BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AVEZZANO: D’AMICO INCONTRA L'ORDINE DEGLI AVVOCATI NEL TRIBUNALE MARSICANO - PRONTI A IMPEGNARCI PER SOSTENERE I PRESIDI DI GIUSTIZIA: Redazione-  “Ho accettato con piacere l’invito del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Avezzano, Roberto Di Pietro, per discutere della salvaguardia dei quattro tribunali sub provinciali di Avezzano, Sulmona, Lanciano e Vasto. Il tema è di centrale importanza per la nostra MARIO MATTIUZZI DONA UN’OPERA DI SUO PADRE ERNESTO A FONDAZIONE CASSAMARCA: Redazione-  Dopo le donazioni di opere d’arte di Mons. Bortolan e, nell’ultimo anno, quelle dei pittori Dino Gavagnin, Narci Simion ed Alexander Kanevsky, la Fondazione Cassamarca ha ricevuto oggi un’opera del maestro Ernesto Mattiuzzi (1900-1980). Il quadro, intitolato Ritratto di Gentiluomo POSTE ITALIANE: SANTA RUFINA, RIAPRE L’UFFICIO POSTALE DI VIA DON MARIO D'AQUILIO CON I NUOVI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE: Gli interventi fanno parte delle più ampie iniziative e degli investimenti orientati al rispetto dell’ambiente per migliorare la qualità dell’accoglienza e della fruizione delle sedi aziendali, contenere i consumi energetici e ridurre l’impatto ambientale attraverso l’abbattimento delle emissioni di anidride L'EVOLUZIONE PARTE DAL - LABORATORIO DI STORYTELLING- DI ALPHAVILLE – NONSOLOCINEMA: In partenza un nuovo laboratorio per il Cepell Francavilla al Mare rivolto ai docenti Redazione-  E' con il "Laboratorio di Storytelling" a cura di Alphaville - nonsolocinema che si prosegue con "Libridine", progetto vincitore del bando a Francavilla al Mare (CH), PATTINAGGIO CORSA | A PESCARA SECONDO WEEKEND DI GARE PER GLI INDOOR 2024: Sabato e domenica spazio alle giovani promesse delle categorie Ragazzi   Redazione-  Pattinaggio Corsa nuovamente protagonista a Pescara nel prossimo fine settimana. I 175 metri a curve sopraelevate del Pattinodromo comunale “Ex Gesuiti” tornano ad ospitare il Campionato Italiano Indoor 2024, - UN GIORNO CON… LUCIA PAOLINO- | PER LE STRADE DEL BORGO, UN DOCUFILM LUNGO I PASSI DEI RICORDI: Redazione-  Ha il dolce profumo dell’amore il docufilm “Un giorno con… Lucia Paolino”, realizzato dalla casa editrice Aletti (guarda qui https://www.youtube.com/watch?v=T45KsnsecAc). Sin dai primissimi minuti si percepisce dai versi letti: “Grazie amor mio che ti ho incontrato, perché solo tu BAD BLUES QUARTET | IT’S BEEN TOO LONG FEAT. MIKE ZITO: Redazione- Da venerdì 23 febbraio 2024 sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming digitale “It’s Been Too Long” (Overdub Recordings), il nuovo singolo dei Bad Blues Quartet feat. Mike Zito.“It’s Been Too Long” è un ALLERTA ABRUZZO - L'ATTENTATORE DI BRUXELLES, DI OTTOBRE, AVEVA CONTATTI IN ABRUZZO: Redazione-  Il 16 ottobre 2023, il tunisino Abdessalem Lassoued fece fuoco sulla folla provocando due vittime e numerosi feriti. Quel giorno, due cittadini svedesi persero la vita, erano a Bruxelles per assistere alla partita Belgio-Svezia. Lo stesso attentatore morì, sotto ABRUZZO - ARRIVA IL NUMERO UNICO DELL'EMERGENZA .....112: Redazione-  Il numero unico per le emergenze negli Stati Uniti (911) è uno dei più utilizzati dai cittadini. In Italia è stato introdotto da qualche anno (NUE112), ma non è in funzione in tutte le regioni. La giornata odierna, mercoledì INFOGARDEN - LE DEA DELL'ARIA, IL MONDO DELLE TILLANDSIA: Redazione-  La tillandsia è una pianta della famiglia delle Bromeliacee che comprende numerose specie. Questa pianta è davvero unica nel suo genere ed è molto probabile che non ne abbiate mai viste di simili: infatti, è una pianta che lavora

ASSERGI, IL MIO PRIMO GIORNO DI SCUOLA

Giuseppe Lalli Giuseppe Lalli

Redazione- Il ricordo del primo giorno di scuola, quando le scuole si riaprivano il 1°ottobre, me lo porto dietro come un vecchio santino nel portafoglio che ogni tanto spunta tra le carte, logoro ma ben custodito, che si accarezza con lo sguardo e si ripone con cura. Mi rivedo per mano a mia madre, con una vecchia cartella di cuoio, dono di parenti generosi, più grande del necessario, come se mi dovesse bastare per una lunga carriera. Dentro la cartella sguazzavano matite e pastelli alla rinfusa.

La scuola era in un edificio ricavato in un antico convento di frati francescani, fuori le vecchie mura di cinta del villaggio - Assergi, alla falde del maestoso Gran Sasso aquilano -, un antico castello medievale di cui si conservavano due delle porte di accesso. Le poche centinaia di metri che percorsi quel primo giorno per recarmi a scuola furono una piccola marcia trionfale: tante persone, soprattutto donne anziane, mi facevano gli auguri, come se avessi vinto un concorso e mi accingessi a ricevere il premio. Ebbi la chiara coscienza che per me cominciasse la vera vita, l'inizio di una sfida da lungo tempo attesa.

Un po' di rimpianto nel lasciare mia madre e subito, tra il confuso viavai di mamme e maestre e dopo aver attraversato un piccolo mare di grembiulini neri e nastri blu, mi ritrovai in una piccola aula che sarebbe stata la stessa per tutti e cinque gli anni del corso. Scoprii che la nostra classe era poco numerosa: in tutto tre femminucce e sei maschietti. Mancava all'appello una bambina di nome Teresa, che era emigrata in Australia con la famiglia, mentre un altro bambino, di nome Peppino, sarebbe partito di lì a poco in America. Erano gli ultimi scampoli dell’ultima ondata migratoria, quella del secondo dopoguerra.

La maestra, ancor giovane e assai graziosa, si chiamava Irma Castri in Vespa. Qualche anno dopo scoprimmo che era la madre di un ragazzo assai bravo a scuola e che aveva cominciato molto presto a scrivere nella redazione aquilana su un importante giornale romano (adesso, è da decenni un noto volto televisivo). I banchi erano ancora di legno e si scriveva con un pennino intinto nell'inchiostro liquido.

La prima lezione di quel primo giorno consistette nel tracciare con la matita delle aste sulla prima pagina di un quaderno. In questa prima prova fui poco brillante. Il disegno non è mai stato il mio forte. Fu nei giorni seguenti, a contatto con le prime letterine dell'alfabeto,

che cominciai a sentirmi a casa mia, e da quella casa non sono più uscito...

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.