BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AVEZZANO: D’AMICO INCONTRA L'ORDINE DEGLI AVVOCATI NEL TRIBUNALE MARSICANO - PRONTI A IMPEGNARCI PER SOSTENERE I PRESIDI DI GIUSTIZIA: Redazione-  “Ho accettato con piacere l’invito del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Avezzano, Roberto Di Pietro, per discutere della salvaguardia dei quattro tribunali sub provinciali di Avezzano, Sulmona, Lanciano e Vasto. Il tema è di centrale importanza per la nostra MARIO MATTIUZZI DONA UN’OPERA DI SUO PADRE ERNESTO A FONDAZIONE CASSAMARCA: Redazione-  Dopo le donazioni di opere d’arte di Mons. Bortolan e, nell’ultimo anno, quelle dei pittori Dino Gavagnin, Narci Simion ed Alexander Kanevsky, la Fondazione Cassamarca ha ricevuto oggi un’opera del maestro Ernesto Mattiuzzi (1900-1980). Il quadro, intitolato Ritratto di Gentiluomo POSTE ITALIANE: SANTA RUFINA, RIAPRE L’UFFICIO POSTALE DI VIA DON MARIO D'AQUILIO CON I NUOVI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE: Gli interventi fanno parte delle più ampie iniziative e degli investimenti orientati al rispetto dell’ambiente per migliorare la qualità dell’accoglienza e della fruizione delle sedi aziendali, contenere i consumi energetici e ridurre l’impatto ambientale attraverso l’abbattimento delle emissioni di anidride L'EVOLUZIONE PARTE DAL - LABORATORIO DI STORYTELLING- DI ALPHAVILLE – NONSOLOCINEMA: In partenza un nuovo laboratorio per il Cepell Francavilla al Mare rivolto ai docenti Redazione-  E' con il "Laboratorio di Storytelling" a cura di Alphaville - nonsolocinema che si prosegue con "Libridine", progetto vincitore del bando a Francavilla al Mare (CH), PATTINAGGIO CORSA | A PESCARA SECONDO WEEKEND DI GARE PER GLI INDOOR 2024: Sabato e domenica spazio alle giovani promesse delle categorie Ragazzi   Redazione-  Pattinaggio Corsa nuovamente protagonista a Pescara nel prossimo fine settimana. I 175 metri a curve sopraelevate del Pattinodromo comunale “Ex Gesuiti” tornano ad ospitare il Campionato Italiano Indoor 2024, - UN GIORNO CON… LUCIA PAOLINO- | PER LE STRADE DEL BORGO, UN DOCUFILM LUNGO I PASSI DEI RICORDI: Redazione-  Ha il dolce profumo dell’amore il docufilm “Un giorno con… Lucia Paolino”, realizzato dalla casa editrice Aletti (guarda qui https://www.youtube.com/watch?v=T45KsnsecAc). Sin dai primissimi minuti si percepisce dai versi letti: “Grazie amor mio che ti ho incontrato, perché solo tu BAD BLUES QUARTET | IT’S BEEN TOO LONG FEAT. MIKE ZITO: Redazione- Da venerdì 23 febbraio 2024 sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming digitale “It’s Been Too Long” (Overdub Recordings), il nuovo singolo dei Bad Blues Quartet feat. Mike Zito.“It’s Been Too Long” è un ALLERTA ABRUZZO - L'ATTENTATORE DI BRUXELLES, DI OTTOBRE, AVEVA CONTATTI IN ABRUZZO: Redazione-  Il 16 ottobre 2023, il tunisino Abdessalem Lassoued fece fuoco sulla folla provocando due vittime e numerosi feriti. Quel giorno, due cittadini svedesi persero la vita, erano a Bruxelles per assistere alla partita Belgio-Svezia. Lo stesso attentatore morì, sotto ABRUZZO - ARRIVA IL NUMERO UNICO DELL'EMERGENZA .....112: Redazione-  Il numero unico per le emergenze negli Stati Uniti (911) è uno dei più utilizzati dai cittadini. In Italia è stato introdotto da qualche anno (NUE112), ma non è in funzione in tutte le regioni. La giornata odierna, mercoledì INFOGARDEN - LE DEA DELL'ARIA, IL MONDO DELLE TILLANDSIA: Redazione-  La tillandsia è una pianta della famiglia delle Bromeliacee che comprende numerose specie. Questa pianta è davvero unica nel suo genere ed è molto probabile che non ne abbiate mai viste di simili: infatti, è una pianta che lavora

AI GIOVEDI' DELLA CULTURA SI PARLA DI RUSSIA E UCRAINA

Andrea Franco Andrea Franco

Redazione- Proseguono anche nel 2023 i “Giovedì della cultura” della Fondazione Cassamarca, appuntamenti settimanali ospitati, alle ore 18, a Casa dei Carraresi.

