BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ROMA, CABIN ART | INAUGURATE OPERE DI CRUDI IN PIAZZALE LABICANO E NIAN A TOR PIGNATTARA: Redazione- Nell’ambito di CABIN ART, il progetto pilota di rigenerazione urbana promosso dall’Ufficio di Scopo Politiche Giovanili in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, sono state inaugurate oggi altre due opere site specific, “Al suono di Roma” di Leonardo Crudi questa POSTE: LASCO, CON POLIS SIAMO AZIENDA DI SISTEMA CON SERVIZI DIGITALI IN OGNI ANGOLO D’ITALIA: Il Condirettore Generale al TGPoste: 25.000 neoassunti, ogni anno eroghiamo 5 milioni di ore di formazione     Redazione- Poste Italiane rafforza la sua vocazione di azienda di sistema e la realizzazione di Polis in 7.000 piccoli Comuni ne conferma il ruolo FINA | "SENTENZA TAR ENNESIMO SEGNALE. SUBITO UNA LEGGE PER SALVARE I TRIBUNALI ABRUZZESI": Redazione- "È stata pubblicata nella giornata di ieri la sentenza del TAR Abruzzo sulla vicenda riguardante il silenzio del Ministero della Giustizia in merito alla dotazione organica del Tribunale di Avezzano. La giustizia amministrativa ha riconosciuto le ragioni del Consiglio RIFORMA SU AUTONOMIA DIFFERENZIATA | LA UIL ESPRIME PREOCCUPAZIONE: Il segretario regionale Michele Lombardo: “No a disuguaglianze tra le regioni, sì alla crescita armonica del sistema economico e sociale” Questa mattina all’Aurum di Pescara il seminario con la partecipazione della segretaria confederale Ivana Veronese Redazione- Si è tenuto questa mattina LA GUIDA DEFINITIVA ALLA SCELTA DEL TUO PRIMO LAPTOP: Redazione- Se sei sul mercato per il tuo primo laptop, potresti sentirti sopraffatto. Ci sono così tante scelte là fuori, può essere difficile sapere da dove cominciare. Per fortuna, abbiamo messo insieme questa guida per aiutarti a trovare il laptop CALASCIO - MUMMIE RINVENUTE NELLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE: Redazione- Si sono conservati grazie al clima freddo e secco i resti mummificati rinvenuti a Calascio.L’Abruzzo interno, infatti, costituisce un comprensorio di monti e altipiani tra i più elevati dell’Italia centrale. Le sue condizioni ambientali, caratterizzate da clima freddo e POSTE ITALIANE: EMISSIONE FRANCOBOLLO SILVANO CAMPEGGI: Redazione- Poste Italiane comunica che oggi 31 gennaio 2023 viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo commemorativo di Silvano Campeggi, nel 100° anniversario della nascita, relativo al valore della tariffa B pari a 1,20€. Tiratura: ROMA CULTURE | GLI APPUNTAMENTI DAL 1° AL 7 FEBBRAIO: Redazione- Si inaugura una nuova settimana di eventi di Roma Culture con le iniziative proposte dalle istituzioni culturali cittadine e con la programmazione di PPP 100 - Roma racconta Pasolini, dedicata alla celebrazione del centenario pasoliniano. Tutte le informazioni e CA' SPINEDA | IL 7 E 9 FEBBRAIO VISITE GUIDATE GRATUITE: Redazione- Martedì 7 e giovedì 9 febbraio sarà possibile partecipare a una delle visite guidate gratuite alla nuova ala espositiva di Ca’ Spineda, che accoglie la mostra “Pittori a Treviso e nella Marca tra Otto e Novecento con sguardi a ROMA, TEATRO VILLA PAMPHILJ | CARTA BIANCA A FERNANDA PESSOLANO: Redazione- "Carta bianca a Fernanda Pessolano" è il titolo che il Teatro Villa Pamphilj ha scelto per i quattro appuntamenti che faranno conoscere in modo approfondito le tante sfaccettature dell'arte di Fernanda Pessolano. Artista, costumista per la danza contemporanea, Fernanda Pessolano

