BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ATTACCO TERRRORISTICO A NIZZA| IL TUNISINO AUTORE DELLA STRAGE ERA STATO ESPULSO DALL'ITALIA: Redazione- L’autore dell’attentato di Nizza si chiama Brahim Aoussaoui, cittadino tunisino di 21 anni. Aoussaoui era arrivato a Lampedusa lo scorso 20 settembre. Quel giorno arrivarono sull’isola siciliana una ventina di barconi con a bordo soprattutto tunisini, tra cui il SEN. DI GIROLAMO| LA FERROVIA VELOCE ROMA-PESCARA SARA' UN'OPERA UTILE: Redazione- Ribadisco quanto già detto alla presentazione del progetto di prefattibilità del potenziamento della linea ferroviaria Pescara-Roma ed il conseguente corridoio trasversale per persone e merci.Una visione ecologica richiede di agire da subito per decongestionare i grandi centri urbani dove MARINELLI| GOVERNO E MAGGIORANZA REGIONALI INADEGUATI: Redazione- Mentre la maggioranza che governa la Regione Abruzzo si occupa di aumentare gli stipendi ai dirigenti e di regolare i conti interni dopo le sconfitte elettorali, confezionando un vero e proprio rimpasto in perfetto stile e in piena pandemia, FESTIVAL DELLA DIPLOMAZIA| IL FUTURO POST COVID: Redazione- La pandemia di Covid-19 ha cambiato radicalmente le vite dei cittadini di tutto il mondo e ha reso urgente la gestione condivisa dell’emergenza. Con i Paesi occidentali e in particolare europei alle prese con la seconda ondata, la “ricostruzione” LUCO DEI MARSI| MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO A RISCHIO IDROGEOLOGICO: Redazione-Salvaguardia del territorio, a Luco dei Marsi circa 200mila euro per la progettazione di messa in sicurezza delle aree a rischio idrogeologico.Proseguono a pieno ritmo i lavori dell'Amministrazione luchese, che incassa l'assegnazione dei fondi per la progettazione definitiva ed esecutiva MARCO CIGNOLI| LA MIA MERCEDES: Redazione- Da martedì 27 ottobre arriva in radio e in digitale il remix de “LA MIA MERCEDES” (Jab Media), il nuovo singolo di MARCO CIGNOLI, realizzato dal Dj spagnolo GAGO.«L'incontro con Marco Cignoli nasce per puro caso grazie al web. EUGENIA SERAFINI| OMAGGIO ALL'ORIENTE: Redazione- Presso il Circolo degli Esteri di Roma (Via dell’Acqua Acetosa 42), fondato nel 1936 con finalità di rappresentanza del Ministero degli Affari Esteri, è stata inaugurata venerdì 16 ottobre 2020, alle ore 18, la mostra personale dal titolo “Sguardo a Oriente” di Eugenia Serafini, AVEZZANO| L’UFFICIO POSTALE DI VIA MARCONI RIPRISTINA L’APERTURA POMERIDIANA: Redazione- Poste Italiane comunica che da oggi, martedì 27 ottobre, in concomitanza con il primo giorno di pagamento delle pensioni di novembre, l’ufficio postale di Avezzano 2 (via Marconi) tonerà disponibile con orario continuato dal lunedì al venerdì, dalle 8.20 MICHELE FINA| L'IDENTITA' DELL'APPENNINO: Redazione- L’identità e le prospettive dell’Appennino nel trentesimo appuntamento di “Un libro, il dialogo, la politica”, la rubrica in diretta Facebook di Michele Fina che ha dialogato con Piero Lacorazza (Fondazione Appennino) e Giuseppe Lupo, autore assieme a Raffaele Nigro PESCARA - IN CENTINAIA IN PIAZZA CONTRO NUOVO DPCM: Redazione- Centinaia dono state le persona riverdate in piazza, e nelle starde limitrofi, a Pescara per protestare contro le chiusure imposte dal Dpcm Conte: c'erano baristi, ristoratori, titolari di palestre, operatori di centri scommesse e sale bingo e rappresentanti di

WALTER D'ALESSANDRO DELLA SMC DI CARSOLI:"MI AUGURO CHE I GIOVANI VADANO A VOTARE IN MASSA"

Carsoli-Riceviamo e volentieri pubblichiamo alcune riflessioni sulla Situazione Politica di Carsoli fatte da Walter D'Alessandro della SMC ITALIA :<<

Fra pochi giorni i cittadini di Carsoli e delle Frazioni saranno chiamati ad una nuova tornata elettorale.

