BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PESCOCOSTANZO - NEL CUORE DEL PARCO NAZIONALE DELLA MAJELLA: Nel cuore degli altipiani carsici dell’Appennino abruzzese, a 1410 m s.l.m, come un gioiello di alta orificieria nostrana, incontriamo Pescocostanzo, uno dei Borghi più belli d’Italia, e d’Abruzzo.Un borgo di eccezionale bellezza che detiene un patrimonio architettonico civile e religioso CELANO - AQUILA IN DIFFICOLTA' NELLA STRADA CENTRALE DEL PAESE: Un bel esemplare di Aquila è stata notata per la strada provinciale di Celano. Subito allertati i Carabinieri Forestali, che in un primo intervento hanno evidenziato uno satto confiìuzionale del rapace, forse intossicato da un cibo. Solo dopo un paio PAGANICA - DONNA INSEGUITA DA UN GRUPPO DI GIOVANI, SALVA GRAZIE ALL'INTERVENTO DEI CARABINIERI: Una banale passeggiata con il cane si è trasformata in un incubo per una donna di Paganica che si è imbattuta in un gruppo di ragazzi: “Verso le 20 e 40 – racconta sui social – stavo passeggiando con il SULMONA - CONVEGNO PER RICORDARE MALVESTUTO, DELLA BRIGATA MAIELLA: Si svolgerà venerdì 1 marzo alle ore 17.30 nell'aula consiliare del Comune di Sulmona il convegno dedicato alla figura di Gilberto Malvestuto, ufficiale della Brigata Maiella scomparso un anno fa. Al patriota, "punto di riferimento essenziale per la storia dei drammatici CORFINIO - LA PRIMA CAPITALE D'ITALIA: In Abruzzo, in provincia dell’Aquila si trova Corfinio, la città che per un anno fu capitale d’Italia e dove fu coniata la prima moneta della Lega Italica Lo sapevi che la prima capitale d’Italia si trova in Abruzzo, più precisamente a SITI ARCHEOLOGICI ABRUZZESI - CORFINIUM: Corfinium è situata nella Valle Peligna. La città di Corfinium, per la sua marcata propensione all’indipendenza, si scontrò più volte con Roma, tanto che alla fine del conflitto nel 90 a.C. la città vide riconosciuta la cittadinanza romana. In questo NNUJE L’ANTICO SALAME ABRUZZESE: Le nnuje,è un prodotto tipico abruzzese, un salume di antiche origini diffuso in tutta la regione, in particolare nel Teramano. Le nnuje sono una specie di incrocio tra salsiccia e salame, realizzate con trippa e pancetta suina insaccate in un POSTE ITALIANE: ROCCA DI CAMBIO, AL VIA I LAVORI DEL PROGETTO - POLIS- PER L’UFFICIO POSTALE: Redazione-  Poste Italiane comunica che l’ufficio postale di Rocca di Cambio è interessato da interventi di ammodernamento per migliorare la qualità dei servizi e dell’accoglienza. La sede infatti è inserita nell’ambito di “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, il progetto di 8 MARZO: IL LIBRO DI VALENTINA VENTI E LA MOSTRA DI SIMONE D'AMICO A BUGNARA: Redazione-  Venerdì 8 marzo 2024 a partire dalle ore 17.00, il Centro Studi e ricerche "Nino Ruscitti" ospiterà la mostra dell'artista sulmonese Simone D'Amico. A seguire la presentazione del libro di Valentina Venti "Per poi svegliarmi in un quadro" con PESARO CAPITALE ITALIANA DELA CULTURA: Redazione-  Poste Italiane comunica che oggi 26 febbraio 2024, viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio naturale e paesaggistico” dedicato alla città d’Italia: Pesaro, Capitale italiana della

SUPERATO IL RECOR DI GAS SERRA NELL'ATMOSFERA:L'ALLARME DEI METEOROLOGI

Redazione-Le concentrazioni di gas serra nell'atmosfera sono arrivate ad un nuovo record nel 2014 sulla scia di «una crescita inarrestabile che alimenta i cambiamenti climatici e renderà il Pianeta più pericoloso e inospitale per le future generazioni».

È il nuovo allarme ambientale, l'ennesimo, sulla Terra che viene lanciato dall'Organizzazione meteorologica mondiale (Omm), a pochi giorni alla Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite, la Cop21 di Parigi, in programma dal 30 novembre all'11 dicembre. Un allarme che trova sponda nelle dichiarazioni dell'Ocse. «Affrontare il cambiamento climatico è cruciale per la sostenibilità economica a lungo termine e per una crescita sana. Un'azione collettiva, nel contesto della Cop21, è necessaria ora.

L'attuale situazione di ripresa economica incerta non è una scusa per l'inazione», scrive l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo nell'Economic outlook. Per l'Ocse «una posizione politica prevedibile creerebbe un contesto più positivo per gli investimenti, che sosterrebbero crescita e commercio». In particolare l'Ocse fa presente che, con la ripresa economica, l'Italia per raggiungere i target sul clima «nel contesto del consolidamento di bilancio» dovrebbe seguire alcuni suggerimenti, come «procedere a razionalizzare il sistema degli incentivi, usare sistemi più intensamente basati sul prezzo, riformare la tassazione sui veicoli» in base alle emissioni di CO2».

Secondo i meteorologi mondiali, riuniti a Ginevra, tra il 1990 e il 2014 c'è stato un aumento del 36% del «forzante radiativo» a causa di gas serra, si tratta di anidride carbonica (CO2), metano (CH4) e il protossido di azoto (N2O), che sono generati da attività industriali, agricole e domestiche. «Ogni anno segnaliamo un nuovo record - osserva il Segretario generale dell'Omm, Michel Jarraud - ogni anno diciamo che il tempo a disposizione sta per scadere. Dobbiamo agire ora per tagliare le emissioni di gas serra, se vogliamo avere la possibilità di mantenere l'aumento della temperatura a livelli gestibili».

Nel 2014, secondo il bollettino dell'Omm, le concentrazioni atmosferiche di CO2 hanno raggiunto 397,7 parti per milione (ppm). E in primavera dello stesso anno, quando la CO2 è di più, le concentrazioni nell'emisfero settentrionale hanno varcato la soglia di 400 ppm; sempre in primavera, del 2015 però, la concentrazione media globale di CO2 ha superato il livello di 400 ppm. Il segretario generale dell'Omm ricorda che, anche se «la CO2 non si vede, è una minaccia invisibile, molto reale che si traduce in temperature globali più alte, eventi meteorologici estremi tipo ondate di calore e inondazioni, scioglimento dei ghiacci, innalzamento del livello del mare e aumento dell'acidità degli oceani».

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.