BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
I NUOVI APPUNTAMENTI DI ROMA CULTURE 2023 DALL' 8 AL 14 FEBBRAIO: Redazione- In partenza una nuova settimana di iniziative di Roma Culture con gli eventi proposti dalle istituzioni culturali cittadine e con la programmazione di PPP 100 - Roma racconta Pasolini, dedicata alla celebrazione del centenario pasoliniano. Nel corso di questa AL VIA I CORSI DI VELA DEL CLUB VELICO SALERNITANO: DOPO IL SUCCESSO DEI PRIMI CORSI, IL CIRCOLO RIPARTE CON NUOVE LEZIONI ECCO I CORSI DI VELA BASE E AVANZATO E IL PERCORSO DI PREPARAZIONE ALLA PATENTE NAUTICA Redazione- Al via i nuovi corsi di vela del Club Velico Salernitano. Dopo il successo POSTE ITALIANE: I CONSIGLI AI CITTADINI ABRUZZESI PER LA SICUREZZA INFORMATICA E PER CONTRASTARE LE TRUFFE ONLINE: Redazione- Oggi, in oltre 100 nazioni, si celebra la ventesima edizione della Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza in rete. Poste Italiane, da sempre in prima linea nel promuovere e sensibilizzare aziende e cittadini sull’importanza della sicurezza informatica, -GOVERNO DELL’ECONOMIA E PROGRAMMAZIONE- : DUE GIORNI DI STUDIO SULL’EVOLUZIONE DEL CONTESTO E DEL PENSIERO POLITICO E CULTURALE NEI PRIMI: Il 9 e 10 febbraio, a Palazzo Valentini, un convegno per approfondire l’evoluzione e i protagonisti della stagione politica ed economica italiana dal 1961 al 1963 Redazione– Il 9 e 10 febbraio Palazzo Valentini a Roma ospita il convegno Governo dell’economia ROMA CELEBRA IL GIORNO DEL RICORDO 2023 CON INIZIATIVE PER I CITTADINI E PER I GIOVANI DELLE SCUOLE: Redazione- In occasione della ricorrenza del Giorno del Ricordo 2023 – venerdì 10 febbraio – Roma commemora le vittime delle foibe e l'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, nel quadro della complessa vicenda del TEATRO OFF DI AVEZZANO | " IL BUCO ": Redazione-   Prosegue la stagione di prosa indipendente 2022/23 del Teatro OFF di Avezzano. Il prossimo 17 febbraio (ore 21), andrà in scena al Castello Orsini Colonna uno spettacolo prodotto da Teatranti Tra Tanti e scritto da Roberta Calandra dal titolo VILLA SANTA MARIA, SECONDA EDIZIONE DEL MEMORIAL IN RICORDO DELLO CHEF VILLESE GIOVANNI SPAVENTA: Premiato lo chef Carmine Giuliani e il giovane cuoco dell’Istituto alberghiero Fabrizio Tucci     Redazione – Si è tenuto ieri all’istituto alberghiero "G. Marchitelli" di Villa Santa Maria la seconda edizione del memorial dedicato allo chef di cucina Giovanni Spaventa. Un TERREMOTO TURCHIA/SIRIA - DOPO 33 ORE SALVATE SOTTO LE MACERIE UNA DONNA CON LE SUE FIGLIE: Redazione- Una madre e le sue due figlie sono state estratte vive dalle macerie dopo 33 ore ad Hatay, una delle zone più colpite dal terremoto che si è abbattuto sul sud est della Turchia. Lo rende noto Anadolu facendo sapere TERREMOTO TURCHIA/SIRIA - L'ITALIANO DISPERSO E' ANGELO ZEN: Redazione- C'è un italiano che ancora manca all'appello. "Si tratta di Angelo Zen, della provincia di Vicenza, siamo in contatto costante con la famiglia", ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani al Tg3 in collegamento dall'Unità di crisi della TERREMOTO TURCHIA/SIRIA - OLTRE 6200 MORTI: Redazione- E' salito ad almeno 6.256 morti accertati il bilancio provvisorio complessivo del terremoto in Turchia e Siria.Le rispettive autorità hanno fatto sapere che le vittime accertate in Turchia sono 4.544 e in Siria 1.712.Lo riferisce l'agenzia turca per i

ROMA, GALLERIA DELLE ARTI | IL RITORNO DI DALI'

Il Ritorno di Dalì Il Ritorno di Dalì

Redazione- Domenica 18 dicembre alle ore 18, in occasione della mostra "Il Paradiso di Dalì", a La Galleria delle Arti di Roma, va in scena lo spettacolo della Compagnia Filoni D'Acciaio "Il Ritorno di Dalì" con la regia, drammaturgia e l'interpretazione di Demian Antonio Aprea e Gabriele Fioritti al violoncello.

.........................................................

“L’unica differenza tra me e un pazzo è che io non sono pazzo!”

Un viaggio nel mondo di Salvador Dalì? Allacciatevi alle sedie perché il pittore surreale è pronto a travolgervi con una nuova visione dell’arte e dei rapporti umani, dall’amore all’amicizia, fino al cibo e alla gestione di statisti totalitari un po' scomodi e sanguinari.

Come? Lo scopriremo a teatro ne “Il Ritorno di Dalì”, spettacolo della compagnia “Filoni D’Acciaio” di Demian Antonio Aprea, artefice della scrittura e della regia di quest’opera. Essa ha debuttato a Roma nel Maggio 2022 al Teatro “Porta Portese” e poi di scena al “Betti”, ancora all’interno dell’”Estate Romana” nella cornice del “Salotto Tevere”, a Celleno (VT) e infine a Montecompatri (RM) dove ha portato a casa due premi, ovvero miglior interpretazione del Festival e menzione speciale per la musica dal vivo.

