BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
RAI - ALESSANDRO GRECO TORNA A CONDURRE, UNOMATTINA ESTATE: Alessandro Greco sarebbe pronto a ritornare su Rai1 alla guida di uno dei programmi estivi più seguiti dal pubblico italiano: Unomattina estate che aprirà i battenti il prossimo 3 giugno. L'indiscrezione arriva da TvBlog. La madre di Alessandro Greco, di ROMA - PAPA FRANCESCO IN VISITA A SORPRESA AD UNA PARROCCHIA DELLA BORGHESIANA: “Segreto quasi mantenuto”. Così papa Francesco ha commentato la sua visita a sorpresa, questo pomeriggio, a una parrocchia della periferia romana, San Giovanni Maria Vianney del quartiere Borghesiana, dove si è intrattenuto per un’ora con quasi 200 bambini del catechismo. GIULIANOVA - RINVENUTA NAVE ROMANA CON IL SUO CARICO AL LARGO: Una notizia fantastica, quella che ci arriva da Giulianova, infatti sembra eser stata seganalata al largo di Giulianova la presenza di una nave romana con il suo carico.la nave trasportava un carico considerevole di anfore, di cui alcune furono recuperate SANTE MARIE - ORSO GOLOSO DISTRUGGE APIARI: Con una nota, il Comune ha segnalato l'incursione di un Orso Marsicano, nel territorio di Sante Marie, in un campo dove c’erano delle arnie distruggendo i favi e disperdendo le api. Con l'improvviso alzamento delle temperature, ed il brusco calo EMISSIONE FRANCOBOLLO VESPA CLUB: Redazione-  Poste Italiane comunica che oggi 20 aprile 2024 viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato al Vespa Club d’Italia, relativo al - LE ESPERIENZE DEL PICCOLO OCTO- | QUEL POLPO CHE INSEGNA LA DIVERSITÀ A GRANDI E BAMBINI: Redazione-  E’ un piccolo polpo grigiastro, molliccio e appiccicoso, con i suoi otto tentacoli e un gran testone, il protagonista del libro di Giovanna Candiani, dal titolo “Le esperienze del piccolo Octo”, edito da Aletti. “Una nuova amica” è il TAVOLA ROTONDA - A PROPOSITO DEL GRUPPO 70: CODICI, PAROLE, INTERAZIONI | GALLERIA D’ARTE MODERNA, MARTEDÌ 23 APRILE: Redazione-  Nell'ambito della mostra «La poesia ti guarda». Omaggio al Gruppo70 (1963-2023), a cura di Daniela Vasta, in corso alla Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, il museo propone ai visitatori, martedì 23 aprile ore 18.00, una tavola rotonda di LA LETTURA CONTRO L'ATTESA, A FRANCAVILLA LA TUA COLLABORA CON "LIBRIDINE": Redazione-  C'è sempre più la necessità per le storie di essere trasversali, di abitare nei libri e non solo. Sempre più assistiamo a nuove modalità di fruizione delle storie, basti pensare agli audiolibri o al kindle. Alla luce di ciò, POSTE ITALIANE: MORINO, L’UFFICIO POSTALE SI PREPARA AD ACCOGLIERE I SERVIZI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Redazione-  Poste Italiane comunica che l’ufficio postale di Morino da oggi, venerdì 19 aprile, è interessato da interventi di ammodernamento per migliorare la qualità dei servizi e dell’accoglienza. La sede infatti è inserita nell’ambito di “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, POSTE ITALIANE: NELLA GIORNATA CELEBRATIVA DEL 90° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ REALIZZATI UN ANNULLO SPECIALE E UNA: Redazione-  In occasione del 90° Anniversario della Fondazione dell’Istituto Superiore di Sanità, domani sabato 20 aprile, presso il Palazzo di viale Regina Elena a Roma si svolgerà una manifestazione celebrativa alla quale parteciperà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Poste Italiane

RIZZO DISTRUGGE IL PD| PENSA SOLAMENTE ALL'UTERO IN AFFITTO E GENDER NELLE SCUOLE. HA TRADITO IL POPOLO ITALIANO

Marco Rizzo Marco Rizzo

Redazione- Da SputnikNews – Chi si batte in Italia sulle questioni del lavoro, della famiglia e della sanità? La sinistra con il Pd in testa è troppo occupata ad approvare il ddl Zan, a promuovere la pratica dell’utero in affitto e il gender nelle scuole. I temi che preoccupano il Paese, soprattutto in un periodo di crisi, sono il lavoro e la sanità, ma pare che una certa sinistra si batta per tutt’altre cause. “Il popolo, inteso la classe lavoratrice e le persone che vivono nelle periferie, odia la sinistra, perché la sinistra l’ha tradito”, questa è l’opinione espressa in un’intervista in esclusiva a Sputnik Italia da Marco Rizzo, segretario generale del Partito Comunista.

— Marco Rizzo, dov’è finita la sinistra italiana?

— È stato un processo lungo di mutazione genetica che è già iniziato nel Partito Comunista italiano negli anni ’70-’80 e che ha portato allo scioglimento del partito. Qualcuno potrebbe chiedere com’è possibile che da Antonio Gramsci si possa arrivare a Letta, a Zingaretti e a Renzi. È stato un po’ come un carciofo: un carciofo ha molte foglie che sono state sfogliate una alla volta.

Già negli anni ’70 sono mutate all’interno del partito comunista alcune direttrici: l’eurocomunismo, il compromesso storico, la fine della spinta propulsiva della rivoluzione d’ottobre, la scelta dell’ombrello della NATO e poi vi è stata una serie di adesioni, come ad esempio quella ai diritti civili; poi va citato un certo femminismo, un ecologismo da salotto. Sono tutte cause che hanno portato allo scioglimento del partito comunista e al cambio del nome. Liberati da quel simbolo, il simbolo del lavoro, la sinistra e quello che è diventato il partito democratico sostanzialmente sono divenuti un partito radicale di massa, intendo un partito neoliberista e un partito incentrato sulla sostituzione dei diritti sociali con i diritti civili.

— Dopo il primo maggio, come abbiamo visto, si è parlato solo di Fedez e del ddl Zan. Del lavoro si sono dimenticati tutti. Possiamo dire che il Pd si è allontanato dal popolo e dai suoi veri problemi, fra cui il lavoro?

— Purtroppo queste scelte ci obbligano a dire che il popolo, inteso la classe lavoratrice e le persone che vivono nelle periferie, odia la sinistra, perché la sinistra l’ha tradito. Si è rivolta dal punto di vista economico alle banche, all’Unione Europea, alla NATO, ai potentati economici del mondo. Dal punto di vista ideale ha sostituito le questioni sociali, per citarne una il lavoro e la battaglia contro le morti sul lavoro, con i diritti civili. Vorrei precisare: non è che i diritti civili non siano importanti, ma questa sinistra ha volutamente anteposto i diritti civili a quelli sociali. Mentre cancellava l’articolo 18 da una parte, apriva al discorso dell’utero in affitto, apriva al discorso del gender nelle scuole e via di questo passo. Ci sono dei diritti importanti che vanno confermati e ampliati: sono assolutamente d’accordo sulle unioni civili, sono ferocemente contrario all’utero in affitto.

Continua a leggere su SputnikNews

Ultima modifica ilDomenica, 30 Maggio 2021 13:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.