BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PESCOCOSTANZO - NEL CUORE DEL PARCO NAZIONALE DELLA MAJELLA: Nel cuore degli altipiani carsici dell’Appennino abruzzese, a 1410 m s.l.m, come un gioiello di alta orificieria nostrana, incontriamo Pescocostanzo, uno dei Borghi più belli d’Italia, e d’Abruzzo.Un borgo di eccezionale bellezza che detiene un patrimonio architettonico civile e religioso CELANO - AQUILA IN DIFFICOLTA' NELLA STRADA CENTRALE DEL PAESE: Un bel esemplare di Aquila è stata notata per la strada provinciale di Celano. Subito allertati i Carabinieri Forestali, che in un primo intervento hanno evidenziato uno satto confiìuzionale del rapace, forse intossicato da un cibo. Solo dopo un paio PAGANICA - DONNA INSEGUITA DA UN GRUPPO DI GIOVANI, SALVA GRAZIE ALL'INTERVENTO DEI CARABINIERI: Una banale passeggiata con il cane si è trasformata in un incubo per una donna di Paganica che si è imbattuta in un gruppo di ragazzi: “Verso le 20 e 40 – racconta sui social – stavo passeggiando con il SULMONA - CONVEGNO PER RICORDARE MALVESTUTO, DELLA BRIGATA MAIELLA: Si svolgerà venerdì 1 marzo alle ore 17.30 nell'aula consiliare del Comune di Sulmona il convegno dedicato alla figura di Gilberto Malvestuto, ufficiale della Brigata Maiella scomparso un anno fa. Al patriota, "punto di riferimento essenziale per la storia dei drammatici CORFINIO - LA PRIMA CAPITALE D'ITALIA: In Abruzzo, in provincia dell’Aquila si trova Corfinio, la città che per un anno fu capitale d’Italia e dove fu coniata la prima moneta della Lega Italica Lo sapevi che la prima capitale d’Italia si trova in Abruzzo, più precisamente a SITI ARCHEOLOGICI ABRUZZESI - CORFINIUM: Corfinium è situata nella Valle Peligna. La città di Corfinium, per la sua marcata propensione all’indipendenza, si scontrò più volte con Roma, tanto che alla fine del conflitto nel 90 a.C. la città vide riconosciuta la cittadinanza romana. In questo NNUJE L’ANTICO SALAME ABRUZZESE: Le nnuje,è un prodotto tipico abruzzese, un salume di antiche origini diffuso in tutta la regione, in particolare nel Teramano. Le nnuje sono una specie di incrocio tra salsiccia e salame, realizzate con trippa e pancetta suina insaccate in un POSTE ITALIANE: ROCCA DI CAMBIO, AL VIA I LAVORI DEL PROGETTO - POLIS- PER L’UFFICIO POSTALE: Redazione-  Poste Italiane comunica che l’ufficio postale di Rocca di Cambio è interessato da interventi di ammodernamento per migliorare la qualità dei servizi e dell’accoglienza. La sede infatti è inserita nell’ambito di “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, il progetto di 8 MARZO: IL LIBRO DI VALENTINA VENTI E LA MOSTRA DI SIMONE D'AMICO A BUGNARA: Redazione-  Venerdì 8 marzo 2024 a partire dalle ore 17.00, il Centro Studi e ricerche "Nino Ruscitti" ospiterà la mostra dell'artista sulmonese Simone D'Amico. A seguire la presentazione del libro di Valentina Venti "Per poi svegliarmi in un quadro" con PESARO CAPITALE ITALIANA DELA CULTURA: Redazione-  Poste Italiane comunica che oggi 26 febbraio 2024, viene emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio naturale e paesaggistico” dedicato alla città d’Italia: Pesaro, Capitale italiana della

L'INVERNO NON ARRIVA:ALLARME SICCITA' IN TUTTA ITALIA

Redazione-Il mese di dicembre ci ha lasciati con il 91% di precipitazioni in meno rispetto alla media, e il mese di gennaio ci ha già catapultati in primavera, con gli stessi millimetri di pioggia che cadono ad agosto. Tutto questo ha prodotto siccità nelle campagne e allarmi smog nelle principali città italiane. Un inverno anomalo e tra i più bollenti degli ultimi 215 anni. E proprio i cosiddetti giorni della merla, che dovrebbero essere i più freddi dell'anno, hanno portato un caldo record per il periodo. Questo è il quadro che ci presenta la Coldiretti, sulla base dei dati Eucea relativi ai primi 20 giorni del mese di gennaio.Sono state adottate misure di contenimento dello smog che fanno svuotare le città dal solito traffico. Le montagne sono prive di neve e i principali laghi italiani sono quasi vuoti. Il livello dei fiumi è pari al livello estivo, i prati sono pieni di fiori e gli alberi da frutto nelle campagne, fioriscono. Preoccupa principalmente l'alto livello di smog, dannoso per la salute, e l'assenza di neve sulle montagne, che di norma garantisce afflussi idrici molto importanti per le coltivazioni e per le raccolte dei mesi primaverili e estivi. La Coldiretti pensa che si debba intervenire subito, rifornendo i laghi di acqua, in modo tale da ridurre la percentuale di una possibile desertificazione dei territori. Se si interviene subito, questi provvedimenti dovrebbero servire almeno ad evitare gravi ripercussioni sull'economia e sull'equilibrio ambientale.In uno scenario del genere, non se la cavano neanche i fiumi italiani. I livelli idrometrici del Po, sono gli stessi dei mesi estivi. Dalla rilevazione effettuata a Pontelagoscuro, emerge che il livello dell'acqua è di circa 2 metri più basso rispetto al livello dell'acqua rilevato lo stesso periodo dello scorso anno. I laghi sono ai minimi storici. Il lago Maggiore è pieno solo al 17% della sua capacità, il lago di Garda al 33% e il lago di Como è sceso addirittura al 12%.

Ultima modifica ilDomenica, 31 Gennaio 2016 16:00

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.