BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
MOVETE| IL PROGETTO RFI DEVASTA IL TERRITORIO E TAGLIA FUORI L'AQUILA: Redazione- Dopo l'iniziale euforia, seguita alla presentazione ufficiale avvenuta a Roma il 7.Ottobre presso il Ministero delle Infrastrutture del progetto relativo alla linea veloce Roma-Pescara, come promesso all'atto della sua costituzione, il MoVeTe-Abruzzo ha iniziato ad esercitare la necessaria funzione CAMBIAMO CULTURA| INSIEME PER DIRE NO ALLA VIOLENZA DI GENERE: Redazione- Il 25 novembre 2020 ricorre la 21ma Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In questo momento storico così complesso, in cui stiamo facendo i conti con la pandemia causata dal Covid-19, anche quello della violenza sulle JO CONTI| SOY SOLO JO: Redazione- Dal 30 ottobre torna Jo Conti e lo fa in grande stile con il suo nuovo lavoro. Cinque canzoni che confessano l’intimità di un ragazzo che per la prima volta sceglie di mettere a nudo tutte le sue fragilità ROMAGAU| GALLERIE URBANE: Redazione- Il museo a cielo aperto di Roma diventa sempre più sostenibile e contemporaneo. Il progetto “La Città Ideale” già artefice dello storytelling urbano “I Nasoni raccontano”, “Shakespeare negli ATER” e “Classici al Mercato” si concentra sull’ambiente per sensibilizzare Roma DI GIROLAMO| TORNANO GLI AIUTI ALIMENTARI PER CHI HA PIÙ BISOGNO: Redazione- È entrato in vigore oggi il Decreto Ristori Ter, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, che stanzia ulteriori 1,95 miliardi di euro per l’emergenza Covid. Tra le misure previste, il Decreto ha individuato ulteriori 400 milioni da erogare ai Comuni DI GIROLAMO, GRIPPA| SODDISFAZIONE NOMINA COMMISSARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA A25-A25: Redazione- “Siamo liete e soddisfatte dell’ufficialità della nomina a Commissario Straordinario per la messa in sicurezza dell’autostrada A24-A25 all'ingegnere e nostro corregionale Maurizio Gentile.Il rilancio economico del Paese passa necessariamente per lo sblocco dei tanti cantieri fermi sul territorio italiano ANGELO MANTONAVELLI| MOSTRA RETROSPETTIVA: Redazione- Programmata per il 24 novembre coincidente con il Centenario della nascita a Trevenzuolo nel veronese, l'inaugurazione della retrospettiva dedicata all'artista veneto Angiolo Mantovanelli scomparso a L'Aquila nel 1981, sarà visitabile alla One Gallery - ubicata nel pieno centro storico L'AQUILA - DA OGGI L'ACCREDITO DELLE PENSIONI NELLA PROVINCIA: Redazione- Poste Italiane comunica che in provincia dell’Aquila le pensioni del mese di dicembre, comprensive di tredicesima, verranno accreditate a partire da mercoledì 25 novembre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution.I METEO - SETTIMANA CON SOLE TIMIDO E TEMPERATURE FREDDE, NEL WEEKEND ARRIVA LA PIOGGIA: Redazione- Dopo l’affondo artico che ha interessato il Lazio e l’Abruzzo nel week end scorso, l’avvio della settimana dovrebbe vedere una momentanea rimonta dell’anticiclone, che incontrerà umide perturbazioni nordatlantiche e aria più fredda di natura continentale.Fino a giovedì temperature fredde, VATICANO - DA DOMENICA 29 CAMBIANO PADRE NOSTRO E GLORIA, LE MODIFICHE DEL MESSALE: Da domenica 29 novembre, prima domenica d'Avvento secondo il calendario liturgico, cambiano Padre Nostro e Gloria. Una piccola rivoluzione durante la celebrazione liturgica a cui dovranno abituarsi i fedeli, con la terza edizione del Messale che sostituisce la precedente del 1983,

