BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ISOLA DEL GRAN SASSO - ARRIVA LA PRIMA EDIZIONE DELLA PIZZA CON PORCHETTA: Ad ISOLA DEL GRAN SASSO, arriva dal 20 al 23 Giugno la 1a edizione della SAGRA DELLA PIZZA CON PORCHETTA. IL 20 Giugno presso il parcheggio Terminal Bus San Gabriele, ci sarà 883 tribute band Live, il 21 Giugno REGINA, MONTESILVANO - MUORE GIOVANE MADRE DI 42 ANNI, LASCIA DUE GEMELLE DI DI OTTO ANNI: Grave lutto a mONTESILVANO, un intera citta' in lutto. Un grave malattia porta via LOREDANA D'ONOFRIO, di 42 anni, madre di due gemelle di otto anni. La donna era molto conosciuta, in città, perchè era titolare di una nota agenzia TAGLIACOZZO - FERMENTO PER IL PRIMO RADUNO ALPINI TERZA E QUARTA ZONA: Un paese in fermento, vanno avanti i preparativi per il 1 RADUNO ALPINI DELLA TERZA E QUARTA ZONE. Un’occasione unica, nella quale l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Giovagnorio conferirà la Cittadinanza Onoraria al IX Reggimento Alpini, in seduta di TAGLIACOZZO - AL PALAZZO DUCALE LA MOSTRA " CONTEMPORANEA 24 " DI CESARE BIASINI SELVAGGI: Nel cuore della Marsica, un’esposizione sugli scenari della pittura internazionale, un focus sui giovani artisti abruzzesi e la mostra dei finalisti di Contemporanea Prize 2024 Dal 3 agosto al 10 settembre 2024 si terrà a Tagliacozzo l’undicesima edizione di Contemporanea, manifestazione SAN GABRIELE DELL’ADDOLORATA – IL MIRACOLO DI LORELLA: Nel giugno 1975 il Santo opera uno dei suoi miracoli più strepitosi. Si tratta della guarigione istantanea di Lorella Colangelo, una bambina di Montesilvano (PE), che così alcuni anni dopo racconta il prodigio. Fin dalla prima elementare ho cominciato a sentirmi L'AQUILA - LA RICOSTRUZIONE QUINDICI ANNI DOPO, IN UNA MOSTRA ITINERANTE: Una mostra itinerante, fotografica e video, sullo stato della ricostruzione nel Comune dell'Aquila e nei Comuni del cratere sismico organizzata dalla Regione Abruzzo, in collaborazione con gli Uffici Speciali per la Ricostruzione (USRA e USRC). La mostra, intitolata "2009-2024: Quindici anni TERAMO - DISTRETTO TESSILE E MODA VAL VIBRATA ECCELLENZA REGIONALE: "Ho avuto modo di constatare la qualità dell'artigianato made in Abruzzo, attraverso le aziende che costituiscono il Consorzio eccellenze artigiane Atea, apprezzandone la capacità imprenditoriale e il contributo che queste aziende danno al Pil regionale e all'export". Lo ha detto ABRUZZO TURISMO - D'ADDARIO " LA REGIONE CONSOLIDA IL RAPPORTO CON I TOUR OPERETOR TEDESCHI ": Si consolida il rapporto di promozione turistica tra la Regione Abruzzo e i tour operatori tedeschi. Presentato questa mattina a Pescara, nella sede della Regione Abruzzo, in Piazza Unione, un nuovo progetto di promozione turistica, dopo "L'Educational Tour" che si TERAMO - SANT'ANGELO " AUGURI AL NUOVO RETTORE DELL'ATENEO ": "I migliori auguri di un lavoro proficuo e di una esperienza professionale densa di soddisfazioni", sono stati espressi dall'assessore regionale alla Ricerca Universitaria, Roberto Santangelo, al neo rettore dell'Università di Teramo, Christian Corsi, eletto nella serata di ieri dal corpo ROCCA DI BOTTE - MAXI SCHERMO IN PIAZZA PER GLI EUROPEI DI CALCIO, ORGANIZZATO DALLA PRO-LOCO: Redazione-  Una splendita iniziativa della PRO LOCO di Rocca di Botte, un maxi schermo in piazza, per seguire gli Europei, la nazionale di calcio. ⚽️?In occasione degli Europei 2024, la Pro Loco di Rocca di Botte vi aspetta per tifare

