BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PESCOCOSTANZO - NEL CUORE DEL PARCO NAZIONALE DELLA MAJELLA: Nel cuore degli altipiani carsici dell’Appennino abruzzese, a 1410 m s.l.m, come un gioiello di alta orificieria nostrana, incontriamo Pescocostanzo, uno dei Borghi più belli d’Italia, e d’Abruzzo.Un borgo di eccezionale bellezza che detiene un patrimonio architettonico civile e religioso CELANO - AQUILA IN DIFFICOLTA' NELLA STRADA CENTRALE DEL PAESE: Un bel esemplare di Aquila è stata notata per la strada provinciale di Celano. Subito allertati i Carabinieri Forestali, che in un primo intervento hanno evidenziato uno satto confiìuzionale del rapace, forse intossicato da un cibo. Solo dopo un paio PAGANICA - DONNA INSEGUITA DA UN GRUPPO DI GIOVANI, SALVA GRAZIE ALL'INTERVENTO DEI CARABINIERI: Una banale passeggiata con il cane si è trasformata in un incubo per una donna di Paganica che si è imbattuta in un gruppo di ragazzi: “Verso le 20 e 40 – racconta sui social – stavo passeggiando con il SULMONA - CONVEGNO PER RICORDARE MALVESTUTO, DELLA BRIGATA MAIELLA: Si svolgerà venerdì 1 marzo alle ore 17.30 nell'aula consiliare del Comune di Sulmona il convegno dedicato alla figura di Gilberto Malvestuto, ufficiale della Brigata Maiella scomparso un anno fa. Al patriota, "punto di riferimento essenziale per la storia dei drammatici CORFINIO - LA PRIMA CAPITALE D'ITALIA: In Abruzzo, in provincia dell’Aquila si trova Corfinio, la città che per un anno fu capitale d’Italia e dove fu coniata la prima moneta della Lega Italica Lo sapevi che la prima capitale d’Italia si trova in Abruzzo, più precisamente a SITI ARCHEOLOGICI ABRUZZESI - CORFINIUM: Corfinium è situata nella Valle Peligna. La città di Corfinium, per la sua marcata propensione all’indipendenza, si scontrò più volte con Roma, tanto che alla fine del conflitto nel 90 a.C. la città vide riconosciuta la cittadinanza romana. In questo NNUJE L’ANTICO SALAME ABRUZZESE: Le nnuje,è un prodotto tipico abruzzese, un salume di antiche origini diffuso in tutta la regione, in particolare nel Teramano. Le nnuje sono una specie di incrocio tra salsiccia e salame, realizzate con trippa e pancetta suina insaccate in un POSTE ITALIANE: ROCCA DI CAMBIO, AL VIA I LAVORI DEL PROGETTO - POLIS- PER L’UFFICIO POSTALE: Redazione-  Poste Italiane comunica che l’ufficio postale di Rocca di Cambio è interessato da interventi di ammodernamento per migliorare la qualità dei servizi e dell’accoglienza. La sede infatti è inserita nell’ambito di “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, il progetto di 8 MARZO: IL LIBRO DI VALENTINA VENTI E LA MOSTRA DI SIMONE D'AMICO A BUGNARA: Redazione-  Venerdì 8 marzo 2024 a partire dalle ore 17.00, il Centro Studi e ricerche "Nino Ruscitti" ospiterà la mostra dell'artista sulmonese Simone D'Amico. A seguire la presentazione del libro di Valentina Venti "Per poi svegliarmi in un quadro" con PESARO CAPITALE ITALIANA DELA CULTURA: Redazione-  Poste Italiane comunica che oggi 26 febbraio 2024, viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio naturale e paesaggistico” dedicato alla città d’Italia: Pesaro, Capitale italiana della

GLADIUS PESCARA | L'UNDER 17 VINCE LA SUA PRIMA COPPA ABRUZZO

U17 Gladius U17 Gladius

Mister Panichella: “L’obiettivo che abbiamo ottenuto un traguardo che ci rende orgogliosi e che valorizza ancor di più il lavoro fatto negli anni”. Il Presidente Angelo Nicolò: “Orgoglioso dei risultati ottenuti da tutto il settore giovanile”

 

Redazione- Storico successo per l’Under 17 della Gladius Pescara che si aggiudica la Coppa Abruzzo; prima coppa per i giovani del Centro Tecnico AC Milan, ottenuta vincendo contro la Virtus Vasto 3-2 grazie alle marcature di Baccarini, Pomposo e Agresta.

Una partita importante per i ragazzi della rosa che, oltre ai 2007, al suo interno ha elementi del 2006, aspetto che rende ancora più storica l’impresa Gladius in quanto per questi ultimi si tratta dell’ultimo anno all’interno del settore Giovanile.

Dal prossimo anno saranno dunque pronti per entrare nel calcio professionistico “con non poca commozione, auguro a tutti loro tanta fortuna e li ringrazio per lo splendido percorso fatto insieme” il messaggio del primo allenatore Luciano Panichella.

