BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ANDRIA - FINTO PRETE 23ENNE TRUFFAVA LE DIOCESI RISCUTENDO DONAZIONI, ANCHE IN ABRUZZO I SUOI COLPI: A 23 anni girava le parrocchie spacciandosi per un prete impegnato nel sociale. E di “collega” in “collega” raccoglieva soldi per i bisognosi quando in realtà le donazioni finivano dritte nelle sue tasche. Un giovane di Andria (Bat) è stato CASTELLI D'ABRUZZO - IL CASTELLO ARAGONESE DI ORTONA: La prima costruzione risale al 1452. La famiglia aragonese lo costruì sopra la vecchia struttura dei Caldora del XIV secolo. Tale struttura tuttavia risale all'epoca angioina del XIII secolo. Secondo le stesse ipotesi Giacomo Caldora avrebbe potuto potenziare il castello SITI ARCHEOLOGICI D'ABRUZZO - PELTUINUM: La fondazione di Peltuinum si colloca intorno alla metà del I secolo a.C., nella piana di Navelli, esattamente tra gli attuali comuni di Prata d’Ansidonia e San Pio delle Camere. Le prime campagne di studio furono avviate tra il 1983 SANTUARIO SAN GABRIELE DELL'ADDOLORATA - 32° RADUNO ALPINI ABRUZZESI: Domenica 3 marzo 2024 dalle ore 9.00 presso il Santuario di San Gabriele 32° Raduno degli Alpini Abruzzesi, in ricordo dei caduti nella campagna di Russia del 1942. L’incontro è organizzato dall’associazione nazionale alpini (A.N.A.) sezione “Abruzzi” e dal Gruppo di SCURCOLA MARSICANA - LA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA: Fu innalzata nell’alto di Scurcola, prima dai De Pontibus e poi dagli Orsini e quindi dai Colonna a fianco della antica Rocca, che prima era di forma quadrangolare: una delle quattro torri dovette essere abbattuta per far posto alla nuova COLLALTO SABINO - DOMANI 2 MARZO SU RAIDUE A "BELLISSIMA ITALIA" IL BORGO E LE SUE RICHEZZE: La Pro-loco, comunica che domani su Raidue alle 16,45 , il paese di Collalto Sabino sarà raccontato, nel programma RAI, BELLISSIMA ITALIA. Ancora una volta, il bellissimo borgo viene raccontatao al piccolo schermo. Le bellezze di una Collalto Sabino incantata, CAPISTRELLO - LADRI CHIUDONO I PROPRIETARI IN UNA STANZA, E FUGGONO CON IL BOTTINO, MOLTA PAURA: Molte sono nelle ultime settimane le segnalazione, di furti, o tentati, nella zona. L'altra sera due malviventi incappucciati,hanno fatto suonare l'allarme di una villa, diverse volte, portando il proprietario a pensare ad un mal funzionamento, staccando lo stesso. I ladri, E BASTA COI MINORI SBATTUTI SUI SOCIAL !: Redazione-  Non se ne può più, ovunque ti giri, on line, vedi immagini di bambini adoperati per far pubblicità ai loro genitori. La Ferragni in questo, detta legge ma se ne contano a centinaia di sue seguaci che mettono in L'AQUILA - COPPIA DI ANZIANI TRUFFATI IN VIA STRINELLA: Redazione-  Una truffa che si ripete, sempre a discapito dei poveri anziani. La coppia ha ricevuto una telefonata in cui qualcuno li avvisava che il figlio, residente fuori regione, aveva avuto un incidente e aveva bisogno di denaro.La trama della VILLALAGO - UNA GIOVANE CERVA CURIOSA ENTRA NELLA VERANDA DI UN BAR: Redazione-  Il paese di Villalago, luogo incantato dalla natura, dove l'uomo osserva la natura, senza disturbare, in un connubio emblematico. Qualche giorno fa, una giovane cerva, forse incuriosita, dai rumori, è entrata in una veranda di un bar. Questa è

GUIDA AL NUOVO CANONE RAI.ECCO CHI DEVE PAGARE E COME

Redazione-L’imposta da 100 euro verrà spalmata su cinque bollette inviate all’indirizzo della prima abitazione. Esentati over 75 con meno di 8mila euro di reddito. Cosa fare in caso di disdetta o immobile in affitto

 

Si avvicina la scadenza della tassa più odiata dagli italiani: il canone Rai. La legge di Stabilità prevede che il pagamento avvenga tramite un’utenza domestica nella «prima casa» (sia di proprietà o in affitto) con una voce specifica pari a 20 euro per ognuno dei primi cinque bimestri dell’anno, per un totale di 100 euro.

 

Un’escamotage per cercare di scongiurare l’altissima evasione: uno studio Mediobanca calcola in 420 milioni di euro la somma che questa formula permetterà di recuperare, a fronte di un’evasione stimata in circa 600 milioni. Non è prevista l’interruzione della fornitura di energia nel caso di mancato pagamento, anche perché la voce verrà indicata separatamente rispetto a quella della luce.

 

CHI DEVE PAGARE

 

Il canone è una tassa di possesso su una o più televisioni o apparecchi «atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive». Sono esclusi smartphone, tablet e pc purché lo schermo non abbia una scheda video.CHI NON DEVE PAGARE Sono esenti gli over 75 con meno di 8mila euro di reddito annuo, i militari delle forze armate che vivono in ospedali militari, case del soldato e sale convegno, alcune tipologie di cittadini stranieri (diplomatici, personale Nato) e le imprese che vendono e riparano tv. Possono inviare alla compagnia fornitrice dell’energia elettrica una richiesta di non pagare il canone anche chi ha già pagato per un altro immobile o se ha pagato il coniuge (il canone vale una volta a nucleo, indipendentemente dal numero di case e di tv.) I proprietari di immobili dati in locazione non pagano nulla: il canone va addebitato al locatario.

 

CHI HA DISDETTO O NON HA LA TV

 

Viene data per scontata la presenza di un televisore in casa e spetta eventualmente al contribuente dimostrare il mancato possesso all’Agenzia delle Entrate. Cosa succede a chi non ha la tv, l’ha regalata o rottamata o ha regolarmente disdetto il canone? Secondo gli esperti basterà inviare un’autocertificazione alla società che gestisce il servizio di fornitura dell’energia elettrica. Nel caso non si possieda la tv basterà una dichiarazione sostitutiva di certificazione in cui dopo le generalità si comunica «di non essere in possesso di alcun apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni». Nel caso in cui la disdetta del canone Rai sia già stata formulata gli esperti suggeriscono di «ricordare» comunque alla Rai con una raccomandata all’Agenzia delle Entrate S.A.T. (Sportello Abbonamenti TV, Ufficio Torino 1, Casella postale 22, 10121 Torino) che la richiesta di suggellamento volta a rendere inutilizzabili gli apparecchi televisivi detenuti è stata attivata (anche se non verrà mai effettuata) e che dunque nulla è dovuto.

 

CONTROLLI E SANZIONI

 

Sarà compito dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza compiere accertamenti per verificare eventuali dichiarazioni mendaci. Se risultasse che l’imposta è stata evasa, il contribuente dovrà pagare una sanzione pari a cinque volte il canone stesso, con eventuale iscrizione a ruolo e cartella esattoriale affidata a Equitalia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.