L’appuntamento del 9 febbraio sarà dedicato al tema:

Popoli fratelli o nemici irriducibili? Alle origini della storia russa e ucraina

                                     

                                        

Relatore è Andrea Franco, Docente di Storia dell’Europa Orientale presso                                           l’Università di Macerata

 

Il tema

La lezione intende prendere in considerazione la storia dei Paesi slavi-orientali, a partire dalle origini. Verrà illustrata la relazione fra gli Slavi e le altre popolazioni indoeuropee; si renderà conto delle migrazioni che, a partire dal V-VI secolo, permisero alle popolazioni slave di irradiarsi dall’originario nucleo di insediamento collocato presso le paludi di Pripjat´ verso i comparti dell’Europa centrale e Sud-orientale. Verrà descritta poi la differenziazione interna verso cui le tribù slave tesero, al fine di porre in evidenza l’oggetto stesso della lezione: le popolazioni slave-orientali, progenitrici delle odierne nazionalità bielorussa, russa e ucraina.

Gli Slavi-orientali si diedero una organizzazione statuale di tipo federale, la cui principale sede di potere era collocata in Kiev/Kyïv, a cui fu attribuito il nome di Rus´, di probabile origine finnica. Ci si soffermerà soprattutto sull’anno di grazia 988, allorquando il Gran Principe Vladimiro decise di abbandonare l’antica religione proto-slava e, al fine di “modernizzare“ il Paese, di accogliere il cristianesimo, introducendo la Rus´ nell’ecumene europeo.

A questi avvenimenti seguirono la crisi di Kiev, resa fragile dalle guerre intestine, e che fu distrutta dai Tataro-Mongoli nel 1240, e l’emersione, quasi contemporanea, di Mosca, la “città-parvenue“, che avrebbe poi preteso di svolgere un’opera di “recconquista all’interno della Rus´ - caduta nelle mani dei rivali orientali e occidentali – nel nome e per conto della capitale originaria.

Tuttavia, la narrazione di queste vicende, da un secolo a questa parte - ma con una maggiore accentuazione negli ultimi 20 anni -, si è molto differenziata: da un lato, vi è la riscostruzione che fu portata avanti dal successivo potere moscovita, di matrice imperial-granderussa; dall’altro, quella più tardiva, ucraina, che avanza pretese esclusive e mono-nazionali.

Andrea Franco è trevigiano Ha studiato presso il Liceo Classico “A. Canova” di Treviso, per poi laurearsi cum laude in Storia presso l’Università “Ca’ Foscari”, nella materia di “Storia dei Paesi Slavi”, con una tesi sulla “questione nazionale ucraina” nell’Ottocento e sull’interpretazione che ne diede lo storico Kostomarov. Ha poi svolto il Dottorato di Ricerca presso l’Università di Udine.

Dopo aver lavorato come traduttore dal russo, ha insegnato russo, storia e filosofia.

Dal 2016 è docente a contratto in “Storia dell’Europa Orientale” presso l’Università di Macerata e nel 2021/22 ha tenuto un corso anche presso l’Università di Padova.

Annovera al suo attivo oltre 50 pubblicazioni, collocate in riviste scientifiche (aree disciplinati di Storia Contemporanea e Slavistica), e la monografia “Le due nazionalità della Rus´. Il pensiero di Kostomarov nel dibattito ottocentesco sull’identità ucraina“ (Aracne, 2016).

I Giovedì della cultura

Iniziati nel 2019, gli appuntamenti settimanali sono stati sino ad oggi 112 e hanno riguardato una molteplicità di temi: arte, storia, geografia, filosofia, diritto, religione, fotografia, letteratura, moda, cucina, sport, fumetti, cucina, ecc.

Anche in questa stagione sarà possibile seguire le conferenze in diretta streaming collegandosi alla pagina Facebook della Fondazione Cassamarca oppure rivederle sul canale YouTube di Fondazione Cassamarca accedendo direttamente dal nostro sito: www.fondazionecassamarca.it.

L’appuntamento per ciascuna è alle ore 18 a Casa dei Carraresi.

Il progetto è sostenuto dalla società Carlo Alberto Srl.

I prossimi appuntamenti saranno:

16 febbraio                             Il grido di Andromaca. Voci di donne contro la guerra.

                                               Alberto Camerotto, docente nell’Università Ca’ Foscari di Venezia

23 febbraio                             Il “rabdomante” degli affreschi. Scoperte, salvataggi e restauri di Mario Botter

                                               Natalina Botter

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.