Lo stesso Aprea reimpersona istrionicamente l’artista surreale spagnolo e i personaggi più influenti della sua vita in un monologo biografico e divertente. E’ proprio il personaggio di Dalì che emerge in tutte le sue sfaccettature da questa narrazione, un Dalì che si definisce la sua più grande “Opera d’Arte” al di sopra dei suoi stessi fantasiosi quadri, che ha inciso nell’abbattimento delle formule pittoriche preesistenti assieme a Picasso e ai pittori astratti con cui d’altronde provocatoriamente viene in conflitto.

Aprea ci riporta nella prima metà del 1900 un’epoca affascinante popolata di personaggi mitici come Picasso, Garcia Lorca, Hitler, Freud e curiosi come Gala e il servitore Arturo; crea e dà vita ad un personaggio unico e geniale in tutte le sue forme colorando la scena in modo vivace, surreale ed eclettico. Gli fa da amplificatore naturale l’intervento mirato a tratti epico del violoncello di Gabriele Fioritti, grande esecutore creativo che sostiene la magia evocata da Aprea.

Staccate la spina e liberate finalmente mente e polsi, perché “da oggi non potrete più fare a meno dei suoi orologi molli”!

IL RITORNO DI DALÌ

DOMENICA 18 DICEMBRE 2022 - ORE 18

La Galleria delle Arti
Via dei Sabelli, 2 – 00185 Roma - Tel 375.7223987

Ingresso libero con consumazione obbligatoria

Demian Antonio Aprea, attore, regista, violinista e pittore, si diploma come attore alla Scuola dello Stabile dell’Umbria nel 2007 e studia al Duse International di Roma; nel campo teatrale è protagonista della fortunata tournée “Alcatraz” di Alberto Gamberini e Sendy Medini di Teatro e Circo con cui nel 2018 e 2019 gira l’Italia per più di 80 repliche. Inoltre nel 2018 interpreta Dracula nell’adattamento omonimo di Livia Bertè nel “Museo del Sottosuolo” di Napoli. Si cimenta anche nella scrittura teatrale e porta in scena curandone la regia “1915 Ortigara. La legge della sopravvivenza” pièce realizzata nel 2015 sulla prima guerra mondiale e “Dalì. Il Surrealismo sono io” nel 2016 e 2017, in entrambi i casi col ruolo di protagonista. Al momento è in tournée con lo spettacolo “Memorie dal sottosuolo” riadattamento dell’opera di Dostoevskij con la regia di Nicholas Gallo, con cui ha già collaborato nel 2021 in “Letame”, spettacolo sul tema della pandemia. A gennaio 2023 infine sarà in scena con la Locandiera per la regia di Alessandro Moser. Tra le prove cinematografiche ricordiamo i suoi ruoli in “Hidden Payback 2” di Ridha Ibrahim e “Il silenzio di Jill” di Daniele Tullio, “Un piacere antico” di Enzo Ferraro con cui vince il “Moak Festival” ed il videoclip “Blackout” della band “La Melma” per la regia di Daniele Barbiero. Suona come violinista nell’"Orchestra Superne Rote” di Roma e in varie formazioni e band rock o popolari tra cui “Angeli & Demian” folk band e “Efforia” gruppo musicale di pizzica.

Gabriele Fioritti si laurea in violoncello al Conservatorio di Cuneo nel 1998 e nel frattempo suona nella sua prima tournée con l’”Orchestra Filarmonica di Torino” nel 1997. Perfezionatosi con la laurea specialistica al Conservatorio di Perugia nel 2009, collabora con altre Orchestre italiane ed effettua tournée anche all’estero tra cui Brasile, Cina, Svizzera, Paesi Bassi e negli Stati Uniti dove suona con il gruppo “Instrumental Quarter”.Vince inoltre dei premi con il duo Fioritti- Segreto nei concorsi di Manerbio, Sangemini, Riviera della Versilia e C. Mosso ed esegue come solista i concerti di Dvorak, Vivaldi, Haydn.

--------------------------------------------------

LA MOSTRA: La Galleria delle Arti, storico ritrovo culturale del quartiere di San Lorenzo a Roma, dopo il grande successo di pubblico riscosso dalle precedenti esposizioni delle 34 opere dell’Inferno e delle 33 del Purgatorio, presenta le 33 xilografie che terminano l’ascesa visiva di Dante attraverso il Paradiso, ultimo capitolo di un capolavoro che il pubblico raramente ha l’occasione di conoscere e visitare. In contrasto con l’ironia grottesca dell’Inferno e del Purgatorio, l’ultima cantica appare delicata e celestiale, dai colori eterei prevalentemente pastello.
L’allestimento dell’esposizione segue il catalogo di Foret, pertanto presenta delle inesattezze nella disposizione delle tavole all’interno del poema e i versi associati a esse.  L'esposizione rientra nell’ambito delle Celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri ed è realizzata in collaborazione con FUIS - Federazione Unitaria Italiana Scrittori, Dante 2021 - Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni e FEDERINTERMEDIA.
La mostra, con ingresso a offerta libera, sarà visitabile dal mercoledì alla domenica dalle ore 18 alle ore 23 (ultimo ingresso ore 22.30), fino al 23 dicembre. 


IL PARADISO DI DALÌ
FINO AL 23 DICEMBRE 2022. Dal mercoledì alla domenica dalle ore 18 alle ore 23.
c/o La Galleria delle Arti
Via dei Sabelli, 2 – 00185 Roma
Tel 375.7223987
Ingresso con formula “Up to You”
 

Ultima modifica ilMartedì, 20 Dicembre 2022 21:33

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.