BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ROCCA DI BOTTE - MAXI SCHERMO IN PIAZZA PER GLI EUROPEI DI CALCIO, ORGANIZZATO DALLA PRO-LOCO: Redazione-  Una splendita iniziativa della PRO LOCO di Rocca di Botte, un maxi schermo in piazza, per seguire gli Europei, la nazionale di calcio. ⚽️?In occasione degli Europei 2024, la Pro Loco di Rocca di Botte vi aspetta per tifare NICOLA PIOVANI INAUGURA L’VIII EDIZIONE DELL’ORVIETO FESTIVAL: Redazione-  L’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani diretta da Nicola Piovani sabato 7 settembre alle ore 21 inaugurerà l’VIII edizione dell’Orvieto Festival della Piana del Cavaliere, in programma quest’anno dal 5 al 15 settembre, con il concerto di apertura Tre Fenomeni, realizzato ANGELO SANTANGELO | UN PASSO DALLA LUNA: Redazione- Dal 14 giugno 2024 è in rotazione radiofonica “Un passo dalla luna”, il nuovo singolo di Angelo Santangelo disponibile su tutte le piattaforme digitali di streaming dal 7 giugno. “Un passo dalla luna” è un brano dalle sonorità pop, AL VIA LA MOSTRA ARTISTE A ROMA. PERCORSI TRA SECESSIONE, FUTURISMO E RITORNO ALL’ORDINE | CASINO DEI PRINCIPI DI VILLA: Redazione-  Al Casino dei Principi di Villa Torlonia, dal 14 giugno al 06 ottobre 2024, arriva la mostra Artiste a Roma. Percorsi tra Secessione, Futurismo e Ritorno all’Ordine.L’esposizione, a cura di Federica Pirani, Annapaola Agati, Antonia Rita Arconti e Giulia ESTATE DELL'ARATRO, A PIANELLA OPPORTUNITÀ PER ARTISTI: Redazione-  Per il 30 giugno, in occasione della festa di apertura dell'Estate dell'Aratro del Direttore artistico Franco Mannella a Pianella (PE), Arotron mette a disposizione il palco Gran Sasso per brevi performance da incastrare tra di loro e creare un’armonia ALBERTO BAGNAI (COMMISSIONE ENTI GESTORI) SU SISTEMA PREVIDENZIALE: - AGGRAVIO DELLA SOSTENIBILITA’ DEL SISTEMA DOVUTO A DELIBERATE STRATEGIE DI AUSTERITA’: Redazione-  “La stasi del Pil che ci portiamo dietro dal 2008, e quindi l’aggravio della sostenibilità dei sistemi previdenziali, è stato dovuto a deliberate strategie di austerità”. Lo ha affermato il presidente della Commissione di controllo sull’attività degli Enti Gestori VITTORIO VERTONE DALLA BIENNALE DI VENEZIA ARTE A PESCARA: Redazione-  Sabato 15 giugno dalle ore 17:00, presso lo Stabilimento Balneare “Il nuovo Tramonto” a Pescara sud (Via Primo Vere 27), live performance on the beach con Vittorio Vertone già ospite della 58 Biennale di Venezia Arte 2019, e di TRUMP – SCONFIGGE - BIDEN SUL NUMERO DI GUAI GIUDIZIARI: Redazione-  “Nessuno è al di sopra della legge, nemmeno il figlio del presidente”. Così l'editoriale del Washington Post commentando la recente condanna di Hunter Biden per possesso illegale di un'arma da fuoco. Hunter, il figlio dell'attuale presidente, potrebbe essere condannato L’ENSEMBLE VIVALDI DE “I SOLISTI VENETI” IN CONCERTO PER LA GIORNATA EUROPEA DELLA MUSICA: Redazione-  Venerdì 21 giugno, alle ore 20.45, l’auditorium ex Chiesa di Santa Croce ospiterà un concerto dell’Ensemble Vivaldi de “I Solisti Veneti”. In occasione della Giornata Europea della Musica, l’Ensemble Vivaldi de “I Solisti Veneti” proporrà il seguente programma: Giuseppe Tartini, Sonata A PESCINA IL PRIMO FESTIVAL SILONIANO: A seguire la 27^ed.del Premio Internazionale Ignazio Silone, con gli spettacoli di Massimo Ranieri, Giuliano Palma ed Anna Oxa Redazione-  Nella Città di Pescina (Aq) è prevista una speciale estate 2024, non solo all'insegna della cultura, con la XXVII Ed.del Premio

NON E' POLITICAMENTE CORRETTO AFFERMARE CHE I RESPONSABILI DELLE STRAGI SONO ISLAMISTI E I CRISTIANI LE VITTIME

Chiesa distrutta da un attentato terroristico in Sri Lanka Chiesa distrutta da un attentato terroristico in Sri Lanka

Redazione-A seguire le dichiarazioni ufficiali, gli interventi dei leader mondiali e i principali media, fino a ieri sera uno avrebbe detto che in Sri Lanka si è consumato un attentato di ignoti contro ignoti. Troppo difficile pronunciare la parola islam quando si tratta degli aggressori, da evitare nel modo più assoluto la parola cristiani – peggio ancora se cattolici – quando si parla delle vittime.

Quanto agli autori della serie di attentati – 321 morti e oltre 500 feriti per i kamikaze che si sono fatti saltare in tre chiese e quattro alberghi, con altro esplosivo e detonatori trovati in altre aree – nelle primissime ore una certa prudenza era giustificata: il governo è stato preso completamente di sorpresa, nessuno aveva rivendicato l’azione, e il paese dopo una sanguinosa guerra civile tra minoranza tamil e singalesi (1983-2009) sembrava aver trovato una certa stabilità. E anche l’aumento di incidenti negli ultimi anni provocati da gruppi di nazionalisti buddhisti guidati da monaci a danno delle minoranze, sia musulmana sia cattolica, lasciava aperta almeno un’ipotesi alternativa, per quanto debole, alla pista islamica. A dire il vero ad alcuni in Europa non è parso vero di poter rovesciare subito i sospetti su estremisti buddhisti, ma è bastato poco tempo per far cadere l’illusione.