“L’obiettivo che abbiamo ottenuto con i ragazzi dell’Under 17 in questa annata – continua il mister - è un traguardo che ci rende orgogliosi e che valorizza ancor di più il lavoro fatto negli anni. Vincere non è mai facile, ma vincere con un credo e con dei valori, senza trovare dei compromessi, è ancora più difficile, motivo per cui quando si arriva all’ambito premio il sapore e il gusto è amplificato esponenzialmente. Il percorso fatto con i nostri ragazzi è un percorso che ha tenuto in mente dei valori ben chiari, sui quali la società ha avuto la forza, la costanza e la resilienza di supportare negli anni; qualità del lavoro votata alla crescita e la preparazione del ragazzo e contestualmente alla formazione dei tecnici, la definizione di regole chiare e imprescindibili che secondo noi aiutano a formare ‘l’uomo/calciatore’ sicuramente utili nello sport quanto nella vita”

.

“Non è stato sempre facile essere ferrei e determinati su tali aspetti, ma soprattutto nella società di oggi regole e qualità dei dettagli fanno la differenza anche e soprattutto nella gestione di un gruppo e nel mantenerlo sereno e sano. Oltre a tutto quanto detto – prosegue Panichella - c’è l’aspetto tecnico e tattico una cosa in cui crediamo molto, soprattutto, nelle categorie agonistiche, la trasmissione dei nostri principi di gioco sui quali la società è stata sempre chiara e sui quali ha sempre puntato molto; questo dettaglio anche se rende il tutto più carico di lavoro e necessita di maggior tempo, permette a tutto l’ambiente di crescere in maniera sana e competente, in più permette ai ragazzi di acquisire delle competenze che sicuramente aiutano a formarli a 360 gradi. So che quanto detto sembra banale e già sentito, ma noi Gladius in quei valori ci crediamo davvero e li portiamo avanti quotidianamente in ogni allenamento, non solo inizialmente e/o in sede di ‘condivisioni di rappresentanza’, per poi metterli da parte nei momenti in cui ‘bisogna vincere’”.

“Il nostro gruppo per un buon 85-90%% viene fuori proprio da un percorso di questo tipo, un percorso in cui crediamo molto e che ci fa vivere in maniera più intensa e coinvolgente insieme ai nostri ragazzi il tutto. La nostra società è una società di puro settore giovanile, quindi l’Under 17 – ricorda il mister - è l’ultimo anno in cui i nostri ragazzi saranno con noi, questo ha reso ancora più bello e carico di emozioni quello che abbiamo vissuto non solo al fischio dell’arbitro che sanciva il termine e dunque la vittoria della finale, ma anche e soprattutto il percorso fatto per arrivare a quel triplice fischio. Una cosa che tengo particolarmente a sottolineare è il fatto che loro hanno la stessa percezione emotiva dello staff e di tutta la società, infatti nonostante fossero carichi, concentrati e soprattutto determinati alla preparazione della loro finale, durante la settimana avevano quel velo di sana malinconia dettata dalla consapevolezza che il loro percorso alla Gladius fosse ormai giunto al termine.

“Sicuramente -conclude Panichella - posso dire che, anche se non saremo più fianco a fianco e non ci vivremo più quotidianamente, non smetteremo mai di sentirci perché abbiamo appreso tanto l’uno dall’altra e queste cose vissute come descritte restano dentro in maniera indissolubile per molto molto tempo, come è capitato già nel corso degli anni”.

 

Emozione forte anche per il presidente della Gladius Pescara Centro Tecnico AC Milan Angelo Nicolò: “Sono orgoglioso di aver raggiunto questo traguardo di Coppa con un gruppo cresciuto con noi. E’ il senso della nostra storia: dalla scuola calcio, al settore giovanile per poi vederli crescere magari tra i professionisti; un percorso fatto di tappe e allenamenti sempre ispirati ai valori che lo sport insegna. Sono dunque felicissimo per questo gruppo, per i ragazzi e per lo staff; orgoglioso altresì dei risultati che l’agonistica del settore giovanile con due finali, nonostante le sconfitte, una per il titolo regionale Under 15, l’altra in Coppa Abruzzo Under 16. Mi auguro che il percorso fatto fin qui con i 2006, possa rimanere per sempre nei cuori dei ragazzi ai quali rimarremo legati sempre. Da presidente -conclude Nicolò - ringrazio lo staff che ha lavorato quest’anno con me; un ringraziamento speciale a mister Luciano e al suo team che hanno seguito i ragazzi fin qui. Ringrazio di cuore anche i bambini della scuola calcio e le loro famiglie cha hanno sostenuto le nostre squadre durante tutte le partite”.

 

Staff Tecnico Gladius Pescara Under 17 Regionale 

 

Luciano Panichella (1°allenatore), Stefano Primiterra (mister in seconda), mister Mario Di Pietro (preparatore atletico), mister Gianni di Giacomo (preparatore Portieri)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.