ANTONIO INGROIA| ULTIME NOTIZIE

In evidenza Antonio Ingroia Antonio Ingroia

Redazione- chiediamo oggi al Sig. Francesco Macri’ esperto in Security e collaboratore di Antonio Ingroia, la Sua opinione riguardo la vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ ex Pubblico Ministero:<<

Vi rispondo molto volentieri, anche se non mi piace normalmente entrare direttamente nei fatti di cronaca e di attualità, poiché ritengo saggio aspettare sempre che le cose si raffreddino, visto che nel parlare a caldo, troppo spesso si rischia di dire delle stupidaggini; però questa volta stiamo vivendo una situazione che ha generato in me una serie di considerazioni che ho piacere di condividere. Ovviamente ho piacere di condividere, poiche’ sono considerazioni che riguardano nella fattispecie un tema di cui mi occupo come si suol dire da una vita. Il tema, come potete immaginare, e’ quello legato alla Criminalita’ Organizzata e al fenomeno mafioso in generale, che indirettamente si interfaccia a pieno titolo alle vicende legate al mio amico Antonio. Come ho già avuto modo di commentare in altre testate, e al di là di questo specifico episodio che vede l’ Avv. Ingroia protagonista di una vicenda a dir poco grottesca, vorrei condividere questa mia analisi basata su fatti e vicende che hanno visto l’ ex PM protagonista in questi ultimi anni. Partirei subito da una considerazione, la più importante a mio giudizio, ovvero la madre di tutte le inchieste giudiziarie sulle quali Ingroia e’ stato protagonista presso il tribunale di Palermo: La Trattativa Stato Mafia. Diciamocelo pure chiaramente, questa inchiesta, che vide appunto quale attore principale il Giudice Ingroia, ha drammaticamente gettato una macchia indelebile sulla politica italiana, complice, sentenze alla mano, di una scellerata trattativa fra Cosa Nostra siciliana e alcuni settori politici istituzionali nazionali. E, da questa torbida ed inquietante inchiesta, che si aggiunge ai tanti misteri italiani, di certo Antonio Ingroia e’ la massima espressione o meglio ancora, la vittima sacrificale da crocifiggere quale unico protagonista che cerco’ con grande spirito di servizio, far emergere quella sacrosanta verita’ che troppe vittime da anni rivendicano. Inchiesta che, come tutti sapete, porto’ alla sbarra innumerevoli criminali e soggetti istituzionali, ma quando, per puro caso, si giunse a mettere mano su alcune intercettazioni che riguardavano anche l’ ex capo dello stato Giorgio Napolitano, tutto si blocco’ con la relativa archiviazione. E la vera sentenza finale, fu che da quel momento per il povero PM Ingroia inizio’ a mio giudizio, il vero calvario professionale e umano, con tante inqualificabili vicende che preferisco neanche farne citazione, un vero e proprio monitoraggio costante sulla sua vita personale, da parte di quei Media, al soldo dei potenti editori, con il compito specifico di monitorare ogni mossa, ogni respiro del povero magistrato, una sorta di vero e proprio grande fratello con il fine di distruggere quell’ uomo che si era contrapposto ai poteri occulti dello Stato. Con Falcone e Borsellino fu usato il tritolo, con Ingroia, per ovvie ragioni di opportunità, decisero’ di usare il manganello mediatico, strumento meno rumoroso ma altrettanto efficace e devastante, che finisce ugualmente per distruggere una vita umana senza far scorrere una goccia di sangue. Ed è questa la strategia che si stà sicuramente adottando oggi per Antonio Ingroia, come per altri fedeli servitori delle Stato, come ad esempio Nino di Matteo, sempre al centro di baruffe mediatiche volte a denigrare e distruggere la figura professionale del bersaglio mobile. Termino anche stavolta con una celebre frase di Giovanni Falcone: “ la mafia non e’ affatto invincibile, e’ un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avra’ pure una fine”. Da quanto mi sembra, la fine e’ ancora troppo lontana!>>.

Ultima modifica ilSabato, 14 Novembre 2020 22:30

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.