Quanti diserteranno stanchi di sentirsi raccontare le solite promesse che poi vengono abbandonate nel corso del mandato adducendo le ragioni più fantasiose? Ciò si è verificato sia quando non esistevano i finanziamenti pubblici, ma ancora di più quando il CIPE, tramite la Regione, concesse le risorse necessarie per realizzare le infrastrutture dell’area industriale. Opere mai realizzate o realizzate dalle amministrazioni locali senza qualità in modo scadente ed incompleto e comunque non utili al fine per il quale erano state progettate.

Anche l’ultima Giunta aveva un programma ambizioso che includeva l’area industriale con l’obiettivo di ridare “vitalità al nostro territorio”.  Programma mai realizzato ma aggiungendo all’incapacità di realizzazione una nuova aggravante: non si è nemmeno provato ad approcciare l’obiettivo quanto meno cercando di monitorare e capire la realtà industriale esistente.

Non si è cercato minimamente di attivare nuove sinergie e di rinsaldare quelle già in essere, non si è guardato assolutamente a rafforzare la connessione con le università abruzzesi e in particolare quella dell’Aquila, in un rapporto scuola-formazione-lavoro né tanto meno a stimolare nuove politiche industriali sul territorio da coniugare con attività di attrazione di imprese. Non si sono praticate politiche di defiscalizzazione da affiancare ad alta formazione ed erogazione di servizi complementari, sociali e alla persona, sia per attrarre nuove imprese che per creare le condizioni idonee ad evitare fughe in altri territori con evidenti fenomeni di deindustrializzazione.

Tale “fulgida” espressione di “sana amministrazione” costretta giocoforza alle dimissioni dopo scarsi due anni dal proprio fallimentare mandato, ora ci riprova con un programma fiume: 15 pagine di buone intenzioni, quasi un libro dei sogni argutamente costruito in modo che possano consentire, in caso di non realizzazione, di potere trovare ogni futile motivazione per giustificare la propria incompetenza, inefficienza ed inefficacia. Fra le tante e troppe azioni promesse c’è anche la proposta di riconoscimento del Distretto Industriale da affidare in gestione alle Istituzioni Comunali e non a “Società create ad hoc”.

Tale erronea affermazione lascia intendere la sprovvedutezza e la assoluta ignoranza legislativa sulla natura dei Distretti e della Legge Nazionale che li regolarizza. La maldestra proposta lascia intendere anche la necessità di creare nuove poltrone e strapuntini per sistemare qualche amico di merenda.

Una cosa è il Distretto Industriale, altro è la Società Consortile Piana Del Cavaliere che ha operato in virtù della Legge 317/91. La Società Consortile costituita nel rispetto della legge ha svolto molte attività per il territorio e le imprese: formazione, convegni, rete WIFI, ecc. Tutto realizzato disponendo solo  di modici  finanziamenti della Provincia e della Regione e la collaborazione gratuita degli Amministratori.

Il Distretto Industriale, scelta forzata ed immaginifica, in quanto non esisteva una filiera completa del settore di riferimento, non ha mai gestito risorse non avendo mai l’ente Regione dotato i distretti di proprie risorse derivate.

Tutti i finanziamenti, e tanti, vennero gestiti dagli Amministratori locali del momento in accordo con i loro Tecnici  senza tenere in nessuna considerazione il Piano Pluriennale predisposto dalla Società

Consortile e sulla base del quale la Regione aveva approvato ed erogato i finanziamenti. Ciò accadde in particolare per il Comune di Carsoli che ha gestito l’ammontare  più consistente realizzando opere scadenti e in alcuni casi, diversamente dal piano, inutili, spacciandole per investimenti strategici (i verbali ufficiali fanno testo).

Dal suo elefantiaco programma quindi possiamo dedurre che Lei intende percorrere la stessa strada dei suoi predecessori!

Io sono convinto che i cittadini di Carsoli e Frazioni ed in particolare i giovani meritano un futuro certo. Ciò non si potrà realizzare promettendo tanto ma, lavorando su pochi e realizzabili obiettivi che guardino al domani e allo sviluppo socio-economico del territorio:

-          Una Scuola seria e efficiente capace di dare solide basi ai giovani e metterli in grado di affrontare un mondo sempre più complesso

-          Un territorio accogliente capace di attrarre e/o mantenere le famiglie che delocalizzano al seguito di Tecnici specializzati chiamati dalle Aziende o perché fuggono dalla grande città

-          Un Parco Tecnologico capace di attrarre nuovi investimenti di Aziende solide che cercano siti ben attrezzati, con un Terziario efficiente e Servizi degni di questo nome.

 

Spero che i cittadini ed in particolare i giovani vadano a votare in massa non perdendosi in mezzo alle tante promesse fatte ma giudicando i singoli candidati ai quali affidare il successo della loro Città.

 

Walter D’Alessandro.>>

 

Ultima modifica ilMartedì, 02 Giugno 2015 21:14

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.