BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
POZZUOLI - DOPO LA FORTE SCOSSA DI TERREMOTO IN SERATA IM MIGLIAIA IN STRADA PER LA NOTTE: In serata una forte scossa, di 4.4, ha veramente messo paira alla popolazione di Pozzuoli. In Milgiaia in strada, con la paura che si evidenziava senza chiedere nulla, molte le scene di ansia ed isterismo, causato da uno sciame sismico ULTIM'ORA CAMPLI FLEGREI - IN SERATA FORTE SCOSSA DI TERREMOTO 4.4, LA PIU' FORTE DEGLI ULTIMI QUARANTA ANNI: Non si placa la sciame sismico nella zona dei Campli Flegrei, ed in serata una delle scosse piu' forti. Ai Campi Flegrei è in corso uno sciame sismico, non ancora concluso, che ha fatto registrare oltre 20 terremoti nell'arco di CARSOLI - SI E' CONCLUSO IL PROGETTO DELLA CRI " DIARIO DELLA GENTILEZZA ": A Dicembre la CRI di Carsoli, aveva attuato il progetto DIARIO DELLA GENTILEZZA, consegnando dei Diari, in cui i ragazzi della 3 elementare delle scuole di Carsoli, Oricola, Pereto e Rocca di Botte avrebbero dovuto scrivere ogni giorno un gesto TAGLIACOZZO - SCIENZIATI DA TUTTO IL MONDO PER IL CONVEGNO INTERNAZIONALE SULL'EPILESSIA: Oltre sessanta persone tra medici, scienziati e ricercatori nel campo della neurologia sono a convegno da oggi, lunedì 20 maggio, fino al prossimo sabato 25, a Tagliacozzo. “International residential course on drug resistant epilepsies” è il nome di questo importante evento SARDEGNA IN TAVOLA - LASAGNA DI PANE CARASAU: Le lasagne di pane carasau sono un primo piatto ricco e gustoso, che ben si presta ad essere servito anche come piatto unico. Le lasagne di pane carasau sono una ricetta davvero originale: scoprirete che le classiche lasagne di pasta possono CARSOLI - LA ISON VOLLEY VINCE IL CAMPIONATO FEMMINILE DI PALLAVOLO: Un grande traguardo per le ragazze del Presidente Cimei, ed un garnde encomio per tutta la popolazione. La Ison Volley Carsoli vince il campionato di II Divisione Femminile del C.T. di Roma e passa in Prima Divisione. Un grande gruppo, TUFO DI CARSOLI - L'INTONACO ICONA DEL PAESE, STORIA DEL MAESTRO ALBERTO MANZI: Per chi non lo conoscesse Alberto Manzi è stato, negli anni cinquanta, un famoso maestro che nei primi anni della televisione, attraverso un famoso programma “Non è mai troppo tardi” insegnò a molti adulti, reduci dalla guerra e in gran TRASACCO - ERA IL 6 MAGGIO DEL 1976 SOTTO LE MACERIE RIMASE L'ALPINO PASQUALE PROBBO: In un attimo la terra tremo', era il 6 Maggio del 1976, ed un terremoto di magnnitudo 6.4 mise in ginocchio il Friuli. 965 morti e 2200 feriti, questo il bilancio catastrofico del terremoto. A pagare un pesante contributo, anche IL MIRACOLO DI SANTA RESTITUTA A LACCO AMENO AD ISCHIA: I miracoli di Santa Restituta sono testimoniati dai numerosi ex voto custoditi nella chiesa dedicata alla Santa, di cui oggi il popolo di Lacco Ameno e di tutta l’isola festeggia la ricorrenza. Infatti nel Santuario di Santa Restituta esiste una LANCIANO - EVENTO DI RISALTO CON LA FIERA DEL CALCIO: L'assessore allo Sport, Mario Quaglieri, l'assessore al Lavoro ed alle Attività Produttive, Tiziana Magnacca, ed il Sottosegretario con delega a Turismo e Programmazione, Daniele D'Amario, sono intervenuti, questa mattina, a Lanciano, al polo fieristico, in rappresentanza del Governo regionale, alla

VOUCHER ASILI NIDO E BABY SITTER : ECCO LA PROCEDURA PER L'ISTANZA

Redazione-L’INPS con un comunicato stampa del 1° febbraio 2016 ha annunciato la pubblicazione sul proprio sito delle istruzioni per l’erogazione dei contributi economici per il servizio di baby-sitting o per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia. Tutte le madri lavoratrici che siano dipendenti del settore pubblico o privato; parasubordinate o libere professioniste iscritte alla gestione separata Inps possono quindi fare domanda di accesso a tale contributo economico, utilizzabile come alternativa al congedo parentale. E' necessario però che quest'ultime non abiano usufruito della maternità facoltativa.

 

Restano per il momento escluse dal bonus le lavoratrici autonome e le imprenditrici poiché bisogna attendere un decreto interministeriale ad hoc che disciplinerà le modalità di accesso. Il fondo da cui si attinge per finanziare tale contributo economico o bonus è dotato di 20 milioni di euro per tutto il 2016.

Quali sono i termini per presentare la domanda e le modalità?

 

La domanda può essere inviata a partire dal 1 febbraio e fino al 31 dicembre o, comunque, fino ad esaurimento dello stanziamento previsto dalla legge di Stabilità 2016. La domanda va presentata all’INPS attraverso i servizi telematici, accessibili tramite PIN. Bisogna andare nella sezione relativa ai Servizi per il cittadino, autenticarsi con il PIN e cliccare alla sezione Voucher o contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia. E’ inoltre possibile recarsi presso un Caf o un patronato, anche perché, dopo i dati anagrafici, viene richiesta anche la dichiarazione Isee. Nella domanda, la lavoratrice madre deve indicare innanzitutto i propri dati personali, quelli del minore per cui si richiede il beneficio, i periodi di congedo parentale e l’indirizzo mail o la PEC. L’Inps infatti comunica l’accoglimento della domanda o meno proprio attraverso l’invio di una email alla propria casella di posta elettronica . L’INPS provvede ad erogare il bonus seguendo l’ordine di presentazione delle domande, nei limiti delle risorse economiche disponibili.

Cosa bisogna sapere sul bonus o contributo economico?

 

E bene ricordare che il bonus è stato introdotto in via sperimentale dalla Legge Fornero dal 2013 al 2015. Nel 2014 Il bonus riscosse successo ed infatti le domande per ottenerlo raddoppiarono rispetto al 2013. Nel 2015 il fondo messo a disposizione per il bonus fu prosciugato già prima di Natale. Il Ministero del Lavoro quindi ha deciso di replicare tale esperimento anche quest’anno. Le modalità di accesso però sono cambiate e per fare la richiesta personalmente è necessario appunto avere il Pin dispositivo. Il bonus ammonta a un massimo di 600 euro al mese. E’ possibile richiederlo per 6 mesi. Qualora la madre però svolga un lavoro part-time, l’importo di 600 euro viene ridotto proporzionalmente all’orario di lavoro. L’agevolazione fiscale è fruibile anche se si hanno più figli. Le modalità di erogazione del bonus cambiano a seconda del contributo prescelto. Se ad esempio s’intende utilizzare il bonus per pagare la retta dell’asilo nido, dato che il bambino è stato iscritto presso una struttura prescelta, sarà l’INPS stessa a provvedere a pagare la struttura accreditata. I buoni lavoro per il pagamento del servizio babysitter invece devono essere ritirati dalla madre lavoratrice presso la sede Inps territoriale e valgono 10 euro.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.