L'ARTICOLO 134 C.P.P. E IL RISARCIMENTO PER INGIUSTA DETENZIONE

Ingiusta Detenzione Ingiusta Detenzione

Redazione- “Subire una pena detentiva lunga e severa all’età di 22 anni ruba anni fondamentali per il proprio percorso di vita. E se dopo sei anni ti è riconosciuta l’innocenza e la totale estraneità rispetto ai reati contestati, nessuno ti ridarà quegli anni. Per questo credo che si debba grande rispetto a Giulio Petrilli e alla sua battaglia, per la quale voglio esprimere tutto il mio sostegno umano e politico”: lo dichiara il senatore Michele Fina, segretario del Partito Democratico abruzzese.
 

Fina ricorda che “nel contesto sociale della Milano degli anni ‘80 Giulio Petrilli viene arrestato con l’accusa di fiancheggiare l’organizzazione terroristica Prima Linea subendo la sofferenza del carcere duro per sei lunghi anni. Solo nel 1986 la Corte di Appello di Milano emetterà sentenza di assoluzione, confermata tre anni dopo dalla Cassazione, restituendo alla libertà Giulio. ‘Il carcere è una sofferenza che ti porti 24 ore su 24, la indossi sempre. Mi creda, ci si riduce ad aver paura della propria libertà. È una sensazione indescrivibile, che non auguro a nessuno. Ed è per questo che continuo a lottare’ queste le parole di Petrilli in un’intervista di qualche anno fa. Questa la profonda sofferenza di un uomo innocente ingiustamente detenuto. A queste parole e a questa sofferenza le Istituzioni della Repubblica devono una grande attenzione e un dovere di ascolto. Per la storia di chi ha vissuto una vicenda tanto difficile e, ancor di più, per chi in futuro potrebbe sfortunatamente farne esperienza. La norma sull’ingiusta detenzione risponde ad un dovere di giustizia e umanità di cui lo Stato si deve far carico, rispondendo all’alto rispetto dei principi fondanti della Costituzione, in particolare di quanto esprime l’articolo 24 in materia di riparazione degli errori giudiziari. Il lungo e complesso dibattito sull’articolo 314 del Codice di Procedura Penale è frutto della delicatezza della tematica e degli interessi in gioco. Dottrina e Giurisprudenza hanno ampiamente approfondito, negli anni, i vari aspetti legati ai contenuti e all’applicazione della norma; tuttavia, sono ancora molti gli aspetti da migliorare e correggere.

Troppe le richieste respinte a causa dell’ampio margine di discrezionalità che il comma 1 dell’articolo 314 c.p.p. garantisce, lasciando inascoltate le legittime richieste di tanti, troppi, cittadini utenti della giustizia e vittime di errori. È giusto che i Giudici di Corte d’Appello, a cui è affidato il potere e la responsabilità di valutare le istanze, possano esercitare con pienezza di prerogative i casi a loro sottoposti. Ma è altrettanto legittimo, e ormai urgente, che tanti onesti cittadini possano vedere riconosciuto il diritto al risarcimento per aver patito gli ingenti disagi di un’ingiusta detenzione. La forza e la credibilità dell’ordinamento giuridico si misurano sulla capacità di comprensione più ampia possibile delle condizioni soggettive e dei diritti inalienabili dei cittadini, non certo dalla rigidità delle norme e della loro applicazione. Per questo ritengo che sia giunto il momento di tendere l’orecchio alle voci accorate di chi, pur vivendo ancora il dolore di una ferita aperta, personale e civile, chiede allo Stato riconoscimento e, nel chiederlo dimostra di credere ancora ai poteri pubblici, concedendo una seconda possibilità. E’ una grande occasione per riabilitare fiducia e autorevolezza istituzionale, nonché per lenire quelle ferite e rendere più viva l’attualità della Costituzione repubblicana. Grazie a Giulio per la sua

battaglia: siamo al suo fianco per uno Stato giusto e una Giustizia più umana”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.