Nel giro di pochissime ore infatti le indagini hanno preso un indirizzo chiaro,seppure il governo non è andato in serata oltre l’indicazione di “terrorismo religioso”. Ma ancora ieri, malgrado ormai i 24 arresti effettuati si riferiscano a una piccola organizzazione islamista singalese, National Thowheed Jamath, in tutti i resoconti c’era una estrema timidezza nel pronunziare la fatidica parola: islam. Evidentemente nulla deve turbare il convincimento che l’islam sia una religione di pace. E se proprio non se ne può fare a meno, visto che ormai il governo ha detto chiaramente a chi fanno capo i sette kamikaze autori della strage, si parli di jihadismo senza starsi troppo a soffermare sulla matrice religiosa.

Anche gli esponenti cattolici di punta usano lo stesso, se non maggiore, riguardo. Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose, parla di «fanatici anticristiani»; padre Antonio Spadaro, certamente l’uomo più vicino a papa Francesco, ricorda come il rappresentante islamico che incontrò il Pontefice durante la visita in Sri Lanka nel 2015, pronunciò parole molto forti contro il fondamentalismo religioso. Guai dunque ad accusare degli islamici.

Ieri in realtà è stato rivelato che due settimane prima di Pasqua, servizi segreti stranieri avevano avvertito del progetto di attentati contro le chiese da parte di estremisti islamici, ma la cosa è stata sottovalutata e il primo ministro Ranil Wickremesinghe non ne era neanche al corrente.

Ma se sugli autori c’è imbarazzo, sulle vittime è anche peggio. Non potendo evitare di dire che l’obiettivo sono state le chiese, si è però evitato con cura di sottolineare che le vittime sono cristiani, soprattutto cattolici. Anzi, si è valorizzato molto il fatto che una delle chiese colpite, il santuario di sant’Antonio, pare sia molto frequentato anche da persone delle altre religioni, buddhisti, induisti, musulmani. Come a dire: hanno colpito tutti, non solo i cattolici. Come sintetizza (sic) il tweet di padre Spadaro: «La chiesa di Sant’Antonio è il simbolo del pluralismo e della tolleranza nello Sri Lanka».

Altro esempio di ipocrisia i due tweet gemelli di Barack Obama e Hillary Clinton. Quest’ultima ha prima ricordato che era «un fine settimana santo per molte fedi» (quali esattamente?), poi ha citato le vittime definendole, così come Obama, «Easter worshippers» (quelli che celebrano la Pasqua): neanche la dignità di chiamarli cristiani. Ben diversamente si comportarono entrambi quando furono colpite due moschee in Nuova Zelanda; allora furono chiarissimi nell’esprimere grande solidarietà e vicinanza «alla comunità musulmana globale», invitando a combattere contro«l’islamofobia e ogni razzismo».

sri-lanka-attentati-large CAVALIERENEWS.IT - NON E' POLITICAMENTE CORRETTO AFFERMARE CHE I RESPONSABILI DELLE STRAGI SONO ISLAMISTI E I CRISTIANI LE VITTIME

 

Ma l’attacco ai cristiani non fa nulla, anzi se vengono colpiti è perché l’obiettivo è un altro. È questa purtroppo l’incredibile tesi che il solito padre Spadaro ha affidato a un tweet: «Quello avvenuto in Sri Lanka è un attacco allo Stato in un Paese che per 25 anni ha visto il conflitto tra singalesi e tamil. I cattolici sono sia tamil sia singalesi. La Chiesa è ponte naturale».

spadaro-tweet-medium CAVALIERENEWS.IT - NON E' POLITICAMENTE CORRETTO AFFERMARE CHE I RESPONSABILI DELLE STRAGI SONO ISLAMISTI E I CRISTIANI LE VITTIMEUn attacco allo Stato? Troppo difficile constatare la realtà, suona troppo male dire che c’è stata una strage islamista contro i cristiani. Rovinerebbe l’opera “educativa” che ci stanno facendo: l’islam è una religione di pace, tra cristiani e musulmani si può dialogare senza problemi, e così via.

Peraltro tutte queste energie consumate per edulcorare la realtà tolgono spazio non solo a riflessioni serie sul terrorismo, ma anche a una domanda che emerge inevitabile e la cui risposta sarebbe utile per comprendere la strategia dei terroristi islamici: è infatti la prima volta che i cristiani sono un obiettivo – oltretutto di uno dei più gravi attentati terroristici mai compiuti –  in un paese dove condividono con i musulmani uno status di minoranza. Attacchi terroristici e violenze da parte dei jihadisti, infatti, finora sono avvenuti nei paesi occidentali (a maggioranza cristiana) e nei paesi a maggioranza islamica dove si vuole cancellare ogni presenza cristiana.

Ma perché, volendo portare attacchi in Sri Lanka si sceglie come obiettivo non già la maggioranza buddhista bensì la minoranza cristiana? Una risposta chiara non c’è ancora; forse l’indicazione del governo riguardo a un network internazionale che avrebbe aiutato i terroristi locali, potrebbe suggerire che anche le ragioni strategiche sono globali. Il che sarebbe motivo di ulteriore preoccupazione per i

cristiani in ogni parte del mondo.

Fone:rassegneitalia.info

Ultima modifica ilLunedì, 06 Maggio 2019 19:55

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.