BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SALUTE E BENESSERE - SCOPRIAMO IL ROIBOS, LA PIANTA DEL SUD AFRICA: Il ROIBOS è una pianta appartenente alla famiglia Fabaceae; le sue foglie sono utilizzate per preparare un'infusione chiamata rooibos, Red Bush o anche tè rosso africano. La pianta cresce esclusivamente nella regione del Cederberg in Sudafrica (Province del Capo). La bevanda ottenuta dalle foglie è da sempre usata dalle popolazioni locali. Le SEN. DI GIROLAMO| NUOVE RISORSE ECONOMICHE PER LE IMPRESE DI TRASPORTO SCOLASTICO COLPITE DALLA PANDEMIA: Redazione- “Le imprese che effettuano il trasporto scolastico per conto dei Comuni potranno ottenere ulteriori sostegni economici al fine di coprire le perdite subite a causa delle restrizioni necessarie a limitare la diffusione del Covid-19.Grazie a un fondo di 20 SULMONA - IL MINISTERO VUOLE LA DATA DI CHIUSURA DEL PUNTO DI NASCITA: Redazione- No perentorio del Ministero alla Regione per mantenere il Punto Nascita dell'Opsedale di Sulmona aperto. parere negativo alla proroga dell’apertura del punto nascita di Sulmona il Comitato Percorso Nascita nazionale (CPNn) del Ministero della Salute chiede alla Regione la data perentoria di chiusura della FINA| COMMISSARI PER LE OPERE FERROVIARIE: Redazione- "Un passo avanti per la nomina dei Commissari per le opere ferroviarie che renderanno l'Italia più veloce, connessa e sostenibile, con l'indicazione del Governo al Parlamento. Determinante l'intervento sulla Pescara-Roma, con il Commissario il dott. Vincenzo Macello, che sarà L'AQUILA - IN CARCERE LA MADRE ACCUSATA DI VIOLENZA SESSUALE NEI CONFRONTI DELLA FIGLIA MINORENNE: Redazione- Arriva la condanna a 3 anni e 10 mesi,per una donna di 45 anni moldava. Lla donna ed il suo compagno, un 45enne rumeno, nel 2018 furono ritenuti responsabili di maltrattamenti e violenza sessuale nei confronti della figlia minorenne PATASSINI(LEGA)| IL GOVERNO BOCCIA IL NOSTRO ODG PER PROROGA PAGAMENTO UTENZE DEI TERREMOTATI: Redazione- "Governo ancora sordo sulla questione del pagamento delle utenze di luce e gas dei terremotati, sospensione scaduta a dicembre 2020. E' stato bocciato un odg della Lega che chiedeva al governo di prorogare la sospensione sugli immobili inagibili e SANITA' - DAL 30 GENNAIO ANCHE LA RICETTA BIANCA SARA' DIGITALE : Redazione- Anche la ricetta bianca, ovvero quella utilizzata dai medici per prescrivere farmaci non a carico del Servizio Sanitario Nazionale, diventa elettronica. A dare il via libera è il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 dicembre, pubblicato COVID 19 | AUMENTO DI TENTATI SUICIDI E AUTOLESIONISMO TRA I GIOVANI- NUMERI ASSURDI: Redazione- Un anno dall'inizio della pandemia, un anno di rinunce, un anno di buio totale, dove bambini ed anziani solo quelli che ne fanno piu' le spese. Il grido di allarme arriva dal Bambino Gesu', l'ospedale di Roma. IL resp. PD ABRUZZO| IV INCONTRO SU WELFARE E TERZO SETTORE: Redazione- Dopo gli incontri dedicati agli amministratori, alle forze economiche e sociali e al mondo della scuola, prosegue il ciclo del PD Abruzzo dedicato all'ascolto del territorio. Venerdì 22 gennaio (in diretta Facebook dalle 17.30 sulla pagina del Partito Democratico L'AQUILA - OPERATORE SANITARIO DOPO AVER FATTO IL VACCINO MANIFESTA LA PARALISI DI BELL: Redazione-  La notizia arriva in sordina ,un operatore sanitario del P.O. di L’Aquila che, a poche ore dalla somministrazione del vaccino, ha manifestato una disfunzione del nervo che regola i muscoli facciali, meglio nota come paralisi di Bell. Le condizioni cliniche

