 tele realizzate in tre Siti Unesco: la Reggia di Caserta, l’Anfiteatro di Pompei e il Colosseo. Il duo è stato tra i primi al mondo a “dipingere” dentro il Colosseo, l’immenso monumento che ha reso Roma celebre in tutto il mondo. E il risultato, anche in questo caso, è stato sorprendente: paesaggi nebulosi, colori che vanno dal rosso al blu fino a quelli della terra e delle montagne, variabili infinite di disegni indefiniti che hanno catturato l’anima, il Genius loci di quel luogo sacro. La mostra ripropone un metodo di lavoro di trasformazione geneticamente modificata nella pittura senza il controllo degli artisti; che genera superfici materiche di colori assolutamente frutto della casualità. Opere di matrice informale di una pratica artistica comune tra America ed Europa negli anni Cinquanta e che unisce insieme Arte e Scienza.

Le opere esposte – spiega il curatore, Gianluca Marziani, e che provengono dalla vetta archeologica di antichi lustri, sono l’esito di un processo biologico che investe le muffe e tutte le relazioni sulla tela durante la permanenza controllata nei luoghi storici. La risultanza ha forme sorprendenti che si connettono ad artisti come Alberto Burri e Salvatore Emblema, evolvendo però la natura storica delle astrazioni informali, qui ricondotta ad un legame profondo con l’atmosfera, il microclima, i batteri, le componenti chimiche di sedimenti secolari e millenari. “Dipingere” con le muffe: è questa, infatti, l’arte creativa dei TTOZOI, gli artisti famosi nel mondo per saper creare, appunto, arte con le muffe e le spore dei siti archeologici.

Le loro tele grezze, bagnate solo di acqua e farina, sapientemente miscelate a quattro mani, vengono poi completamente sigillate, chiuse in teche di legno sovrapposte e lasciate al buio per circa 40 giorni. Eppure, nulla è lasciato al caso: I TTOZOI decidono, con metodo e disciplina, quando fermare il processo, optando per un istante di chiusura, così come nella vita si sceglie un inizio che conduca al conseguente epilogo. Dal momento in cui le muffe sono bloccate, l’opera rende l’impronta materica un segno definitivo, una nuova superficie che metabolizza la metafora e la somiglianza mimetica.

Il risultato di tutte le opere – spiegano i TTOZOI – appartiene alla biologia dei luoghi dove le abbiamo messe a dimora e dipende dal tempo di permanenza dei siti storici, dove lasciamo che le muffe naturali diventino forma e immagine pulsante. Una forma che possiamo solo inizialmente ipotizzare ma che cambia da luogo a luogo e si impregna del Genius loci, appunto, del sito archeologico che ci ospita.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.