ANTONIO INGROIA| ULTIME NOTIZIE

In evidenza Antonio Ingroia Antonio Ingroia

Redazione- chiediamo oggi al Sig. Francesco Macri’ esperto in Security e collaboratore di Antonio Ingroia, la Sua opinione riguardo la vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ ex Pubblico Ministero:<<

Vi rispondo molto volentieri, anche se non mi piace normalmente entrare direttamente nei fatti di cronaca e di attualità, poiché ritengo saggio aspettare sempre che le cose si raffreddino, visto che nel parlare a caldo, troppo spesso si rischia di dire delle stupidaggini; però questa volta stiamo vivendo una situazione che ha generato in me una serie di considerazioni che ho piacere di condividere. Ovviamente ho piacere di condividere, poiche’ sono considerazioni che riguardano nella fattispecie un tema di cui mi occupo come si suol dire da una vita. Il tema, come potete immaginare, e’ quello legato alla Criminalita’ Organizzata e al fenomeno mafioso in generale, che indirettamente si interfaccia a pieno titolo alle vicende legate al mio amico Antonio. Come ho già avuto modo di commentare in altre testate, e al di là di questo specifico episodio che vede l’ Avv. Ingroia protagonista di una vicenda a dir poco grottesca, vorrei condividere questa mia analisi basata su fatti e vicende che hanno visto l’ ex PM protagonista in questi ultimi anni. Partirei subito da una considerazione, la più importante a mio giudizio, ovvero la madre di tutte le inchieste giudiziarie sulle quali Ingroia e’ stato protagonista presso il tribunale di Palermo: La Trattativa Stato Mafia. Diciamocelo pure chiaramente, questa inchiesta, che vide appunto quale attore principale il Giudice Ingroia, ha drammaticamente gettato una macchia indelebile sulla politica italiana, complice, sentenze alla mano, di una scellerata trattativa fra Cosa Nostra siciliana e alcuni settori politici istituzionali nazionali. E, da questa torbida ed inquietante inchiesta, che si aggiunge ai tanti misteri italiani, di certo Antonio Ingroia e’ la massima espressione o meglio ancora, la vittima sacrificale da crocifiggere quale unico protagonista che cerco’ con grande spirito di servizio, far emergere quella sacrosanta verita’ che troppe vittime da anni rivendicano. Inchiesta che, come tutti sapete, porto’ alla sbarra innumerevoli criminali e soggetti istituzionali, ma quando, per puro caso, si giunse a mettere mano su alcune intercettazioni che riguardavano anche l’ ex capo dello stato Giorgio Napolitano, tutto si blocco’ con la relativa archiviazione. E la vera sentenza finale, fu che da quel momento per il povero PM Ingroia inizio’ a mio giudizio, il vero calvario professionale e umano, con tante inqualificabili vicende che preferisco neanche farne citazione, un vero e proprio monitoraggio costante sulla sua vita personale, da parte di quei Media, al soldo dei potenti editori, con il compito specifico di monitorare ogni mossa, ogni respiro del povero magistrato, una sorta di vero e proprio grande fratello con il fine di distruggere quell’ uomo che si era contrapposto ai poteri occulti dello Stato. Con Falcone e Borsellino fu usato il tritolo, con Ingroia, per ovvie ragioni di opportunità, decisero’ di usare il manganello mediatico, strumento meno rumoroso ma altrettanto efficace e devastante, che finisce ugualmente per distruggere una vita umana senza far scorrere una goccia di sangue. Ed è questa la strategia che si stà sicuramente adottando oggi per Antonio Ingroia, come per altri fedeli servitori delle Stato, come ad esempio Nino di Matteo, sempre al centro di baruffe mediatiche volte a denigrare e distruggere la figura professionale del bersaglio mobile. Termino anche stavolta con una celebre frase di Giovanni Falcone: “ la mafia non e’ affatto invincibile, e’ un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avra’ pure una fine”. Da quanto mi sembra, la fine e’ ancora troppo lontana!>>.

Ultima modifica ilSabato, 14 Novembre 2020 22:30

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.