FINA E GRECO| IL RILANCIO DEL PROGETTO EUROPEO

Fina-Greco Fina-Greco

Redazione- La scienza come chiave interpretativa come della storia europea, collante e motore del continente.  Nelle sorti della scienza si possono intravedere anche quelle del progetto europeo: il rischio del declino e il possibile riscatto. E’ stato questo l’argomento su cui è stato incentrato il diciannovesimo incontro di “Un libro, il dialogo, la politica”, la rubrica curata da Michele Fina in diretta Facebook, a cui ha partecipato Pietro Greco, giornalista e scrittore, con il volume “La scienza e l’Europa. Dal secondo dopoguerra a oggi” (L’Asino d’oro Edizioni), quinto di una serie.Fina ha definito la serie una “storia del pensiero europeo che attraversa il pensiero scientifico, e in cui l’approccio non può che essere multidisciplinare. La scienza è il collante e il motore della storia europea: il suo declino ha determinato in Europa l’incapacità di governo della modernità”. Greco ha spiegato che “dopo aver mantenuto per quattro secoli, a partire dal Seicento, il monopolio della scienza moderna, questa nostra capacità si è erosa a causa della lunga guerra civile che ha sconvolto l’Europa già dal periodo che ha preceduto la prima guerra mondiale, sino alla fine della seconda e alla nascita delle due superpotenze protagoniste della Guerra fredda. L’Europa a quel punto ha perso la centralità che derivava dal primato nella scienza e nell’innovazione tecnologica”. Oggi questo primato se lo contendono Stati Uniti e Cina, quest’ultima oramai superiore all’Europa sia come investimenti complessivi che come numero di scienziati. Greco tuttavia ritiene che il declino europeo non sia irreversibile, e che il continente possa tornare a competere ad armi pari con i due giganti nella ricerca scientifica: “Conserviamo due punti di forza: la qualità della nostra ricerca e il welfare state, che fa sì che più persone possano accedere alla formazione. Occorre difenderlo, a cominciare dal lato sanitario: la prova della sua importanza ce l’ha data anche la pandemia, l’Europa ne sta uscendo meglio ad esempio degli Stati Uniti dove la sanità è costosa e inefficiente”. Suggestivi gli accostamenti nel corso del dialogo tra scienza e politica in Europa, in particolare su come la comunità scientifica sia stata più rapida nel mettere in atto, di fatto, un progetto di unità. Greco ha raccontato che "in Europa esisteva una comunità scientifica transnazionale già dal Seicento. La divisione è arrivata con la prima guerra mondiale, poi questa frammentazione è stata leggermente ricomposta nel primo dopoguerra, ma il nazismo ha prodotto una nuova rottura. Infine la fondazione del Cern che ha indicato in anticipo la strada dell’unità europea”. E’ fondamentale che questo percorso continui nel segno della scienza e della ricerca, dell’economia della conoscenza, ha spiegato Greco: occorre che l’Unione europea vi investa di più (per arrivare al 3 per cento del Pil come già indicò l’Accordo di Lisbona nel 2000, assieme alla creazione di uno spazio unico della ricerca). In questo “un compito fondamentale spetta alla sinistra, che deve saper trasformare la crescita in qualità sociale e ambientale”. Tema ripreso da Fina, che ha sottolineato come la conoscenza alimenti libertà e democrazia. Alla crisi pandemica i Paesi con democrazia più immatura hanno reagito peggio, ma anche l’Occidente ha avuto accenni di reazioni sbagliate come quelle di Boris Johnson e Trump, ma non solo: “E’ l’indicatore di un arretramento”.In chiusura l’autore ha indicato i settori della scienza e della ricerca che la pandemia ha in qualche modo indicato come fondamentali: la robotica, l’intelligenza artificiale, l’ecobiomedicina ovvero in generale lo studio

dei rapporti che mettono in connessione gli organismi e degli impatti dell’uomo sul pianeta.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.